Apple/ Anno nuovo, iMac nuovo

E non solo iMac, ma anche iBook, processori, software e tante altre novità che fanno di questo primo scorcio del 2002 un inizio d'anno col botto

Apple/ Anno nuovo, iMac nuovoL'anno nuovo inizia per Apple all'insegna del rinnovamento, e ci sono tutte le premesse per supporre che tutto il 2002 continuerà su questa strada. Prima di fare previsioni, però, analizziamo i fatti di questo Macworld expo che si è appena concluso. Il punto forte della manifestazione è stata la presentazione da parte di Apple di tre nuovi prodotti: l'iBook con schermo da 14", il nuovo iMac e un'applicazione di cui si era tanto vociferato in passato: iPhoto.

L'iBook con schermo da 14" rappresenta la normale evoluzione dettata dall'andamento delle vendite del 2001. Nell'anno appena concluso Apple ha venduto discretamente bene (molto bene se analizziamo l'andamento generale del settore), trainata soprattutto dal successo delle macchine portatili, ed in particolar modo del "piccolo" iBook. L'unico neo della precedente linea di portatili era costituito dalla mancanza di una macchina per chi, pur senza richiedere la potenza di un Titanium-G4, desiderava uno schermo più ampio. Il nuovo iBook va a coprire alla perfezione questa fascia di utenza, con una macchina dal giusto prezzo intermedio (2.200 euro) proposta in versione combo, con lettore DVD/CD-RW, 256 MB di RAM e Hard Disk da 20 GB. Il nuovo iBook, dimensioni a parte, è identico al precedente e incorpora una batteria che gli assicura un'autonomia di 6 ore.

iPhoto è l'applicazione della quale si era tanto parlato in passato e che rappresenta per le immagini quello che iMovie ed iTunes rappresentano, rispettivamente, per i filmati e per la musica. Quella che ad una prima occhiata potrebbe sembrare un'applicazione di poca importanza, dopo un'analisi più approfondita mostra tutte le sue importanti potenzialità, valorizzate dal fatto che, come gli altri software Apple prima citati, si tratta di un'applicazione free.
L'interfaccia e l'impostazione dei comandi rispecchiano lo stile degli ultimi applicativi, e la semplicità d'uso non è da meno. Con pochi click (o tramite il drag&drop) possiamo importare le immagini da una sorgente esterna (macchina fotografica digitale) o da file già residenti sull'hard disk, organizzarle in album o categorie, e associare loro dei commenti o delle parole chiave per un'immediata ricerca. Ogni immagine può essere modificata nelle sue caratteristiche basilari (rotazione, ritaglio, colore/BN, correzione occhi rossi, ecc.) ed il risultato del nostro lavoro può successivamente essere stampato, esportato in diversi formati e condiviso con gli altri utenti (anche in rete). Infine possiamo creare delle presentazioni per i nostri album, aggiungendo un sottofondo musicale e creando un filmato QuickTime con le nostre immagini più belle.

L'innovazione più grande introdotta al Macworld arriva comunque dal completo rinnovo dell'iMac: dopo circa tre anni e mezzo di onorato servizio, il vecchio iMac va in pensione cedendo il passo ad una macchina dalle caratteristiche estremamente interessanti. La prima cosa che salta all'occhio è, ovviamente, il nuovo design molto particolare: può piacere o meno (personalmente mi aspettavo qualcosa di completamente differente) ma in ogni caso dimostra ancora una volta l'attenzione prestata da Apple ad ogni minimo particolare delle sue macchine. Lo schermo LCD tanto invocato negli expo precedenti è finalmente arrivato, ed è collegato in maniera quasi "eterea" ad una base semisferica dal diametro di 27 centimetri che incredibilmente racchiude tutto il computer, alimentatore compreso.

Si tratta di un'ingegnerizzazione ancora più spinta di quella che aveva portato nell'estate del 2000 alla commercializzazione del Cube, uno studio che (in base alle dichiarazioni di Apple stessa) ha richiesto due anni di lavoro, dando così credito alle voci che preannunciavano l'uscita di questo modello già da diverso tempo. Ma non è solo l'esterno ad essere rinnovato, anzi, le maggiori novità si trovano forse all'interno: per dare il gusto valore ad una macchina tanto ambiziosa, sull'iMac non viene più montato il PowerPC-G3, ma il più potente G4, in tagli da 700 MHz e 800 MHz, e una scheda grafica ad alte prestazioni. Inoltre il modello top della nuova gamma offre 256 MB di RAM, un hard disk da ben 60 GB ed il masterizzatore di DVD. Considerando che arriva con un monitor LCD da 15" e che viene venduto a 2.200 euro, si tratta di una macchina dal rapporto prezzo/dotazione molto conveniente.

Quali osservazioni possiamo fare in base a questi fatti? Prima di tutto il nuovo iMac possiede caratteristiche (G4 e SuperDrive) che gli permettono di fare diretta concorrenza con le attuali macchine della fascia più alta, tanto più se consideriamo il fatto che costano meno e comprendono nel prezzo un monitor LCD. Ci dovrebbe attendere a breve (al più tardi in occasione del prossimo expo di Tokio che si terrà a marzo) un rinnovo delle macchine professionali. Le voci sul processore PowerPC-G5 da 1,6 GHz circolano già da diversi mesi, tanto che alcuni davano per certo l'annuncio già durante questo expo. Ammesso che il nuovo processore sia già disponibile in quantità industriale, Apple avrebbe presentato troppe novità in un colpo solo, offuscando così parte degli annunci. Ci sono inoltre altri elementi a giustificare questo comportamento: prima di tutto la nuova linea di iMac sarà completata solo a marzo, quando ci si aspettano le nuove macchine professionali; in secondo luogo sull'acquisto degli attuali G4 ci sono forti sconti se si abbina un monitor LCD Apple. C'è inoltre da tenere presente che il nuovo iMac ha un prezzo di ingresso che si discosta di ben 600 euro rispetto al precedente modello di ingresso, anche se offre una dotazione superiore a quella del precedente modello top (che aveva lo stesso prezzo). È probabilmente per questo motivo che i vecchi iMac sono comunque rimasti a listino, per assicurare una macchina di ingresso a basso costo, almeno per adesso. Anche da questo punto di vista è probabile cha verso marzo si esauriscano le scorte di vecchi iMac e il nuovo nato resti l'unica macchina entry-level a disposizione.

Con il nuovo iMac Apple abbandona definitivamente ogni monitor CRT, abbracciando a pieno campo la tecnologia dei display a cristali liquidi. Questa scelta così radicale e unica nel suo genere (almeno per quanto mi risulta), dimostra la volontà di Apple di anticipare i tempi, anche a costo di rimetterci proponendo le tecnologie più interessanti ma anche più costose: a mio avviso in questo caso si tratta comunque di una scelta azzeccata, e l'ampio numero di monitor richiesti dal mercato permetterà presto ad Apple di abbassare i costi anche per l'utente finale. La stessa decisione di proporre il Superdrive su una macchina comunque destinata ad un'utenza consumer è indice di quanto Apple creda nel futuro di un settore nel quale è sempre stata all'avanguardia.

Un'ultima considerazione sui processori scelti: ora che anche l'iMac monta un G4, l'iBook resta l'unica macchina ad utilizzare ancora il G3. Sappiamo che Mac OS X e le sue applicazioni traggono molti benefici dall'utilizzo delle istruzioni Altivec dei G4, quindi in vista di ulteriori sviluppi di questo processore, si tratta indubbiamente della scelta migliore. Inoltre le scelte attuali fanno pensare ad una prossima situazione in cui tutta la linea di computer Apple sia ben distinta anche da questo punto di vista: iBook (le macchine più piccole della famiglia) con processore G3, iMac e PowerBook con processore G4, e macchine professionali con processore G5. Tutto questo affidandosi nuovamente alle previsioni di Motorola e confidando nelle indiscrezioni che vedono il G5 ormai alle porte (e soprattutto con le caratteristiche promesse).

Domenico Galimberti
TAG: apple
31 Commenti alla Notizia Apple/ Anno nuovo, iMac nuovo
Ordina
  • > "ovvio" quello che devi rileggere: sei più
    > stordito del solito stavolta?

    Io no, tu?

    > > Certo che tu ed il sarcasmo non vi siete
    > > mai incontrati, eh?
    >
    > Certo che tu e le risposte intelligienti siete > due cose lontane 1000 miglia eh...
    > Credi di essere l'unico a poter fare sarcasmo?

    se "intelligiente" significa essere "igniorante" (la capirai questa? Mah..) come te, allora sì...

    > > Le faccine sono nate per esprimere
    > > "emozioni" o "spressioni"
    >
    > [soprattuto "spressioni"]

    Beh, sai, non tutti sanno essere "intelligienti" come te...

    > Se mi pigli per il culo lo fai e basta:

    Infatti, lo faccio e mi diverto...
    "FACCIONA"

    > non hai bisogno di mettere la faccina. Se mi
    > pigli per il culo non corri il rischio di
    > essere frainteso (scopo per il quale sono state
    > create le faccine)

    Mai pensato di essere frainteso...anzi...se vuoi ti metto per iscritto che penso assolutamente quelle cose di te...

    > > > Hai detto fino a ieri che usano
    > > > per prendere per il culo.
    > >
    > > No, non l'ho detto...
    >
    > Certo che si...

    Certo che no...

    > > Ecco, sì, dammi questa dimostrazione di
    > > cultura...voglio proprio farmi quattro
    > > risate, Mr. Zingarelli!
    > > "Faccina"

    > Ohohoh... ma quanto sei simpatico?

    Molto più di te, IMHO...

    >"Prendere per il culo" ha un accezione negativa.

    Chi lo dice?

    > "Fare una battuta" ce l'ha positiva.

    Chi lo dice?

    > "Fare un battuta su qualcuno" può averle
    > entrambe, a seconda della situazione.

    E su questo siamo d'accordo...

    > L'uso della faccina serve per evitare
    > fraintedimento con l'interlocutore
    > (tipo:<<guarda che sto facendo una battuta, non
    > prendertela, ché non ti sto prendendo in giro>>)

    Oppure per far capire:
    Guarda che voglio veramente offenderti , perchè ti ritengo un imbecille, quindi non pensare che sti scherzando...

    > > > "Fare una battuta (in generale)" è diverso
    > > > da "prendere in giro".
    >
    > > E allora spiega questa differenza, sennò,
    > > cuccia!
    >
    > VFC

    P,DDT

    > > > Anche ammesso che sia la stessa cosa,
    >
    > > ...dal che si evince che non lo sai, quindi,
    > > cosa vuoi insegnare?
    > > Cuccia 2!
    >
    >VFCP

    N,V:DDT!!!

    > > Anche fra amici a volte ci si prende per il
    > > c--o...ergo che si sta facendo una battuta
    > > sulla di lui persona...
    > > Suppongo tu fossi malato quando lo
    > > spiegavano all'asilo, vero?
    >
    > Suppongo che quando distribuivano la
    > coglionaggine hai fatto la fila più volte e te > la sei presa tutta tu

    No.
    La verità è che sono arrivato tardi: eri già passato tu, ingordo che non sei altro!
    "FACCIONA"

    > > > No, secondo gli studiosi della psiche
    >
    > >Chi, dove, come e quando...altrimenti:
    > >cuccia 3!
    >
    >VFCBS

    ACDR,E?
    (A corto di risposte, eh?)

    > > > > Si glissa, eh?
    > >
    > > > Perché? Tu cosa stai facendo?
    >
    > > Pongo domande a cui non rispondi...
    >
    > No: eviti le domande che ti faccio io (alle
    > quali probabilmente non sai rispindere) per
    > intraprendere discorsi inutili e faziosi

    Fazioso!
    AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
    Detto da un Applista, fa veramente ridere!

    > > > Mica voleva essere un'oiffesa: è una cosa
    > > > vera il fatto che sei penoso
    >
    > > Chi lo dice? tu?
    >
    > No: è un dato di fatto

    E chi lo dice, tu?

    > > > Ovvio che intendo "per me": stiamo
    > > > parlando noi due.
    >
    > > No grazie, non ho interesse per questa
    > > intimità con te...
    >
    > Come al solito eviti di rispondere: se ti fanno
    > una domanda tu fai finta di trovare una scusa
    > qualunque per provocare, e poi sposti la
    > discussione solamente sulle offese

    Ti ho risposto.
    Non ho bisogno di scuse per provocarti: sei abbastanza "puzzone" di tuo...
    E in quanto ad offese, non sono certo secondo a te...

    > > e basta abbaiare, su!
    >
    > VFCPDM

    Vocabolario un po' limitato, eh?
    E chi è che evita di rispondere, poi?
    Mah...

    > > > Anch'io non sono anoninmo nei confronti
    > > > dei miei amici e familiari se è per questo
    >
    > > Ne dubito...
    >
    > Non è che mi freghi molto il tuo parere in tal
    > senso, anche perché, come al solito, è insensato

    Come i tuoi: e allora?

    > > > > Dove?...e due...
    >
    > > > "Uno dei primi tuoi messaggi in risposta
    > > > a me" ...e cinque...
    >
    > > Dove...cita il messaggio, l'ora od il
    > > giorno,
    >
    > Sai contare fino 2?

    Io si, ma evidentemente tu no...

    > Bene, allora prendi i nostri primi due messaggi

    Perchè dovrei farlo? Non son io a voler dare dimostrazioni...
    A cuccia!

    > > altrimenti, cuccia 4!
    >
    > VFCSC

    Ma, sai, vista i limiti del tuo linguaggio, se abbai per me è lo stesso...

    > > > Io riesco a distinguere un errore di
    > > §> battitura.
    >
    > > Se sei così bravo, perchè continui a farne?
    > > sempre che lo siano...
    >
    > Ho detto che "riesco a distinguerli". Riesci a > capire cosa significa?

    Io si, tu?

    > > > Tu invece ad ogni errore fai la solita
    > > >battuta imbecille
    >
    > >E' una tua opinione...
    >
    > > Non è una mia opinione il fatto che tu fai
    > SEMPRE le solite battute ad ogni errore di
    > battitura.

    Dimostralo, sennò, cuccia!

    > > Fido!
    >
    > VFCSCC

    Ah, è proprio vero: come si dice "ti manca solo la parola!"
    "FACCIONA!!!!"

    > > > ed eviti di rispondere a quella parte di
    > > > messaggio.
    >
    > > Affatto
    >
    >Invece è proprio così...

    No

    > > > O ti piace tanto fare il cogli@#e o sei
    > > > veramente abbastanza cogli@#e da non
    > > > distinguere gli errori di battitura.
    >
    > > Nessuno dei due, direi...Lassie!
    >
    > A questo punto è evidente che sono valide
    > entrambe...
    > (VFCBPDMCM)

    Ah! ora ho capito chi sei: il protagonista di "Cuore di cane" di Bulgakov!

    > > Ma sei tu che parlavi di insicurezza...
    >
    > Si parlava di tastiere ed errori di battitura
    > in questa parte di messaggio, quindi evita di
    > fare ulteriormente il coglione

    Quando mai!
    Vorrebbe dire toglierti la parte da protagonista!
    Non sia mai!

    > > > Hai fatto del sarcasmo inutile e non hai
    > > > risposto
    >
    > > Ti ho risposto con sarcasmo...che sia
    > > inutile è una tua opinione...
    >
    > Non hai risposto: hai fatto solo del sarcasmo
    > (inutile in quanto non conteneva la risposta)

    La risposta c'era...se non l'hai vista...beh, è un tuo problema...

    > > > Che tu non riesca a distinguere un errore
    > > > di battitura invece è un dato di fatto,
    >
    > > Dimostrato da chi?
    >
    > Da te stesso nella discussione che abbiamo
    > fatto, dove hai più volte negato l'evidenza dei
    > fatti

    Dove?

    > >Dove avrei evitato di rispondere?
    >
    > Ovunque

    E nello specifico?

    > > Cita le fonti,
    >
    > Ogni tuo messaggio lo dimostra

    Ma come ti chiamano: "Er Glissa"?

    > > sennò, a cuccia, Rintintin!
    >
    > SBS

    "Si, Badrone Sbino"?

    > > > Ed è altrettanto educato che tu sei un
    > > > maleducato,
    >
    > > "..Ed è altrettanto educato che tu sei un
    > > maleducato.."
    > > Che significa?
    >
    > Intendevo dire che "è altrettanto evidente che
    > tu sei un
    non+autenticato
  • Ma Apple non era morta due anni fa?
    Forse era solo il pensiero di qualche povero buffone...

    Carlo S.

    PS: "povero buffone" fa rima con "ridicolo bandone", ci avevi fatto caso? Buona fortuna con windows xp.
    non+autenticato
  • certo che i pcari saranno noiosi ma voi sapete essere davvero ignoranti cari miei.
    Ad ognuno il computer che merita, e pensate a lavorare va!
    non+autenticato
  • - Scritto da: morloi
    > certo che i pcari saranno noiosi ma voi
    > sapete essere davvero ignoranti cari miei.
    > Ad ognuno il computer che merita, e pensate
    > a lavorare va!


    correggerei in "ognuno ha il computer che necessita..."
    ...per il resto concordo...Sorride


    Ciao
    non+autenticato


  • - Scritto da: spino
    > - Scritto da: morloi
    > > certo che i pcari saranno noiosi ma voi
    > > sapete essere davvero ignoranti cari miei.
    > > Ad ognuno il computer che merita, e
    > > pensate a lavorare va!
    >
    >
    > correggerei in "ognuno ha il computer che
    > necessita..."
    > ...per il resto concordo...Sorride

    In realtà ognuno ha il computer che si ritrova e basta... difficilmente il computer viene scelto dopo le dovute e giuste considerazioni
    non+autenticato
  • - Scritto da: ciao
    > In realtà ognuno ha il computer che si
    > ritrova e basta... difficilmente il computer
    > viene scelto dopo le dovute e giuste
    > considerazioni

    Ah si?
    A parte restrizioni puramente economiche, io a casa mia, scelgo il PC, il Mac o qualsiasi altra cosa voglia...
    Evidentemente non è così per te, ma lo è per me e, credo, molti altri...
    E chi ti autorizza ad affermare che i fruitori di questo forum "difficilmente scelgano il computer dopo le dovute e giuste considerazioni"?

    Mah...
    non+autenticato


  • - Scritto da: spino

    > > In realtà ognuno ha il computer che si
    > > ritrova e basta... difficilmente il
    > > computer
    > > viene scelto dopo le dovute e giuste
    > > considerazioni
    >
    > Ah si?

    si

    > A parte restrizioni puramente economiche,

    [ti ricordo che anche con soli 2 milioni puoi prenderti un iMac della serie precedente]

    > io
    > a casa mia, scelgo il PC, il Mac o qualsiasi
    > altra cosa voglia...

    Tu non sei un "rappresentante" dell'utente medio.
    L'utente medio si meraviglia se gli dici che esiste dell'altro al di fuori di UinDOS

    > Evidentemente non è così per te,

    Guarda... caschi proprio male
    (anche per quanto riguarda il tuo atteggiamento da "saccente")

    > ma lo è per
    > me e, credo, molti altri...

    statisticamente non è così

    > E chi ti autorizza ad affermare che i
    > fruitori di questo forum "difficilmente
    > scelgano il computer dopo le dovute e giuste
    > considerazioni"?

    A parte quasta tua arroganza, basta che fai una prova semplice semplice. fermi le prime 30 persone che passano per strada e gli chiedi se hanno un computer, che computer hanno, in base a cosa l'hanno scelto, se sanno che esiste il Mac, il MacOS, il MacOSX, se sanno che Office, o Exploder o tutte le applicazioni multimediali (molto consumer) che vogliono esistono anche sul Mac, ecc...
    Quanto scommettiamo che almeno l'80% di essi ha scelto semplicemente il computer che ce l'ha più grosso (il clock) e che costa poco, senza considerare null'altro?
    non+autenticato
  • - Scritto da: ciao
    >
    >
    > - Scritto da: spino
    >
    > > > In realtà ognuno ha il computer che si
    > > > ritrova e basta... difficilmente il
    > > > computer
    > > > viene scelto dopo le dovute e giuste
    > > > considerazioni
    > >
    > > Ah si?
    >
    > si

    Complimenti per la modestia e l'umiltà...

    > [ti ricordo che anche con soli 2 milioni
    > puoi prenderti un iMac della serie
    > precedente]

    E chi ha detto il contrario?
    BTW, l'entry level del nuovo iMac non è così cheaper...

    > Tu non sei un "rappresentante" dell'utente
    > medio.

    E perchè, di grazia, tu lo saresti?

    > L'utente medio si meraviglia se gli dici che
    > esiste dell'altro al di fuori di UinDOS

    Non mi pare...possono essere all'oscuro di Linux, forse....ma il Mac è ormai un'icona collettiva...

    > > Evidentemente non è così per te,
    >
    > Guarda... caschi proprio male
    > (anche per quanto riguarda il tuo
    > atteggiamento da "saccente")

    Saccente io? da che pulpito!
    Sei tu che hai fatto affermazioni, finora...io mi sono limitato a contestarle...

    > > ma lo è per
    > > me e, credo, molti altri...
    >
    > statisticamente non è così

    Perfetto...mostraci queste statistiche, professore...

    >
    > > E chi ti autorizza ad affermare che i
    > > fruitori di questo forum "difficilmente
    > > scelgano il computer dopo le dovute e
    > giuste
    > > considerazioni"?
    >    
    > A parte quasta tua arroganza,

    AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA...mia arroganza? ma hai letto ciò che hai scritto o eri impegnato a guardare il paginone centrale di Playboy?
    Ripeto: da che pulpito!

    > basta che fai
    > una prova semplice semplice. fermi le prime
    > 30 persone che passano per strada e gli
    > chiedi se hanno un computer, che computer
    > hanno, in base a cosa l'hanno scelto, se
    > sanno che esiste il Mac, il MacOS, il
    > MacOSX, se sanno che Office, o Exploder o
    > tutte le applicazioni multimediali (molto
    > consumer) che vogliono esistono anche sul
    > Mac, ecc...
    > Quanto scommettiamo che almeno l'80% di essi
    > ha scelto semplicemente il computer che ce
    > l'ha più grosso (il clock) e che costa poco,
    > senza considerare null'altro?

    Quanto scommettiamo che di quelle persone, il 95% col PC ci gioca solo e naviga su internet? e che quindi il più economico PC risponde più che perfettamente alle loro esigenze?
    Che se ne fanno di una costosissima abat-jour che utilizzeranno al massimo per un 30% delle sue reali possibilità?

    non+autenticato
  • <Spino,
    Che se ne fanno di una costosissima abat-jour che utilizzeranno al massimo per un 30% delle sue reali possibilità?

    L'abat-jour che proponi non fa per loro.
    Hai sbagliato paragone, devi paraonarlo al modelo EntryLevel della seri iMac, quello conosciuto fino ad ora, con tubo catodico CRT e trasparenze orami note nel colore Indigo.
    Quello è il modello di riferimento per chi necessità solo si navigare e chattare...propbabilemente anche in questo modello non sfrutteranno che un 30% del potenziale, ma vale per tutti i cmputer che acquistano.
    Mickey
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mickey
    > <Spino,
    > Che se ne fanno di una costosissima
    > abat-jour che utilizzeranno al massimo per
    > un 30% delle sue reali possibilità?
    >
    > L'abat-jour che proponi non fa per loro.
    > Hai sbagliato paragone, devi paraonarlo al
    > modelo EntryLevel della seri iMac, quello
    > conosciuto fino ad ora, con tubo catodico
    > CRT e trasparenze orami note nel colore
    > Indigo.
    > Quello è il modello di riferimento per chi
    > necessità solo si navigare e
    > chattare...propbabilemente anche in questo
    > modello non sfrutteranno che un 30% del
    > potenziale, ma vale per tutti i cmputer che
    > acquistano.
    > Mickey

    Ecco il solito atteggiamento da "Mac-chista"...riportare solo parte di un discorso cercando di confondere le acque...

    Senza contare che anche nel caso dell'iMac più a basso costo, ci troviamo di fronte ad una differenza di prezzo di almeno il 25/30% rispetto a qualsiasi entry level PC...

    Tornando a bomba...se gli utilizzatori sono quelli a cui si faceva riferimento...che se ne fanno di un iMac che costa cmq di più per gli scopi che dicevamo?

    Ciao
    non+autenticato
  • - Scritto da: spino

    > > > Ah si?
    > >
    > > si
    >
    > Complimenti per la modestia e l'umiltà...

    Guarda che siamo in due che vogliono aver ragione... anche tu fai la tua parte, né più né meno di me, quindi non fare il falso, che non attacca...

    > > [ti ricordo che anche con soli 2 milioni
    > > puoi prenderti un iMac della serie
    > > precedente]
    >
    > E chi ha detto il contrario?

    Tu hai tirato in ballo le questioni economiche, mica io

    > BTW, l'entry level del nuovo iMac non è così
    > cheaper...

    BTW il vecchio resterà in vendita almeno per tutto quest'anno

    > > Tu non sei un "rappresentante"
    > > dell'utente medio.
    >
    > E perchè, di grazia, tu lo saresti?

    Io men che meno.
    Guarda che ti stavo facendo un complimento dicendo che tu sei più "intelligiente" dell'utente medio. Forse mi sbagliavo...

    > > L'utente medio si meraviglia se gli dici
    > > che esiste dell'altro al di fuori di UinDOS
    >
    > Non mi pare...possono essere all'oscuro di
    > Linux, forse....ma il Mac è ormai un'icona
    > collettiva...

    Fai la prova, poi ne parliamo

    > > > Evidentemente non è così per te,
    > >
    > > Guarda... caschi proprio male
    > > (anche per quanto riguarda il tuo
    > > atteggiamento da "saccente")
    >
    > Saccente io? da che pulpito!
    > Sei tu che hai fatto affermazioni,
    > finora...io mi sono limitato a
    > contestarle...

    Guarda che non sono mica nato ieri: il tuo atteggiamento è ben chiaro

    > > > ma lo è per
    > > > me e, credo, molti altri...
    > >
    > > statisticamente non è così
    >
    > Perfetto...mostraci queste statistiche,
    > professore...

    Te l'ho già detto: fai la prova

    > > > E chi ti autorizza ad affermare che i
    > > > fruitori di questo forum "difficilmente
    > > > scelgano il computer dopo le dovute e
    > > giuste
    > > > considerazioni"?
    > >    
    > > A parte quasta tua arroganza,
    >
    > AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA...mia arroganza? ma
    > hai letto ciò che hai scritto o eri
    > impegnato a guardare il paginone centrale di
    > Playboy?
    > Ripeto: da che pulpito!

    Vabbé... ho già capito il tipo...

    "AAAAAHAHAH", "playboy", "da che pulpito"...
    Mi sa che sto perdendo solo tempo

    > Quanto scommettiamo che di quelle persone,
    > il 95% col PC ci gioca solo e naviga su
    > internet?

    Appunto: tutte cose ch epotresti fare anche con un Mac, con meno problemi e spendendo meno a lungo termine

    > e che quindi il più economico PC
    > risponde più che perfettamente alle loro
    > esigenze?

    Magari se provassero un Mac scoprirebbero che risponderebbe meglio

    > Che se ne fanno di una costosissima
    > abat-jour che utilizzeranno al massimo per
    > un 30% delle sue reali possibilità?

    Quindi ammetti che basta un 30% di Mac per fare un PC?


    non+autenticato
  • - Scritto da: ciao
    > Guarda che siamo in due che vogliono aver
    > ragione... anche tu fai la tua parte, né più
    > né meno di me, quindi non fare il falso, che
    > non attacca...

    Guarda che sei tu ad affermare di essere il detentore della verità suprema, con le tue "monosillabi"...

    > > E chi ha detto il contrario?
    >
    > Tu hai tirato in ballo le questioni
    > economiche, mica io

    Perfetto...ma l'iMac entry level costa 999,00 ?
    (LIT 1.934.334) più IVA...e se ti fai un giro su i siti di vari rivenditori tipo Infoware, vedrai che puoi ottenere una configurazione base su un PC con molto meno...

    > > BTW, l'entry level del nuovo iMac non è
    > così
    > > cheaper...
    >
    > BTW il vecchio resterà in vendita almeno per
    > tutto quest'anno

    BTW, vedi sopra...

    >
    > > > Tu non sei un "rappresentante"
    > > > dell'utente medio.
    > >
    > > E perchè, di grazia, tu lo saresti?
    >
    > Io men che meno.
    > Guarda che ti stavo facendo un complimento
    > dicendo che tu sei più "intelligiente"
    > dell'utente medio. Forse mi sbagliavo...

    Magari non più "intelliGENTE" dell'utente medio...sicuramente conosco l'italiano meglio di te: Intelligente zenza la 3a "i"...
    BTW, dove ho scritto di esserlo più di qualcun'altro? Anzi, ti facevo notare che ognuno è libero , vincoli economici a parte, di scegliere la soluzione tecnologica che preferisce....
    Se c'è qualcuno con la puzza sotto il naso, caro mio, sei proprio tu...ricontrolla le affermazioni che hai fatto, prima di rispondere...

    > > Non mi pare...possono essere all'oscuro di
    > > Linux, forse....ma il Mac è ormai un'icona
    > > collettiva...
    >
    > Fai la prova, poi ne parliamo

    Falla tu...io non ne ho bisogno...sei tu che vuoi dimostrare qualcosa, non io...

    > > Saccente io? da che pulpito!
    > > Sei tu che hai fatto affermazioni,
    > > finora...io mi sono limitato a
    > > contestarle...
    >
    > Guarda che non sono mica nato ieri: il tuo
    > atteggiamento è ben chiaro

    Potrei dire lo stesso di te, caro il mio sapientone....

    > > > statisticamente non è così
    > >
    > > Perfetto...mostraci queste statistiche,
    > > professore...
    >
    > Te l'ho già detto: fai la prova

    Perchè dovrei farla io? sei tu che proponi una tesi, sei tu a doverla dimostrare....

    > > > A parte quasta tua arroganza,
    > >
    > > AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA...mia arroganza?
    > ma
    > > hai letto ciò che hai scritto o eri
    > > impegnato a guardare il paginone centrale
    > di
    > > Playboy?
    > > Ripeto: da che pulpito!
    >
    > Vabbé... ho già capito il tipo...

    Se avessi capito, non staremmo qui a chiacchierare...

    > "AAAAAHAHAH", "playboy", "da che pulpito"...
    > Mi sa che sto perdendo solo tempo

    Ecco, bravo...allora non farlo perdere neanche a me...

    >   
    > > Quanto scommettiamo che di quelle persone,
    > > il 95% col PC ci gioca solo e naviga su
    > > internet?
    >
    > Appunto: tutte cose ch epotresti fare anche
    > con un Mac, con meno problemi e spendendo
    > meno a lungo termine

    Spendendo meno?
    Prova ad andare da un rivenditore Mac...
    Diciamo che devi cambiare il lettore CD e/o DVD del tuo iMac...e vediamo quante alternative hai...
    Prima di tutto devi lasciargli tutta la macchina, cosa che con un qualsiasi "assemblato" non è necessaria...è lo stesso discorso dei TV color con videoregistratore incorporato: se devi riparare uno, devi per forza lasciare anche l'altro...
    E' universalmente noto che una macchina con tecnologia "built-in", in fase di riparazione, è più cara...
    D'altronde tutta quell'ingegnerizzazione la devi pur pagare in qualche modo...

    > Magari se provassero un Mac scoprirebbero
    > che risponderebbe meglio

    Il termine "opinabile" ti dice qualcosa?

    > > Che se ne fanno di una costosissima
    > > abat-jour che utilizzeranno al massimo per
    > > un 30% delle sue reali possibilità?
    >
    > Quindi ammetti che basta un 30% di Mac per
    > fare un PC?

    No, chi ha detto che un PC sfruttato al 100% sia equivalente ad un Mac usato al 30%?
    Il tuo utente medio che se ne fa di Firewire, Superdisk etc.? Capisci solo ciò che ti fa comodo?
    Mah...

    Ciao
    non+autenticato
  • La forma non è molto bella; da Apple mi aspettavo di meglio. Avete visto il Twentieth Century Macintosh? Era una macchina presentata alcuni anni fa (credo 4 o 5) in occasione del ventennale di Apple e aveva un monitor LCD. Quello era veramente un bel design: peccato che non sia stato ripreso. Comunque mi sembra che il rapporto prezzo/prestazioni sia molto migliorato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gully
    > La forma non è molto bella; da Apple mi
    > aspettavo di meglio. Avete visto il
    > Twentieth Century Macintosh? Era una
    > macchina presentata alcuni anni fa (credo 4
    > o 5) in occasione del ventennale di Apple e
    > aveva un monitor LCD. Quello era veramente
    > un bel design: peccato che non sia stato
    > ripreso. Comunque mi sembra che il rapporto
    > prezzo/prestazioni sia molto migliorato.
    A me piace invece. iMac è fatto per stare in casa, ad uso e consumo di utenti privati che lo sfruttano per la musica, Internet, DVD e giochi. E' quindi fatto per stare anche in posti piccoli ed il suo design è adatto alla casa media di gran parte del mondo occidentale con un occhio ad un design completamente innovativo.
    Mi pare una scelta intelligente: legare l'estetica alla funzionalità ed allo stereotipo dell'architettura ed arredamento medio rende il Mac adatto a tutti gli ambienti. Altrimenti sarebbe finito in un museo di Arte e Design ed in qualche studio ultramoderno e sarebbe venuto meno il suo scopo principale.
    Prima di commentare bisogna sapere a che utenza e a quali usi un prodotto è destinato. Se tu volevi qualcosa di diverso quel prodotto vuol dire che non era destinato a te!
    non+autenticato
  • > A me piace invece. iMac è fatto per stare in
    > casa, ad uso e consumo di utenti privati che
    > lo sfruttano per la musica, Internet, DVD e
    > giochi. E' quindi fatto per stare anche in
    > posti piccoli ed il suo design è adatto alla
    > casa media di gran parte del mondo
    > occidentale con un occhio ad un design
    > completamente innovativo.
    > Mi pare una scelta intelligente: legare
    > l'estetica alla funzionalità ed allo
    > stereotipo dell'architettura ed arredamento
    > medio rende il Mac adatto a tutti gli
    > ambienti. Altrimenti sarebbe finito in un
    > museo di Arte e Design ed in qualche studio
    > ultramoderno e sarebbe venuto meno il suo
    > scopo principale.
    > Prima di commentare bisogna sapere a che
    > utenza e a quali usi un prodotto è
    > destinato. Se tu volevi qualcosa di diverso
    > quel prodotto vuol dire che non era
    > destinato a te!

    E' vero, probabilmente non era adatto a me. Infatti ho sempre pensato a un g4 e ho un Titanium e non un iBook. Comunque non è che il design del Mac del 20° fosse poco pratico quanto a ergonomia, ma piuttosto come faceva notare UAZ, ci sarebbero stati dei problemi tecnici non indifferenti.
    Secondo voi come verrà accolto dal mercato?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Gully
    > La forma non è molto bella; da Apple mi
    > aspettavo di meglio. Avete visto il
    > Twentieth Century Macintosh? Era una
    > macchina presentata alcuni anni fa (credo 4
    > o 5) in occasione del ventennale di Apple e
    > aveva un monitor LCD. Quello era veramente
    > un bel design: peccato che non sia stato
    > ripreso. Comunque mi sembra che il rapporto
    > prezzo/prestazioni sia molto migliorato.

    Pare che la prima ipotesi fosse quella di mettere tutto l'hw dietro il monitor, così da esaltare la "sottilgliezza" del monitor LCD (appunto come il 20th Anniversary).
    Questa forma fu scartata per un semplice motivo: mettere i componenti in verticale significa avere dei limiti tecnici sulle prestazioni (pensa alla velocità di rotazione dell'HD, che in verticale deve essere necessariamente minore). Infatti lo stesso 20th Anniversary (per quanto bello) non era certo un fulmine di prestazioni...
    non+autenticato
  • Il termine e' inproprio, per questo software. Si tratta di applicazione distribuita gratuitamente. Il free software e' altra roba.

    Solo una banale precisazione.
    non+autenticato


  • - Scritto da: FDG
    > Il termine e' inproprio, per questo
    > software. Si tratta di applicazione
    > distribuita gratuitamente. Il free software
    > e' altra roba.
    >
    > Solo una banale precisazione.

    se e` free intesa come "gratis" questa e` gratisSorride
    se invece lo intendi libero non lo e`
    non+autenticato