Linspire 5 a tutto desktop

La società di Michael Robertson lancia una nuova versione del proprio sistema operativo Linux: tirata a lucido l'interfaccia grafica e aggiunte funzionalità per l'intrattenimento e il lavoro

San Diego (USA) - Superato l'intenso e faticoso contenzioso legale con Microsoft, in seguito al quale ha abbandonato il vecchio nome Lindows, Linspire è tornata ad aggredire il mercato delle distribuzioni Linux desktop con il lancio della versione 5.0 del suo omonimo sistema operativo.

È trascorso oltre un anno dall'ultimo aggiornamento di LinspireOS, il 4.5, un arco di tempo durante il quale la piccola società di San Diego sostiene di aver apportato al proprio software oltre 1.200 miglioramenti e di aver profondamente rinnovato l'interfaccia grafica, notoriamente basata sul desktop environment KDE.

Linspire afferma che il proprio sistema operativo si può installare "in meno di 10 minuti" ed è ora più sicuro, affidabile e facile da usare: caratteristiche con cui l'azienda spera di conquistare i salotti digitali, le scrivanie dei piccoli uffici e i banchi di scuola.
"Per più di un anno abbiamo analizzato e studiato il comportamento degli utilizzatori per creare un Linux che fosse adatto a tutti", ha dichiarato Michael Robertson, CEO di Linspire. "Linspire 5 è così facile da usare che finalmente rende Linux pratico per tutti, dal direttore d'azienda allo studente che esegue una ricerca a casa".

Linspire 5 include diversi applicativi per il desktop, tra cui suite per l'ufficio, browser web, client di chat e posta elettronica, visualizzatori multimediali, programmi per la gestione di foto e musica, strumenti per la gestione di appuntamenti e del calendario. Ciò che non si trova integrato nel sistema operativo, gli utenti lo possono scaricare e installare automaticamente attraverso il servizio a pagamento Click'N'Run (CNR), un repository con oltre 2.000 programmi.

La nuova versione di Linspire poggia sul kernel 2.6.10 di Linux, KDE 3.3 e X.org 6.8.2; include un borsello elettronico cifrato per memorizzare password e altre informazioni personali; un firewall preconfigurato; un client BitTorrent; una protezione antivirus con il servizio opzionale VirusSafe; e applicativi come OpenOffice 1.1.3, RealPlayer 10, PhoneGaim Instant Messenger, Lsongs e Lphoto. Linspire 5 supporta inoltre le VPN, Wi-Fi, le tecnologie Intel Centrino e AMD PowerNow!, e i formati multimediali QuickTime, Windows Media, Flash, Java, PDF, ecc.

La versione in scatola di Linspire 5 costa 69,95 euro, incluso un anno di servizio CNR. Al momento è disponibile solo in lingua inglese: la localizzazione italiana, che verrà distribuita da Questar, arriverà entro il secondo trimestre del 2005.

In occasione del lancio della nuova versione del suo sistema operativo, Linspire ha inaugurato il proprio sito europeo, raggiungibile all'indirizzo www.linspire.eu.com.
62 Commenti alla Notizia Linspire 5 a tutto desktop
Ordina
  • Che problema c'è se chi scrive quegli interventi è Anonimo?

    Non si dice poi quali interventi, quelli contro il software libero e l'open source?

    Conta forse i più, CHI dice una cosa, piuttosto che QUELLO che dice?

    Eh si, mi sembra ormai sia molto CHIARO che per molti, praticamente tutti, ci sono due pesi e due misure, si può accusare Microsoft ( tanto per dirne una eh! ) di tutti i mali del mondo ma NON si DEVE accusare il software libero di nulla, guai guai guai.

    Se non fosse Anonimo cosa succederebbe? Lo vorresti censurare? Lo vorresti perseguitare? Non capisco il tuo fine.

    Questo quotidiano ha molto a cuore la privacy di tutti, basta vedere come è attento alle violazione di privacy da parte di tutti, da parte dei presunti software che spedirebbero le tue playlist mp3 in internet, e di cose ben più gravi e reali che minacciato la privacy dei cittadini.

    Questo quotidiano permette di partecipare ai forum in modo anonimo come lo permette anche Repubblica, per esempio, e chissa' quanti altri.

    Perché qualcuno dovrebbe rinunciare alla sua privacy e postare loggandosi se è davvero così cara? o pure, piu' semplicemente, perché uno deve perdere tempo a loggarsi e stare dietro a username e password ( con tutte le responsabilità del caso ), quando è LIBERO di dire qualcosa in modo anonimo?

    Perchè questa LIBERTA' a voi non piace? Strano, dite di essere così esperti di LIBERTA', dovreste avere già capito tutto e sapere tutto sulla libertà.

    Questa pretesa dagli utenti di questi forum che difendono tanto le libertà del software, è ipocrita, ognuno è Libero di pensare quello che vuole, e di scrivere quello che vuole fino a quando non calpesta la libertà di un altro, ma tanta gente non ha la più pallida idea di cosa sia la Libertà.

    Quindi dov'è il problema? Qualcuno vuole censurare o perseguitare chi ha le idee diverse da lui? Eh si, si fa questo ed altro in nome della LIBERTA' e del software libero, vero?

    Se uno ha voglia di tirar su rissa basta che vada in un Bar a insultare la gente ( un po' quello che si fa in internet insultando tutto cio' che non e' software libero e open source, tutto cio' che e' diverso e che non e' consono alla LORO "filosofia" ), lì ci sono persone in carne ed ossa, anonime lostesso ma con almeno una faccia.

    Permettetemi di riportare la definizione di IPOCRISIA da uno dei tanti dizionari in rete:

    simulazione di buone qualità o di buoni propositi attraverso azioni o atteggiamenti falsamente virtuosi, per ingannare qcn. o per ottenerne i favori: condannare l?i. diffusa, l?i. dei falsi devoti, nascondere qcs. sotto, dietro la maschera dell?i. | comportamento o discorso da ipocrita: non sopporto tutte queste ipocrisie

    http://www.demauroparavia.it/59977
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Che problema c'è se chi scrive quegli interventi
    > è Anonimo?
    >

    perche' in mezzo a 100 anonimi come fai a sapere se stai rispondendo sempre allo stesso, magari gli chiedi delle precisazioni su cose che lui non ha mai detto.


    comunque non e' privacy, e' solo avere un nick e comunque credo che PI registri tutti gli accessi di chi invia messaggi tramite l'indirizzo.

  • - Scritto da: pippo75

    > - Scritto da: Anonimo
    > > Che problema c'è se chi scrive quegli interventi
    > > è Anonimo?

    > perche' in mezzo a 100 anonimi come fai a sapere
    > se stai rispondendo sempre allo stesso, magari
    > gli chiedi delle precisazioni su cose che lui non
    > ha mai detto.

    > comunque non e' privacy, e' solo avere un nick e
    > comunque credo che PI registri tutti gli accessi
    > di chi invia messaggi tramite l'indirizzo.

    Sono daccordo, anche se ritengo che il periodo migliore del forum di PI sia stato quello in cui si poteva mettere una firma che compariva di fianco al post come non registrato; il che faceva si, secondo me molte persone intenzionate a parlare seriamente usassero la stessa firma contribuendo a fare chiarezza tra i vari Anonimi.
    non+autenticato
  • Stando ai messaggi di P.I

    Linux ormai lo stanno abbandonando tutti.

    Windows e' alla frutta, il draggasacocce non ha piu' la trippa.

    Amiga e' praticamente morto (purtroppo).

    Atari mai stato nominato

    Ms-Dos/Drdos sono oltre il dimenticatoio

    ReactOS e' solo un embrione

    SkyOS quando arriverà.........

    OsX sta perdendo percentuali

    QNX e' per una nicchia molto ristretta

    Solaris e' messo in cattive acque, per questo l'ha messo open

    ma allora stiamo usando tutti il Commmodore 64?

  • - Scritto da: pippo75

    > ma allora stiamo usando tutti il Commmodore 64?

    Cerchiamo di non buttarla in rissa, eh?
    Commodore 64 lo stanno abbandonando tutti, e sempre più gente passa al Sinclair Spectrum, nonstante studi indipendenti finanziati dalla Commodore dicano che la migrazione dal Basic V2 allo Spectrum abbia dei costi altissimi. Il TCO.

  • Appena ho letto il titolo del tuo post ho subito pensato "ecco un'altra trollata", lo hai fatto apposta per attirare l'attenzione eh?Occhiolino

    Poi appena ho letto il testo sono scoppiato a ridere!A bocca aperta:D

    Effettivamente in un forum come quello di PI è difficile mettere tutti d'accordo, ma in fondo il bello è anche questo no?Occhiolino

    Divertente.Sorride

    TAD

    Fan AmigaFan Amiga

  • - Scritto da: pippo75
    > Stando ai messaggi di P.I
    >
    > Linux ormai lo stanno abbandonando tutti.
    >
    > Windows e' alla frutta, il draggasacocce non ha
    > piu' la trippa.
    >
    > Amiga e' praticamente morto (purtroppo).
    >
    > Atari mai stato nominato
    >
    > Ms-Dos/Drdos sono oltre il dimenticatoio
    >
    > ReactOS e' solo un embrione
    >
    > SkyOS quando arriverà.........
    >
    > OsX sta perdendo percentuali
    >
    > QNX e' per una nicchia molto ristretta
    >
    > Solaris e' messo in cattive acque, per questo
    > l'ha messo open
    >
    > ma allora stiamo usando tutti il Commmodore 64?



    evviva il MacOS!!! Rotola dal ridere
  • Se per il/i computer di casa Linux mi deve costare più di Windows (alle grandi case l'oem costa meno di 30 euro- quindi il ricarico sulla macchina è modestissimo), con l'aggiunta di una serie di probabili fastidi per i problemi di riconoscimento hardware, la migrazione da alttri software dei dati e lavori immagazzinati (sempre di trovare equivalenti sotto Linux) chi me lo fa fare? Mi tengo WinXP giunto in bundle e mi uso tutto il freeware che mi serve .. opensource o closed source chi se ne importa.. basta che sia gratis e non gravi sul mio bilancio a fine mese...
    Qual è il problema? I virus? Ci sono almeno tre buoni antivirus gratuiti ad uso personale (Avast! Antivir e AVG), se non si vul piratare la suite della Norton..poi metti sul PC Un browser diverso da IE, Ad-Aware, Spy Bot e A Squared e vivi tranquillo e mandi affanc.. i dragasaccocce di tutti i colori e le bandiere...
    non+autenticato
  • vero, ma si ti capita di formattare che fai?
    non+autenticato
  • Scusa, ma il giorno che ti capita un nuovo virus sconosciuto ancora agli antivirus che ti manda a pu**ane l'HD con TUTTI i dati, oppure un bel trojan o un hacher che ti entra e con ESTREMA facilità ti ruba tutte le password o ti cancella tutti i files, vedi come ti passa la voglia di Microsoft.

    Ciao

    P.S. non te lo auguro proprio cmq.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Scusa, ma il giorno che ti capita un nuovo virus
    > sconosciuto ancora agli antivirus che ti manda a
    > pu**ane l'HD con TUTTI i dati, oppure un bel
    > trojan o un hacher che ti entra e con ESTREMA
    > facilità ti ruba tutte le password o ti cancella
    > tutti i files, vedi come ti passa la voglia di
    > Microsoft.

    Parli come se i rootkit su Linux non esistessero.

    Ciò che tu hai detto sopra è FUD, tu stai instillando Fear - Uncertainty - Doubt sull'utilizzo di Windows ( anzi sull'utilizzo di qualsiasi cosa che non sia aderente alla TUA "filosofia" di software "libero" ).

    > Ciao
    >
    > P.S. non te lo auguro proprio cmq.

    Linux è il sistema operativo più attaccato con successo dagli hacker, basta vedere la tabellina a destra "TODAYS VERIFIED ATTACKS" qui http://www.zone-h.org/

    Tutti son bravi a DONARE indispensabili consigli, ma agli ALTRI; prima di preccuparti degli ALTRI ( le loro Libertà, il loro codice sorgente, la loro sicurezza informatica, ciò che pensano e ciò che CREDONO ), preoccupati prima di TE.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Se per il/i computer di casa Linux mi deve
    > costare più di Windows (alle grandi case l'oem
    > costa meno di 30 euro- quindi il ricarico sulla
    > macchina è modestissimo),
    Ahem! nessuna trollata, ma il ricarico su un pc non è proprio così basso, all'utente finale le licenze OEM costano dai 90 euro (XP home) ai 120 (XP Pro) per un adesivo (perchè manco il CD ti danno, se ti va bene con i pc di marca c'è quello di ripristino) dunque tanto pochi non sono

  • - Scritto da: Anonimo
    > Se per il/i computer di casa Linux mi deve
    > costare più di Windows (alle grandi case l'oem
    > costa meno di 30 euro- quindi il ricarico sulla
    > macchina è modestissimo), con l'aggiunta di una

    Il prezzo di 69,90 $ (dollari, US Dollars), non è riferito agli oem, per questo Linspire ha altre offerte, vedi nel sito.

    > serie di probabili fastidi per i problemi di
    > riconoscimento hardware, la migrazione da alttri
    > software dei dati e lavori immagazzinati (sempre
    > di trovare equivalenti sotto Linux) chi me lo fa
    > fare? Mi tengo WinXP giunto in bundle e mi uso
    > tutto il freeware che mi serve .. opensource o
    > closed source chi se ne importa.. basta che sia
    > gratis e non gravi sul mio bilancio a fine
    > mese...

    Sì, puoi farlo anche con Linux, come scaricarti Oracle o trovare versioni crackate, o scaricare la iso di linspire da emule o mldonkey (visto che se in Linux).

    Il vantaggio? è avere un compilatore C++ (che seppure è uno dei più lenti in circolazione), ti dice dove è l'errore e non ti tira giù trentamila messaggi dai quali devi capire che hai semplicemente tralasciato un ; poi puoi installare anche l'icc

    Il vantaggio? hai la shell figa.

    Il vantaggio? hai tutta la documentazione (e anche il codice)

    Il vantaggio? hai i programmi per l'office inclusi

    > Qual è il problema? I virus? Ci sono almeno tre
    > buoni antivirus gratuiti ad uso personale (Avast!
    > Antivir e AVG), se non si vul piratare la suite
    > della Norton..poi metti sul PC Un browser
    > diverso da IE, Ad-Aware, Spy Bot e A Squared e
    > vivi tranquillo e mandi affanc.. i dragasaccocce
    > di tutti i colori e le bandiere...

    Ma qual'è il problema se uno puo scegliere di installare un'altro OS?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Sì, puoi farlo anche con Linux, come scaricarti
    > Oracle o trovare versioni crackate, o scaricare
    > la iso di linspire da emule o mldonkey (visto che
    > se in Linux).

    Ma come, sfottete con tanta facilità gli UTONTI Windows ACCUSANDOLI di essere dei PIRATI e di aver installato tutto cracckato, e poi la stessa cosa si può fare su Linux? Ummmhh.. c'è qualcosa che non mi torna.

    > Il vantaggio? è avere un compilatore C++ (che
    > seppure è uno dei più lenti in circolazione), ti

    Ah ah ah programmare in C++ su Linux? Ah ah ah... Linux e la gente che gli sta dietro detesta e snobba le novità, come per esempio la programmazione ad oggetti o il multithreading, schifezze inventate dagli altri come pretesto per incassare soldi vendendoti roba inutile e complicata, tale da incastrarti in un lock-in col fornitore.

    Non me le invento mica, parlo per esperienza in rete e nel mondo reale, non ti dico le faide, non ti dico quanto degenerano!

    Ci sono tanti compilatori C++, ci sono tanti altri linguaggi a seconda di quello che devi fare, ci sono tante piattaforme, perché sarei costretto a usare quella in cui tu hai FEDE?

    > dice dove è l'errore e non ti tira giù trentamila
    > messaggi dai quali devi capire che hai
    > semplicemente tralasciato un ; poi puoi

    Se non sai programmare e utilizzare i tool di sviluppo perché non ti dedichi ad un'altra attività?


    > installare anche l'icc
    >
    > Il vantaggio? hai la shell figa.

    La Shell figa?

    1. Figa? Ma chi se ne frega?
    2. MAC OS X ha un Desktop fighissimo, e non sei COSTRETTO ad utilizzare gcc ma puoi comprare compilatori PROFESSIONALI ( come CodeWarrior ), per ora, puoi ancora scegliere.
    3. Siamo nel nuovo Millennio e tu sei ancora rimasto indietro alla CLI?

    > Il vantaggio? hai tutta la documentazione (e
    > anche il codice)

    Frammentaria e di bassissima qualità rispetto ad ambienti di sviluppo professionali ( vedi MSDN tanto per fare un esempio, che in rete, è pure gratuita ).

    > > Qual è il problema? I virus? Ci sono almeno tre
    > > buoni antivirus gratuiti ad uso personale
    > (Avast!
    > > Antivir e AVG), se non si vul piratare la suite
    > > della Norton..poi metti sul PC Un browser
    > > diverso da IE, Ad-Aware, Spy Bot e A Squared e
    > > vivi tranquillo e mandi affanc.. i
    > dragasaccocce
    > > di tutti i colori e le bandiere...
    >
    > Ma qual'è il problema se uno puo scegliere di
    > installare un'altro OS?

    Esatto, hai ragione, infatti stavo proprio per cheidertelo.

    Ma per te, qual'è il problema, se uno può scegliere di installare un'altro SO diverso da Linux?
    non+autenticato

  • (scritto per la redazione)

    mi sembra che si da tantissimo spazio a lindows/linspire ecc... senza tenere conto della numerose altre possibilità che offrono altre distribuzioni linux (eccetto Fedora e un paio di accenni a Mandrake).
    Dopo l'appello per Volkerding del 18/11/2004 non trovo altre informazioni sul suo stato di salute, sebbene nel frattempo sia guarito e abbia rilasciato una nuova e migliore versione per la Slackware. Sulla Debian non è mai stato scritto un articolo, così come per la SuSe e la Ubuntu non è mai neanche citata.
    Potrei andare ancora molto avanti citandone altre, ma mi sono fermato alle principali che, tra l'altro, credo siano ben più diffuse di LindowsOS.

    Perché non organizzare una volta nella rubrica "download" invece dei soliti programmini una presentazione di una decina di distribuzioni con le loro principali caratteristiche?

    per informazioni: http://distrowatch.com/


  • - Scritto da: sterlina

    > Perché non organizzare una volta nella rubrica
    > "download" invece dei soliti programmini una
    > presentazione di una decina di distribuzioni con
    > le loro principali caratteristiche?

    Sono pienamente d'accordo. E' vero che ci sono siti (come quello di cui hai inserito il link) sull'argomento, ma una voce in + non solo su linux ma anche su Mac ad esempio non stonerebbe affatto (anzi, invece che un accenno ogni tanto in download potreste fare una nuova sezione di PI).
    non+autenticato
  • - Scritto da: sterlina

    > Perché non organizzare una volta nella rubrica
    > "download" invece dei soliti programmini una
    > presentazione di una decina di distribuzioni con
    > le loro principali caratteristiche?
    >
    > per informazioni: http://distrowatch.com/

    Ciao!
    beh la rubrica è pensata soprattutto per i "programmi" (non solo programmini!:) ed e' dichiaratamente una rubrica "di programmi da scaricare".

    certo.. Knoppix c'e' passato..in quanto si può utilizzare anche come cd di diagnostica e recupero dati. ma e' stato anche l'unico download sopra.. i 30 mega proposto!

    L'idea di una carrellata di distro non è male, anche se il download di una distro non è certo alla portata di tutti (me compreso, che sto a 56k) e sicuramente esistono già molti siti più frequentemente aggiornati.

    Diciamo che al momento preferisco utilizzare energie per inserire programmi che possono utilizzare tutti, con recensioni che non sempre presentano novità.

    Non so quanto potrebbe interessare, quindi, una carrellata poco aggiornata di distro che poi andrebbe anche mantenuta sempre aggiornata.. altrimenti a che serve?

    ma ci vorrebbe un redattore solo per quello forseSorride

    metto comuqnue l'idea nel calderone dei buoni propositi per il nuovo anno (e siamo gia' a marzo!)

    Geek
    LucaS

  • - Scritto da: LucaSchiavoni
    > - Scritto da: sterlina
    >
    > > Perché non organizzare una volta nella rubrica
    > > "download" invece dei soliti programmini una
    > > presentazione di una decina di distribuzioni con
    > > le loro principali caratteristiche?
    > >
    > > per informazioni: http://distrowatch.com/
    >
    > Ciao!
    > beh la rubrica è pensata soprattutto per i
    > "programmi" (non solo programmini!:) ed e'
    > dichiaratamente una rubrica "di programmi da
    > scaricare".
    >
    > certo.. Knoppix c'e' passato..in quanto si può
    > utilizzare anche come cd di diagnostica e
    > recupero dati. ma e' stato anche l'unico download
    > sopra.. i 30 mega proposto!
    >
    > L'idea di una carrellata di distro non è male,
    > anche se il download di una distro non è certo
    > alla portata di tutti (me compreso, che sto a
    > 56k) e sicuramente esistono già molti siti più
    > frequentemente aggiornati.
    >
    > Diciamo che al momento preferisco utilizzare
    > energie per inserire programmi che possono
    > utilizzare tutti, con recensioni che non sempre
    > presentano novità.
    >
    > Non so quanto potrebbe interessare, quindi, una
    > carrellata poco aggiornata di distro che poi
    > andrebbe anche mantenuta sempre aggiornata..
    > altrimenti a che serve?
    >
    > ma ci vorrebbe un redattore solo per quello forse
    >Sorride
    >
    > metto comuqnue l'idea nel calderone dei buoni
    > propositi per il nuovo anno (e siamo gia' a
    > marzo!)
    >
    > Geek
    > LucaS

    grazie per la risposta. Se riuscissi a trovare un po' di tempo scriverei io stesso un articolone, ma in questo momento sono preso alla gola dagli esami. Magari più in là

    Nicola

  • > Dopo l'appello per Volkerding del 18/11/2004 non
    > trovo altre informazioni sul suo stato di salute,
    > sebbene nel frattempo sia guarito e abbia
    > rilasciato una nuova e migliore versione per la
    > Slackware

    che io sappia era uscita la notizia (su osnews e anche slashdot mi pare) in cui si diceva che stava reagendo bene alla cura e migliorando
    non+autenticato
  • Sembra che la release di Debian Sarge come stabile sia ormai questione di pochi anni, considerata l'attesa sarebbe il caso di cominciare a preparare gli articoli. A bocca aperta
    non+autenticato
  • Mi domando perché nessuno (a parte knoppmyth) ha ancora pensato di realizzare una distibuzione specifica per Media Center.
    I programmi esistono, il supporto all'hardware pure, il mercato si sta creando; non vedo proprio il motivo per non farlo.

    Il vantaggio rispetto a WinMCE sarebbe nella libertà di formati utilizzabili e probabilmente nei minori costi di hardware.
    non+autenticato
  • Linspire ha realizzato MP3beamer che è un media center orientato all'audio.

    Nella nuova versione di Linspire appena annunciata c'è il supporto diretto per MythTV e quindi a breve ci saranno anche le soluzioni hardware basate su Linspire per il video.
  • Te cito quelle che conosco :

    geexbox

    http://geexbox.org/en/index.html

    movix

    http://movix.sourceforge.net/

    freevo (che non è una distro ma un programma x media-center che gira su linux)

    http://freevo.sourceforge.net/







    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)