Ma davvero la UE vuole la rete elettrica?

Belle le parole che finalmente arrivano da Bruxelles: broad band su rete elettrica da spargere sul Continente contro i vecchi monopoli. Ora è legittimo sperare

Bruxelles - L'Europa sta aprendo le porte all'Internet su rete elettrica. Punto Informatico ne aveva parlato pochissimo tempo fa: Enel attendeva proprio un'indicazione da parte della Commissione Europea prima di lanciare offerte per connettersi a Internet via rete elettrica. Ora questa indicazione è arrivata, qualche giorno fa: la Commissione Europea cerca così di chiarire le regole comunitarie, che ogni Stato dell'Unione è tenuto a rispettare, per utilizzare la trasmissione dei dati su rete elettrica. Secondo l'informativa, la tecnologia powerline favorirà la concorrenza e aprirà il mercato ai nuovi fornitori di connessioni broadband.

Questa tecnologia consente la connessione ad Internet a velocità che vanno dai 2 ai 20 Mbps e anche se è stata finora impiegata per accedere a Internet solo in pochissime aree urbane, presenta delle potenzialità enormi: tutte le case e gli uffici sono serviti da corrente elettrica e abilitare i doppini alla ricezione di dati ad alta velocità richiede investimenti tutto sommato non elevati.

Sulla carta, che oggi è tutto quello che c'è, la tecnologia powerline permetterebbe una maggiore offerta di servizi a banda larga, più concorrenza e quindi, di conseguenza, un ribasso dei prezzi. Che, in Italia, sono ancora troppo elevati rispetto a quelli di altri Paesi europei. Inoltre questa tecnologia consentirebbe all'Europa, secondo la raccomandazione della Commissione, di diventare competitiva in molti settori e di acquisire maggiore credibilità in altri.
L'auspicio della Commissione Europea che aumenti la varietà delle tecnologie banda larga disponibili sottintende la denuncia di un problema: è un settore che si sviluppa a senso unico, affidandosi troppo all'ADSL e ai relativi operatori. Il che di fatto consegna il mercato banda larga nelle mani degli operatori incumbent, proprietari della rete dei doppini telefonici. Il problema è evidente soprattutto nei Paesi dell'Europa meridionale, come l'Italia, dove la tecnologia su cavo è poco diffusa. Da noi banda larga è quasi sinonimo di ADSL, le tecnologie satellitari sono rivolte solo a chi non ne è coperto. A differenza di quanto accade in Gran Bretagna, dove gli operatori su cavo e quelli ADSL si fanno feroce concorrenza, strappandosi gli utenti a colpi di sconti e canoni dalla durata ridotta (anche mensile, mentre in Italia è annuale).

Ora c'è chi spera che si apra una nuova era. Tra questi, anche milioni di consumatori.

L'informativa della Commissione Europea, esclusivamente in inglese in formato PDF, è disponibile presso il sito della Commissione, a questo indirizzo.
TAG: adsl
44 Commenti alla Notizia Ma davvero la UE vuole la rete elettrica?
Ordina
  • Ciao a Tutti !

    E' meraviglioso ! Finalemte TUTTI avranno l' ADSL !!!

    Hmmm ... però i miei sensi di ragno mi dicono che forse non basta attaccare un computer al filo che esce dall' alternatore di una crntrale idroelettrica per avere l' ADSL in tutto il mondo ... (magari ce ne vogliono due ...).
    Ovvero che mi frega se a Milano mettono la possibilità di accesso ad internet anche su rete elettrica ... e che gli frega ai Milanesi ... boh !
    Senza contare che già sulla rete telefonica che, bene o male, nasce con lo scopo di trasmettere "informazioni" succede spesso e volentieri che in abitazioni in pieno centro di grosse città il segnale ADSL non può arrivare per magagne varie degli impianti ... Non voglio pensare a cosa succede trasportando la stessa cosa sulla rte elettrica !!! Già gli impianti civili sono spesso delle ciofeche colossali in più neppure lontanamente pensate per trasportare altro che non sia la potenza elettrica (e a volte neppure quella).
    Ok, sono pessimista, per me il bicchiere con dentro la ADSL è sempre ... COMPLETAMENTE VUOTO, quindi ben venga la powerline, il Wi-Fi, il Win-Max, la fibra, le proteine, le vitamine, qualcosa di nuovo, un gioco e ... del cioccolato !!!
    Insomma quando potro attccarmi a qualche forma di broad Band da casa mia, magari senza fare un mutuo per pagarla ci crederò, altrimenti per me restranno un mucchio di cazzate strtificate e nulla di più ...

  • > Insomma quando potro attccarmi a qualche forma di
    > broad Band da casa mia, magari senza fare un
    > mutuo per pagarla ci crederò, altrimenti per me
    > restranno un mucchio di cazzate strtificate e
    > nulla di più ...

    anch'io sono sul modello San Tommaso, se non vedo, non credo

    i politici bisognerebbe pagarli a cottimo, se realizzano quanto promesso li si paga, altrimenti due dita negli occhi
    MiFAn
    1909

  • - Scritto da: MiFAn
    >
    > > Insomma quando potro attccarmi a qualche forma
    > di
    > > broad Band da casa mia, magari senza fare un
    > > mutuo per pagarla ci crederò, altrimenti per me
    > > restranno un mucchio di cazzate strtificate e
    > > nulla di più ...
    >
    > anch'io sono sul modello San Tommaso, se non
    > vedo, non credo
    >
    > i politici bisognerebbe pagarli a cottimo, se
    > realizzano quanto promesso li si paga, altrimenti
    > due dita negli occhi

    Chissà perchè tutto quello che dicono mi suona tanto come gli annunci che ho cominciato a sentire 30 anni fa "sconfiggeremo il cancro". Intanto mezza mia famiglia c'è morta... E così pure tante altre cose, faremo questo, faremo quello, ma alla fin fine sono solo panzane nel 99% dei casi.
    non+autenticato
  • Usare anche nuove tecnologie per portare la "Banda larga" al sud?
    E i prezzi?
    Chi li spende 40? al mese per la Banda Larga?
    Non so voi ma io continuo ad usare il buon vecchio 56K, quando mi serve, anche se poter essere collegato tutto il giorno mi piacerebbe, ma lo farò quando pagherò solo 5? al mese.
    Intendiamoci si parla di andare a 6Mb oggi, ma per mandare una mail o vedere un sito sono troppi. L'unico vantaggio di tali velocità è per il P2P, ho vedere televisione su internet, ma internet non è TV!

    Ma!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Non so voi ma io continuo ad usare il buon
    > vecchio 56K, quando mi serve, anche se poter
    > essere collegato tutto il giorno mi piacerebbe,
    > ma lo farò quando pagherò solo 5? al mese.

    Allora devi aspettare ancora un po'Sorride

    > Intendiamoci si parla di andare a 6Mb oggi, ma
    > per mandare una mail o vedere un sito sono
    > troppi. L'unico vantaggio di tali velocità è per
    > il P2P,

    A parte il fatto che non e' vero, perche' purtroppo i siti diventano sempre piu' pesanti e i file che uno scarica sono di dimensioni sempre maggiori (vedi anche solo openoffice), il P2P non e' esattamente un interesse di nicchia. Sono felice che a te non serva, ma da come lo minimizzi sembra che non interessi a nessuno.

    > ho vedere televisione su internet, ma
    > internet non è TV!

    Hoppure si', dipende da cosa vuole farci la gente.

    > Ma!

    Pero'!
    non+autenticato
  • >>>lo farò quando pagherò solo 5? al mese.

    aspetta e spera !!!

    >>>Sono felice che a te non serva, ma da come lo
    minimizzi sembra che non interessi a nessuno.

    il p2p serve anche a interagire con altre persone, far vedere il filmato delle vacanze o un pezzo del proprio sito (pesante) ancora in costruzione... sono pochissimi quelli che non lo usano

    >>>ho vedere televisione su internet, ma internet non è TV!

    primo, "o" si scrive senz'acca, (si vede che di tv ne vedi troppa), secondo, internet e' molto piu' tv di quella scatola immonda per cui paghi il canone che ti mostra sempre e solo le solite quattro cavolate politicizzate!!!

    DULCIS IN FUNDO, se rimaniamo tutti al buio semplicemente accendendo quattro condizionatori, figurarsi cosa potrebbe accadere sfruttando la rete elettrica per il broadband...
  • Se utilizzi internet solo per visitare qualche sito o per scaricare la posta è ovvio che la banda larga non ti serva....
    Anzi secondo me non ti serve proprio il computer...

    Ridurre internet solo a qualche mail o a qualche visita occasionale,oggi, trascende l'ignoranza....

    E' molto di più.....è danneggiare anche il prossimo....

    Ascolta un consiglio, vendi tutto e continua a curare il tuo giardino che è meglio.....
    non+autenticato
  • Ciao Anonimo !

    > Non so voi ma io continuo ad usare il buon
    > vecchio 56K, quando mi serve, anche se poter

    Anche a me la Band Larga a casa non serve e se esistesse una FLAT ISDN, per la quale sarei disposto a spendere ANCHE 10Euro/mese (che è comunque una ENORMITA') la farei ... ma non esiste ...

    > Intendiamoci si parla di andare a 6Mb oggi, ma
    > per mandare una mail o vedere un sito sono
    > troppi. L'unico vantaggio di tali velocità è per
    > il P2P, ho vedere televisione su internet, ma
    > internet non è TV!

    No, QUESTA ADSL non serve neppure per il P2P, dove serve una buona banda in ingresso ma anche un buona banda in uscita cosa che in Italia è praticamente assente, avere 6Mb/s (chi li ha mai visti ?) in downstream serve solo a fare del PC una sorta di "Digitale terrestre" ... tanto caro ai nostri politici ..
  • Che bello, adesso i gestori potranno decidere se comprare l'ultimo miglio da Telecom o Affidarsi a Enel ...... Ma che bella concorrenza, tra il marcio e la muffa non so cosa sia meglio ....
    non+autenticato
  • ci sono anche le municipalizzate...
    non sono in tutta italia,ma ..meglio che niente..
    Comunque tu is meglio che uan...; - )
    non+autenticato
  • ... che utilizzino questa tecnologia .... per dare internet a banda larga al sud...

    sarebbe un investimento più "pesato"
    non+autenticato
  • anche molti paesi del Vicentino non sono coperti da adsl!!! E' una non copertura molto democratica. Nessuno viene discriminato.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > non hanno futuro?

    Per ora fanno solo qualche decina di centimetri (o forse qualche metro, boh). Sono gia' utilizzate per i collegamenti audio s/pdif lunghi, appunto, qualche centimetro.

    non+autenticato
  • Ciao Anonimo !

    > Per ora fanno solo qualche decina di centimetri
    > (o forse qualche metro, boh). Sono gia'
    > utilizzate per i collegamenti audio s/pdif
    > lunghi, appunto, qualche centimetro.

    No, dai sono usatissime in quelle lampade che fanno molto anni '70 ...
    :DA bocca apertaA bocca aperta

    ... non ho resistito ...

    ==================================
    Modificato dall'autore il 11/04/2005 17.19.04
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)