Altro che amici, meglio la keyboard

Gli utenti di computer italiani passano più tempo alla tastiera che non con gli amici o alla guida della propria auto. Lo dice una ricerca Logitech/eMORI

Roma - La tastiera del computer è uno dei migliori "amici" dell'italiano medio. Lo afferma una ricerca presentata da Logitech, uno dei maggiori produttori del settore, ed eMORI, centro studi e rilevazioni internazionali.

Stando alla ricerca, il 32 per cento degli utenti di computer in Italia utilizza la tastiera, si presume dunque anche il computer (!), per più di tre ore al giorno, un dato superiore di mezz'ora rispetto alle 2,5 ore passate mediamente alla tastiera da utenti di computer di sei altri paesi europei, coinvolti nella ricerca.

Gli esperti sottolineano come significativo il fatto che solo il 6 per cento degli intervistati abbia dichiarato di passare un tempo altrettanto lungo ogni giorno alla guida della propria automobile. Viene da chiedersi quanti siano gli utenti di computer tra i tanti intrappolati nel traffico automobilistico ogni giorno. E infatti la ricerca evidenzia che il 68% degli intervistati trascorre in auto "solo" un'ora, o poco meno, della propria giornata.
Tra i risultati significativi anche il fatto che gli utenti di computer italiani trascorrono davanti all'elaboratore o, per dirla con la nota diffusa da Logitech, alla tastiera, il doppio del tempo speso davanti alla televisione. Ancora, solo il 6% ha dichiarato di guardare la TV per oltre tre ore.

"La tastiera - ha affermato Carlo Altichieri, Country Manager di Logitech Italia - occupa ormai una fetta importante della vita degli italiani, più della televisione e dell'automobile messe insieme. Gli italiani quindi, dovrebbero scegliere la tastiera con la stessa attenzione con la quale scelgono l'auto".

Stando all'indagine, gli utenti di computer italiani trascorrerebbero a letto meno di sette ore al giorno. Generazioni di stressati per mancanza di sonno? Forse, se si considera che in Francia, invece, gli utenti informatici passano a letto più di otto ore al giorno. Lo stress aumenta, se si considera che questa fetta della popolazione italiana passa con il proprio o la propria partner non più di cinque ore al giorno, contro le sette ore dei britannici... Ma anche gli amici sarebbero mediamente frequentati ogni giorno mezz'ora in meno di quanto vengano digitati i tasti della keyboard dagli italiani.

Nonostante l'uso intensivo della tastiera, interfaccia pressoché indispensabile per l'uso del computer, solo il 22 per cento degli utenti italiani ha dichiarato di sentire l'esigenza di migliorare il design delle tastiere rendendole più adatte alla battitura, mentre un quarto degli intervistati ha espresso il desiderio di apportare miglioramenti alle funzioni di navigazione Internet. Per contro, ben il 96% dei tedeschi ha evidenziato la necessità di rendere le tastiere più adatte alla battitura e due terzi ne modificherebbe il design per navigare in rete.

Stando alla nota diffusa da Logitech, MORI ha intervistato in Italia un campione proporzionale di 360 adulti dai 15 anni in su. "Gli intervistati contattati per telefono fra il 5 e l'8 luglio scorso - si legge nella nota - sono un campione rappresentativo dell'universo nazionale di italiani adulti che usano sistemi PC/MAC o laptop al lavoro o a casa. Questa indagine sul pubblico italiano si inserisce nell'ambito di un programma di ricerca a livello europeo condotto in Francia, Germania, Svezia, Italia, Gran Bretagna, Olanda e Spagna. Sono state intervistate 4.105 persone. Le interviste, condotte con indagini omnibus in ciascun mercato, hanno coinvolto un campione di adulti che utilizzano, a casa oppure al lavoro, sistemi PC/MAC o laptop".
TAG: hw
17 Commenti alla Notizia Altro che amici, meglio la keyboard
Ordina