Windows, più complessa l'attivazione

La product activation per i sistemi operativi pre-installati su PC dagli OEM non sarà più automatica via Internet. Lo scopo è colpire pirati e mercanti scorretti

Redmond (USA) - C'è un metodo noto come System Lock Preinstall, per gli amici SLP, che da tempo viene utilizzato dai produttori OEM che hanno firmato un accordo di licenza con Microsoft per pre-installare Windows sui computer che poi distribuiscono sul mercato. Un metodo che evita al cliente la product activation, l'attivazione di Windows, ma che è ora destinato ad andare almeno in parte in soffitta. D'ora in poi la re-installazione di Windows per chi lo ha acquistato pre-installato insieme al proprio PC sarà meno semplice.

La novità l'ha annunciata Microsoft spiegando che "la ragione principale è combattere la pirateria su questo fronte. Microsoft ha scoperto diverse persone a vendere certificati di autenticità che sono stati copiati o sono stati strappati da altri PC".

Il riferimento è ai COA, i Certificati di Autenticità, che vengono abitualmente piazzati sulle macchine OEM con Windows pre-installato via SLP e che contengono la product key di Windows. L'idea del colosso di Redmond è impedire che i contraffattori catturino dai COA le product key e le vendano abusivamente a reseller o clienti che possono così attivare una copia di Windows senza aver acquistato il prodotto e la licenza originali.
Per ora le limitazioni riguarderanno solo una ventina tra i principali OEM sebbene con il passare dei mesi ed entro l'anno Microsoft intenda aggiornare il sistema per tutti gli OEM. In pratica da oggi non sarà più possibile utilizzare le product key OEM per attivare Windows via Internet: il tentativo di utilizzare una key inserita nell'elenco di quelle disabilitate potrà essere portato a termine solo chiamando il customer care Microsoft e rispondendo ad alcune domande, atte a garantire la legittimità dell'attivazione.

Il cambiamento riguarda da oggi anche le product key già distribuite dai venti principali OEM e quindi già presenti sul mercato.
TAG: microsoft
166 Commenti alla Notizia Windows, più complessa l'attivazione
Ordina
  • salve a tutti,

    ho recentemente acquistato un oc notebook con winxp he installato. nella fase di acquisto infatti il venditore per motivi di tempo ha saltato la procedura di registrazione (quella che normalmente si segue al primo avvio dopo l'installazione).

    vorrei sapere alcune cose sulla licenza assegnatami:

    1. come verificare se è genuina?
    2. se lo è vorrei seguire l'iter per essere un utente MICROSOFT "modello" ovvero vorrei registrare tale licenza. il pc non mi ha mai riproposto la registrazione
    3. numero verde di ms italia per fare eventualmente tale operazione via fono.

    grazie per l'attenzione.

  • - Scritto da: tavellone
    > salve a tutti,

    > ho recentemente acquistato un oc notebook
    > con winxp he installato. nella fase di
    > acquisto infatti il venditore per motivi di
    > tempo ha saltato la procedura di
    > registrazione (quella che normalmente si
    > segue al primo avvio dopo l'installazione).

    Cattivone cattivone, andrebbe sculacciato da un commerciale micosoft...

    > vorrei sapere alcune cose sulla licenza
    > assegnatami:

    > 1. come verificare se è genuina?

    Facendo "Aggiornamento di windows" (o qualcosa di simile, non ho windos davanti), in alto nel menu' avvio dovrebbe collegarsi al sito web per gli aggiornamenti e, tra le altre cose, fare un ceck sull'originalita' dell'installazione.

    > 2. se lo è vorrei seguire l'iter per essere un
    > utente MICROSOFT "modello" ovvero vorrei
    > registrare tale licenza. il pc non mi ha mai
    > riproposto la registrazione

    Sempre in alto dal menu' avvio dovrebbe esserci un'icona a forma di chiave che ti lancia il wizard relativo all'installazione.

    > 3. numero verde di ms italia per fare
    > eventualmente tale operazione via fono.

    Non saprei dirti... Sul sito http://support.microsoft.com/?ln=IT
    tendono a dirti di rivolgerti a chi ti ha venduto il pc in caso di sistema preinstallato.


    > grazie per l'attenzione.
    >
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: tavellone
    > > salve a tutti,
    >
    > > ho recentemente acquistato un oc notebook
    > > con winxp he installato. nella fase di
    > > acquisto infatti il venditore per motivi di
    > > tempo ha saltato la procedura di
    > > registrazione (quella che normalmente si
    > > segue al primo avvio dopo l'installazione).
    >
    > Cattivone cattivone, andrebbe sculacciato da un
    > commerciale micosoft...
    >
    > > vorrei sapere alcune cose sulla licenza
    > > assegnatami:
    >
    > > 1. come verificare se è genuina?
    >
    > Facendo "Aggiornamento di windows" (o qualcosa di
    > simile, non ho windos davanti), in alto nel menu'
    > avvio dovrebbe collegarsi al sito web per gli
    > aggiornamenti e, tra le altre cose, fare un ceck
    > sull'originalita' dell'installazione.
    >
    > > 2. se lo è vorrei seguire l'iter per essere un
    > > utente MICROSOFT "modello" ovvero vorrei
    > > registrare tale licenza. il pc non mi ha mai
    > > riproposto la registrazione
    >
    > Sempre in alto dal menu' avvio dovrebbe esserci
    > un'icona a forma di chiave che ti lancia il
    > wizard relativo all'installazione.
    >
    > > 3. numero verde di ms italia per fare
    > > eventualmente tale operazione via fono.
    >
    > Non saprei dirti... Sul sito
    > http://support.microsoft.com/?ln=IT
    > tendono a dirti di rivolgerti a chi ti ha venduto
    > il pc in caso di sistema preinstallato.

    Trovato !!! Ci e' voluto un po'Sorride    
    http://www.microsoft.com/italy/info/contattaci.msp...

    > > grazie per l'attenzione.

    Prego, sono sistemista e linaro faccio gli straordinari e un po' di pubblicita' a M$ Con la lingua fuori   

    non+autenticato
  • sarà dura, ma ci trasferiremo tutti Sorride

    M$ ci sprona tutti all'azione, ci dice "smettetela di stare in casa nostra, uscite, usate altro!!"

    e han ragione, poveretti.
    non+autenticato
  • Come da soggetto! Migliaia se non milioni di schiavi la prossima settimana alzeranno la cornetta e butteranno via il loro lavoro. Io nel frattempo accenderò il monitor, inserirò la password dello screensaver di KDE e lavorerò godendomi le 2 settimane di uptime della mia fedora installata di frescoSorride
    non+autenticato
  • Bill Gates ha fatto quello che ha fatto ma alla fine si può anche ammirare. Ha sfruttato un'idea e quell'idea gli ha fatto guadagnare miliardi. Poi arriva l'open source con tutte le sue cosettine che cerca di mettergli i bastoni tra le ruote ma....è pur sempre Windows : fino a qualche anno linux era nella mente (e nei computer) degli universitari e di qualcuno che voleva provarlo. Successivamente è scoppiata la linux-mania e tutti i programmatori a fare distribuzioni. Le case più "intelligenti" ne hanno approfittato e si sono guadagnate piccole fette di mercato vendendo quel prodotto "libero". Adesso cosa c'è ?? L'alternativa ? Oltre 20 distribuzioni non è alternativa è caos. Non a caso i newsgroup di linux sono pieni zeppi di utenti che chiedono aiuto (giustamente) più di windows. Su distro differenti. Esiste veramente la libertà in questo caos ? Libertà di scegliere una "finestra" che crasha sempre oppure una serie di "finestre di comando" con molteplici nomi ?

    Sicuramente avrò l'odio di molte persone ma il mio è solo un pensiero (e tale resterà), alla fine ognuno è egoista a modo proprio ma sia Win che Linux combatteranno una guerra già persa: quella degli utonti.

    Paolo
    non+autenticato
  • Se è vero che sul 90% dei computer è installato Windows dubito che la pirateria possa causare gran danni a Microsoft...

    Se è vero che sul 90% dei computer gira Windows...il costo al dettalgio del sistema operativo è un "furto legalizzato".

    --

    Tratto dal manuale "Craccare con la coscenza pulita".
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 30 discussioni)