Contrappunti/ Se il ministro impugna l'email

di Massimo Mantellini. La capacità progettuale del governo in materia di nuove tecnologie resta, oggi come negli anni passati, sostanzialmente al palo, producendo al massimo alcuni pregevoli esempi di comitatologia

Contrappunti/ Se il ministro impugna l'emailRoma - La miglior definizione dello stato dell'arte tecnologico del nostro paese la si può leggere in un trafiletto pubblicato dai quotidiani in questi giorni. Il Ministro della Funzione Pubblica, Franco Frattini "per le festività natalizie invece che utilizzare il tradizionale biglietto, ha preferito sfruttare le nuove tecnologie inviando una e-mail con gli auguri e i suoi propositi per il 2002." (La Repubblica del 29/12/2001 pg. 29).

Se la consapevolezza e l'uso delle nuove tecnologie è questa, non deve troppo stupire l'aria stantia che si respira nel nostro paese ogni qualvolta si tocca il tasto dolente dell' utilizzo dell'informatica e di Internet, così come non stupiscono i numeri che continuano, ormai da anni, ad indicare l'Italia come uno dei paesi europei con minor predisposizione tecnologica.

E la nostra classe politica non è che lo specchio fedele di una situazione tanto diffusa quanto senza speranza, non tanto dovuta ad una scarsa volontà progettuale - il che sarebbe ancora poco - quanto piuttosto ad una impotenza culturale nei confronti delle mille occasioni di sviluppo legate alla telematica ed a Internet che non sembra avere alcun colore politico.
La sciocca contrapposizione degli ultimi mesi fra i due poli della politica italiana con le accuse di incapacità lanciate al Ministro dell'Innovazione Stanca dai responsabili dello sviluppo tecnologico del passato governo di centro-sinistra, espresse in particolare e a più riprese dal diessino Vincenzo Vita, ricordano tanto certi adagi popolari dove il bue dà del cornuto all'asino e non fanno altro che aggiungere una spruzzatina di italianissimo "ridicolo" ad una situazione che invece era (e resta) del tutto preoccupante, indipendentemente dalla prevalenza parlamentare di questo o quello schieramento.

Certo, le iniziative del Ministro Stanca, il primo ministro "tecnico" che l'informatica ha prestato alla politica, non hanno per ora fatto gridare al miracolo e la verve polemica del Ministro delle Comunicazioni Gasparri è sempre più orientata verso un narcisismo assoluto, spesso lontanissimo dalle tematiche di cui si dovrebbe invece occupare per mandato. Così la capacità progettuale del governo in materia di nuove tecnologie resta, oggi come negli anni passati, sostanzialmente al palo, producendo al massimo alcuni pregevoli esempi di "comitatologia" quali i consessi di esperti della "banda larga" mille volte citati da Stanca. Sforzi di comprensione di un "punto zero" da cui partire (ma quando poi?), non si sa quanto utili, visto che qualunque statistica europea indica chiaramente come, anche nell'utilizzo delle linee veloci, l'Italia si classifichi peggio di quasi tutti gli altri, con una penetrazione dei collegamenti a larga banda vicina allo 0,5%.

Se il Ministro Frattini è finalmente padrone dell'email e dei suoi misteri non possiamo che esserne felici: il know-how tecnologico del Ministro si è così felicemente ricongiunto a quello di mia figlia undicenne, la cui capacità di dedicarsi alla corrispondenza elettronica natalizia non sembra essere - giustamente - notizia degna di pubblicazione sui quotidiani nazionali. Semmai la notizia che andrebbe pubblicata è che inizia il 2002 e il panorama dello sviluppo tecnologico in Italia si presenta fosco come al solito. Anche se nemmeno questa è in effetti una grande novità.

Massimo Mantellini
TAG: italia
12 Commenti alla Notizia Contrappunti/ Se il ministro impugna l'email
Ordina
  • Non me ne voglia nessuno, ma mi pare che alcuni di quelli che hanno risposto a quell'articolo non abbiano ne capito molto il senso.
    Mi spiego.
    Qui non si tratta di criticare questo o quel ministro di quel o quell'altro colore politico, ma di rilevare che in ogni caso "c'è e si può letteralmente toccare con mano" una disastrosa inaguatezza totale da parte della nostra "classe politica" in fatto di new tecnology .
    E' totalmente inutile continuare a schierarsi da una parte o dall'altra quando in ogni caso si resta nel fondo del bidone e non si vede modo di uscirne.....
    I nostri politici ( tutti!! ) dovrebbero invece innanzitutto farsi onestamente una bella e umile analisi del loro operato, e poi altrettanto umilmente iniziare a fare seriamente qualcosa, invece di continuare a sbandierare a destra e a sinistra le loro doti e virtù con malcelato e inutile, oltre che ridicolo in questo caso, "narcisismo politico" .
    Parliamoci chiaro : quasi tutto quello che si è fatto in Italia in fatto di progresso in campo informatico è opera sia degli operatori del settore ( Telecom esclusa, la quale "inspiegabilmente" continua a porre ostacoli alla diffusione di internet, basta guardare le reltà al di fuori dei nostri confini.....) che, e non ultimi, degli stessi utenti.
    Mi ricordo che qualche anno fa un ministro ( per coerenza non cito ne lui ne il partito di appartenenza ) ebbe la faccia di elogiare il lavoro svolto dal suo governo in fatto di diffusione delle nuove tecniche di comunicazione, leggasi internet e posta elettronica : quale lavoro ??!! Il ministro è forse venuto nelle case a promuovere l'uso dei pc ? O forse ha fornito incentivi alla rottamazione dei server usati ? O magari ha fornito collegamenti telefonici gratuiti o agevolati alle scuole e agli enti culturali ? O forse non ha mai mancato l'occasione di parlare bene, attraverso compiacenti giornalisti, dell'uso e delle potenzialità di internet ( sesso a pagamento, pedofilia, sette religiose, ecc......) ? Se qualcuno ritiene di essere stato aiutato dai nostri politici a ottenere un collegamento internet o a creare un sito, possibilmente non a fini elettorali come gli incentivi per comprare certi programmini per la scuola, faccia un fischio. Questo "signore" si beava tranquillamente, facendo chiaramente capire che la diffusione della rete in Italia era merito suo e dei tecnici al lavoro in parlamento : tutto questo senza rendersi conto che la rete esisteva già in Italia alcuni anni prima che lui si preoccupasse di sapere cos'è ( pochi giorni prima dell'intervista....).
    Purtroppo questi signori trovano sempre qualche giornalista compiacente che scrive volentieri, magari a mezzo di favori o a volte anche solo per simpatia, tutte le fanfaronate del momento.
    Non concordo con l'autore dell'articolo per il paragone di competenza tra il ministro e sua figlia undicenne : sono convinto che Frattini si sia fatto scrivere anche il testo degli auguri dalla sua supersegretaria ( tanto paga la ditta ), mentre la ragazzina in questione probabilmente è in grado anche di impostare da sola l'account e tutto il resto, e non lo ha certo imparato a scuola.
    Concludo con un saluto a tutti, in special modo agli utenti degli abbonamenti "flat"...., uno degli ultimi prodotti degli accordi Telecom-governo del quale vantarsi pubblicamente.......come dire : cambia governo, ma i risultati no !
    Ciao
    non+autenticato
  • concordo in pieno

    un appunto però posso farlo ..... una volta esisteva la 'formula urbana' che riduceva i costi di connessione verso ISP(in teoria del 50% ... anche se in realtà nella mia bolletta era molto meno.... questo non l'ho mai capito)
    poi lo scorso anno il nostro bel governo ha deciso che questa formula potevano utilizzarla solo le FAMIGLIE che avevano un reddito annuo minore di 13milioni anno......... inutile commentare

    ricordo che in america le telefonate 'urbane'(un urbano molto + ampio di quello a cui noi siamo abituati) nella quasi totalità dei casi sono gratuite ...... e una linea dsl (adsl o hdsl) costa circa 10-15$ al mese che paragonati ad uno stipendio medio americano sono veramente cifre ridicole
    non+autenticato
  • ha sparato l'autore di questo articolo, solo perché un ministro ha usato l'e-mail?
    Non sapete proprio più a che cosa attaccarvi, eh?!
    E se non l'avesse usata che cosa ti saresti inventato?!
    Mah...
    non+autenticato
  • Io non capisco.

    e pure non mi risulta che nessun dottore ordini a chicchesia di seguire PI e i suoi forum.

    Io lo seguo e mi piace.
    Tu lo segui e non ti piace.

    Ho una domanda per te: perché?

    Hasta sempreOcchiolino
    non+autenticato
  • Rileggiti l'articolo, fai un respiro profondo, e posta qualcosa di piu' intelligente. Grazie.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Veritas
    > ha sparato l'autore di questo articolo, solo
    > perché un ministro ha usato l'e-mail?
    > Non sapete proprio più a che cosa
    > attaccarvi, eh?!
    > E se non l'avesse usata che cosa ti saresti
    > inventato?!
    > Mah...

    ha sparato l'autore di questa risposta, solo perchè sfortunatamente (per noi) è in grado di cliccare su "rispondi"?
    Non sa più a cosa attaccarsi (basta rompere il cazzo), eh?!
    E se non l'avesse fatto cosa ci saremmo inventati?!
    Mah...

    Niente credo: saremmo già stati più che soddisfatti per esserci risparmiati la lettura di risposte così idiote.
    non+autenticato
  • fare gli auguri a tutti per e-mail ...
    speriamo che non li abbia fatti solo per e-mail ...
    come spero che non li abbiano fatti tutti solo via SMS ...
    sarebbe tristissimo.
    non+autenticato
  • Beh questo articolo in pratica dice che quello che fanno certi politici..che viene sbandierato come novita'...lo fanno MILIONI di persone:) penso che bisognerebbe essere piu' severi..cmq l'articolo rende bene !
    non+autenticato
  • bell'articolo Massimo!

    cmq i politici dovrebbero "saperne", altrimenti perchè sono là?
    non+autenticato


  • - Scritto da: ET
    > Beh questo articolo in pratica dice che
    > quello che fanno certi politici..che viene
    > sbandierato come novita'...lo fanno MILIONI
    > di persone:) penso che bisognerebbe essere
    > piu' severi..cmq l'articolo rende bene !

    beh tenuto conto anche dei tanti che scrivevano qui incolpando della pessima situazione "i comunisti che hanno governato in Italia negli ultrimi 50 anni" dell'arretratezza tutta italiana e esprimendo fiducia ne l'uomo dei miracoli ed i suoi 40 ladroni, mi sembra che l'articolo sia di una severità massiccia.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Antonio Fanelli
    >
    >
    > - Scritto da: ET
    > > Beh questo articolo in pratica dice che
    > > quello che fanno certi politici..che viene
    > > sbandierato come novita'...lo fanno
    > MILIONI
    > > di persone:) penso che bisognerebbe essere
    > > piu' severi..cmq l'articolo rende bene !
    >
    > beh tenuto conto anche dei tanti che
    > scrivevano qui incolpando della pessima
    > situazione "i comunisti che hanno governato
    > in Italia negli ultrimi 50 anni"
    > dell'arretratezza tutta italiana e
    > esprimendo fiducia ne l'uomo dei miracoli ed
    > i suoi 40 ladroni, mi sembra che l'articolo
    > sia di una severità massiccia.

    Che classe il tuo intervento...
    E' la chiara dimostrazione della tipica lucidità di chi la pensa come te!!!
    non+autenticato


  • - Scritto da: Antonio Fanelli
    >
    >
    > - Scritto da: ET
    > > Beh questo articolo in pratica dice che
    > > quello che fanno certi politici..che viene
    > > sbandierato come novita'...lo fanno
    > MILIONI
    > > di persone:) penso che bisognerebbe essere
    > > piu' severi..cmq l'articolo rende bene !
    >
    > beh tenuto conto anche dei tanti che
    > scrivevano qui incolpando della pessima
    > situazione "i comunisti che hanno governato
    > in Italia negli ultrimi 50 anni"
    > dell'arretratezza tutta italiana e
    > esprimendo fiducia ne l'uomo dei miracoli ed
    > i suoi 40 ladroni, mi sembra che l'articolo
    > sia di una severità massiccia.

    Sorry, ma la severita' non puo' essere mai massiccia contro un ministro "tecnico informatico" oppure contro un governo che ha fatto delle tre I (Impresa, Inglese, INTERNET) la sua bandiera e noi siamo qui a parlare di:
    1. Costi di acesso per meta' della popolazione (quelli che mai avranno xDSL)
    2. Firma digitale obbligatoria (naceranno i "notai digitali" per fare 'ste firme? E quanto si faranno pagare?)
    3. Furto "digitale" e Furto "materiale" quale e' piu' conveniente?
    4. Applicazione "per analogia" di leggi e leggine create per altri mezzi di comunicazione (leggi sequestro probatorio per una pagina internet *senza* avvisare l'autore/l'editore)
    ...

    E tu pensi ancora che l'articolo sia di una severita' "massiccia"?!?!?!??

    Saluti.

    P.S. Complimenti al ministro che pero' ha scoperto l'email... chissa' se ha usato un'interfaccia web oppure ha impostato da solo i settaggi dell'SMTP...
    non+autenticato