Internet, il WEF maltratta l'Italia

In un anno è scesa moltissimo nella classifica dei paesi più attenti all'(e)volution. Più avanti quasi tutti i paesi europei, molti asiatici e molti latino-americani. Stanca: forti perplessità sul Rapporto WEF

Internet, il WEF maltratta l'ItaliaRoma - Cipro, Thailandia, Bahrein, Cina, Grecia e Giordania sono solo alcuni dei 44 paesi che precedono l'Italia tra i paesi più attivi sul fronte della Rivoluzione digitale, nel trasformare Internet in un elemento chiave dello sviluppo economico, nell'adottare infrastrutture capaci di dare un'accelerazione importante.

A stabilirlo è la classifica annuale del World Economic Forum (WEF) pubblicata nel suo Global Information Technology Report 2004-2005, ormai al quarto anno. Ciò che anche colpisce del piazzamento dell'Italia è lo slittamento che in un solo anno l'ha portata così in basso dal precedente 28esimo posto.

Sebbene le analisi del WEF non tengano in minimo conto l'impatto sociale della rete e tutto ciò che sfugge all'analisi macro-economica, il pessimo risultato dell'Italia sarebbe dovuto alla carente spinta propulsiva e alla carente collaborazione tra istituzioni ed imprese, enti pubblici e privati. Questo si traduce in un ridotto tasso di sviluppo delle tecnologie digitali, delle infrastrutture, della ricerca e dell'innovazione. Questi ultimi due elementi sono considerati essenziali, insieme alla qualità della formazione, nel giudizio dato del WEF.
Ma è un giudizio che il ministro all'Innovazione Lucio Stanca non condivide perché a suo dire non solo lasciano perplessi i risultati ma anche i metodi di indagine del WEF. "Ho grosse e fondate perplessità sui risultati ed in particolare sulla circostanza che in un anno solo l?Italia possa essere retrocessa dal 28° al 45° posto - ha spiegato Stanca - È davvero difficile comprendere come ciò possa accadere".

Clicca per ingrandire"Inoltre - ha sottolineato il Ministro - approfondendo la metodologia usata da World Economic Forum, le perplessità non solo aumentano ma vengono confermate e motivate perché queste classifiche non sono fatte su parametri numerici a disposizione, come la percentuale di popolazione che usa Internet, il numero di telefonini per abitante, l?estensione della larga banda, ma sono frutto di una metodologia basata su interviste, cioè su opinioni e su percezioni espresse da chi non si sa".

Ad evidenziare queste pesanti incongruenze, secondo Stanca, basterebbe prendere l'esempio della Giordania. "Con tutto il rispetto che ho per questo Paese - ha spiegato - trovo paradossale che si collochi addirittura davanti all?Italia. Sono stato diverse volte in Giordania e conosco la diffusione dell?ICT in quel Paese. Anzi, siamo noi che stiamo assistendo il Governo di Amman nell?utilizzare queste tecnologie. E so perfettamente che lo stato di utilizzo delle tecnologie digitali in Giordania in termini di tempo è più indietro di 15 anni rispetto all?Italia".

"Questo - ha concluso Stanca - quindi, mi conferma ancora di più che questa classifica lascia il tempo che trova".

Ma ecco il quadro generale tracciato dal WEF.
TAG: italia
139 Commenti alla Notizia Internet, il WEF maltratta l'Italia
Ordina
  • Tento di ribadire il concetto che esponevo nel post con identico oggetto, spostato dal moderatore, forse perche' poco "politically correct".
    comunque intendo ribadire il concetto che il governo deve meravigliarsi poco se
    1) ha trascurato deliberatamente il problema del digital divide che tocca anche le grandi citta'
    2) bara spudoratamente sui dati che diffonde sulla banda larga in italia
    3) preferisce investire su cose, per usare un eufemismo, di interesse limitato, come il digitale terrestre, a scapito della banda larga, per esclusivi interessi di parte che sappiamo tutti bene quali sono

    Alla faccia delle 3i
  • ... ma tutti questi bei discorsi, che condivido pienamente aggiungendo che anche il min.istruzione ci mette del suo, a LORO che comandano arriveranno? mica leggono PI e allora ci sarà qualche modo per farglielo sapere, che noi non siamo per niente d'accordo su cosa fanno?
    P.S.
    fanno proprio schifo!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ... ma tutti questi bei discorsi, che condivido
    > pienamente aggiungendo che anche il
    > min.istruzione ci mette del suo, a LORO che
    > comandano arriveranno? mica leggono PI e allora
    > ci sarà qualche modo per farglielo sapere, che
    > noi non siamo per niente d'accordo su cosa fanno?
    > P.S.
    > fanno proprio schifo!

    Mi pare che lo leggano visto che ci scrivono sopraOcchiolino Il punto e' che la tua trollata andrebbe un attimo argomentata. Se uno la legge che ne dovrebbe capire?
    non+autenticato
  • non dimentichiamo che qualche mese fà,
    la notizia del patto commerciale tra governo italiano e microsoft, (quest'ultima come fornitorice ufficiale
    di soluzione per informatizzare la pubblica amministrazione)
    è passata in sordina.
    Non credo per nascondere chissà che cosa, ma per il semplice fatto che notizie del genere non sono molto appetibile per l'opinione pubblica. Tutto ciò è indice di poca cultura. Paesi con meno risorse dell'Italia, trovano la forza nella loro povertà per affaciarsi al "codice libero", abbattendo i costi e performando la loro amministrazione, arricchendosi di esperienze uniche, di come l'utilizzo della tecnologia va incentivato prima di tutto culturalmete e non solo commercialmente.
    In conclusione più formazione a 360° di ciò che implica utilizzare certe soluzioni prevedendone limiti e schiavitù.
  • Non mi riulta proprio che microsoft sia la fornitrice unica di tecnologie per la pubblica amministrazione, anzi direi tutto il contrario ... basta pensare alle scuole e all'accordo fatto con SUN per Star Office....
    non+autenticato
  • Il livello medio della cultura informatica è a livelli pietosi, si confondono gli smanettoni con i professionisti, questo anche perchè ci sono dirigenti incapaci di fare distinzione fra le due figure, a causa di una cultura decisamente inferiore ad un laureato ad esempio di un paese anglosassone, ieri... ma oggi inferiore anche a figure dirigenziali che si vanno creando in India o in altri paesi.
    Siamo messi male !
    non+autenticato
  • chiedete a Telecom come mai internet in Italia non è a livello Europeo...
    Akiro
    1903
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 25 discussioni)