Dialer e 899, parte l'inchiesta

L'AutoritÓ TLC reagisce alle richieste dei consumatori ed apre una indagine formale su una questione che sa di vecchio ma che sta costando cara a molti italiani

Roma - A seguito della denuncia presentata dal Movimento Difesa del Cittadino, l'AutoritÓ Garante per le Comunicazioni, ha deciso di aprire un'inchiesta per indagare sul business che si nasconde dietro le bollette gonfiate dalle telefonate a dialer satellitari o a numeri con prefisso 899.

Si tratta di un problema non di poco conto: sebbene sia difficile stimare il numero dei truffati, l'associazione dei consumatori conferma che coloro che si sono rivolti allo sportello SOS del Movimento sono in continuo aumento.

Truffe e raggiri compiuti attraverso i dialer non sono certo una novitÓ, e Punto Informatico ne ha parlato a lungo. Eppure sembra proprio che la storia debba ripetersi, con alcune inquietanti novitÓ che dimostrano come i programmini che riprogrammano i numeri di connessione ad Internet siano coriacei flagelli.
Quanto viene segnalato dai consumatori riguarda in particolare numerazioni satellitari (0088, 0068, 0037), il che non deve stupire visto che da novembre 2002 il Garante (delibera 78/02/CONS) ha richiesto che tutti gli operatori - su doppino, fibra, unbundling o meno poco importa - consentano ai clienti che lo desiderino di disabilitare gratuitamente e in modo permanente l'accesso ai numeri sui quali vengono offerti dei particolari servizi.

Prima di questo provvedimento erano fiorite le numerazioni 899 ma poi, grazie alla possibilitÓ di bloccare i numeri a pagamento, gli spregiudicati spacciatori di dialer hanno deciso di optare per numerazioni satellitari che nei fatti assomigliano alle numerazioni geografiche con prefisso internazionale 00 e che quindi possono facilmente ingannare anche chi usufruisce del servizio. Un tipo di servizio che sembra cozzare platealmente con quanto deciso dall'AutoritÓ con il varo del "Piano di Numerazione Nazionale" (delibera 09/03/CIR).

Da tutto questo, come accade inevitabilmente quando terzi "gonfiano" bollette emesse da intermediari, ovvero dagli operatori telefonici, discende che per l'utente raggirato non v'Ŕ altra certezza se non quella di doversi affidare proprio agli operatori.

Non Ŕ un caso che i gestori telefonici abbiano iniziato a mettere le mani avanti: Wind ha infatti deciso di congelare tutte le fatture che gli utenti dovessero contestare in presenza di addebiti di cifre per connessioni verso dialer. Telecom Italia, da parte sua, avrebbe invece intenzione di riscuotere per nome e per conto dei carrier concorrenti le somme contestate dagli utenti; Ŕ quanto sarebbe accaduto ad un cliente di Benevento, al quale Telecom avrebbe chiesto il pagamento di una somma considerevole (circa 420 euro) per telefonate effettuate verso un numero Eutelia con prefisso 899, telefonate che sarebbero ascrivibili proprio ad un dialer.
67 Commenti alla Notizia Dialer e 899, parte l'inchiesta
Ordina
  • amici miei non mettono in galera chi veramente ne fa di tutti i colori e purtroppo ci comandano e ci anno comandati nessuno e andato in galerper pochi euri ti possono solo ridere in faccia purtroppo non e rassegnazione ma e la realta ringraziamo chi ci puo aiutare a difenderci grazie
    non+autenticato
  • - Scritto da: nino tonnarini
    > amici miei non mettono in galera chi veramente ne
    > fa di tutti i colori e purtroppo ci comandano e
    > ci anno comandati nessuno e andato in galerper
    > pochi euri ti possono solo ridere in faccia
    > purtroppo non e rassegnazione ma e la realta
    > ringraziamo chi ci puo aiutare a difenderci
    > grazie
    non+autenticato
  • e giusto che ti rubano? ti compare un filmino con donne nude e si disconnette internet ogni volta che ti connetti parte la telefonata in cinque minuti si sono volatizzati 18euro che ladri non si puo fermarli? grazie
    non+autenticato
  • .... TELECOM ITALIA SPA pubblica nella sua "Offerta di riferimento" annuale la seguente frase:

    L?Operatore dovrà impegnarsi a rendere chiara e trasparente ... l?informativa alla clientela in merito ai prezzi e ai contenuti dei possibili servizi, forniti da Service Provider (SP) su numerazioni non geografiche, ai quali la clientela stessa può accedere durante una connessione ad Internet attivata su numerazione dell?Operatore stesso, anche qualora ciò si realizzi tramite il download di file eseguibili (c.d. Trojan Horse).

    E cosa sarebbe questo cosiddetto "Trojan Horse"?
    Lo specifica una nota in basso:

    Descrizione del ?Trojan Horse?: nella fase di navigazione, durante una connessione ad Internet effettuata
    mediante un numero geografico o non geografico, un cliente, visitando una pagina Web, può inconsapevolmente
    attivare un software che cessa la connessione corrente (in genere soggetta a tariffa urbana) e ne attiva una seconda
    mediante una numerazione non geografica, a prezzi significativamente più alti di quelli della normale tariffa
    urbana. Di ciò, al momento della pubblicazione della presente Offerta, il cliente ne viene a conoscenza solo
    quando riceve la bolletta dal suo Operatore di accesso su cui viene riportato il costo della seconda connessione verso la numerazione non geografica.

    Interpretando alla lettera le disposizioni di TELECOM ITALIA SPA (che si intendono sempre approvate dall'AGCOM se non altro per silenzio-assenso) ANCHE SE IL DIALER viene attivato "inconsapevolmente", l'operazione è ACCETTATA DA TELECOM purche' NELLA PAGINA WEB siano indicate chiaramente le tariffe.

    Quindi, in sostanza, se l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazione vuole "aprire un'inchiesta" dovrebbe cominciare DA SE' STESSA e valutare PERCHE' SIMILI DISPOSIZIONI QUANTOMENO IMPRUDENTI sono da 3 anni l'unico Regolamento valido sul tema "dialer".







    non+autenticato
  • Il documento originale si trova qui:

    http://www.wholesale-telecomitalia.it/wsintranet/s...

    pagina 15
    non+autenticato
  • Mi sono stufato di disabilitare nuove numerazione e la notte voglio dormire tranquillo.

    Fan--c-lo tutti sti ladri telematici!!!!

    Mi chiedo se è venuto il momento di comprare un antidialer hardware, una sorta di scatolotta nella quale impostare solo il numero autorizzato.

    Alla fine spendendo circa 30/50 euro si evitano POTENZIALI fregature di centinaia di palanche.
    (non sto facendo pubblicità).

    Chi lo ha provato? Funziona veramente?

    Non mi sembra che possano aggirare un filtro hardware se
    non si può in alcun modo interfacciare con software di alcun tipo. La sicurezza è così al 100%
    se no dimostratemi il contrario.
    Grazie.

    sara






    non+autenticato
  • Ma in che senso? Ti sei stufato, pero' ti chiami Sara...

    O volevi dire sara'?!!!

    - Scritto da: Anonimo
    > Mi sono stufato di disabilitare nuove numerazione
    > e la notte voglio dormire tranquillo.
    >
    > Fan--c-lo tutti sti ladri telematici!!!!
    >
    > Mi chiedo se è venuto il momento di comprare un
    > antidialer hardware, una sorta di scatolotta
    > nella quale impostare solo il numero autorizzato.
    >
    > Alla fine spendendo circa 30/50 euro si evitano
    > POTENZIALI fregature di centinaia di palanche.
    > (non sto facendo pubblicità).
    >
    > Chi lo ha provato? Funziona veramente?
    >
    > Non mi sembra che possano aggirare un filtro
    > hardware se
    > non si può in alcun modo interfacciare con
    > software di alcun tipo. La sicurezza è così al
    > 100%
    > se no dimostratemi il contrario.
    > Grazie.
    >
    > sara
    >
    >
    >
    >
    >
    >
    non+autenticato
  • C'è un'enorme varietà di messaggi che promuovono siti che consentirebbero di avere telefonini, telecamere, computer, lettori DVD portatili e altri oggetti di valore spendendo soltanto una trentina di euro per partecipare a un "gioco".

    I nomi dei siti cambiano (www.trentaquattroeuro.com e www.35euro.it sono solo due dei tanti), ma il meccanismo di fondo non cambia. Si paga una cifra molto inferiore al valore dell'oggetto che si desidera, e si ottiene un'iscrizione al "gioco", oppure in cambio dei soldi si riceve un oggetto di valore molto modesto, per esempio un ciondolino per cellulari (in questo modo, siccome si riceve un oggetto, i soldi spesi sono un pagamento di un acquisto e non una quota d'iscrizione).

    Con il pagamento si entra al livello più basso di una "tabella", che sarebbe più corretto chiamare "piramide" per le ragioni che diverranno chiare fra un attimo. Si riceve "in regalo" (così dicono questi siti) l'oggetto desiderato soltanto se si arriva in cima alla tabella. Per salire di un livello lungo la tabella, bisogna che altre persone (di solito dieci o venti) siano disposte ad associarsi al "gioco" pagando la cifra pattuita.
    Datazione e origini

    E' un'offerta ingannevole fondamentalmente perché è difficile rendersi conto che l'ascesa di un dato partecipante verso la cima richiede un numero impraticabile di nuovi partecipanti, per cui ottenere il premio desiderato è molto improbabile, e questo fatto viene nascosto tra le pieghe del regolamento.

    Inoltre, il problema di base è che non è matematicamente possibile che tutti i partecipanti ottengano l'oggetto desiderato, perché altrimenti il sito dovrebbe distribuire molto più di quello che incassa. Qualcuno ci deve rimettere restando senza l'oggetto desiderato.

    In pratica, anche ammettendo che il gioco sia condotto onestamente, coloro che arriveranno ad ottenere l'oggetto promesso sono una frazione modesta dei partecipanti, spesso meno di uno su venti. Tutti gli altri pagheranno e non otterranno nulla, se non l'oggettino che hanno (almeno formalmente) acquistato, per cui non si potranno lamentare di essere stati buggerati. L'organizzatore del "gioco", invece, avrà incassato così tanti soldi dai partecipanti che potrà anche permettersi di dare effettivamente il premio pattuito al "vincitore", se mai se ne concretizza uno. Ecco perché è una piramide.

    Il 26/3/2005 ho pubblicato su Zeusnews.it un articolo su questo genere di siti. Il titolare del dominio Trentaquattroeuro.com, ha ritenuto calunniosa la mia indagine e ha usato termini piuttosto coloriti nei miei confronti, ma non ha saputo finora smentire la mia analisi portando dati obiettivi e indiscutibili. I dati pubblicati da trentaquattroeuro.com sembrano indicare che soltanto un giocatore su 13 circa riceve effettivamente l'oggetto desiderato: gli altri pagano e restano a bocca asciutta.

    Al 30/3/2005, su Trentaquattroeuro.com risultavano 323 "ricevuto" (persone che hanno ricevuto l'oggetto) contro 4308 iscrizioni. In altre parole, ben 3985 giocatori hanno pagato ma non hanno ricevuto nulla.

    http://www.attivissimo.net/antibufala/34euro/piram...
    non+autenticato
  • http://www.camera.it/_dati/leg14/lavori/stampati/p...

    Ieri pomeriggio è stata ufficialmente e **definitivamente** approvata in commissione attivita' produttive alla Camera la legge che sancisce l'illegalità delle Catene di S.Antonio e dei giochi piramidali (34euro, 35euro, guadagna con i referer, ecc, ci siamo capiti) e delle vendite piramidali mlm.
    Un anno di carcere è previsto sia per chi organizza il gioco, sia per chi fa proselitismo alla ricerca di altre vittime.
    Parte la "denuncia libera".
    E' sufficiente la segnalazione all'Autorità, non è necessaria la querela di parte.

    più esattamente:

    1. Sono vietate la promozione e la realizzazione di attivita? e di strutture di vendita nelle quali l?incentivo economico primario dei componenti la struttura si fonda sul mero reclutamento di nuovi soggetti piuttosto che sulla loro capacita? di vendere o promuovere la vendita di beni o servizi determinati direttamente o attraverso altri componenti la struttura.

    2. E? vietata, altresi?, la promozione o l?organizzazione di tutte quelle operazioni, quali giochi, piani di sviluppo, "catene di Sant?Antonio", che configurano la possibilita? di guadagno attraverso il puro e semplice reclutamento di altre persone e in cui il diritto a reclutare si trasferisce all?infinito previo il pagamento di un corrispettivo.

    per le segnalazioni alla polizia postale:
    http://www.poliziadistato.it/pds/informatica/conta...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 18 discussioni)