Da Trust i nuovi modem V.92

I nuovi modem rilasciati sul mercato da Trust adottano il nuovo standard di connessione analogica V.92 che promette più velocità e comodità d'utilizzo

Bologna - Trust ha presentato la sua nuova gamma di modem in grado di supportare il nuovo standard V.92, un protocollo che dà un po' di sprint ai modem analogici e aggiunge qualche funzionalità dedicata agli utenti domestici.

I tre nuovi modem di Trust, 56K V92 USB Modem, 56K V92 External Modem e 56K PCI Modem, sfruttano nativamente il nuovo standard e sono in grado di trasmettere dati dall'utente verso il proprio provider (upstream) fino ad una velocità massima di 48 KB al secondo: questo a patto che anche il fornitore di accesso supporti V.92. La velocità di downstream (dal provider verso l'utente) rimane invece fissata a 56 KBps.

Oltre all'aumento di velocità, il nuovi modem V.92 permettono anche di fare e ricevere telefonate quando si è collegati ad Internet. Questa caratteristica è definita in inglese "modem on hold" (modem in attesa). Il collegamento con il fornitore di accesso a Internet resta infatti sospeso per la durata della telefonata e si ha così la possibilità di sentire il telefono che suona, di fare o ricevere una chiamata e di riprendere la connessione ad Internet senza la necessità di ricollegarsi.
Trust non specifica la durata massima della telefonata in modalità modem on hold, ma questa dovrebbe essere di circa 15 minuti.

I nuovi modem supportano poi il nuovo protocollo di compressione V.44 che, secondo quanto dichiarato da Trust, riesce a comprimere i dati fino al 160% in più rispetto all'attuale V42bis. In realtà, un fattore di compressione così elevato lo si può ottenere solo in particolari circostanze e con file di testo o pagine HTML: programmi, video e audio sono in genere scarsamente comprimibili.

Per ulteriori informazioni sui tre prodotti è possibili consultare il sito di Trust.
TAG: hw
12 Commenti alla Notizia Da Trust i nuovi modem V.92
Ordina