Il Mobile Duron sfonda la barriera del GHz

Dopo i Mobile Celeron di Intel tocca ora ai Mobile Duron di AMD varcare e superare il GHz

Sunnyvale (USA) - In quel perenne e ritmato botta e risposta fra Intel e AMD, il chipmaker di Sunnyvale mette in campo una coppia di nuovi Mobile Duron a 1,1 GHz e 1,2 GHz. Come di recente ha fatto Intel con i suoi Mobile Celeron, anche AMD traghetta così la sua famiglia di processori entry-level per notebook nell'era post-GHz.

Ed Ellett, vice presidente al marketing del Computation Products Group di AMD, ha sottolineato come la sua azienda stia passando un buon momento nel mercato delle CPU per notebook, e questo starebbe avvenendo non soltanto in USA, dove AMD lo scorso hanno ha guadagnato una quota del mercato retailer dei notebook pari al 50%, ma anche sui mercati internazionali.

I due nuovi Duron a basso consumo ereditano dalla famiglia a cui appartengono la tecnologia per la gestione dei consumi PowerNow!, in grado di regolare dinamicamente frequenza di clock e voltaggio in base alla richiesta delle applicazioni, ed un'architettura interna che trae beneficio da 192 KB di cache su chip con pre-fetch dei dati, un front-side bus a 200 MHz ed un'unità in virgola mobile superscalare che supporta le istruzioni multimediali estese 3DNow!.
Le due CPU costano, per ordini di 1.000 unità, 160$ la versione a 1,2 GHz e 130$ la versione a 1,1 GHz.

La settimana scorsa Intel ha lanciato sette nuove CPU per notebook fra cui tre modelli di Mobile Celeron a 1,06 GHz, 1,16 GHz e 1,20 GHz.