Peter Pan nell'isola dell'informatica

Peter è esterrefatto. Non ha ancora installato nessuna applicazione e, sul suo notebook nuovo fiammante, si presenta già il famigerato schermo BLU...

Padova - Un giorno il nostro Peter Pan, che nelle sue esperienze lavorative annovera l'apertura del primo "pacco" di Windows 1.0 a Padova nel lontano 1987, decide di comperare un portatile. Portatile che, per filosofia, vuole che sia di marca e con sw licenziato.

La scelta cade su un Omnibook XE3 dell'HP, con precaricato WinXP. Per inciso: PIII mobile, 256Mb RAM, 20Gb HDD, chipset grafico Intel 830M, LAN, Modem, etc.etc.etc.

Nell'attesa del PC, il nostro Peter decide anche di acquistare un AccessPoint Wireless Intel (corredato di schede PCMCIA), visto che è tra i pochi prodotti affidabili che si trovano sul nostro mercato.
Finalmente il tutto arriva in ufficio e comincia la banale installazione. Banale in quanto è tutto precaricato.... L'installazione di WinXP non presenta problemi, si conclude rapidamente ed il nostro Peter si accinge ad aprire la guida in linea dell'HP Notebook ma... SORPRESA! Lo schermo blu??? Ma non...

Peter è esterrefatto. Non ha ancora installato nessuna applicazione e, sul suo notebook nuovo fiammante, si presenta già il famigerato schermo BLU? Non fa a tempo a rendersene conto che il PC si riavvia e ripresenta, dopo pochi secondi, il desktop.

Questa volta Peter riesce ad aprire la guida di HP, ma quando clicca su "seguente"... OPLÀ! DI NUOVO LO SCHERMO BLU???? Ma noooo, Peter non ci crede! Eppure il logo sul notebook dice: "Designed for WinXP"!

Colto da un fremore di curiosità, e dopo il secondo riavvio della macchina, il nostro Peter si reca nel pannello di controllo di WinXP e trova una utilissima (finalmente) utility di amministrazione del sistema: il visualizzatore di eventi (simile ad un log linux o NT), che gli permette di verificare che:
1) Il chipset 830M non è supportato correttamente da WinXP, ma ha bisogno di una patch dal sito Intel...
2) Il bios della macchina (ver. 1.01 del 24.12.2001) non dà a WinXP le informazioni corrette riguardo le periferiche, per cui deve essere aggiornato alla ver. 1.04, disponibile sul sito Hp... benedicat...

Peter, per fortuna, dispone di una LAN con accesso ADSL, e il tutto gli porta via SOLO una giornata di lavoro...

Il giorno dopo, dato che il notebook ora funziona a dovere, si accinge a configurare l'oggetto misterioso che si chiama Lan Wireless. L'Acces Point è una apparecchiatura "stand alone", e va in rete in pochi secondi. La PCMCIA si infila nel pc, e WinXP la configura in pochi secondi. Che bello! Qualcosa che funziona a dovere! Ma, come mai mi allontano e il segnale rimane al massimo finché... scompare? Altro che portata di 30 metri "indoor", sì e no arriviamo a 15 metri scarsi... vuoi vedere che.... CI VUOLE IL NUOVO DRIVER X WINXP?

Peter non si scoraggia, cerca sul sito Intel e scopre che il driver è disponibile IN VERSIONE BETA!!!! Quindi WinXP si rifiuta categoricamente di installarlo (non ha la firma digitale), se non dopo aggiramenti ed escamotage vari trovati dal nostro Peter. La portata rimane deludente, non viene fatto il kickdown della banda passante, ma tant'è, funziona correttamente e Peter ritiene per ora di averne abbastanza.

Morale: ma un utente normale cosa faceva, secondo voi? Mandava al caldo Bill Gates, benediva HP nella vasca da bagno e si faceva un bel piatto di LANsagne, alla facciaccia dell'industria dell'inforNatica.

Meditate gente, meditate.

Cesare Burei
Padova
TAG: hw
96 Commenti alla Notizia Peter Pan nell'isola dell'informatica
Ordina
  • Se la Microsoft non lasciasse i bugs nelle sue versioni piu diffuse di Windows ed office non potrebbe mettere in commercio gli aggiornamenti ne su internet con l'apposito Windows Updates (che Microsoft dichiara gratuito ma per poterne usufruire bisogna per forza avere Windows pagato profumatamente) ne tantomeno versione "nuove" di Windows ed office.Eppure qualcuno crede ancora che i bugs facciano parte dell'software come dice Microsoft e vanno sopportati.A mio avviso tutte le volte che esce una "nuova" versione di WIndows gli utenti la prima cosa che si augurano e la correzzione dei problemi più risentiti come la stablità la sicurezza problemi che invece rimangono perchè per Microsoft sono una fonte di guadagno per vendere "nuove" versioni di office e di Windows e gli utonti contenti acquistano
    non+autenticato
  • Ipotesi assurda.

    I bugs in un sistema come Windows, come Linux, come OS/2, come "chittipare", ma a quel livello di complessita`, sono fenomeni naturali. Non e` possibile scrivere milioni di righe di codice sorgente senza fare un piccolo errore, che risulti soprattutto dall'interazione dei vari moduli. La mia opinione e` sempre stata per la semplificazione dei S.O. Le sonde Voyager hanno funzionato per anni in condizioni molto avverse, esposte a raggi cosmici e sbalzi di temperatura mostruosi: perche` il loro software non poteva superare i 320 Kb. Se avessero avuto qualcosa come Windows, o anche come Linux, non sarebbero neanche partite. Nelle applicazioni che si desidera funzionino sempre e comunque, non si aggiungono complessita` inutili.

    E` anche vero che Win e Linux sono fatti per agevolare l'utente medio, il che puo` anche starvi bene (non a me, comunque), pero` e` inutile lamentarsi per i bugs: ci sono, ci saranno sempre. E` impossibile che non ci siano: non ci sarebbero solo se fosse un computer a progettare il S.O.
    non+autenticato
  • Ma anche noi ne abbiano due e non riusciamo a fargli fare piu' di 15-20 metri contro 95 di cui dice la pubblicita.

    Domani pianto un casino con quelli del'intel
    non+autenticato
  • Si'. Il bello e' che ho segnalato l'anomalia alla Intel e mi hanno risposto che sono stupiti, che posso contattare i loro "project engineers" di cui
    mi hanno dato le e.mails e mi hanno promesso (letteralmente) che l nuova versione dei drivers XP permettera' il kickdown della banda passante ed aumentera' notevolmente il range.
    Vedremo, ma dubito che con 100mW di uscita si possa fare tanto di piu'.
    Per la cronaca: sai cosa c'e' dentro un Access Point Intel? Nulla di piu' di una scheda PCMCIA con due antenne ed un micro-pc intorno.
    Quindi non puo' avere tanta potenza in uscita. Addirittura la scheda la puoi estrarre ed introdurla in un notebook!
    In ogni caso vedremo cosa dice Intel. Prossimamente provo un LAN Access Point e vedremo se la solfa e' diversa.
    non+autenticato
  • ...non ho mai installato WinXP, quindi dovrei stare zitto, pero' in passato con altri Win* ho sempre avuto di questi problemi... i pochi fortunati "guru" che non hanno mai problemi, di cui ho potuto leggere nei thread, devono essere particolarmente fortunati, visto che non riesco a capire cosa mai abbia fatto di sbagliato questo utente...

    il bello e' che molti di questi "estimatori" delle "grandi innovazioni tecnologie" di M$ perdono anche loro giornate intere per aggiornare driver che sulla carta dovrebbero funzionare out of the box... perche' "designed for windows"! ca**o!!!!

    ...ma mi facci il piacere!
    non+autenticato
  • ma risultato diverso.
    Ho un omnibook Xe2 (non 3), che non e' "designed manco per windows 200o".
    Viene fornito con windows 98 SE, che ho piallato non appena possibile.
    Dopo l'aggiornamento del bios ho installato windows 2000.
    Quando ho avuto XP, ci ho installato quello e non ho mai avuto un problema.
    Ho anche tenuto la partizione HP, anche se l'hybernate lo faccio da windows...
    L'unico problema e' stata la scheda audio una maestro (che incorpora anche il winmodem) che su 2k non andava, e su XP e' stata riconosciuta all'installazione.

    ciao
    non+autenticato
  • Scelte di Microsoft:
    - Copiare il DOS... (BRAVI !)
    - "creare", anzi copiare di nuovo, una specie di sistema operativo (viene da piangere a chiamarlo cosi'): Windows (BRAVI ancora, con solo 12 programmatori ......!!!)
    - Immettere sul mercato versioni volutamente BACATE del loro software (BRAVISSIMI: ma sapete quanto costa debuggare quella sottospecie di codice ???)
    - Cambiare NOME ai pacchetti sw cosi' da dare l'impressione di prodotti sempre nuovi (GENIALI !!! E' come se la fiat ti vendesse la 127 dicendoti che si adesso chiama 177, semplicemete RIDIPINGENDOLA !!!!!)

    Scelte degli OEM:
    - C'e' poco da scegliere, purtroppo per loro: O INTEL e simili, oppure MOTOROLA: voi cosa fareste ? (POVERETTI !!)

    Scelte degli Utonti:
    - Comprare un bellissimo pc che diverrà obsoleto in 1 anno circa perchè MS avrà introdotto l'ennesimo bidone. (Che Bello)
    - Debuggare gratis (per MS) il sw (Che onore, Fantastico !)
    - Prendersela con chi vende hardware, letteralmente costretto ad utilizzare l'architettura WINTEL... su qualcuno si dovranno pure scaricare tutte le colpe, giusto ??

    :)   FBG
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 22 discussioni)