Steve Jobs introduce il nuovo iMac

Grande show ieri al MacWorld 2002 di San Francisco. Il boss Apple tira fuori una serie di novità e tra queste i nuovi iMac. Più veloci, con schermo LCD da 15 pollici e una serie di altre chicche con cui Jobs spera di conquistare il mercato

Steve Jobs introduce il nuovo iMacSan Francisco (USA) - Grazie ad internet, una platea internazionale ha potuto seguire, superando la congestione momentanea dei server di streaming, il MacWorld 2002 organizzato da Apple, un evento con il quale l'azienda di Cupertino spera di rilanciarsi sul mercato che negli ultimi mesi non ha premiato i suoi sforzi.

La più grossa novità, preannunciata da un servizio uscito nelle scorse ore su TIME, sono i nuovi iMac. Mandati in pensione i vecchi modelli, celebrati con uno show di tutti i più popolari spot promozionali che Apple ha messo in pista per promuoverli, il boss dell'azienda Steve Jobs ha presentato i nuovi gioiellini.

Si tratta di computer che puntano ancora una volta su un design avanguardista che questa volta separa lo schermo dal resto della macchina, segnando una "svolta" rispetto alla "compattezza" dei precedenti iMac. La base del computer presentato da Jobs, non più alta di un CD, ha la forma di una piccola cupola bianca sulla quale spicca, sul davanti, la porta airport. Sul retro le altre porte.
il nuovo iMacAl di sopra del computer è agganciato il monitor, "sospeso" grazie ad un sottile braccio snodabile che lo collega alla base. Il monitor è uno schermo LCD a 15 pollici con risoluzione da 1024x768. La "sospensione" del monitor è stata ben evidenziata dalla presentazione, dove è basato un semplice tocco per modificarne l'orientamento e la posizione.

Il sistema, ha spiegato Jobs, è alimentato da processori più potenti dei precedenti, vale a dire il G4 a 700 e 800 MHz. Le altre chicche sono la presenza del Superdrive, che consente di archiviare su DVD grandi quantità di dati in dischi da 5 dollari, e la GeForce2 MX come scheda grafica. Sono anche presenti due porte USB, due porte Firewire, un microfono integrato al computer, un mouse ottico e la Apple Pro Keyboard con 15 tasti programmabili. Il masterizzatore DVD è compreso solo nel modello di fascia alta.

Tre i modelli del nuovo iMac che arriveranno sul mercato. Il primo è un 700 MHz con 128 megabyte di RAM e 40 giga di hard disk per 1299 dollari che diventano 1499 per chi vuole sfruttare il drive DVD-ROM/CD-RW. Il modello da 800 MHz ha le stesse caratteristiche e con il SuperDrive costerà 1799 dollari. Questo sarà disponibile entro la fine di gennaio mentre bisognerà aspettare marzo per acquistare la versione più economica.

Sul sito Apple è pubblicato un video per entrare subito "in contatto" col nuovo gioiellino della Mela.

Ma ieri non è stata solo la giornata del nuovo iMac, perché è stata per Jobs anche l'occasione di presentare alcune novità importanti per gli utenti dei nuovi e dei "vecchi" iMac.
TAG: apple
152 Commenti alla Notizia Steve Jobs introduce il nuovo iMac
Ordina
  • Mi giungono!
    Il nuovo iMac doveva già essere terminato a settembre, ergo: i tempi di cui parla il ragazzo non coincidono!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Hydra
    > Mi giungono!
    > Il nuovo iMac doveva già essere terminato a
    > settembre, ergo: i tempi di cui parla il
    > ragazzo non coincidono!

    ecco, adesso che lo sai anche tu, lo sanno proprio tutti!

    traduco: era ABBASTANZA noto che l'iMac fosse gia' pronto da tempo e che non e' stato presentato solo per la crisi successiva all'11 settembre.
    (trattandosi di un prodotto di lusso)
    (infatti del ritardo ne avevo gia' parlato io in un post precedente)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Larry
    > - Scritto da: Hydra
    > > Mi giungono!
    > > Il nuovo iMac doveva già essere terminato
    > a
    > > settembre, ergo: i tempi di cui parla il
    > > ragazzo non coincidono!
    >
    > ecco, adesso che lo sai anche tu, lo sanno
    > proprio tutti!
    >
    > traduco: era ABBASTANZA noto che l'iMac
    > fosse gia' pronto da tempo e che non e'
    > stato presentato solo per la crisi
    > successiva all'11 settembre.
    > (trattandosi di un prodotto di lusso)
    > (infatti del ritardo ne avevo gia' parlato
    > io in un post precedente)
    Chiedo perdono umile e mesto.
    Cmq se la fonte è una persona che si occupa di Mac per lavoro...
    non+autenticato
  • vedremo.
    per adesso x le mie esigenze va bene un pc con linux mandrake & windows 2000 in dual boot.
    mi sembra poco espandibile (e anche le macchine consumer dovrebbero esserlo.. o forse chi ci capisce di meno deve buttare via i soldi?).
    non+autenticato
  • -USB (12Mbps)
    -Firewire (400Mbps)
    ...in quale altro modo vuoi espanderlo???


    - Scritto da: kurgan

    > ...mi sembra poco espandibile e anche le
    > macchine consumer dovrebbero esserlo...
    non+autenticato
  • E' molto bello, inoltre ha il masterizzatore di DVD che su PC costa quanto l'intero iMac.
    Inoltre la qualità della grafica iMac non ha paragoni sui PC, basta guardare le icone, i video o le animazioni, sono fotorealistiche !
    E senza dubbio esteticamente è molto più bello questo iMac di qualunque PC !
    L'unico neo è sempre lo stesso, la compatibilità con il resto del mondo.
    Che senso ha comprarsi un computer che è compatibile con il 5% del mercato, mentre il Windows si prende il 90% ?
    Se l'iMac avesse almeno il 40% allora sarei il primo a comprarlo, ma così no, proprio no.
    non+autenticato
  • ma secondo te oggi cosa significa compatibile ? La nuova interfaccia di comunicazione si chiama internet e posta elettronica, e mac è compatibilissimo.

    Non penso che ti riferisca alle applicazioni, anche se le più importanti girano su entrambi gli ambienti, ma ai documenti. Un utente esperto non ha sicuramente problemi a riguardo.

    Un computer non è una lavatrice che lava tutto quello che le butti dentro. E per fortuna, altrimenti non sarei mai stato in grado di usare nessun pc.

    Da quasi tre lustri uso mac e pc e mai come nell'ultimo periodo, con l'avvento del G4 a favore di mac e di win200 a sfavore dei pc, la piattaforma apple ha superato in performance quella con s.o. windows.

    Il solo e unico punto a svavore di Apple è sempre stato il prezzo dei loro computer: a parità di prestazioni costa/vano due-tre volte di più.

    ciao.
    non+autenticato
  • sottoscrivo quanto da te indicato a parte una cosa...

    -> Il solo e unico punto a svavore di Apple è sempre stato il prezzo dei loro computer: a parità di prestazioni costa/vano due-tre volte di più.


    qui vai a rispolverare il luogo comune del costo triplo...sulla base delle prestazioni...che vengono calcolate in mhz della cpu...ma siccone G4 e P4 (o affini) hanno architetture differenti i soli mhz non sono un elemento decisivo....e prob a parita di mhz le cpu risc offrirebbero prestazioni superiori alle cisc...

    per tutto il resto sottoscrivo...e per fortuna che ho letto prima il tuo post altrimenti avrei scritto le stesse cose....

    ciao
    non+autenticato
  • > ma secondo te oggi cosa significa
    > compatibile ?

    Milko non hai capito bene, ti spiego cosa significa compatibile:
    1) compatibile con i programmi che ci sono in ufficio, cosi` li copio e non spendo niente
    2) compatibile con i giochi che girano sul computer di Mario Giovanni e Luigi, ci mettiamo insieme comperiamo un gioco e lo copiamo per gli altri
    3) compatibile con tutti i programmi crakkati che ci sono in rete, li scarico e non spendo niente.

    insomma si tratta di una compatibilita` con il portafoglio cammuffata con una compatibilita` SW
    ma che ha fatto la fortuna di M$, se si trovasse un modo efficace di proteggere il SW e se tutti dovessero comperarselo della compatibilita` non fregherebbe piu` niente a nessuno
    non+autenticato
  • - Scritto da: iPC
    > E' molto bello, inoltre ha il masterizzatore
    > di DVD che su PC costa quanto l'intero
    > iMac.

    Costa circa 700 Euro
    (metticene altrettanti per un monitor 15" LCD ed hai già pareggiato i costi)

    > Inoltre la qualità della grafica iMac non ha
    > paragoni sui PC, basta guardare le icone, i
    > video o le animazioni, sono fotorealistiche
    > !

    ??? La qualità della grafica ???
    ??? le icone ???
    Guarda, io sono un Mac-convinto, ma queste cose mi sembarano cavolate.

    > E senza dubbio esteticamente è molto più
    > bello questo iMac di qualunque PC !
    > L'unico neo è sempre lo stesso, la
    > compatibilità con il resto del mondo.
    > Che senso ha comprarsi un computer che è
    > compatibile con il 5% del mercato, mentre il
    > Windows si prende il 90% ?

    Cosa intendi per "comaptibile" ?
    I documenti sono tutti in formati standard: se mi passi un .doc, un .xls, un HTML, un CSV, una JPG, un swf, ecc... ecc... lo apro tanto con un PC quanto con un Mac...
    Se mi mandi un mail la leggo.
    Se navigo con un Mac vedo le stesse cose che vedi tu
    Se entro in una chat con un Mac mica vedo solo gli altri Mac: vedo tutti
    Con ICQ o MSN chiacchiero con chi voglio
    ecc... ecc...

    > Se l'iMac avesse almeno il 40% allora sarei
    > il primo a comprarlo, ma così no, proprio
    > no.

    Se tutti ragioinano come te allora esisterebbe solo UinDOS

    bah
    non+autenticato
  • Signori, sono davvero affascinato da queste diatribe da bar sport: é più bello...meno compatibile...più veloce..+/-costoso... bho?
    Sono un convinto assertore che nella vita, intendo in ogni suo aspetto, avendo le possibilità (morali ed economiche) ovvero la disponibilità, sia doveroso "sperimentare", "esperire", evitando così di offrire più che dei pareri delle deduzioni!
    Personalmente posso dire che su macchine Apple con Office 98 (si quello vecchio!) e pochi altri software non ho mai patito la sindrome da incompatibilità, percontro non ho mai patito la sindrome da schermata blu come mi é capitato di patire sui pc ovvero di non dover reistallare un s.o.
    Sugli apple non mi é mai capitato negli utimi 10 anni (only upgrade baby) cosa che invece ho dovuto fare (spesso e volentieri) sui miei pc. Percontro l'ultima puntanta della saga wolfestein te la puoi godere solo sui pc, come anche tuta una pletora di virus, spyware, .....
    La nobiltà obbliga...!
    Ciao a tutti.
    non+autenticato
  • ...jobs prende un po' di hardware, lo inserisce in una bella scatoletta e tutti gli utenti mac dicono che è rivoluzionario. E non ditemi che apple ha inventato questo e quell'altro, questo imac non ha nulla di rivoluzionario. nulla. e' meglio che si torni alla apple di una volta, che si interessava anche di hardware, invece di pensare solo al case. e non cominciate con il vostro "e tu tieniti il tuo ferro da stiro con la cpu e continua a leccare gates", perchè con me non attacca. sono un felice utente di imac. non sopporto però le parole rivoluzionario e innovativo usate per un imac rimaneggiato. ha il monitor lcd. e allora? sono anni che ci sono. è pc all-in-one che occupa poco spazio. e allora? sono anni che ci sono. il case bello? mi va bene il mio imac, io sul computer ci lavoro, non lo tengo spento per guardarlo, mi piace il mac per la facilità di configurazione e per l'affidabilità, non mi frega niente dell'estetica. Io sul computer ci lavoro, non lo tengo sul caminetto come fosse un soprammobile.
    Mi fanno incazzare queste cose, perchè servono solo a dare un'immagine distorta dell'utente apple:
    1) guarda solo l'estetica del pc, una cosa più bella della precedente è rivoluzionaria, se funziona o meno non gliene frega niente (ed è vero, molti dicono: ho scelto un mac perchè così quando viene da me un cliente non vede un mucchio di ferraglia grigia).
    2) qualsiasi cosa dice jobs è cosa giusta (s'è visto cos'è successo con l'ipod, un semplice mp3, pur potente, è stato visto come il rimedio per tutti i mali).
    3) qualsiasi cosa tira fuori la apple, è rivoluzionaria.

    opinioni personali comunque.

    W la Apple, ma abbasso i fanatici, di qualunque idea siano.

    ciao
    non+autenticato


  • - Scritto da: HappyUser
    > ...jobs prende un po' di hardware, lo
    > inserisce in una bella scatoletta e tutti
    > gli utenti mac dicono che è rivoluzionario.

    ehi ma hai visto come e` piccola la scatoletta? ti sei accorto che la motherboard e` rotonda?
    li` dentro ci sono anche un Hard disk e un superdisk, notevole vero?
    No? eh si` e` vero piccoli cosi` i pc li fanno anche compaq ibm acer e HP.
    ciao!
    non+autenticato
  • > ehi ma hai visto come e` piccola la
    > scatoletta?

    embè? io ho un palmare, ma non lo reputo certo così rivoluzionario. E il micropc della computer union? era un pc delle dimensioni di un walkman! ed è uscito l'anno scorso!

    > ti sei accorto che la
    > motherboard e` rotonda?

    e allora? se io la facessi esagonale sarei un genio? ma tu la mb la usi o la tieni così per soprammobile?

    > li` dentro ci sono anche un Hard disk e un
    > superdisk, notevole vero?

    mai sentito parlare di hard-disk per pcmcia-III ? no? beh, informati, già 8 anni fa c'erano degli hard disk da 130 mb per pcmcia-III, circa 60x20x40.

    > No? eh si` e` vero piccoli cosi` i pc li
    > fanno anche compaq ibm acer e HP.

    se per te l'unica cosa che conta sono le dimensioni ti vendo il mio palm...
    e poi, mi dici chi è così stupido da guardare in un pc solo le dimensioni? E poi se ho bisogno assoluto di un pc compatto mi compro un pc all-in-one con lcd integrato...

    > ciao!
    non+autenticato
  • IMMAGINA UNA SCUOLA dove esisteva solo un 486 con Win 3.1, dove poter fare con un computer anche delle semplici cose era un dramma, dove mancava un tecnico informatico ed i docenti erano alle prime armi con i pc.
    Un bel giorno uno dei docenti più ignoranti di computer (non sapeva manco accenderli) decide di comprare personalmente per se a casa propria e con i suoi soldi uno di questi aggeggi.
    Scopre che è possibile e con facilità, fare cose fino a quel giorno per lui inimaginabili.
    Dopo meno di un anno, e dopo aver acquisito una discreta padronanza d'uso e resosi conto dell'enorme potenziale per la didattica che questi strumenti tecnologici hanno, decide di presentare al proprio Capo d'Istituto un progetto per l'istituzione di un laboratorio informatico multimediale.
    Dopo ancora un anno riesce nell'intento e finalmente nella sua scuola mette su una rete di pc con router e diversi (circa 18) computer + diverse periferiche di varia natura (scanner, telecamera, videoproiettore, stampanti ecc. ecc.) e vario software per varie applicazioni, discipline matematiche comprese, CAD, office e quant'altro si possa immaginare per un Liceo Artistico o comunque una scuola in genere.
    I suoi colleghi cominciano a farsi coinvolgere e ad utilizzare il laboratorio, di TECNICI INFORMATICI MANCO L'OMBRA e la cura del laboratorio gli viene affidata (parlo del docente ignorante di pc di due anni prima).
    In QUELLA SCUOLA gli studenti usavano (e forse usano ancora) i computer con produttività e con ben pochi problemi.
    Bene i computer di quel laboratorio erano dei Macintosh di cui l'80% iMac del 1999 (sui quali anche con solo 128 di Ram ci fai girare Mac OS X, per non parlare come vanno con il Mac OS 9.x, meraviglioso) sui quali altro che farci girare solo Microsoft Office.
    Per me che sono un insegnante, se devo far usare dei computer ai miei allievi badando all'efficienza, quello che mi serve sono le soluzioni APPLE e questo sicuramente vale per tante professioni (forse non per tutte, ma quasi).
    Oggi purtroppo (dopo un trasferimento per motivi famigliari) lavoro in una scuola dove l'unico Mac che si sia visto è il MIO PowerBook (mitico).
    Oggi purtroppo se voglio usare il laboratorio informatico con gli studenti trovo solo dei PC assemblati, con installato Windows, È un DISASTRO ogni volta.
    La mia vecchia SCUOLA (con il suo efficiente laboratorio MAC) oggi io POSSO SOLO IMMAGINARLA.
    Ritengo che questo New iMac insieme al suo OS ed alle applicazioni in bundle sia un "GRAN BEL PEZZO DI TECNOLOGIA", che ancora una volta, aziende veramente serie come Apple ci rendono disponibili.
    Forse sono troppo belli per una scuola?
    Ma, il "bello" a scuola deve essere di casa!
    E poi, quanto si risparmierebbe di assistenza!!!
    E se proprio di Windows non se ne può fare a meno, esiste VirtualPC.
    Ma a cosa serve se con MacOS puoi fare di tutto ed in + è gratis, quindi sono soldi risparmiati.
    APPLE ancora una volta FA SCUOLA.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 20 discussioni)