MP3 camuffati sul CD blindato

Universal introduce per la pirma volta sul mercato un CD ibrido contenente tracce audio tradizionali e brani compressi riproducibili con uno speciale player. Che funziona solo su sistemi Windows. Ne vale la pena?

MP3 camuffati sul CD blindatoRoma - Pochi giorni fa si è riportato dell'intenzione di Universal di introdurre sul mercato americano il suo primo CD protetto dalla copia: la colonna sonora del film "The Fast and the Furious". Una notizia rilevante visto che si tratta della prima grossa etichetta ad aver preso questa decisione in USA.

Con l'inizio della distribuzione di questi CD sul mercato, ieri sono emersi nuovi ed interessanti dettagli sul tipo di protezione adottato da Universal.

Il colosso discografico, primo al mondo, ha deciso di adottare per il suo nuovo CD una forma di protezione ibrida di cui si era parlato qualche tempo fa. Il compact è in pratica suddiviso in due parti: una contenente le tradizionali tracce audio protette con la tecnologia Cactus Data Shield e riproducibili, almeno in teoria, su qualsiasi lettore di CD audio (ma non computer, DVD o console da gioco); ed una contenente le stesse tracce in formato compresso, riproducibili esclusivamente da un player software contenuto sullo stesso CD.
I brani in formato compresso sono contenuti in un unico file con estensione "CDS" che non può essere riprodotto con nessun altro player all'infuori di quello contenuto sul CD.

A fare un poco di luce sul mistero legato al formato di questo file c'è la licenza del CD, in cui si trova scritto che i brani digitali sono stati compressi utilizzando LAME, un noto codificatore MP3 open source. Il formato del file, però, non è in standard MP3 e dunque risulta illeggibile ai tradizionali player.

Stando alle istruzioni allegate al CD, il player distribuito in bundle può funzionare solo con i sistemi operativi Windows: gli utenti di altri OS, ed in particolare la non trascurabile percentuale di utenti Mac e Linux, rimangono dunque a bocca asciutta.

"Il nostro scopo è quello di collaborare da vicino con la comunità dei rivenditori nel combattere la copia illegale dei compact disc", ha asserito Jim Weatherson, vice presidente esecutivo di Universal. "Noi condividiamo le vostre preoccupazioni (quelle dei rivenditori, NdR) ed in risposta siamo lieti di essere la prima azienda a lanciare una campagna per fronteggiare questo esplosivo e dannoso trend".

Ma ai consumatori la soluzione adottata da Universal appare più come un "contentino" simbolico che un vero sforzo di volontà per venire incontro alle loro esigenze.
76 Commenti alla Notizia MP3 camuffati sul CD blindato
Ordina
  • Non sono molto competente in materia ma dai tempi del DOS esiste un programma detto COPYQM che copia un floppy byte a byte disinteressandosi di quel che significano i dati all' interno del disco. Detto questo suppongo che teoricamente si possa applicare tale metodo anche a dei cd. Lavorando a basso livello escluderei la protezione semplicemente copiandola!
    Ripeto, non sono un veterano e mi scuso se ho detto qualche c.z.ta
    CIAO
    non+autenticato
  • Il copiatore che intendi tu non esiste in software, ma solo in hardware e costa diversi milioni.
    non+autenticato
  • scusate, ma se hanno usato lame, e lame afaik è GPL, come diavolo fanno a distribuire il player sotto una licenza non GPL?

    Il tutto si spiegherebbe se lame non fosse GPL ma LGPL, qualcuno ha più info?
    non+autenticato


  • - Scritto da: zanac
    > scusate, ma se hanno usato lame, e lame
    > afaik è GPL, come diavolo fanno a
    > distribuire il player sotto una licenza non
    > GPL?

    Lame e' l'encoder, non il player. E non mi risulta che lame sia GPL, ne LGPL (problemi di brevetti, mi pare).
    non+autenticato


  • - Scritto da: rdce
    >
    >
    > - Scritto da: zanac
    > > scusate, ma se hanno usato lame, e lame
    > > afaik è GPL, come diavolo fanno a
    > > distribuire il player sotto una licenza
    > non
    > > GPL?
    >
    > Lame e' l'encoder, non il player. E non mi
    > risulta che lame sia GPL, ne LGPL (problemi
    > di brevetti, mi pare).

    http://www.mp3dev.org/mp3/
    "Following the great history of GNU naming, LAME originally stood for LAME Ain't an Mp3 Encoder.     LAME started life as a GPL'd patch against the dist10 ISO demonstration source, and thus was incapable of producing an mp3 stream or even being compiled by itself.   But in May 2000, the last remnants of the ISO source code were replaced, and now LAME is the source code for a fully GPL'd MP3 encoder, with speed and quality to rival all commercial competitors."

    Cmq. resta da capire come e' stato modificato....

    non+autenticato


  • - Scritto da: Dixie
    > Cmq. resta da capire come e' stato
    > modificato....
    >

    tutti i bit 0 son diventati 1 e viceversa.
    non+autenticato
  • Una SoundBlaster live da 70 mila,
    Ascolto il cd per la prima volta e intanto col software recorder di creative converto in wav,
    winamp in 1 minuto me li passa in mp3,e poi giu' di morpheus,e in 1 ora su tutta la rete.
    Tempo stimato per il tutto:(durata del cd audio+1 minuto di winamp)
    Alla faccia del difficile!
    Ma smettetela di rubare soldi con la musica e mettete i cd audio a 20.000 e non 42000 LADRI!
    Vedrete quanti ne compro!
    non+autenticato
  • ...basta un qualunque software legale e commercialissimo che accede al CD presumendo che sia un CD audio, e non un CD dati (ad esempio il tool di estrazione audio di Nero). Se così non fosse, nessun lettore CD "da casa" sarebbe in grado di leggere il CD.
    Il discorso, poi, degli "utenti Windows" che sarebbero avvantaggiati... da che? Da un "player" (per giunta orrendo) che non serve a nulla? Un CD audio è un CD audio, protezioni o non protezioni. Se lo usi come tale è uguale per tutti.

    Saluti,
    @ngel
    non+autenticato
  • <Il compact è in pratica suddiviso in due parti: una contenente le tradizionali tracce audio protette con la tecnologia Cactus Data Shield e riproducibili, almeno in teoria, su qualsiasi lettore di CD audio (ma non computer, DVD o console da gioco)>

    com'è che ho la sensazione che tu non abbia capito una mazza? Sorride o non ho capito io?
    non+autenticato
  • - Scritto da: DollSteak
    > com'è che ho la sensazione che tu non abbia
    > capito una mazza? Sorride o non ho capito io?

    Io ho capito benissimo. Non so tu.
    Il CD di Natalie Imbruglia, tra gli altri, è "protetto" con questo sistema. Giusto ieri sera l'ho copiato per mettermelo in auto, e non sono né un "cracker" né nient'altro. Ho solo usato l'estrattore di tracce audio di Nero per fare i WAV da mettere sul nuovo CD. E ho pure scaricato al volo i titoli da CDDB, così ci ho messo pure il CD-Text.
    Non ho provato a cliccare su «Play» prima di «Estrai», ma non vedo perchè non dovrebbe sentirsi nulla. Stasera ci provo (anche con Easy CD-DA Extractor e con altri semplici player audio per PC).
    RIPETO: se è un CD audio "buono" per i lettori da casa (e lo è) non può non funzionare come CD audio. Punto.
    Le "tracce" MP3 codificate nel file CDS servono solo a due cose:
    1) sono effettivamente patetico tentativo di impedire la copia diretta digitale dei dati audio (la riproduzione dei file MP3 assicurerebbe una qualità inferiore a quella delle tracce originali)
    2) sicuramente aizzano gli spiriti combattivi di certa gente, qui, che si sente tanto "cracker" quanto incazzata.

    L'unica ragione per la quale un CD come questi non verrebbe eseguito da un lettore software su PC (se non dal "suo") è la seguente: in Windows (in Linux & altra roba simile non so) esiste un checkbox nelle proprietà del lettore CD montato nel PC che dice «Utilizza l'estrazione digitale per questo dispositivo» che, di fatto, impedisce al sistema oprativo di vedere quel CD audio come tale, ma solo come un insieme di tracce WAV su CDFS. Disattivando questa opzione il SO accede al supporto come CD audio "normale" e, sono sicuro, tutto funziona regolarmente (proverò stasera anche questo).

    Conclusione. Si parla con sicurezza solo di ciò che so conosce direttamente. Prima di piangere a tutta callara e urlare al martirio, forse conviene avere tra le mani uno di questi "mostruosi" CD "protetti", giusto per scoprire che non c'è nulla di nuovo sotto il sole. Come sempre.

    Saluti,
    @ngel

    P.S.: Per la casa discografica che ha fatto il CD della Imbruglia: almeno potevate scrivere i titoli delle tracce in quel penosissimo player! Ci avete messo l'equalizzatore, e poi si vede "Track 1", "Track 2"... Penoso.
    non+autenticato
  • Leggendoti mi è venuto in mente che più che di tentativi antipirateria si tratta di strategia di marketing... si fà parlare del prodotto gratuitamnte, si ispira curiosita nel consumatore ("ma sarà vero che non funziona?"), e si sfidano i lamer ("lo compro cosi gli faccio vedere io se non si cracka... e poi regalo le copie agli amici a Natale")
    non+autenticato
  • Facci sapere come va...
    non+autenticato
  • Err... teoricamente nelle tracce audio e nella TOC del CD sono inseriti volutamente degli errori che confondono i lettori CD dei computer ma sono irrilevanti (anche se si dice che la qualità del suono ne possa risentire) per un lettore CD audio da Hi-Fi, per esempio. Quindi le cose sono tre:

    - Il CD che hai copiato si sente malissimo (ma non credo, perchè non dovrebbe proprio accedere alle tracce il lettore, non leggerle male...)

    - Hanno davvero inventato una protezione così pateticamente semplice da bypassare.

    - Il tuo lettore audio ha caratteristiche non comuni e che non sono state considerate a chi ha sviluppato la protezione.

    Quale sarà la verità?

    E poi... usare il LAME... Infami!!
    non+autenticato


  • - Scritto da: @ngel
    ......
    > non sono né un "cracker" né nient'altro. Ho
    > solo usato l'estrattore di tracce audio di
    > Nero per fare i WAV da mettere sul nuovo CD.
    ........
    > L'unica ragione per la quale un CD come
    > questi non verrebbe eseguito da un lettore
    > software su PC (se non dal "suo") è la
    > seguente: in Windows (in Linux & altra roba
    > simile non so) esiste un checkbox nelle
    > proprietà del lettore CD montato nel PC che
    > dice «Utilizza l'estrazione digitale per
    > questo dispositivo» che, di fatto, impedisce
    > al sistema oprativo di vedere quel CD audio
    > come tale, ma solo come un insieme di tracce
    > WAV su CDFS. Disattivando questa opzione il
    > SO accede al supporto come CD audio
    > "normale" e, sono sicuro, tutto funziona
    > regolarmente (proverò stasera anche questo).

    Scusami, ma se tu disabiliti l'estrazione digitale vuol dire che fai la conversione in analogico e poi la riconversione in digitale tramite scheda audio. Certo che funziona con buona pace di qualsiasi sistema di protezione .....

    Prova a fare lo stesso lavoro scollegando il cavetto che va dal CD Player alla scheda audio ...

    Comunque il passaggio in analogico, se ben fatto, rovina il segnale MOOOLTO meno della codifica MP3....
    non+autenticato
  • - Scritto da: TeX
    > Scusami, ma se tu disabiliti l'estrazione
    > digitale vuol dire che fai la conversione in
    > analogico e poi la riconversione in digitale
    > tramite scheda audio. Certo che funziona con
    > buona pace di qualsiasi sistema di
    > protezione .....
    Vero, ma sto parlando della RIPRODUZIONE del CD sul PC, non della sua ESTRAZIONE. La riproduzione tramite qualsiasi software che esegua un CD audio, secondo me, richiede le operazioni di cui sopra (con questi CD...).
    L'estrazione delle tracce, ovviamente, esula dal discorso, e vale ciò che ho detto circa il Nero e l'Easy CD-DA Extractor.

    > Comunque il passaggio in analogico, se ben
    > fatto, rovina il segnale MOOOLTO meno della
    > codifica MP3....

    Di nuovo, vero. Dipende, comunque, dal bitrate che imponi all'MP3 e dalla qualità della scheda audio e dei collegamenti.

    Ciao,
    @ngel
    non+autenticato

  • congelare l'acqua, bucare.

    fatto il buco nell'acqua.


    _________


    c'è qualcuno che invece ha trovato un formato digitale non craccabile?
    non+autenticato


  • - Scritto da: Sorride
    >
    > congelare l'acqua, bucare.
    >
    > fatto il buco nell'acqua.

    c'e' un modo piu' semplice...
    prendi una cannuccia, infilala nell'acqua e soffia.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 15 discussioni)