Il Game Boy diventa Micro

La nuova Game Boy Advance SP può stare tranquillamente nel taschino di una camicia. Ecco le novità

Las Vegas (USA) - Il Game Boy Advance originale si celava nella tasca di uno zainetto. Il suo successore, il Game Boy Advance SP, poteva essere infilato nella tasca di una giacca. Il nuovo Game Boy Micro, annunciato da Nintendo all'E3, può essere comodamente portato nella tasca dei jeans.

"Game Boy Micro è semplicemente il più piccolo e sottile Game Boy che Nintendo abbia mai creato", ha detto il colosso giapponese. "È più sottile di un telefono cellulare, altrettanto chic di un player MP3 e divertente come un Game Boy".

La nuova e luccicante console da tasca della grande N misura 10 x 5 x 1,8 centimetri, ha un corpo di color argento e pesa appena 79 grammi, meno della stragrande maggioranza dei cellulari. Il design è molto sobrio, con la classica disposizione dei tasti di gioco ai lati dello schermo. Quest'ultimo ha una diagonale di 2 pollici ed è dotato di retroilluminazione e luminosità regolabile.
Game Boy Micro"Questo è il miglior display per Game Boy di sempre", ha proclamato Nintendo. "Per la prima volta gli utenti possono regolare la luminosità dello schermo per adattarla agli ambienti chiusi o alla luce del sole".

Insieme ad alcuni altri spunti estetici, il Game Boy Micro prende a prestito dal mondo dei telefonini le cover intercambiabili: queste saranno disponibili in vari colori e stili e potranno essere cambiate con estrema semplicità.

L'ultima variante del Game Boy integra poi una batteria ricaricabile agli ioni di litio e un'uscita cuffie standard.

Nintendo ha tenuto a sottolineare come il Game Boy Micro, benché rappresenti l'ultima evoluzione della sua popolare console da gioco, non sia il successore di alcun precedente modello. Ed infatti, al di là delle novità estetiche, il cuore tecnologico della nuova microconsole rimane identico a quello del Game Boy Advance SP: ciò significa piena compatibilità con tutti i giochi disponibili per questo sistema.

Game Boy Micro verrà lanciato sul mercato nordamericano il prossimo autunno e su quello europeo a data da destinarsi.

Se nel settore delle console da salotto Nintendo soffre oggi la concorrenza di Sony e Microsoft, in quello delle console da taschino la propria quota di mercato è ancora inarrivabile per chiunque, Sony compresa: nei soli Stati Uniti Game Boy Advance ha venduto 28 milioni di unità, e ad oggi dispone di oltre 700 giochi.
7 Commenti alla Notizia Il Game Boy diventa Micro
Ordina