Toshiba si allunga sulla super DRAM

Il produttore giapponese ha svelato una memoria di nuova generazione, basata sull'interfaccia XDR, che a suo dire raggiunge il più elevato data transfer rate mai ottenuto da un chip di memoria. Sposerà Cell?

Tokyo (Giappone) - Una super memoria capace di battere in velocità qualsiasi altro chip RAM al mondo. È quanto ha proclamato Toshiba annunciando la sua seconda generazione di chip XDR DRAM da 512 Mbit, in grado di fornire un data transfer rate compreso fra 4,8 e 6,4 gigabit al secondo per ciascun pin.

Toshiba, che ha già cominciato a distribuire i primi campioni del suo chip, indirizza la nuova memoria ad applicazioni come le home appliance, la grafica 3D fotorealistica e i dispositivi di rete. Sebbene il produttore non ne abbia fatto cenno, appare evidente come le sue nuove memorie XDR siano destinate a sposarsi con i processori Cell sviluppati insieme a Sony e IBM: non è del resto un caso che l'interfaccia XDR, sviluppata da Rambus come rivale della tecnologia DDR, verrà implementata da Sony nella futura PlayStation 3.

La prima generazione di XDR DRAM forniva una velocità di trasferimento dati di 3,2 Gbps per pin. Con la nuova generazione di memorie, Toshiba è riuscita a raddoppiare questa performance incrementando la frequenza di clock e portandola fino a 6,4 GHz: un valore quattro volte superiore a quello delle memorie GDDR e dodici volte superiore a quello dei più veloci chip DDR SDRAM per PC.
Per spingere le frequenze operative delle sue nuove memorie XDR Toshiba ha utilizzato la tecnologia octal data rate (ODR), con cui è possibile trasmettere 8 bit di dati per singolo ciclo di clock. I chip funzionano con una tensione di 1,8 V e hanno un row cycle time (tRC) di 40 nanosecondi.

Toshiba ha pianificato l'inizio della produzione in volumi dei nuovi chip di memoria per la seconda metà del 2005.
TAG: hw
16 Commenti alla Notizia Toshiba si allunga sulla super DRAM
Ordina
  • finore sulla ps3 si è sentito che

    a) monterà cell, mostro di potenza di calcolo tale da far impallidire ogni altro manufatto umano
    b) avrà un'architettura dle tutto nuova
    c) monterà un driver ottico di nuova concezione
    d) ora che avrà la ram più potente del west

    ora mi chiedo : ma la ps3 sarà una consolle?
    se si, sarà da collegare ai normali televisori?
    sarà gestibile da solito joypad?

    se a tutte queste domanse si è risposto con un si , mi chiedo : ma che logica ha usare tanta potenza di calcolo e tanti investimenti in ricerca per una consolle?
    non+autenticato
  • Tranquillo, dicevano le stesse cose della ps2...
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > Tranquillo, dicevano le stesse cose della ps2...

    piu' che altro della PS2 dicevano che avrebbe venduto molto piu' della concorrenza...
    il fatto e' che avevano ragione.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo

    > se a tutte queste domanse si è risposto con un si
    > , mi chiedo : ma che logica ha usare tanta
    > potenza di calcolo e tanti investimenti in
    > ricerca per una consolle?

    bhe' , se per un dispositivo di semplice gioco come una console si comincia cosi' , immagina anche solo dopo un anno di esperienza cosa tirano fuori.
    mi sa che la PS3 sara' soprattutto un esperimento.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > finore sulla ps3 si è sentito che
    >
    > a) monterà cell, mostro di potenza di calcolo
    > tale da far impallidire ogni altro manufatto
    > umano
    > b) avrà un'architettura dle tutto nuova
    > c) monterà un driver ottico di nuova concezione
    > d) ora che avrà la ram più potente del west
    >
    > ora mi chiedo : ma la ps3 sarà una consolle?
    > se si, sarà da collegare ai normali televisori?
    > sarà gestibile da solito joypad?
    >
    > se a tutte queste domanse si è risposto con un si
    > , mi chiedo : ma che logica ha usare tanta
    > potenza di calcolo e tanti investimenti in
    > ricerca per una consolle?

    E non solo quello!
    Le precedenti versioni vibravano come un diesel mono per motozappe, ma ora, grazie a una causa su un brevetto, le prossime versioni vibreranno meno di una Rolls Royce!
    Quando si dice la Provvidenza... anzi, per citare un immortale della letteratura: L'ottimiSHmo!
    http://polygen.org/web/UniEuro.651.0.html
    non+autenticato
  • > se a tutte queste domanse si è risposto con un si
    > , mi chiedo : ma che logica ha usare tanta
    > potenza di calcolo e tanti investimenti in
    > ricerca per una consolle?

    La risposta è solo una: $

    Ora chiediti: perchè l'architettura x86, che è di gran lunga la più schifosa oggi ancora esitente, comunque oggi ancora non solo esiste, ma è anche quella con le prestazioni maggiori?
    (citando per completezza la PPC, che è l'unica con una quota di mercato paragonabile(*))

    Perchè progettare una CPU COSTA.
    Tu potresti aver ideato il processore migliore della storia, estremamente-super-favoloso per il calcolo professionale & scientifico...

    ... ma se lo vendi a solo quattro gatti finisci in brache di tela!Occhiolino

    Vince chi vende. Non importa la qualità.
    x86 sopravvive perchè domina ed incassa nel mercato consumer, molte altre architetture benchè migliori sono schiattate perchè non c'erano i $ per portarle avanti.

    ESEMPIO:
    Credi che ATI sopravviva sulle vendite delle X850XTPE o sulle 9200SE ?
    nVidia campa sule GF6800Ultra SLI o sulle GF5200fx ?Occhiolino



    Perchè progettare super processori e ram dell'altro mondo per una console?
    PERCHE' NE VENDERANNO UN FOTTIO!
    Leggasi: rientrando nei costi.... ed anche un pò oltre oserei.

    Nota un particolare:
    Per accordo comune Sony-IBM-Toshiba, TUTTA la produzione di Cell sarà a SOLO ED UNICO beneficio di Sony, finchè essa ne avrà bisogno per costruire le PS3.


    IBM e Toshiba hanno ben altri progetti da realizzare con l'hardware delle PS3...
    ... ma il mercato lo decide la fascia consumer, dove e solo dove si fanno i:

    $$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$

    Fatti i dindini (ovvero quando ci sarà eccedenza di Cell che manco Sony saprà dove cacciare) arriveranno anche loro.Sorride
    non+autenticato
  • > con una quota di mercato paragonabile(*))

    Dimenticavo il *A bocca aperta

    Paragonabile nel senso che è l'unica che permette un confronto tra quote di mercato espresse in numeri interi senza notazioni esponenziali tendenti al nullaA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato
  • Premesso che sarei molto contento che una piattaforma nuova possa competere con l'x86, sarebbe un bene per il mercato informatico. Detto questo non credo molto però a i proclami senza effettive prove,sembra che questo cell sia un mostro,ma sono solo parole ancora mancano i numeri, non vorrei scoprire che questo mostruoso Cell poi va poco più di un G5.............
    non+autenticato
  • > non vorrei scoprire che questo mostruoso
    > Cell poi va poco più di un G5.............

    Il G5 è un processore general purpose, il Cell è più una architettura dedicata al rendering 3D ed al calcolo parallelo.
    Non si sà neanche se Cell è compatibile con la ISA di un G5...

    Chi adesso fà la sparata "Cell spazzerà via G5" stà esagerando, Cell è ancora tutto da scoprire, in particolare c'è ancora da capire bene per quali utilizzi è stato concepito e voluto (dici poco... )

    Aspettare è la cosa giusta... probabilmente spaccherà di brutto, ma non in tutti campi.
    Supposizione scritta quando ancora ad oggi non si è visto mezzo benchOcchiolino
    non+autenticato
  • > Supposizione scritta quando ancora ad oggi non si
    > è visto mezzo benchOcchiolino
    I bench ci sono, ma sono tutti made in IBM o simili, perchè sono esemplari di preserie... la potenza è circa 50 volte un p4 3 GHz, ma i primi esemplari saranno clockati di più di quelli di preserie.
    Non si tratta *assolutamente* di un processore specifico per il rendering, ma semplicemente di un processore general purpouse orientato particolarmente al il calcolo parallelo e quindi in genere per la gestione di molti thread insieme come in ambienti in cui girano insieme molte applicazioni e/o applicazioni scritte tenendo conto del multithreading.
    Sarà sicuramente deludente (rispetto il fattore 50/1 mostrato finora) nei calcoli non parallelizzabili, ma comunque le macchine dovrebbero farsi perdonare avendo una grande fluidità nel passare da un tread all'altro (in ambienti multitasking e multithreading) tale da renderle comunque molto più godibili di un attuale monoprocessore o biprocessore (che è già anniluce avanti come fluidità rispetto al mono).
    Comunque si tratta di una dozzina di unità di calcolo, quindi anche nel peggiore dei casi, se i risultati reali non sono ABISSALMENTE inferiori a quanto è stato mostrato finora, un fattore 50 / 12 contando di impiegare una sola unità di calcolo (certamente un caso limite) darebbe lo stesso filo da torcere a qualunque processore sia progettato in uscita per allora, x86 G o altro.
    Inoltre si tratta di una macchina con un clock di 4 - 4,66 GHz, che uniti ad un set di istruzioni che non sembra neinte male, dovrebbero essere abbastanza per, inizialmente, "coprire" l'inevitabile (per la relativa novità e per le caratteristiche molto diverse dagli attuali processori) inefficienza degli sviluppatori nello sfruttarne le caratteristiche avanzate.
    non+autenticato
  • Cell è stato concepito per altre applicazioni che non sono la futura console Ps3...
    è vero che i soldi li fanno col mercato consumer...proprio per questo sperano di vendere a vagonate la ps3 così si abbasserebbero anche i costi di produzione di cell.

    Parlando in termini di investimenti in tecnologia "tutto per una console" chi segue un pò il mercato dei videogames sa che ci sono delle critiche di Nintendo a questa corsa alla tecnologia per le "macchine da gioco". La prossima console Nintendo, in proposito, dovrebbe essere si più potente dell'attuale ma non abbissalmente migliore.

    Sony probabilmente, grazie a tutta questa potenza, proporra qualche cosa che è una specie di "Mediacenter tutto fare" più che una console per videogiochi "e basta"....Un piccolo assaggio c'è stato già con la Ps2 che può riprodurre anche i dvd.

    Ricordo che quando si cominciò a parlare del successore della Ps2 si parlò di contrasti tra Sony Computer e Sony Inc. sulla direzione da prendere con la Ps3. Ovvero: console per giochi o "mediacenter"? (scusate se uso questo termine nuovamente...è solo per intendere un qualcosa che non sia solo videogiochi)

    La risposta la sapremo a breve. Temo che, viste le fortune del "modding" dell'Xbox che è diventato un "tutto fare" (Divx player e quant'altro...ed è stato quello che ha fatto vendere molto la console visto che i giochi esclusivi se pure belli, sono pochi)...ci troveremo purtroppo (per come la vedo io) difronte a una cosa del genere...

    Potenze di calcolo così stratosferiche, comunque, già hanno prodotto l'effetto che la prossima generazione di videogames costerà di più dell'attuale! (già molto cara) Questo a causa dei costi di sviluppo...Del resto i "giochi per bimbi grandi" devono avere la grafica fotorealistica...il suono super...insomma...devono essere dei film interattivi..altrimenti non vendono...con buona pace del gameplay e di tutto il resto.

    Vedremo se avrà ragione Nintendo...
    non+autenticato