Perché AllJazzEra.it è stato sospeso?

Bloccata la registrazione del dominio da parte della Registration Authority perché ricorda il network tv mediorientale. Il .com già funziona. Caccia ai motivi

Roma - In Italia non è possibile registrare il dominio alljazzera.it? Lo adombra in una lettera uno dei responsabili della redazione di All-Jazz-Era "quotidiano di musica Jazz e dintorni", un servizio che sta nascendo sul dominio alljazzera.com ma che, almeno per il momento, non potrà avvalersi di alljazzera.it. La Registration Authority italiana, stando ai responsabili del giornale che hanno scritto a Punto Informatico, avrebbe inviato loro una comunicazione di sospensione della registrazione del dominio, dovuta alla somiglianza del dominio con il nome del celebre network tv mediorientale Aljazeera.

Le speranze di registrazione del dominio versione ".it" sono a questo punto legate ai contenuti della lettera inviata alla RA da Giorgio Santelli, uno dei responsabili del progetto, che riproduciamo qui di seguito:

"Orvieto, 18/12/2001
Oggetto - Richiesta dominio www.alljazzera.it
A seguito del vostro messaggio di posta elettronica del 17/11/2001 ore 11:24 a noi trasmesso da autodb@register.it avente per oggetto "Dominio alljazzera.it sospeso" ed a seguito di mia telefonata allo Staff del servizio in indirizzo, mi è stato chiesto di inviarvi comunicazione rispetto ai contenuti del sito.

Innanzitutto vorrei fare notare come il sito non si chiami nello stesso modo della TV estera che tutti conosciamo. Il significato in inglese del sito web All Jazz Era è "Tutta l'era del Jazz". I contenuti sono una conseguenza del nome da noi scelto che, ovviamente, gioca in parte sull'assonanza del nome della ormai famosa Tv Yemenita.
Comunque, per evitare qualsiasi incomprensione, (e permettetemi di dire anche per evitare qualsiasi controllo antiterroristico che vi porterebbe a conoscere il sottoscritto che di professione fa il giornalista economico, è cattolico anche se poco praticante, ama il jazz ed è anche consigliere comunale in un piccolo comune umbro), vi spiego come saranno gestiti i contenuti del sito web.

ALL JAZZ ERA
PORTALE DEDICATO ALLA MUSICA JAZZ
Contenuti:
Storia del jazz;
Presentazione di circa 700 gruppi jazzistici emergenti provenienti da tutto il mondo;
Possibilità di scambio prodotti discografici da parte dei gruppi suddetti;
Possibilità di vendita dei loro Cd on line nel pieno rispetto della normativa vigente;
Presentazione degli appuntamenti jazzistici italiani ed esteri;
Recensioni sui nuovi album di musica jazz.

Una postilla...
Il nome Alljazzera nasce nel contesto di una cena tra alcuni amici. Nel dopo cena, di fronte ad un computer, abbiamo cominciato a ricercare un nome per un sito che potesse essere appetibile dal punto di vista del Marketing. Così, dopo innumerevoli tentativi, ci è venuta in mente la nota televisione visto che il Tg2 di mezza sera trasmetteva uno dei servizi legati alla situazione Afghana. Nel vedere la scritta "Aljazeera" ci siamo illuminati. C'era la possibilità di trasformare "Al" in "All", "Jaz" in "Jazz" e "eera" in "era". Il significato "tutta l'era del jazz" rispondeva pienamente alla nostra ipotesi progettuale. Qualche giorno dopo abbiamo richiesto il dominio ".com" (che ha già una pagina di "site under construction") ed il ".it". Oggi la vostra sorpresa che, se da una parte ci lascia perplessi, dall'altra ci dimostra come la scelta del nome non poteva essere la più azzeccata per creare interesse al progetto stesso."
TAG: domini
34 Commenti alla Notizia Perché AllJazzEra.it è stato sospeso?
Ordina
  • sono un maintainer e tutti i giorni lotto con la burocrazia del nic.
    so cosa vuol dire vedersi rifiutati moduli per cose del tipo "s.r.l non e' S.R.L.".
    non sono per nulla meravigliato da questo atteggiamento.
    non+autenticato
  • ...a controllare un po' meno. In particolare, in questo momento il dominio aljazzera.it risulta registrato (e non sospeso), e il sito è correttamente raggiungibile, nei record sul WHOIS non cè traccia di sospensione, e oso sperare che detta sospensione sia stata rimossa nella giornata di oggi (non ieri, altrimenti l'articolo non avrebbe avuto ragione di essere).

    Mi chiedo a questo punto quanti di tutti coloro che hanno pontificato sulla RA, con i vari annessi e connessi, abbiano fatto tale semplicissimo controllo prima di parlare. Mi chiedo anche quanti abbiano controllato le regole per l'assegnazione dei nomi a dominio (http://www.nic.it/NA/regole-naming-curr.html): in tale documento sta scritto che è proibito registrare nomi a dominio a scopo di cybersquatting, e a questo punto il nome così simile a quello dell'emittente televisiva poteva dar adito a qualche sospetto. Sta scritto anche che in caso si sospetti che quanto dichiarato dal richiedente non corrisponda a verità, il dominio appena registrato può essere sospeso in attesa di ulteriori dati, per poi venire riammesso nel caso le verifiche abbiano esito positivo. Il fatto che questo possa accadere solo al momento dell'assegnazione significa anche che una volta assegnato, se non viene sospeso immediatamente non potrà più essere sospeso per questo motivo.

    Considerata la revoca della sospensione avvenuta in non più di 2 giorni lavorativi dalla ricezione dei chierimenti, non credo che la cosa sia così grave: a giudicare dalle regole la RA aveva il pieno diritto di farlo, e ha fatto quello che doveva fare in tempi molto brevi.
    non+autenticato
  • > Considerata la revoca della sospensione
    > avvenuta in non più di 2 giorni lavorativi
    > dalla ricezione dei chierimenti, non credo
    > che la cosa sia così grave: a giudicare
    > dalle regole la RA aveva il pieno diritto di
    > farlo, e ha fatto quello che doveva fare in
    > tempi molto brevi.

    credo che l'obiezione dei piu' (compreso il sottoscritto) si riferisse al fatto che una RA con tali diritti non dovrebbe semplicemente esistere (punto)
    siamo l'unico paese del mondo civile che fa queste idiozie per i domini
    non+autenticato
  • Rimangono però le solite questioni:
    1) Per registrare un dom .it bisogna mandare un fax (LAR, lettera di assunzione di responsabilità): non vi sembra incredibile!
    2) Al NIC la lettura della LAR e l'immissione al computer è fatta A MANO da un operatore, che spesso sbaglia. A me è successo che alcuni domini siano andati in registrazione con un altro provider. Un'altra volta hanno registrato il domino al plurale (tipo: gatti.it invece di gatto.it) e altre amenità del genere.
    3) Molte volte, se telefoni al NIC per far correggere questi errori, non si accertano neanche di chi tu sia. Così chiunque faccia un WHOIS sul dominio, potrebbe, dico potrebbe, far cambaire qualcosa nel prtocesso di registrazione o di configurazione.
    4) Scandaloso che un privato possa registrare solo UN dominio. E perchè? Di .com posso registrarne quanti ne voglio.
    non+autenticato
  • grazie a RA e NA come al solito noi italiani facciamo ridere i polli, ma questa e' cosa nota...
    personalmente sconsiglio fortemente a tutti i miei clienti di registrare domini .it, tutti gli altri si registrano con prcedura automatica in na frazione di secondo, in italia ci vogliono giorni (sempre che non hai scritto il nome del responsabile con l'iniziale minuscola o altre amenita' del genere)

    non+autenticato
  • - Scritto da: gm
    [...]
    > personalmente sconsiglio fortemente a tutti
    > i miei clienti di registrare domini .it,
    > tutti gli altri si registrano con prcedura
    > automatica in na frazione di secondo,

    e si rischia di perderli nella stessa frazione
    di secondo per errori madornali nelle procedure
    di NetSol, e i clienti rischiano di non poter
    disporre del dominio perche' il provider che
    hanno scelto lo intesta a se stesso e poi non
    c'e' verso di cambiare provider, e ...
    Bravo, ottimo consiglio ...

    > in italia ci vogliono giorni (sempre che
    > non hai scritto il nome del responsabile
    > con l'iniziale minuscola o altre amenita'
    > del genere)

    Scusa, ma stai davvero parlando dei domini .it
    o stai aggiungendo a caso "altre amenita' del
    genere"? Perche' a me - e a molti altri che
    hanno scritto in questo forum - la storia
    dei giorni per registrare un dominio non mi
    torna; se i tempi medi sono nell'ordine delle
    tre ore, piu' di un giorno di attesa mi sa di
    eccezione e non di regola.
    Non e' che vuoi dire che, se il provider e' un
    pressapochista, un .com magari sbagliato
    glielo registrano lo stesso, mentre un .it gli
    fanno notare l'errore?
    non+autenticato
  • > disporre del dominio perche' il provider che
    > hanno scelto lo intesta a se stesso e poi non
    > c'e' verso di cambiare provider, e ...
    > Bravo, ottimo consiglio ...

    quelli sono provider disonesti che ne aprofittano per lucarci sopra...
    non dare per scontato che siano tutti cosi'...

    > Scusa, ma stai davvero parlando dei domini
    > .it
    > o stai aggiungendo a caso "altre amenita' del
    > genere"? Perche' a me - e a molti altri che

    a me continuano a tornare indietro form per motivi banali o perche' una segretaria sbaglia la LAR

    per non parlare della verifica automatica dei NS: e' una cosa che non ho richiesto, di come configuro i miei server e di he TTL volio impostare a loro non dovrebbe fregare niente
    (questa del TTL almeno sono riuscito a risolvera, ma a volte i loro problemi di rete vengono interpretati come iraggiungibilita' dei miei server.. e ti assicuro che per tirarli giu' bisogna bombardare milano)

    > Non e' che vuoi dire che, se il provider e'
    > un
    > pressapochista, un .com magari sbagliato
    > glielo registrano lo stesso, mentre un .it
    > gli
    > fanno notare l'errore?

    con sbagliato non intendo la registrazione di pipo.it al posto di pippo.it, intendo proprio cavilli burocratici insignificanti...

    ciao

    non+autenticato
  • DomainProofer:
    > Rimangono però le solite questioni:
    > 1) Per registrare un dom .it bisogna mandare
    > un fax (LAR, lettera di assunzione di
    > responsabilità): non vi sembra incredibile!

    A me sembra piu' incredibile che per registrare
    ricaricagratis.com e far partire una colossale
    truffa sia bastato mandare solo un numero di
    carta di credito rubato.
    Con un .it per lo meno sarebbe piu' difficile
    truffare il prossimo anonimamente ...
    ... comunque e' vero, il NIC dovrebbe usare un
    meccanismo meno dispendioso e meno burosaurico
    per registrare un dominio.

    > 2) Al NIC la lettura della LAR e
    > l'immissione al computer è fatta A MANO da
    > un operatore, che spesso sbaglia.

    (appunto)

    > 3) Molte volte, se telefoni al NIC per far
    > correggere questi errori, non si accertano
    > neanche di chi tu sia.

    La via italiana per combattere le regole troppo
    burocratiche e' sempre stata a base di cappuccino
    e cornetti. Che cosa pretendi? Sorride

    > 4) Scandaloso che un privato possa
    > registrare solo UN dominio. E perchè? Di
    > .com posso registrarne quanti ne voglio.

    Scusa, ma se sei un privato puoi registrare
    quanti .com vuoi; a che ti serve poter
    registrare ANCHE quanti .it vuoi?
    Se non ti fosse possibile, il problema di far
    registrare piu' di un .it ai privati sarebbe
    tra le priorita'; invece, pare che la cosa non
    sia cosi' critica - siamo appena usciti dal
    bailamme della liberalizzazione dei .it per
    aziende/enti/associazioni, e quasi nessuno
    vuole ricascarci con la liberalizzazione per
    i privati.
    Gia' e' un'impresa kafkiana riuscire a far
    accettare al NIC una procedura che elimini
    la carta per le aziende ...
    non+autenticato
  • Segnalo che anche www.aljazira.it è stato sospeso!!! L'Authority da me interpellata ha detto : "Contatteremo noi il vostro cliente per avere le informazioni di cui abbiamo bisogno!" .
    Allora ho chiesto " Di quali informazioni avete bisogno?" - la risposta "Quelle che serviranno!"

    non+autenticato
  • Allora vorrei sapere secondo quale inspiegabile motivo la RA ha permesso la registrazione del dominio CNN.IT ad una societa' italiana nonostante il nome sia, non somigliante, ma esattamente uguale a quello della TV americana CNN Cable Network News.
    non+autenticato
  • Secondo me, e' perche' la CNN non fa il tifo a Bin Laden & Cia. La Al Jazeera si.
    non+autenticato


  • - Scritto da: redLab
    > Allora vorrei sapere secondo quale
    > inspiegabile motivo la RA ha permesso la
    > registrazione del dominio CNN.IT ad una
    > societa' italiana nonostante il nome sia,
    > non somigliante, ma esattamente uguale a
    > quello della TV americana CNN Cable Network
    > News.

    Vai allora su WWW.TELECOM.IT
    non+autenticato


  • - Scritto da: redLab
    > Allora vorrei sapere secondo quale
    > inspiegabile motivo la RA ha permesso la
    > registrazione del dominio CNN.IT ad una
    > societa' italiana nonostante il nome sia,
    > non somigliante, ma esattamente uguale a
    > quello della TV americana CNN Cable Network
    > News.

    La RA aveva tutte le ragioni.
    La Cyber National Network esiste in Italia da molto + tempo della Cable Network News.


    E' stato troppo bello veder umiliati quegli arroganti dalla TV americana...
    ^_____________________________________^
    non+autenticato
  • In realtà cnn.it non è che presenti cose strane...
    non+autenticato
  • Non vorrei fare il pignolo...
    ma a casa mia cnn.it è lo stesso di cnnitalia.it, lo stesso della tv americana...
    Però mi ricordo anch'io che prima nn era questo sito! forse hanno venduto il dominio alla cnn (in cambio di taaaanti soldini presumo)

    Carlo.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)