Novell affila il suo Linux Desktop

Quasi pronta una nuova distribuzione Linux per il desktop aziendale in funzione anti-Windows. Fra le novità-chiave il desktop search di Beagle

Salt Lake City (USA) - Sebbene ancora poco interessata al mercato dei PC consumer, Novell si è detta pronta ad aggredire Microsoft nel settore dei desktop aziendali. Lo farà con il futuro Linux Desktop 10, nuova versione di un sistema operativo lanciato lo scorso novembre.

Se Linux Desktop 9 poteva essere considerato una mera variante di SuSE Linux Professional 9, Novell sostiene che la prossima release avrà un'identità tutta sua e soluzioni specificamente indirizzate alle applicazioni desktop aziendali e alla collaborazione.

"La prossima release di Linux Desktop sarà pronta per competere con Windows", ha affermato Nat Friedman, vice president of desktop and collaboration engineering di Novell.
Accanto alle tradizionali applicazioni desktop open source, quali i desktop environment GNOME e KDE, il browser Firefox, il client di e-mail Thunderbird, la suite per l'ufficio OpenOffice, il programma di grafica GIMP e il client per il groupware Evolution, Linux Desktop 9 includerà il tool per la ricerca desktop Beagle, un sofisticato blocco note chiamato Tomboy e un'applicazione per la gestione delle foto, F-Spot.

Sviluppato in seno al progetto GNOME, Beagle si prefigura come un concorrente del futuro WinFS di Microsoft: questa funzionalità consente infatti di cercare fra i documenti, le e-mail, la cronologia del browser, i sorgenti dei programmi ed altri tipi di file e risorse, questo sia sui dischi locali che sulle condivisioni di rete.

Tomboy è invece un semplice programma per scrivere note e appunti che se in futuro ambisce a rivaleggiare con Office OneNote, al momento si accontenta di essere poco più di un raccoglitore di post-it con funzioni di ricerca.

F-Spot è un gestore di foto per Linux e, insieme a Beagle, una delle prime applicazioni ad essere scritta in linguaggio C# utilizzando gli strumenti sviluppati dal Mono Project (incluso nella distribuzione di Novell). Tra le sue funzionalità c'è la visualizzazione di anteprime e slide show delle foto, l'importazione e l'esportazione in vari formati, la stampa sui servizi on-line, e l'ordinamento in base a vari criteri.

Friedman ha affermato che, nell'ambito del desktop consumer, Linux manca ancora di alcune applicazioni chiave e, soprattutto, dei giochi, ma nel settore desktop aziendale può ormai vantare un portafoglio di software persino superiore a quello disponibile per Windows. "Beagle ne è un esempio", ha detto il dirigente di Novell.
60 Commenti alla Notizia Novell affila il suo Linux Desktop
Ordina
  • ho provato bigoloA bocca aperta piu per curiosità che altro
    non è che mi ha entusiasmato piu di tanto
    le mie impressioni sono pessime
    indexer bacato (ogni tanto si bloccava )
    interfaccia grafica (hahahha interfaccia grafica hahahha A bocca aperta )
    orribile 2 tasti messi cosi per sport e un mega finestrone
    che ti sputa i file. (come dire il top dell'usabilità )
    per non parlare di quello schifo di mono.
    voto 0
    non+autenticato
  • cioè è incredibile per la prima volta in assoluto
    linux è arrivato prima di windows.
    ho installato beagle ed effettivamente è in grado
    di cercare i contenuti dei file in tempo reale
    senza contare l'integrazione con IM firefox e altre
    apps.
    winfs sarà un flop colossaleA bocca aperta
    non+autenticato
  • beagle è una perdita di tempo colossale
    - hanno copiato java Lucene su c#
    - i files vengono indicizzati con lucene
    - hanno creato un wrapper gui che utilizza i metodi
    di ricerca di lucene
    -perchè non l'hanno scritto in java ?

    yawn
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > beagle è una perdita di tempo colossale
    > - hanno copiato java Lucene su c#
    > - i files vengono indicizzati con lucene
    > - hanno creato un wrapper gui che utilizza i
    > metodi
    > di ricerca di lucene
    > -perchè non l'hanno scritto in java ?
    >
    > yawn

    Java, while cross-platform, requires a runtime that's too big for convenient download, and doesn't give easy access to platform-specific scheduling features.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo>
    > Java, while cross-platform, requires a runtime
    > that's too big for convenient download, and
    > doesn't give easy access to platform-specific
    > scheduling features.

    che strano mono in bundle oltre che essere una vm tale e quale a java,pesa 100MB
    quando la finiremo di sparare stronzate ?
    il prossimo
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > quando la finiremo di sparare stronzate ?

    Non fare domande autoreferenziali
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > quando la finiremo di sparare stronzate ?
    >
    > Non fare domande autoreferenziali

    eccolo un'altro che pensa con la testa di GNU
    il prossimo

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > che strano mono in bundle oltre che essere una vm
    > tale e quale a java,pesa 100MB

    si vede che sei un pischello dell'ultim'ora dal fatto che usi l'espressione "pesa 100MB"

    torna a giocare va' !
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > torna a giocare va' !

    fai una cosa apri bigolo e sulla finestrella scrivi
    "sono un cazzone"
    poi torna qui e dimmi quanti filez ti ha trovato
    sto cesso di programmaA bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > beagle è una perdita di tempo colossale
    > - hanno copiato java Lucene su c#
    > - i files vengono indicizzati con lucene
    > - hanno creato un wrapper gui che utilizza i
    > metodi
    > di ricerca di lucene
    > -perchè non l'hanno scritto in java ?

    Perche' saranno cazzi loro? dubito sia solo un mero porting + gui, e cque se sei bravo puoi sempre farne tu una versione java based pure crossplatform....

    intanto questo pare funzionare e anche bene (si vedano i demo su http://nat.org/demos/)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > beagle è una perdita di tempo colossale
    > > - hanno copiato java Lucene su c#
    > > - i files vengono indicizzati con lucene
    > > - hanno creato un wrapper gui che utilizza i
    > > metodi
    > > di ricerca di lucene
    > > -perchè non l'hanno scritto in java ?
    >
    > Perche' saranno cazzi loro? dubito sia solo un
    > mero porting + gui, e cque se sei bravo puoi
    > sempre farne tu una versione java based pure
    > crossplatform....
    >
    > intanto questo pare funzionare e anche bene (si
    > vedano i demo su http://nat.org/demos/)

    E tra l'altro dimenticavo, puoi anche avere sotto il motore di indicizzazione lucene di java ma se non ci scrivi dei plugin per riuscire a indicizzare il CONTENUTO dei file, te ne fai veramente poco...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Perche' saranno cazzi loro?

    a be si certo chi ne dubitaSorride

    >dubito sia solo un
    > mero porting + gui, e cque se sei bravo puoi
    > sempre farne tu una versione java based pure
    > crossplatform....

    ma guarda secondo me java non è adatto per questo
    genere di software in quanto non si avrebbe quella
    integrazione tipica di un prodotto gnome.
    quello che voleva dire
    è che forse l'approccio di beagle non è dei migliori perchè
    alla fine se ho capito bene ti ritrovi non
    con un framework che fa le ricerche , ma bensi un tool piu o meno sofisticato
    per l'indicizzazione dei contenuti desktop.

    > intanto questo pare funzionare e anche bene (si
    > vedano i demo su http://nat.org/demos/)

    insomma non è che funzioni tutto sto bene
    il lavoro di indicizzazione e di ricerca (la sostanza )
    è tutto a carico di lucene
    il team novell ha semplicemente wrappato la libreria
    java aggiunto un demone su dbus e un'interfaccia gui.
    scusami ma non mi pare proprio una cosa innovativa.
    ciao
    non+autenticato
  • ciao,
    1) secondo me lucene non è stato riscritto ma gira su lucene con classpath
    2) hanno usato mono al posto di Java perche mono è una vm open che funziona con velocita nn ridicole
    3) lo hanno scritto in mono perche nessuno prima si era preso la briga di scriverlo in Java

    ciao
    non+autenticato
  • guardate cosa mi è capitato sottomano:
    http://www.gnome.org/~seth/blog//xshots

    guardate anche a fondo pagina l'hardware che fa girare quelle cose

  • - Scritto da: pikappa
    > guardate cosa mi è capitato sottomano:
    > http://www.gnome.org/~seth/blog//xshots
    >
    > guardate anche a fondo pagina l'hardware che fa
    > girare quelle cose

    Si ne avevo letto anche io, ma avevo visto solo degli screenshot....
    La cosa che mi chiedo è : a livello di desktop serve a qualcosa avere questi effetti?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: pikappa
    > > guardate cosa mi è capitato sottomano:
    > > http://www.gnome.org/~seth/blog//xshots
    > >
    > > guardate anche a fondo pagina l'hardware che fa
    > > girare quelle cose
    >
    > Si ne avevo letto anche io, ma avevo visto solo
    > degli screenshot....
    > La cosa che mi chiedo è : a livello di desktop
    > serve a qualcosa avere questi effetti?
    beh a parte che questi sono parecchio esagerati (verrebbe il mal di mare dopo 5 minuti!) e per adesso solo delle prove, cmq credo che in parte siano utili, dato che aumentando la fluidità di gestione delle finestre aumenta la percezione di velocità dell'ambiente di lavoro, poi basta chiedere a apple Con la lingua fuori
  • cioè mi spiego...

    quale ingenuo idiota comprerebbe mai una distribuzione linux scritta gratuitamente dai poveri schiavi open source per far arricchire novell?

    a parte che linux in ambito desktop non so proprio a cosa possa servire...

    mah Perplesso
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > cioè mi spiego...
    >
    > quale ingenuo idiota comprerebbe mai una
    > distribuzione linux scritta gratuitamente dai
    > poveri schiavi open source per far arricchire
    > novell?
    >

    La gente che ha scritto quelle applicazioni lavora per Novell
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >

    > La gente che ha scritto quelle applicazioni
    > lavora per Novell

    quindi anche la comunità del suddetto sito lavora per novell?

    http://sourceforge.net/donate/
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > quindi anche la comunità del suddetto sito lavora
    > per novell?
    >
    > http://sourceforge.net/donate/

    Quando uno collabora a un progetto opensource come sviluppatore apre a se stesso nuovi sbocchi lavorativi. Perché la gente capace di dare contributi validi su sourceforge viene spesso contattata da aziende come Novell, IBM, Sun, Google e comunque è tutta roba che può mettere nel curriculum.
    Il fatto che poi ci sia la possibilità di ricevere qualche donazione tramite paypal non toglie nulla alla sostanza
    non+autenticato
  • chi lo compra, ovvio
    le grandi aziende che risparmiano
    una barca di denaro, non hanno a
    che fare con la burocrazia delle licenze
    e quindi diventano più competive
    rispetto a quelle, patetiche e obsolete,
    che usano ancora cessi costosi come MS
    nonché le PMI innovative, anch'esse
    orientate al futuro, alla competività,
    all'abbassamento del TCO e del costo sw

    amministrare un parco macchine linux
    checchè ne dica la miliardaria propaganda
    avversa, è facile e gratificante
    stai su una scrivania e ti colleghi a tutte
    le macchine aziendali, e risolvi i problemi,
    aggiorni il software, aggiungi servizi, cambi
    configurazioni, mentre l'operatore continua
    a lavorarci, senza accorgersi di nulla

    solo le roselline trolleggianti come te
    che nella vita hai sempre e solo scroccato
    tutto, ignorantine come la terra che pestano,
    possono porre simili quesiti
    non+autenticato
  • > solo le roselline trolleggianti come te
    > che nella vita hai sempre e solo scroccato
    > tutto, ignorantine come la terra che pestano,
    > possono porre simili quesiti

    Lo dici per renderti simpatico, pensavo che gli estimatori di Linux potessero essere un filo piu' intelligenti, peccato.

    Scherzi a parte credo che la cosa che spaventi di piu' gli amministratori aziendali dal passare da windows a Linux e' la paura di non trovare gente competente per amministrare il sistema e soprattutto di non riuscire poi a scambiare documenti e dati con chi utilizza tecnologie Microsoft.
    Quest' ultimo timore e' fondato dal fatto che Microsoft fa di tutto per rendersi incompatibile con il resto del mondo in modo da non dare a nessuno la possibilita' di erore quote di mercato.
    non+autenticato
  • >Lo dici per renderti simpatico, pensavo che
    >gli estimatori di Linux potessero essere un filo piu' >intelligenti, peccato.
    la mia risposta denota un'intelligenza e un'
    esperienza a cui tu, poerello, non potrai mai
    accedere

    >credo che la cosa che spaventi di piu' gli amministratori >aziendali dal passare da windows a Linux e' la paura di >non trovare gente competente per amministrare il >sistema e soprattutto di non riuscire poi a scambiare >documenti e dati con chi utilizza tecnologie Microsoft.

    a parte gli scherzi gente competente ce n'è tanta persino in italia, basta scorrere i cv e richiedere neolaureati che
    abbiano seguito percorsi formativi inerenti. il tasso di competenza, da quando circola linux, è di gran lunga cresciuto: il problema semmai sta
    nei c.d. amministratori di sistemi windows gia occupati, notoriamente incompetenti nella quasi totalità, cosa che implicherebbe un sano ricambio generazionale. E questo vale anche e soprattutto per il pubblico: quelli dei ced fanno veramente pena e per ogni stronzatina chiamano l'esterno che costa caro. Un sistema di scambio di
    documenti all'interno dovrebbe usare formati xml
    openoffice, all'esterno pdf e simili: in ricezione resta
    il problema nel 3-4% dei casi, come anche, e peggio, se si ha office97 o 2000 e si riceve officeXP o 2003, ma
    un problema risorvibile: con 30 euro, nelle macchine
    su cui serve e solo su quelle, c'è crossover, che permette
    di installare tutta la robaccia della ms e anche molto più
    su linux con un efficenza quasi pari all'ambiente nativo

    >Quest' ultimo timore e' fondato dal fatto che Microsoft fa >di tutto per rendersi incompatibile con il resto del mondo >in modo da non dare a nessuno la possibilita' di erore >quote di mercato.
    Le aziende non sono poi cosi mongole: a livello di grandi
    aziende in questo momento openoffice ha il 14% a crescere, e si parla di USA e EU. La ms potrebbe
    mantenere lo status quo solo per legge. Quanto al
    panorama extra USA e EU, le cose sono molto più
    fluide, in cina e brasile innanzitutto (seconda e quinta
    potenza economica mondiale)
    Non si può fermare il mare con lo scolapasta.....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > cioè mi spiego...
    >
    > quale ingenuo idiota comprerebbe mai una
    > distribuzione linux scritta gratuitamente dai
    > poveri schiavi open source per far arricchire
    > novell?
    >

    Io ho comprato la SuSE 9.1, che è della Novell. Non rimpiango nulla di quanto speso, considerando pure che SuSE (e Novell) creano anche codice, e non solo prendono codice da progetti di altri, e che assieme alla distribuzione c'è una manualistica che windows se la sogna.

    > a parte che linux in ambito desktop non so
    > proprio a cosa possa servire...

    Faccio tutto quello che faccio con Windows o OS X, eccetto giocare all'ultimo studpido gioco
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Faccio tutto quello che faccio con Windows o OS
    > X, eccetto giocare all'ultimo studpido gioco

    ecco un'altra volpe alle prese con l'uva
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > Faccio tutto quello che faccio con Windows o OS
    > > X, eccetto giocare all'ultimo studpido gioco
    >
    > ecco un'altra volpe alle prese con l'uva

    Se volessi giocare mi prenderei una consolle.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)