VMware virtualizza i blade di IBM

Big Blue fornirà insieme ai propri server blade x86 una copia dei software di virtualizzazione di VMware che potrà essere utilizzata gratuitamente per un periodo di 6 mesi

Santa Clara (USA) - Versioni di prova dei famosi software di virtualizzazione di VMware verranno distribuiti da IBM insieme alla propria linea di server blade Intel-based. Una mossa con cui le due aziende sperano di incoraggiare l'uso delle tecnologie di virtualizzazione anche nel settore dei server di fascia bassa.

In base agli accordi fra le due partner, ogni sistema eServer BladeCenter venduto conterrà in bundle copie di valutazione della durata di 6 mesi di tutti i prodotti della famiglia VMware, tra cui ESX Server, Virtual SMP e VirtualCenter. Come noto, questi software possono essere utilizzati per far girare su di un singolo server più sistemi operativi contemporaneamente, ognuno dei quali "confinato" in una macchina virtuale: le versioni più avanzate di VMware consentono di mettere in pausa una macchina virtuale, trasferirla da un computer all'altro e poi riavviarla.

"Le applicazioni di VMware riducono i tempi di deployment del software e i costi operativi, inoltre incrementano l'utilizzazione e la flessibilità di un'infrastruttura di server x86", ha affermato Jeff Benck, vice president and business line executive IBM per gli eServer BladeCenter.
Le copie di valutazione di VMware distribuite insieme ai BladeCenter possono essere direttamente convertite in versioni complete con l'acquisto di un'apposita licenza. In precedenza IBM si limitava a fornire le versioni trial di tali prodotti solo su espressa richiesta del cliente.

VMware è partner tecnologico di IBM ormai da diversi anni e ha contribuito allo sviluppo del Virtualization Engine (VE) integrato da quest'ultima sui mainframe e i server di fascia medio-alta. Le due aziende hanno spiegato che la famiglia di software VMware può essere gestita attraverso gli stessi strumenti di management già inclusi in tutti i server blade di Big Blue.
TAG: mercato
14 Commenti alla Notizia VMware virtualizza i blade di IBM
Ordina
  • "le versioni più avanzate di VMware consentono di mettere in pausa una macchina virtuale, trasferirla da un computer all'altro e poi riavviarla."

    Con vmwareESX/vmotion non occorre mettere in pausa la macchina, si riesce a trasferire un instanza da un server fisico ad un altro senza stoppare niente, l'utente che sta usando il sistema operativo in questione non si accorge di nulla, non si perde neanche un ping.
    non+autenticato
  • Ma come! Hanno fatto tanti proclami con Linux, con il Software Libero!

    Hanno pure fatto una pubblicità usando il volto di un bambino ( che impersonava Linux ) che doveva ancora crescere ( come Linux appunto ) e poi vendono software Closed Source perchè VMWare è closed source?

    Ma come è possibile?

    Ma il sw open source non doveva essere INSINDACABILMENTE:

    - più sicuro del closed?
    - più stabile del closed?
    - non è ASSOLUTAMENTE gratis ( però non costa niente )?

    Son due le cose, o non sono veri i tre punti di cui sopra, oppure IBM, paladina del software libero, non usa VMWare.
    non+autenticato
  • Cioe' se decido di rilasciare, e supportare un software (sistema operativo, programma o quant'altro) liberamente, non posso piu' vendere (o rivendere, in questo caso) niente altro?

    Mi pare alquanto assurdo...

    Quindi Red Hat... Fedora... uhm... qualcosa non mi quadra...
  • VMWare ESX (e cioè quello che mettono sui blade) è una RedHat modificata, quindi sostanzialmente è linux con un applicazione proprietaria sopra.
    non+autenticato
  • IBM ha lo stesso obiettivo di tutti: vendere.

    Quindi continuerà a calarsi nei panni della paladina del software libero quando il progetto Xen sarà in grado di virtualizzare anche sistemi operativi Microsoft (con o senza l'aiuto delle estensioni di virtualizzatione delle CPU AMD e Intel).

    Fino ad allora VMware fa vendere un sacco di xSeries e farà vendere un sacco di Blade.
    E convincerà il cliente della bontà della software partitioning, giusto in tempo per il rimpiazzo con Xen...


    Alessandro Perilli
    http://www.virtualization.info


    - Scritto da: Anonimo
    > Ma come! Hanno fatto tanti proclami con Linux,
    > con il Software Libero!
    >
    > Hanno pure fatto una pubblicità usando il volto
    > di un bambino ( che impersonava Linux ) che
    > doveva ancora crescere ( come Linux appunto ) e
    > poi vendono software Closed Source perchè VMWare
    > è closed source?
    >
    > Ma come è possibile?
    >
    > Ma il sw open source non doveva essere
    > INSINDACABILMENTE:
    >
    > - più sicuro del closed?
    > - più stabile del closed?
    > - non è ASSOLUTAMENTE gratis ( però non costa
    > niente )?
    >
    > Son due le cose, o non sono veri i tre punti di
    > cui sopra, oppure IBM, paladina del software
    > libero, non usa VMWare.
    non+autenticato
  • Se volete provare qualcosa di free e più performante di VMWare vi consiglio di mettere mano a Xen.
    Xen è un sistema di virtualizzazione che funziona esclusivamente su sistemi operativi open source e permette di avere tutte le funzionalità di un VMWare o UML.
    La differenza è che le performance delle macchine virtuali sono sensibilmente maggiori rispetto ad altri sistemi simili e, usando un host linux, è possibile fare "giochetti" molto carini, come mettere i file system "virtuali" su LVM2 anche con client OS come FreeBSD o NetBSD.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Se volete provare qualcosa di free e più
    > performante di VMWare vi consiglio di mettere
    > mano a Xen.

    si lo conosco , la prossima versione sara' particolarmente
    interessante ..
    ho gia' iniziato a fare degli esperimenti su delle macchine
    di test.

    > Xen è un sistema di virtualizzazione che funziona
    > esclusivamente su sistemi operativi open source e
    > permette di avere tutte le funzionalità di un
    > VMWare o UML.
    > La differenza è che le performance delle macchine
    > virtuali sono sensibilmente maggiori rispetto ad
    > altri sistemi simili e, usando un host linux, è
    > possibile fare "giochetti" molto carini, come
    > mettere i file system "virtuali" su LVM2 anche
    > con client OS come FreeBSD o NetBSD.


  • - Scritto da: Anonimo
    > Se volete provare qualcosa di free e più
    > performante di VMWare vi consiglio di mettere
    > mano a Xen.

    Ah ah ah! Diglielo all'IBM.

    > Xen è un sistema di virtualizzazione che funziona
    > esclusivamente su sistemi operativi open source e
    > permette di avere tutte le funzionalità di un
    > VMWare o UML.

    Esclusivamente? Allora non è INTEROPERATIVO: Gravissimo.

    ( e poi avete il coraggio di criticare ed inventarvi che "non è giusto" che Microsoft abbia integrato alcuni sw nel suo sistema operativo!!!! Questa è pura IPOCRISIA )

    > La differenza è che le performance delle macchine
    > virtuali sono sensibilmente maggiori rispetto ad
    > altri sistemi simili e, usando un host linux, è
    > possibile fare "giochetti" molto carini, come

    "giochetti" che creano un lock-in con il fornitore ( infatti nessuno sarà più capace di metterci le mani dentro ) e che nessuno ti garantisce che funzioneranno, insomma, pastrocchi.

    > mettere i file system "virtuali" su LVM2 anche
    > con client OS come FreeBSD o NetBSD.

    Ma, chi se ne importa?
    non+autenticato
  • non centra a nulla con vmware esx server
    non+autenticato
  • Forse paragonato a vmware workstation ha qualcosa da dire, ma vmware ESX (che è una redhat) è un altro discorso (nel senso di prestazioni, supporto e altro).
    non+autenticato
  • Io uso normalmente Vmware ESX server, e devo dire che e' un prodotto ottimo per server farm o dove si richiede il deploy di macchine, nel piu' breve tempo possibile, ora con il virtual center
    e' una cosa spettacolare, basta avere 2 nodi abbastanza carrozzati, e puoi metterci su svariati server e spostare le macchine mentre stanno andando, da un nodo all'altro senza downtime, ovvio che e' requisito quasi indispensabile un san altrimenti funzica poco.

    Il mio piccolo rammarico e' che stratum non fa' i driver per vmware.
    Per chi non lo sapesse stratum produce hardware X86 completamente ridondato, ma purtroppo non supporta vmware
    DuDe
    896

  • Ciao , stavo valutando anche io soluzioni di questo tipo ,
    io ho un blade con 5 lame inserite ..

    mi piacerebbe scambiare qualche info in privato con te ..

    Grazie.
  • Ciao postmaster puoi scrivermi a dude68 at tiscali.it e saro' ben felice di condividere le mie esperienze
    DuDe
    896
  • acc. allora io che continuo ad usare il bic tri-lame usa e getta, prima o poi dovro' aggiornarmi. Una cosa non mi spiego. Se da una parte hanno inserito la pila ed un micro vibratore, nel manico del Gillette M3 Power, il processore dove lo si mette ?

    :DDDD