Cede un altro fornitore Usenet

Un altro importante provider che offriva accesso ai newsgroup ha annunciato che non potrà più farlo, non gratuitamente. Un altro segnale di difficoltà per i forum della rete

Roma - "Dal primo aprile 2005 l'uso di News.Individual.NET non sarà più gratuito. Il servizio di news continuerà come servizio a pagamento e costerà 10 euro l'anno". Così nelle scorse ore un noto provider che offriva accesso gratuito a Usenet ha deciso di tirare i remi in barca, associandosi così ad una tendenza che riduce rapidamente i nodi di accesso gratuito ai newsgroup.

Per comprendere l'entità della cosa basti pensare che Individual.NET ha inviato la notizia ai propri 250mila utenti registrati. Un'operazione che, seppure a pagamento, punta comunque a conservare il servizio di accesso, al contrario di quanto deciso recentemente da America Online che, come si ricorderà, ha chiuso l'interfaccia di accesso ai newsgroup.

Individual.NET ha spiegato nel suo messaggio che chi già dispone di un account di accesso dovrà convertirlo in un account a pagamento. E questo perché dal primo aprile, appunto, gli account gratuiti cesseranno di funzionare.
"Sebbene fornisse accesso solo testuale ai gruppi - scrive Slashdot - molti si affidavano ai servizi di Individual.net per prendere parte ad uno dei più vecchi servizi in Internet. In un momento nel quale un news server non rappresenta un guadagno per i provider e la maggiorparte degli utenti nemmeno sanno che esiste questo servizio, questa scelta non è forse come una spina nel fianco di Usenet?".

Sebbene rimangano comunque disponibili servizi di accesso che non sono a pagamento, va detto che anche in Italia non tutti i provider offrono un accesso incondizionato ai gruppi, una situazione che certo contribuisce a non rendere particolarmente popolare un servizio utilissimo ed importante.
TAG: mondo
65 Commenti alla Notizia Cede un altro fornitore Usenet
Ordina
  • ...non conviene proprio un declino di Usenet: quanto dovrebbero spendere in più di assistenza se gli utenti non si aiutassero fra loro sui ng? Certo, ci sono le chat e i forum, ma sono molto meno globali, se ho un problema raro, una ricerca mondiale con usenet mi può aiutare tantissimo, solo con i forum cosa dovrei fare, setacciarne un centinaio, un migliaio? E disperdendo usenet in centinaia o migliaia di forum, c'è anche la possibilità che chi ha un problema non venga a contatto con chi ha la soluzione o la capacità di trovarla, specialmente quando si tratta di conflitti dovuti a specifiche e poco diffuse combinazioni fra hw e/o sw.
    Togliamo Usenet e una grossa fetta di problemi del SW ricadrà sulle spalle di chi lo ha scritto e questo avrà una base di informazioni meno ampia per risolverlo.
    non+autenticato
  • Noi della comunità ci stiamo organizzando per includere "usenet" in quel grande mosaico di salvezza che cresce nel mondo sotto il nome di linux e open source.

    Tutti i siti web commerciali spariranno e finalmente anche punto-informatico si libererà di quei fastidiosi messaggi pubblicitari che offuscano la libertà di scelta e la stessa causa per cui anche PI si batte oramai da anni a denti stretti: l'open source e il rinnovo dell'umanità sotto linux, la fine dell'imperialismo e la morte del capitalismo guidato dal bill gates.

    Una nuova era sta arrivando, il bene trionferà e linux guiderà il nostro spirito Fan Linux.
    non+autenticato
  • chi è il tuo pusher?
    non+autenticato
  • Qualcuno me li saprebbe elencare? A me interessa soprattutto che non venga registrato l'ip di chi posta i messaggi (come invece fa mailgate.org).
    Bruco
    2098

  • - Scritto da: Bruco
    > Qualcuno me li saprebbe elencare? A me
    > interessa soprattutto che non venga
    > registrato l'ip di chi posta i messaggi
    > (come invece fa mailgate.org).

    http://proxychains.sourceforge.net/
    non+autenticato

  • - Scritto da: Bruco
    > Qualcuno me li saprebbe elencare? A me
    > interessa soprattutto che non venga
    > registrato l'ip di chi posta i messaggi
    > (come invece fa mailgate.org).

    Credo ci siano poche soluzioni free, più che altro sono servizi a cui vendi i tuoi dati, niente di chiaro. Secondo me ti conviene chiedere all'università di Berlino se viene registrato il tuo IP, comunque richiede una email vera pubblicata insieme ai post, quindi sei rintracciabile in una qualche misura. Non so altro.
  • > Secondo
    > me ti conviene chiedere
    > all'università di Berlino se viene
    > registrato il tuo IP, comunque richiede una
    > email vera pubblicata insieme ai post,
    > quindi sei rintracciabile in una qualche
    > misura. Non so altro.

    news.individual.net era (è) ottimo anche (e proprio) perché non registrava nelle intestazioni l'ip.
    Non mi interessa diffamare nessuno, e nemmeno essere irrintracciabile. Però converrai che un conto è esporre il tuo ip a tutto il mondo, un conto è esporlo al gestore del newsserver.
    Bruco
    2098

  • - Scritto da: Bruco

    > news.individual.net era (è) ottimo
    > anche (e proprio) perché non
    > registrava nelle intestazioni l'ip.

    Allora se ti va a pennello sgancia dieci euro e usalo!

    > Non mi interessa diffamare nessuno, e
    > nemmeno essere irrintracciabile.

    Qui avrei da ridire, pare che in parlamento abbiano triplicato le sanzioni per chi diffama e mi è parso di capire che si cerchi il modo di introdurre il penale. Su usenet è una continua diffamazione e quindi meglio non avere ne l'ip pubblico ne altro, meglio postare come anonimi e poter dire picciotti a una nota azienda, di questi tempi non si sa mai.

    > Però
    > converrai che un conto è esporre il
    > tuo ip a tutto il mondo, un conto è
    > esporlo al gestore del newsserver.

    A tal fine meglio postare su it.* usando un newsserver cinese...:)
  • - Scritto da: Sandro kensan

    > Allora se ti va a pennello sgancia dieci
    > euro e usalo!


    Infatti!
    Sono pienamente d'accordo con Sandro ... se il servizio vi piaceva ( e vi piace) uscite i soldi .... in fondo si tratta di soli 10 euri, cavolo ...
    non+autenticato
  • Ho riguardato il sito per l'ennesima volta, le FAQ sono state aggiornate ma ancora rimane la risposta relativa alla gerarchia free.it.*, ancora non intendono distribuirla.

    La loro risposta non mi è chiara in quanto in Italia molti danno questa gerarchia quindi non ci sono problemi tecnici di sorta. Difficoltà possono esserci per altre free.xx.*, loro le escludono tutte con mio rammarico.

    Spero che la misera somma di 10 euro dia risorse e faccia loro cambiare idea su questo punto, avrebbero pure i miei 10 euro.
  • > Ho riguardato il sito per l'ennesima volta,
    > le FAQ sono state aggiornate ma ancora
    > rimane la risposta relativa alla gerarchia
    > free.it.*, ancora non intendono
    > distribuirla.

    fanno benissimo, quella gerarchia e' una porcata imo, piena di gente che frustrata dalle ferree regole del gnc sono migrate li per fare quello che vogliono

    la gerarchia anarchica esiste gia, si chiama alt.* senza tante storie su free e mica free
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > fanno benissimo, quella gerarchia e' una
    > porcata imo, piena di gente che frustrata
    > dalle ferree regole del gnc sono migrate li
    > per fare quello che vogliono

    GCN, prego. e poi il GCN è quello della gerarchia it.*. Le regole della free.it ci sono, sono poche ma ci sono e molti preferiscono i gruppi free, quindi se si vuole "incontrare" queste persone si deve andare su questa gerarchia.

    > la gerarchia anarchica esiste gia, si chiama
    > alt.* senza tante storie su free e mica free

    Io parlo della free.it dove dentro c'è gente con cui mi piacerebbe discutere, se per te una persona si etichetta a seconda della gerarchia che frequenta allora non concordo.

    C'è gente che frequenta un posto per le persone e non per le regole informatiche che spesso non conosce e non interessano.

    Per esempio c'è una persona molto saggia dal punto di vista umano che si chiama "stalker" che scrive solo su free.it.religioni.buddhismo. Ti posso assicurare che non è un ng di frustrati ma di gente che cerca di migliorare ogni giorno le proprie capacita di meditazione, di liberarsi dalle illusioni, di diminuire la propria sofferenza, ecc, ecc.

    E' interessante frequentarlo ma la ex berlin.de non da accesso a questa gerarchia.

    C'è pure it.*.buddhismo.
  • > GCN, prego. e poi il GCN è quello
    > della gerarchia it.*.

    curioso che tu conosca usenet e non conosca le regole basilari della netiquette che riguardano i typos

    > Le regole della
    > free.it ci sono, sono poche ma ci sono e
    > molti preferiscono i gruppi free, quindi se
    > si vuole "incontrare" queste persone si deve
    > andare su questa gerarchia.

    ripeto: basterebbe usare alt.it.* la gerarchia alt.* e' stata creata appositamente

    > Io parlo della free.it dove dentro
    > c'è gente con cui mi piacerebbe
    > discutere, se per te una persona si
    > etichetta a seconda della gerarchia che
    > frequenta allora non concordo.

    il problema è che ogni lamer dell'ultima ora può inventarsi la sua gerachia lamerozzo.* e i poveri admin dei news server poi devono capire se vale pena trasportala, si devono mettere daccordo, ecc.

    meglio semplificare le cose ed usare semplicemente la alt.* , molti admin partono dal ban completo per aggiungere solo i gruppi che gli vengono poi richiesti da chi usa il news server

    molto meglio e permette anche di filtrare richieste di attivazione a gruppi controversi

    > C'è gente che frequenta un posto per
    > le persone e non per le regole informatiche
    > che spesso non conosce e non interessano.

    si ma di gente che si improvvisa feeeko dell'ultima ora ne nasce ogni minuto, cosa facciamo iniziamo a trasportare ogni unitile gerarchia e newsgroup?

    tralasciando poi il piccolo particolare che in questo modo non si fa nient'altro che frastagliare la comunita'

    meglio poche gerarchie, ben gestite con molte persone, quelli allergici alle regole se ne vanno in alt.* che e' stata pensata apposta: chiunque pue' aprirsi un gruppo, poi sta agli admin trasportarlo

    creare gerarchie speculari e' un'idiozia pura e semplice

    > Per esempio c'è una persona molto
    > saggia dal punto di vista umano che si
    > chiama "stalker" che scrive solo su
    > free.it.religioni.buddhismo. Ti posso
    > assicurare che non è un ng di
    > frustrati ma di gente che cerca di
    > migliorare ogni giorno le proprie capacita
    > di meditazione, di liberarsi dalle
    > illusioni, di diminuire la propria
    > sofferenza, ecc, ecc.

    bene, perche' non scrive nella gerarchia it.* ?

    > E' interessante frequentarlo ma la ex
    > berlin.de non da accesso a questa gerarchia.

    fa benissimo

    > C'è pure it.*.buddhismo.

    appunto, perche' non posta li?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > GCN, prego. e poi il GCN è quello
    > > della gerarchia it.*.
    >
    > curioso che tu conosca usenet e non conosca
    > le regole basilari della netiquette che
    > riguardano i typos

    Conosco ma mi pareva che il tuo accennare al GCN (Gruppo coordinamento news) fosse buttato a caso, un'impressione che volevo sottolineare.

    Poi io usavo usenet quando ancora non esisteva il GCN, non esisteva alcuna gerarchia italiana, esistevano solo le gerarchie americane e i ng interni, quindi la netiquette la conosco per esperienza più che per averla letta.

    > ripeto: basterebbe usare alt.it.* la
    > gerarchia alt.* e' stata creata
    > appositamente

    Ok ma questa è la tua opinione, la mia è che la free.it sia molto diffusa in Italia e che sia la seconda gerarchia in ordine di importanza.

    Esiste una querelle tra il GCN e i gestori della free.it perché appena un gruppo diventa importante e consistente numericamente quelli del GCN aprono un gruppo parallelo che gli fa concorrenza.

    La free.it ha delle caratteristiche che non ha la it.* e le due gerarchie si complementano. Ho frequentato diversi gruppi della free.it, mai nessuno della alt.it, comunque è una mia personale esperienza.

    > il problema è che ogni lamer
    > dell'ultima ora può inventarsi la sua
    > gerachia lamerozzo.* e i poveri admin dei
    > news server poi devono capire se vale pena
    > trasportala, si devono mettere daccordo,
    > ecc.

    Vero ma fino ad un anno fa la situazione era statica e le gerarchie in voga erano due, quelle più volte citate.


    > > C'è pure it.*.buddhismo.
    >
    > appunto, perche' non posta li?

    I luoghi in cui ci si trova li fanno le persone, non sono i luoghi a fare le persone. Una casa è bella se ci sono delle belle persone, non è la casa bella a fare delle belle persone e via dicendoSorride
  • premesso che 10 euro all'anno sono una miseria, nella stragrande maggioranza dei casi individual.net non è necessario. basta hamster, se disponibili (da noi quasi sempre) i news server per postare del proprio provider e magari qualche news server free in sola lettura (da trovare su newzbot) per velocizzare le operazioni di scaricamento, 5 minuti per configurare il tutto e non ti perdi più un messaggio.

    individual.net va bene per i pigroni che non volendo stare a cambiare newsserver se utilizzano più provider, o avuto ogni tanto qualche problema col proprio newsserver, configurano quello e buona notte.

    Se invece non abbiamo un provider che dia il posting, allora c'è qualche problema in più...
    non+autenticato
  • non dire minchiate, sono anni che cazzeggio con server free ed harvester di indirizzi di server per fare il probing e non c'é assolutamente nessun paragone con un servizio commerciale, sia per la retention dei post, sia per la completezza dei post multipli (binari & co.)

    loro poi avevano anche delle ferree regole anti-spam che possono essere un pro o un contro a ceconda di dove bazzichi

    per non parlare del fatto che il post potrebbe essere fatto su un news server free che e' nella blacklist di molti altri e quindi il tuo post sarebbe propagato solo verso alcuni server

    insomma per fare due pistolare vanno bene anche quelli free, ma per 10 euro all'anno e' tutto un altro mondo
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > non dire minchiate, sono anni che cazzeggio
    > con server free ed harvester di indirizzi di
    > server per fare il probing e non c'é
    > assolutamente nessun paragone con un
    > servizio commerciale, sia per la retention
    > dei post, sia per la completezza dei post
    > multipli (binari & co.)

    individual.net non ha i binariSorride

    > per non parlare del fatto che il post
    > potrebbe essere fatto su un news server free
    > che e' nella blacklist di molti altri e
    > quindi il tuo post sarebbe propagato solo
    > verso alcuni server

    ripeto, per il posting ci si deve affidare al proprio isp (se non si vuole andare a caccia di difficili altre soluzioni, tipo mail2news ecc.)

    > insomma per fare due pistolare vanno bene
    > anche quelli free, ma per 10 euro all'anno
    > e' tutto un altro mondo

    10 euro sono pochi ma non servono per chi vuole usare i binari. a parte ciò, ribadisco che per quanto io sappia la maggior parte di quelli che usava individual.net lo faceva per pigrizia/cambio continuo provider.
    non+autenticato
  • > individual.net non ha i binariSorride

    lo so benissimo, e quindi?
    hai letto? sto dicendo che quelli free sono di fatto poco utilizzabili per i binari, devi affidarti a qualche cosa a pagamento (easynews ecc.)

    > > per non parlare del fatto che il post
    > > potrebbe essere fatto su un news server free
    > > che e' nella blacklist di molti altri e
    > > quindi il tuo post sarebbe propagato solo
    > > verso alcuni server
    >
    > ripeto, per il posting ci si deve affidare
    > al proprio isp (se non si vuole andare a
    > caccia di difficili altre soluzioni, tipo
    > mail2news ecc.)

    ma cosa ti ripeti? guarda che non basta scrivere "ripeto" per dare consistenza ad un concetto

    sto dicendo che se posti su un news server free hai una buona probabilita' che il tuo post (originato da quel news server) non sia propagato perche' nessuno (o pochi) accettano il suo feed

    cosa c'entra il tuo ISP? quello e' tutto un altro discorso, e si anche nel caso del tuo ISP potrebbe esserer blacklistato

    > 10 euro sono pochi ma non servono per chi
    > vuole usare i binari.

    certamente, si parte da 9$ al mese per un buon servizio per i binari, e quelli free non sono di certo una soluzione alternativa (che è il senso del mio post)

    > a parte ciò,
    > ribadisco che per quanto io sappia la
    > maggior parte di quelli che usava
    > individual.net lo faceva per pigrizia/cambio
    > continuo provider.

    macchestaddì?

    io, come un'infinità di persone che conosco lo usavano per la qualità dei suoi feed.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > > individual.net non ha i binariSorride
    >
    > lo so benissimo, e quindi?
    > hai letto? sto dicendo che quelli free sono
    > di fatto poco utilizzabili per i binari,
    > devi affidarti a qualche cosa a pagamento
    > (easynews ecc.)

    appunto, non c'entra nulla con individual.net e quindi col mio postSorride

    > sto dicendo che se posti su un news server
    > free hai una buona probabilita' che il tuo
    > post (originato da quel news server) non sia
    > propagato perche' nessuno (o pochi)
    > accettano il suo feed

    e infatti non ho detto che bisogna postare da un news server free, semmai ho scritto il contrario. Poi vabbé, non è che si legga il post a cui si risponde..

    > cosa c'entra il tuo ISP? quello e' tutto un
    > altro discorso, e si anche nel caso del tuo
    > ISP potrebbe esserer blacklistato

    quindi i 400000 utenti di individual.net provengano tutti da isp blacklistati?

    > certamente, si parte da 9$ al mese per un
    > buon servizio per i binari, e quelli free
    > non sono di certo una soluzione alternativa
    > (che è il senso del mio post)

    mai parlato di utilizzo di newsserver free per i binari. anzi, nel mio primo post la parte riguardante i server free era marginale, e comunque se ne imposti cinque o sei da hamster hai un'affidabilità ben maggiore del solo uni-berlin.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 17 discussioni)