Il wireless italiano? Incostituzionale

La normativa attuale viola i principi fondamentali: lo sostiene l'associazione Anti Digital Divide che ne parla in una lettera inviata al presidente Ciampi

Roma - Sono due i nodi fondamentali della normativa attuale sul wireless che secondo l'associazione Anti Digital Divide violano la Costituzione: sono gli articoli che ne limitano il campo di applicazione, che quindi ostacolano la diffusione sul territorio italiano dell'accesso ad Internet.

Per queste ragioni l'Associazione ha inviato una lunga lettera al presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi nella speranza - si legge in una nota - "che il Presidente, sempre attento ai problemi sulla libertà di informazione, sulla competitività del paese e dell'importanza di rispettare la Costituzione Italiana, prendendo atto della situazione, faccia sentire tutta la sua influenza politica".

Secondo l'Associazione, le normative violano l'articolo 3 e l'articolo 9 della Costituzione, ovvero quegli articoli che parlano di uguale dignità dei cittadini, di rimozione degli ostacoli economici e sociali che limitano la libertà e l'uguaglianza e che affermano la promozione della ricerca scientifica.
Partendo dal concetto, espresso più volte sia in sede comunitaria che italiana, che la banda larga è "uno dei servizi fondamentali" nonché "motore dello sviluppo", l'Associazione spiega come ancora oggi il 15 per cento della popolazione ("quindi circa 10 milioni di abitanti") non può sperare di usufruire del broad band se non con connessioni satellitari. Questo digital divide non si chiuderà, visto che alla fine del 2006 si stima che ancora al 5 per cento degli italiani non sarà concesso connettersi in modalità broad band.

"Il Ministero delle Comunicazioni - scrive l'Associazione - purtroppo si è dimostrato non attento, nel cercare di risolvere questa situazione; da più di due anni ormai, le maggior associazioni di operatori, quali AIIP e Assoprovider chiedono a gran voce la liberalizzazione dei servizi a banda larga senza fili, senza nessuna limitazione sulla tipologia di servizi erogabili su infrastrutture di tipo wireless. Questa richiesta nasce dal fatto che nel resto d'Europa e del mondo, questa tecnologia ha dimostrato di essere la reale soluzione al problema del digital divide. Sordo alle richieste fatte, il Ministero ha invece limitato fortemente l'uso di queste tecnologie".

Per dimostrare questa tesi, più volte proposta da commentatori ed esperti, l'Associazione spiega come il Piano Nazionale di ripartizione delle frequenze e il Decreto ministeriale 28 maggio 2003, che regolamenta l'uso del Wi-Fi, "confinano quindi le tecnologie operanti sulla frequenza dei 2.4 Ghz (Wi-fi) e 5 Ghz (Hiperlan), in locali chiusi o aree confinate ma a frequentazione pubblica, per un uso definito a corto raggio".

L'Associazione, nel ricordare come il wireless proprio nelle zone oggi non servite dai servizi broad band potrebbe rivelarsi uno strumento essenziale e a basso prezzo, spiega come l'attuale normativa "limitando fortemente l'iniziativa imprenditoriale dei numerosi operatori pronti ad investire su queste tecnologie" finisca per violare l'articolo 9 della Costituzione ed anche il 41 ("l'iniziativa economica privata è libera").

Secondo l'Associazione viene impedito agli operatori di investire e, come conseguenza, "viene di fatto ampliata la differenza tra i cittadini, mentre, come sancito dall' Art. 3 della Costituzione, la Repubblica Italiana è tenuta a rimuovere tutti quegli ostacoli che limitano la libertà e l'uguaglianza dei cittadini."

Altra osservazione dell'Associazione riguarda il contributo pubblico per la banda larga, fondi che sono finiti soprattutto in attivazioni di servizi a consumo anziché flat (con la conseguenza che finiti i mesi di prova gratuita in molti non usano più il servizio) anziché venire utilizzati per "l'ampliamento del bacino di utenza dei servizi a banda larga". Viene quindi violato, secondo l'Associazione, il diritto di uguaglianza dei cittadini: "Il contributo infatti non è potenzialmente fruibile da tutti i cittadini italiani, ma solo da una parte ben definita, coloro che risultano coperti dalla banda larga; quindi in base ad un criterio di natura economica, dovuto agli investimenti di operatori privati".

Il testo della lettera, in pdf, è disponibile qui
TAG: wi-fi
49 Commenti alla Notizia Il wireless italiano? Incostituzionale
Ordina
  • E vi stupite per una insignificante leggina?
    Hanno raso al suolo il paese...
    In lacrime
    -Joliet-
    non+autenticato
  • la banda larga e' il motore dello sviluppo??? ma chi ci crede? serve solo alle aziende per fornire contenuti multimediali a pagamento; cos'abbia questo a che fare con lo sviluppo resta un mistero
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > la banda larga e' il motore dello sviluppo??? ma
    > chi ci crede? serve solo alle aziende per fornire
    > contenuti multimediali a pagamento; cos'abbia
    > questo a che fare con lo sviluppo resta un
    > mistero

    Un altro che ha capito tutto di Internet.
    Felicitazioni.
  • a regazzi' io uso internet da quando del web non se sentiva manco la puzza e si usava gopher, vai a gioca' a palla co l'amichetti tuoi
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > a regazzi' io uso internet da quando del web non
    > se sentiva manco la puzza e si usava gopher, vai
    > a gioca' a palla co l'amichetti tuoi

    Mi dispiace, ho passato da un pezzo l'età di giocare a palla in cortile.
    Ma da qualche anno pratico un nuovo sport, faccio da esca ai maggiori esperti mondiali di Internet perché possano postare sui Forum di PI come fai tu.
    Io l'esperienza la posso dimostrare:
    http://www.uemilano.it/multilinguismo/intervista_g...
    e tu? Le chiacchiere stanno a zero....

  • - Scritto da: Anonimo
    > a regazzi' io uso internet da quando del web non
    > se sentiva manco la puzza e si usava gopher, vai
    > a gioca' a palla co l'amichetti tuoi

    Il solito lamer.
    Ti dicono niente informazioni illimitate e Libere, strumenti infiniti, e-learning, e-Government, e-Health ecc ecc ?????

    O anche tu come il nostro governo dai importanza + al digitale terreste, tecnologia inutile e con potenzialità limitatissime nei confronti della banda larga?? Certo con Il DDT si possono vedere le partite di calcio...............di grande utilità per la gente.

    L'adsl dovrebbe entrare a far parte del servizio universale.

    Gottama ha dato le prove che di internet se ne intende tu per ora hai fatto solo aria fritta.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > la banda larga e' il motore dello sviluppo??? ma
    > chi ci crede? serve solo alle aziende per fornire
    > contenuti multimediali a pagamento; cos'abbia
    > questo a che fare con lo sviluppo resta un
    > mistero

    Riflettici bene, forse scoprira che Internet NON è la TV.
    non+autenticato
  • Vabbè ragà,ma uno così non merita nemmeno considerazione dai
  • Giusto per dare una dimensione del problema:

    Una grande azienda ha uffici e produzione da un lato della strada, magazzino nell'altro. "Tirare" una fibra da un lato all'altro non e' nemmeno pensabile, il wireless sarebbe fuorilegge ( anche se effettuato con antenne in ottica), quindi? per la stessa azienda due contratti ADSL con due firewall e installazione di una VPN per attraversare 30 metri d'aria... senza contare che il wireless che viene utilizzato dentro il magazzino con i palmarini potrebbe essere utilizzato anche nello spazio fuori, ma invece...



    Carlo
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > attraversare 30 metri d'aria... senza contare che
    > il wireless che viene utilizzato dentro il
    > magazzino con i palmarini potrebbe essere
    > utilizzato anche nello spazio fuori, ma invece...

    Chi ha vietato queste cose non e' un politico ma un delinquente!
    E non va premiato con onoreficenze e posti di lavoro (Gasparri e' andato in Mediaset) ma con la fustigazione e la prigione.

    non+autenticato
  • questo non lo so se è vietato...
    detto che il wifi in questo caso non verrebbe utilizzato dal "pubblico" ovvero dal primo che passa, ma solo dai dipendenti dell'azienza.
    allo stesso modo molti villaggi offrono connessione ad internet wi-fi all'aperto ai loro clienti, ma, appunto, solo ai clienti e solo nelle aree del villaggio.

    ciaoOcchiolino
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Giusto per dare una dimensione del problema:
    >
    > Una grande azienda ha uffici e produzione da un
    > lato della strada, magazzino nell'altro. "Tirare"
    > una fibra da un lato all'altro non e' nemmeno
    > pensabile, il wireless sarebbe fuorilegge ( anche
    > se effettuato con antenne in ottica), quindi? per
    > la stessa azienda due contratti ADSL con due
    > firewall e installazione di una VPN per
    > attraversare 30 metri d'aria... senza contare che
    > il wireless che viene utilizzato dentro il
    > magazzino con i palmarini potrebbe essere
    > utilizzato anche nello spazio fuori, ma invece...
    >
    >
    >
    > Carlo
    spero sia solo un'esempio....
    ci sono dei fantastici "link laser" che costano MENO di quello che dici avete fatto e funzionano perfettamente
    con in piu la sicurezza di non essere "intercettabili"
    unico problema "a volte" e' la pioggia, ma ne deve venire!!!!
    non+autenticato
  • la mia morosa lavora in una grossa ditta del triveneto, hanno messo su un link laser che manco la NASA...quest'inverno c'era il network che praticamente faceva a turno per scaldarlo...purtroppo non scherzo...in piu' con la pioggia o nebbia diventa un casino...alle frequenze del WIFI lo sarebbe un po' meno...

    carlo

    il problema e' : metto su un impianto che non e' ancora "regolarizzato" e se poi le cose cambiano? I lrapporto rischio/beneficio diventa di dura valutazione...
    in italia mai si sa...

    NB fosse stato per me avrei tirato na fibra da muro a muro, mimetizzandola con un paio di carrucole e due mutande appese...chiaramente a piu' di 5 metri dal livello carrabileSorride
    non+autenticato
  • grazie cmq per i suggerimenti C.
    non+autenticato
  • I WIFI e' un'ottima tecnologia, ma non credo che potra' sopperire alla mancanza di copertura, dalle mie parti nel monferrato che abita fuori copertura in genere abita fra le colline... Voglio vedere come possono mandare il segnale... Penso che molti altri siano in situazioni simili....
    Come puo' aiutare il WIFI??
    Quello che serve è l'unbuilding, l'adsl senza canone tel, e maggiore copertura, ma qui siamo in Italia, si preferisce fare soldi sfruttando il monopolio, che ingenuo che sono... chiunque fosse monopolista sfrutterebbe la situazione, ma com'e' che ci siamo arrivati a questa situazione che non lo ricordo più?

  • > Quello che serve è l'unbuilding

    Sinceramente non l'avevo mai sentito!
    kubu
    117

  • - Scritto da: kubu
    >
    > > Quello che serve è l'unbuilding
    >
    > Sinceramente non l'avevo mai sentito!

    Sono d'accordo con lui, bisogna iniziare ad abbattere tutte quelle costruzioni abusive (e non) che deturpano il nostro Bel PaeseCon la lingua fuori
    Funz
    12995
  • Credo che intendesse dire l'unbundling.
    Comunque il sottoscritto, presidente di Anti Digital Divide, abita nelle Langhe, altra zona collinare del basso Piemonte, dirimpetto al Monferrato e vi assicuro che con una bella rete wireless (Wi-Fi o Wi-Max poco importa) che prenda connettività dalle dorsali in fibra o dalle HDSL, si potrebbe portare connettività, VOIP e Full Unbundling da Domodossola al Col di Tenda, per parlare solo dela nostra regione o se preferite dalle Alpi allo Stretto. Il tutto a costi irrisori rispetto a quelli necessari alla diffusione delle infratrutture tradizionali, considerando anche che già molte centrali Telecom tradizionali sono collegate via ponte radio....
  • - Scritto da: AlphaC
    > chiunque fosse
    > monopolista sfrutterebbe la situazione, ma com'e'
    > che ci siamo arrivati a questa situazione che non
    > lo ricordo più?

    includendo nella privatizzazzione l'infrastruttura pagata con le tasse degli italiani, se non ricordo male...
    non+autenticato

  • - Scritto da: AlphaC
    > I WIFI e' un'ottima tecnologia, ma non credo che
    > potra' sopperire alla mancanza di copertura,
    > dalle mie parti nel monferrato che abita fuori
    > copertura in genere abita fra le colline...
    > Voglio vedere come possono mandare il segnale...
    > Penso che molti altri siano in situazioni
    > simili....

    Datemi una leva e vi sollevero' il mondo, disse Archimede...

    E te dammi qualche paletto alto 10-15 metri e permettimi un gioco trigonometrico di triangolazioni e ti porto il WiFi fin dentro al bagno di casa tua.

    Non dubitare perche' e' possibilissimo. Non sono tecnici i limiti ma artificiali e imposti da quel delinquente di Gasparri per proteggere il culo del Tronchetto. E chissa' quanto ha intascato il delinquente...

    non+autenticato
  • > Non dubitare perche' e' possibilissimo. Non sono
    > tecnici i limiti ma artificiali e imposti da quel
    > delinquente di Gasparri per proteggere il culo
    > del Tronchetto. E chissa' quanto ha intascato il
    > delinquente...
    occhio!
    che poi sti qui querelano....
    non+autenticato
  • La legge che limita il WI-FI non è sbagliata perchè il WI-Fi è nato proprio per essere usato in ambienti chiusi come stazioni, aeroporti e hotel. Nelle telecomunicazioni in Italia c'è già un mezzo far west e quindi alcune limitazioni ci vogliono. Quanto alla copertura adsl mi sembra difficile che possa coprire il 100% della popolazione, dato che dopo 50 anni neanche il segnale dei ripetitori TV raggiunge il 100 della popolazione. E anch'io pur essendo in una zona coperta da adsl uso internet con il normale dial e mi trovo benissimo.
    non+autenticato

  • > popolazione. E anch'io pur essendo in una zona
    > coperta da adsl uso internet con il normale dial
    > e mi trovo benissimo.

    mi sa che non hai percepito bene le potenzialità di internet allora, comunque è solo questione di tempo
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > La legge che limita il WI-FI non è sbagliata
    > perchè il WI-Fi è nato proprio per essere usato
    > in ambienti chiusi come stazioni, aeroporti e
    > hotel. Nelle telecomunicazioni in Italia c'è già
    > un mezzo far west e quindi alcune limitazioni ci

    Meglio il far west che affossare un intero settore economico (con relativi posti di lavoro potenziali) e consegnarlo blindato a un monopolio.
    E poi il Wi-max promette di andare ben oltre gli ambienti chiusi (cosa fattibile su scala limitata gia' col Wi-fi )

    > vogliono. Quanto alla copertura adsl mi sembra
    > difficile che possa coprire il 100% della
    > popolazione, dato che dopo 50 anni neanche il
    > segnale dei ripetitori TV raggiunge il 100 della
    > popolazione. E anch'io pur essendo in una zona
    > coperta da adsl uso internet con il normale dial
    > e mi trovo benissimo.

    O sei ingenua e non capisci il danno che questa situazione causa a privati ed aziende, o sei in malafede.
    La TV non serve per lavorare, Internet non serve solo per navigare su due siti...
    Funz
    12995
  • E' evidente che internet a te non serve per lavorare...
    non+autenticato
  • L'uso del Wi-Fi non è SOLO internet, ma anche servizi che vi si possono appoggiare...faccio un esempio singolo ma se ne potrebbero fare infiniti: un operatore telefonico potrebbe mediante Wi-Fi o Wi-Fi max garantirsi il così detto ultimo miglio senza scavare strade per stendere cavi..ovvio che la cosa da fastidio al monopolizzatore unico..
    :(

    ==================================
    Modificato dall'autore il 19/05/2005 10.14.13

  • - Scritto da: Anonimo

    > popolazione. E anch'io pur essendo in una zona
    > coperta da adsl uso internet con il normale dial
    > e mi trovo benissimo.

    Devi proprio vivere in un buco, ma non parlo di un buco inteso come paesello o quartierino, ma un buco mentale!

    Perche' non hai idea di quali potenzialita' abbia la comunicazione in tutte le sue forme.

    Se tutti potessero disporre di un megabit in download e mezzo o uno in upload potrebbero nascere tanti siti amatoriali o commerciali per quante sono le persone che hanno una connessione di questo tipo.

    Questo permetterebbe oltre che la possibilita' di affacciarsi su Internet potendo dare la propria opinione su qualsiasi cosa con un blog o un forum, creando siti amatoriali sugli argomenti piu' disparati, ma anche poter metter su un portalino per vendere qualsiasi cosa. Penso ai milioni di bravissimi artigiani che abbiamo in Italia in grado di costruire cose magnifiche e non riuscire a venderle perche' la catena commerciale delle porcherie usa e getta ha inondato tutto di prodotti made in china.

    Se questi artigiani potessero avere una finestra su internet ad un costo irrisorio, giusto quello della semplice connessione per navigare che ad un tratto con un serverino always on diventa anche un minisito del proprio lavoro.

    Questo e' solo un esempio di quali potenzialita' abbia la connettivita' a banda larga...

    __
    Mr. Mechano

  • - Scritto da: Mechano
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    >
    > > popolazione. E anch'io pur essendo in una zona
    > > coperta da adsl uso internet con il normale dial
    > > e mi trovo benissimo.
    >
    > Devi proprio vivere in un buco, ma non parlo di
    > un buco inteso come paesello o quartierino, ma un
    > buco mentale!
    >
    > Perche' non hai idea di quali potenzialita' abbia
    > la comunicazione in tutte le sue forme.
    >
    > Se tutti potessero disporre di un megabit in
    > download e mezzo o uno in upload potrebbero
    > nascere tanti siti amatoriali o commerciali per
    > quante sono le persone che hanno una connessione
    > di questo tipo.
    >
    > Questo permetterebbe oltre che la possibilita' di
    > affacciarsi su Internet potendo dare la propria
    > opinione su qualsiasi cosa con un blog o un
    > forum, creando siti amatoriali sugli argomenti
    > piu' disparati, ma anche poter metter su un
    > portalino per vendere qualsiasi cosa. Penso ai
    > milioni di bravissimi artigiani che abbiamo in
    > Italia in grado di costruire cose magnifiche e
    > non riuscire a venderle perche' la catena
    > commerciale delle porcherie usa e getta ha
    > inondato tutto di prodotti made in china.
    >
    > Se questi artigiani potessero avere una finestra
    > su internet ad un costo irrisorio, giusto quello
    > della semplice connessione per navigare che ad un
    > tratto con un serverino always on diventa anche
    > un minisito del proprio lavoro.
    >
    > Questo e' solo un esempio di quali potenzialita'
    > abbia la connettivita' a banda larga...
    >
    > __
    > Mr. Mechano
    Dimentichi che l'inefficentismo statale mal tollera l'efficentismo privato...
    (Cit.: frase detta da tal Don Camillo e Peppone ad un rappresentante del governo venuto a coordinare l'esodo durante l'alluvione, ma rende moolto bene l'idea! )
  • - Scritto da: Rex1997
    > Dimentichi che l'inefficentismo statale mal
    > tollera l'efficentismo privato...
    > (Cit.: frase detta da tal Don Camillo e Peppone
    > ad un rappresentante del governo venuto a
    > coordinare l'esodo durante l'alluvione, ma rende
    > moolto bene l'idea! )

    Tu però dimentichi che in Italia abbiamo raggiunto l'invidiabile traguardo di un settore privato ancora più inefficiente di quello pubblico: FIAT, Parmalat, Telecom, Assicurazioni...
    Riot
    551
  • - Scritto da: Riot
    ...
    > Tu però dimentichi che in Italia abbiamo
    > raggiunto l'invidiabile traguardo di un settore
    > privato ancora più inefficiente di quello
    > pubblico: FIAT, Parmalat, Telecom,
    > Assicurazioni...
    Privata la FIAT con tutti i soldi ottenuti dallo stato? (CIG per fare un esempio...Triste )
    Privata la Telecom? Ma se la rete di connessione l'ha pagato lo stat...emh volevo dire l'abbiamo pagata noi!:@
    Private le Assicurazioni? Con tutti gli intrallazzatori impegnati in politica?Rotola dal ridere....@^
    Privata la Parmalat con tutti i sodi prelevati dalle tasche degli italiani direttamente ed indirettamente?..
    :|....Forse sono prevenuto oppure non ci vedo molto bene, non saprei....




    ==================================
    Modificato dall'autore il 19/05/2005 14.11.16


  • - Scritto da: Mechano
    > Se tutti potessero disporre di un megabit in
    > download e mezzo o uno in upload potrebbero
    > nascere tanti siti amatoriali o commerciali per
    > quante sono le persone che hanno una connessione
    > di questo tipo.

    Hai mai sentito parlare di quella cosa chiamata "HOSTING PROVIDER"?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > La legge che limita il WI-FI non è sbagliata
    > perchè il WI-Fi è nato proprio per essere usato
    > in ambienti chiusi come stazioni, aeroporti e
    > hotel. Nelle telecomunicazioni in Italia c'è già
    > un mezzo far west e quindi alcune limitazioni ci
    > vogliono. Quanto alla copertura adsl mi sembra
    > difficile che possa coprire il 100% della
    > popolazione, dato che dopo 50 anni neanche il
    > segnale dei ripetitori TV raggiunge il 100 della
    > popolazione. E anch'io pur essendo in una zona
    > coperta da adsl uso internet con il normale dial
    > e mi trovo benissimo.

    E si vede che tu usi internet per divertimento,io ci lavoro,pensaci a queste cose prima di postare
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)