Visual Studio 2005 rimandato a fine anno

Rinviato anche SQL Server 2005 che uscirà insieme a Visual Studio nello stesso periodo previsto per lo sbarco di Windows Server 2003 R2. Nuovi dettagli sulla tecnologia RFID di Microsoft

Orlando (USA) - Alla recente conferenza Tech Ed di Orlando Microsoft ha annunciato un nuovo rinvio della data di uscita delle prossime major release di SQL Server e Visual Studio, note rispettivamente con i nomi in codice Yukon e Whidbey. Il lancio dell'edizione 2005 dei due prodotti è ora stato fissato per il 7 novembre, una data che - hanno assicurato i dirigenti del big di Redmond - dovrebbe finalmente essere quella "buona".

"Vogliamo essere sicuri che questi due prodotti soddisfino i requisiti di elevata qualità dei nostri clienti", si era giustificata Microsoft all'inizio del 2004, quando spostò la data di rilascio del suo server di database e del suo ambiente di sviluppo alla metà del 2005.

L'inizio di novembre vedrà anche il debutto di BizTalk 2006, nuova release della soluzione aziendale integrata di Microsoft che sarà in grado di trarre vantaggio dalle nuove funzionalità di Yukon e Whidbey.
Durante la Tech Ed, Microsoft ha anche distribuito le prime Community Technology Preview pubbliche di SQL Server 2005 e BizTalk 2006, inoltre ha annunciato che la prossima versione di Windows Server 2003, nota come R2, verrà commercializzata nel quarto trimestre dell'anno. R2 sarà l'ultima release di Windows Server prima del rilascio, pianificato per il 2007, della versione server di Longhorn.

Con grande anticipo rispetto alla data di lancio del prodotto, lo scorso febbraio Microsoft ha divulgato i dettagli su prezzi ed edizioni di SQL Server 2005. Del resto l'azienda sta incoraggiando le aziende a saggiare già ora le funzionalità dei suoi nuovi software, tanto che ad aprile ha rilasciato due licenze, chiamate Go-Live, che permettono agli utenti di utilizzare le versioni beta di Visual Studio 2005, MS.NET Framework 2005 e SQL Server 2005 Express Edition all'interno di ambienti di produzione. Nonostante la data di uscita di questi software sia ulteriormente slittata in avanti, Microsoft sembra dunque convinta del buon livello di funzionalità e affidabilità raggiunto dalle recenti preview.

Sempre alla conferenza di Orlando Microsoft ha confermato di essere al lavoro sullo sviluppo di una infrastruttura RFID basata sulla piattaforma MS.NET. Il colosso ha spiegato che tale infrastruttura, basata su API (Application Programming Interfaces) aperte, permetterà ai propri clienti di integrare la tecnologia RFID direttamente all'interno delle proprie applicazioni o di utilizzarla per costruire applicazioni del tutto nuove. Maggiori informazioni si trovano in questo comunicato.
TAG: microsoft
68 Commenti alla Notizia Visual Studio 2005 rimandato a fine anno
Ordina
  • Spero sia più leggero della versione 2002, che sul p4 a 3Gh 512 ram che ho in ufficio è un pò lentino...per i miei gusti......
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Spero sia più leggero della versione 2002, che
    > sul p4 a 3Gh 512 ram che ho in ufficio è un pò
    > lentino...per i miei gusti......

    trolleggi?
    o magari sei riuscito veramente ad incasinare a quel punto il tuo p4?

    VS.net 2003 a me gira benissimo su un modesto pIII 800 ....basta dare anche un'occhio ai requisiti di sistema (dovrebbe essere suff. un pII) in rete per rendersi conto delle scemenze che dici......mi sa che trolleggi proprio...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Spero sia più leggero della versione 2002, che
    > > sul p4 a 3Gh 512 ram che ho in ufficio è un pò
    > > lentino...per i miei gusti......

    > trolleggi?
    > o magari sei riuscito veramente ad incasinare a
    > quel punto il tuo p4?

    > VS.net 2003 a me gira benissimo su un modesto
    > pIII 800 ....basta dare anche un'occhio ai
    > requisiti di sistema (dovrebbe essere suff. un
    > pII) in rete per rendersi conto delle scemenze
    > che dici......mi sa che trolleggi proprio...

    Con progetti quanto grossi ? Licati tra loro ? In rete con altri programmatori ?
    Un po' di dati suvvia, non basta dire 'sta cosa va di mer...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > Spero sia più leggero della versione 2002, che
    > > > sul p4 a 3Gh 512 ram che ho in ufficio è un pò
    > > > lentino...per i miei gusti......
    >
    > > trolleggi?
    > > o magari sei riuscito veramente ad incasinare a
    > > quel punto il tuo p4?
    >
    > > VS.net 2003 a me gira benissimo su un modesto
    > > pIII 800 ....basta dare anche un'occhio ai
    > > requisiti di sistema (dovrebbe essere suff. un
    > > pII) in rete per rendersi conto delle scemenze
    > > che dici......mi sa che trolleggi proprio...
    >
    > Con progetti quanto grossi ? Licati tra loro ? In
    > rete con altri programmatori ?
    > Un po' di dati suvvia, non basta dire 'sta cosa
    > va di mer...

    veramente io dico che va bene!

    con progetti molto grandi e debug su 2° monitor su un pIII 800 512 di ram
    non+autenticato

  • Se escludiamo l'aberrante abominio chiamato Visual Basic, il Visual Studio è sempre stato un buon prodotto. In particolare il Visual C++ che considero l'unica cosa veramente buona fatta da M$ insieme alle D3D9.

    Due perle in mezzo a una grigia valle di lacrime. Tutto il resto è pasta scotta e riscaldata al microonde.

    TAD
  • - Scritto da: TADsince1995

    > Se escludiamo l'aberrante abominio chiamato
    > Visual Basic, il Visual Studio è sempre stato un
    > buon prodotto. In particolare il Visual C++ che
    > considero l'unica cosa veramente buona fatta da
    > M$ insieme alle D3D9.

    > Due perle in mezzo a una grigia valle di lacrime.
    > Tutto il resto è pasta scotta e riscaldata al
    > microonde.

    > TAD

    Ti dio', Tad, anche io ho apprezzato VS, ma se devo dire la verita' anche alcuni giochi non sono male, dallo splendido e completissimo Flight Simulator 2004 ai loro migliori strategici.

    Insomma se non si fosse messa a fare sistemi operativi non sarebbe stata male come software house.

  • > Ti dio', Tad, anche io ho apprezzato VS, ma se
    > devo dire la verita' anche alcuni giochi non sono
    > male, dallo splendido e completissimo Flight
    > Simulator 2004 ai loro migliori strategici.

    Quoto. Spesso chi parla male di Microsoft viene attaccato e accusato di pregiudizi e guerre di religione. Spesso è così, per carità, ma può succedere che M$ faccia qualcosa di buono e non c'è niente di male ad ammetterlo!

    > Insomma se non si fosse messa a fare sistemi
    > operativi non sarebbe stata male come software
    > house.

    Straquoto al 1000%.

    TAD
  • > Ti dio', Tad, anche io ho apprezzato VS, ma se
    > devo dire la verita' anche alcuni giochi non sono
    > male, dallo splendido e completissimo Flight
    > Simulator 2004 ai loro migliori strategici.

    Guarda che si sono comprati le aziende che li producevano.

    > Insomma se non si fosse messa a fare sistemi
    > operativi non sarebbe stata male come software
    > house.

    Oh, per carita'!!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Ti dio', Tad, anche io ho apprezzato VS, ma se
    > > devo dire la verita' anche alcuni giochi non
    > sono
    > > male, dallo splendido e completissimo Flight
    > > Simulator 2004 ai loro migliori strategici.
    >
    > Guarda che si sono comprati le aziende che li
    > producevano.
    >
    > > Insomma se non si fosse messa a fare sistemi
    > > operativi non sarebbe stata male come software
    > > house.
    >
    > Oh, per carita'!!!!

    ti pagano o fa parte del vangelo secondo linux venire a scocciare la gente con commenti tanto inutili al solo scopo di screditare un'azienda?
    non+autenticato
  • > Se escludiamo l'aberrante abominio chiamato
    > Visual Basic, il Visual Studio è sempre stato un
    > buon prodotto. In particolare il Visual C++ che
    > considero l'unica cosa veramente buona fatta da
    > M$ insieme alle D3D9.

    il C++ non e' un invezione M$, le librerie di classi passate da M$ sono programmate con i piedi rispetto alla VCL della Borland da cui M$ ha molto da imparare.
    non+autenticato
  • ...che in MS non venga rilasciata in ritardo negli ultimi anni?

    win xp (rilasciato in ritardo)
    win xp sp2 (ritardo)
    longhorn ( e chi lo vede +?? )
    win 2000 sp5 (annunciato - ritardato - sospeso - dismesso)
    win xp 64 bit edition (2 anni di ritardo rispetto ai concorrenti per aspettare gli intel a 64 bit)

    mah, sicuramente una cosa verrà rilasciata molto velocemente in MS, Le fatture di pagamento !!!

  • La Beta è una cosa spettacolare, ma lo sono ancora di più il .NET Framework e Asp.Net... grazie ad essi ho trovato nuovi stimoli per continuare a lavorare in questo ambiente!Ficoso
    non+autenticato
  • a me invece ha dato lo stimolo per abbandonare la piattaforma MS. Ringrazio ancora adesso l'avvento di .NET
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > a me invece ha dato lo stimolo per abbandonare la
    > piattaforma MS. Ringrazio ancora adesso l'avvento
    > di .NET

    meno male...un'operaio dell'informatica in meno in mezzo li maroni!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > a me invece ha dato lo stimolo per abbandonare la
    > > piattaforma MS. Ringrazio ancora adesso l'avvento
    > > di .NET

    > meno male...un'operaio dell'informatica in meno
    > in mezzo li maroni!

    Gli operai sono quelli che hanno imparato a girare i loro 2 bulloni ed hanno paura a staccarsi dalla macchina su cui lavorano perche' sono terrorizzati dal dover imparare altro, chesso' la nuova posizione di altri 2 bulloni !!!
    In questo gli utilizzatori di VS mi sembrano molto piu "gli operai dell'informatica".

    Se si ha tanto terrore di abbandonare una piattaforma non resta che sperare di essere sempre in sintonia con chi sviluppa quella piattaforma... Auguri.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > a me invece ha dato lo stimolo per
    > abbandonare la
    > > > piattaforma MS. Ringrazio ancora adesso
    > l'avvento
    > > > di .NET
    >
    > > meno male...un'operaio dell'informatica in meno
    > > in mezzo li maroni!
    >
    > Gli operai sono quelli che hanno imparato a
    > girare i loro 2 bulloni ed hanno paura a
    > staccarsi dalla macchina su cui lavorano perche'
    > sono terrorizzati dal dover imparare altro,
    > chesso' la nuova posizione di altri 2 bulloni !!!

    siiiii?
    e da dove viene questa definizione/analogia?
    gli operai sono quelli che non hanno competenze per fare lavori più qualificati...i signori 'prendo il codice g'à fatto e lo customizzo' dell'open source o i signorini 'basta trascinare e fare due click' del vb all'italiana...in definitiva gli smanettoni che credono che per programmare basti conoscere la semantica di un linguaggio (e p.i. ne è piena)....

    > In questo gli utilizzatori di VS mi sembrano
    > molto piu "gli operai dell'informatica".

    peccato che poi su vs siano stati prodotti centinaia di centinai di sw di qualità che tutto il mondo usa....peccato che i professionisti stimino vs...peccato per tante cose cmq tu non preoccuparti vs e ms e quindi non può essere un buon prodotto a priori...indpendentemente dalla definizione di operai chi credi sia l'operaio dalle nostre parti.....
    ...no, non sforzarti troppo se ti muore un neurone nel tentativo arriviamo a cifra tonda: 0

    >
    > Se si ha tanto terrore di abbandonare una
    > piattaforma non resta che sperare di essere
    > sempre in sintonia con chi sviluppa quella
    > piattaforma...

    mi sa che l'unico ad aver paura di qualchecosa sei tu!
    paura che da casa ms possa uscire qualche buon prodotto?
    e per caso contrario al tuo credo?
    ma tu VS lo hai mai provato (adesso esaggero al massimo lo avrai aperto e fatto un appz 'hello world' in wizard-mode)?
    se un'ambiente di sviluppo soddisfa i miei requisiti perchè cambiarlo?
    ho provato alternative ma non ho trovato niente di altretanto valido...invece c'è chi cambia spesso perchè cambiare fa 'alternativo'

    Auguri.

    GRAzie
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > - Scritto da: Anonimo
    > > > > a me invece ha dato lo stimolo per
    > > > > abbandonare la piattaforma MS. Ringrazio
    > > > > ancora adesso l'avvento
    > > > > di .NET
    > > > meno male...un'operaio dell'informatica in
    > > > meno in mezzo li maroni!

    > > Gli operai sono quelli che hanno imparato a
    > > girare i loro 2 bulloni ed hanno paura a
    > > staccarsi dalla macchina su cui lavorano perche'
    > > sono terrorizzati dal dover imparare altro,
    > > chesso' la nuova posizione di altri 2 bulloni !!!

    > siiiii?
    > e da dove viene questa definizione/analogia?

    Scritta io Sorride : " - Scritto da: Anonimo " !!!

    > gli operai sono quelli che non hanno competenze
    > per fare lavori più qualificati...i signori
    > 'prendo il codice g'à fatto e lo customizzo'
    > dell'open source o i signorini 'basta trascinare
    > e fare due click' del vb all'italiana... In
    > definitiva gli smanettoni che credono che per
    > programmare basti conoscere la semantica di un
    > linguaggio (e p.i. ne è piena)....

    Esatto, particolarmente per i vb, comunque puo' valere anche per qualche smanettone, anche se capirci nel codice altrui raramente e' cosi' banale.

    > > In questo gli utilizzatori di VS mi sembrano
    > > molto piu "gli operai dell'informatica".
    > peccato che poi su vs siano stati prodotti
    > centinaia di centinai di sw di qualità che tutto
    > il mondo usa....

    Ok "centinaia", ok "che tutto il mondo usa", ma di qualita' puoi contarli su una mano monca.

    > peccato che i professionisti stimino vs...

    I professionisti chi ? Qual e' la tua definizione di professionista ?

    > peccato per tante cose cmq tu non preoccuparti
    > vs e ms e quindi non può essere un buon
    > prodotto a priori...

    Andiamo, non fare il talebano, MS ha fatto anche buoni prodotti: flight simulator 2004, Grand Prix IV, Soccer...

    > indpendentemente dalla
    > definizione di operai chi credi sia l'operaio
    > dalle nostre parti.....
    > ...no, non sforzarti troppo se ti muore un
    > neurone nel tentativo arriviamo a cifra tonda: 0

    Non dare del tuo agli altri, su.

    > > Se si ha tanto terrore di abbandonare una
    > > piattaforma non resta che sperare di essere
    > > sempre in sintonia con chi sviluppa quella
    > > piattaforma...
    > mi sa che l'unico ad aver paura di qualchecosa
    > sei tu!

    Complimenti, da cosa evinci quest'affermazione ???

    Rotola dal ridere

    > paura che da casa ms possa uscire qualche buon
    > prodotto? E' per caso contrario al tuo credo?

    Al contrario, visto che ho paura che da MS possa uscire un cattivo prodotto (e non sarebbe la prima volta); quindi cerco di non essere talebano e non fossilizzarmi solo su MS, come invece mi sembra che stai facendo tu.

    > ma tu VS lo hai mai provato (adesso esaggero al
    > massimo lo avrai aperto e fatto un appz 'hello
    > world' in wizard-mode)?

    Ci ho programmato per anni, sempre C/C++ dalla versione 5 fino alla .net

    > se un'ambiente di sviluppo soddisfa i miei
    > requisiti perchè cambiarlo?
    > ho provato alternative ma non ho trovato niente
    > di altretanto valido...invece c'è chi cambia
    > spesso perchè cambiare fa 'alternativo'

    O perche' per programmare non e' indispensabile uno specifico ambiente di programmazione. A meno che il tuo concetto di programmare una appz 'hello world' in wizard-mode.
    non+autenticato
  • > Ci ho programmato per anni, sempre C/C++ dalla
    > versione 5 fino alla .net

    Uh, e non sei mai stato tentato dalla potenza del visual basic?A bocca apertaA bocca aperta
    Comunque consolati tanta gente programma con "visual basic for applications" o anche con le macro di word e sono tutti "soddisfatti"A bocca aperta

    > > se un'ambiente di sviluppo soddisfa i miei
    > > requisiti perchè cambiarlo?
    > > ho provato alternative ma non ho trovato niente
    > > di altretanto valido...invece c'è chi cambia
    > > spesso perchè cambiare fa 'alternativo'

    O perche' il progetto e' gia' partito utilizzando quel determinato linguaggio, o perche' devi fare il porting da un ambiente operativo all'altro dello stesso software, o perche' con un linguaggio e' piu' veloce creare il prototipo che poi implementerai con un altro.
    Davvero mai incontrato questi problemi?
    Fortunato !!!

    > O perche' per programmare non e' indispensabile
    > uno specifico ambiente di programmazione.

    Dipende dai requisiti del progetto.

    >A meno
    > che il tuo concetto di programmare una appz
    > 'hello world' in wizard-mode.

    E' esattamente quello che sperano i programmatori M$ con la nuova piattaforma di sviluppo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > > Ci ho programmato per anni, sempre C/C++ dalla
    > > versione 5 fino alla .net
    > Uh, e non sei mai stato tentato dalla potenza del
    > visual basic?A bocca apertaA bocca aperta

    Ovviamente ci ho fatto qualche applicazionzina, ma tendenzialmente semplici interfacce incaricate di manipolare i db gestiti in C.

    > Comunque consolati tanta gente programma con
    > "visual basic for applications" o anche con le
    > macro di word e sono tutti "soddisfatti"A bocca aperta

    "Tutti" e "soddisfatti" mi sembrano affermazioni un po' assolutistiche. Sicuramente lo sono i creatori di virus, che sembrano trovarsi molto bene.

    > > > se un'ambiente di sviluppo soddisfa i miei
    > > > requisiti perchè cambiarlo?
    > > > ho provato alternative ma non ho trovato
    > > > niente di altretanto valido... Invece c'è chi
    > > > cambia spesso perchè cambiare fa 'alternativo'

    > O perche' il progetto e' gia' partito utilizzando
    > quel determinato linguaggio, o perche' devi fare
    > il porting da un ambiente operativo all'altro
    > dello stesso software, o perche' con un
    > linguaggio e' piu' veloce creare il prototipo che
    > poi implementerai con un altro.
    > Davvero mai incontrato questi problemi?
    > Fortunato !!!

    > > O perche' per programmare non e' indispensabile
    > > uno specifico ambiente di programmazione.
    > Dipende dai requisiti del progetto.

    Esatto, rischi di poter accettare solo progetti che siano legati a Visual Studio !!! Limitante !!

    > >A meno
    > > che il tuo concetto di programmare una appz
    > > 'hello world' in wizard-mode.
    > E' esattamente quello che sperano i programmatori
    > M$ con la nuova piattaforma di sviluppo.

    Rotola dal ridere
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Ci ho programmato per anni, sempre C/C++ dalla
    > > versione 5 fino alla .net
    >
    > Uh, e non sei mai stato tentato dalla potenza del
    > visual basic?A bocca apertaA bocca aperta

    ho visto te e ne sono stato alla larga......
    ..cmq almeno impara a quotare e leggere perchè in parte rispondi ad un post ed in parte ad un secondo....
    mai tentato di capireA bocca aperta:D:D:D

    > Comunque consolati tanta gente programma con
    > "visual basic for applications"

    mi consola poco sapere che sto parlando con un demen**
    VB è un linguggio...parlare di potenza di un liguaggio non ha alcun senso (tranne per chi vuole fare il sapientino o giocare a chi ha il linguaggio più lungo)....il linguaggio va scelto in base alle esigenze e per i 4 db relazionali che girano in italia vb basta e avanza....fermo restando che vb permette di andare ben oltre i db ma tu parli senza arte ne parte che ne vuoi capire.....UN BUON PROGRAMMA FATTO IN VB E' MIGLIORE DI UNA SCHIFEZZA FATTA IN C++ quindi alla fine la differenza la fa chi programma (ferme restandi le limitazioni dei linguaggi)...quindi c++ o vb da te non uscirà mai niente di buono!

    o anche con le
    > macro di word e sono tutti "soddisfatti"A bocca aperta

    ridi....ridi....che la mamma ha fatto gli gnocchi....

    >
    > > > se un'ambiente di sviluppo soddisfa i miei
    > > > requisiti perchè cambiarlo?
    > > > ho provato alternative ma non ho trovato
    > niente
    > > > di altretanto valido...invece c'è chi cambia
    > > > spesso perchè cambiare fa 'alternativo'
    >

    prima di rispondere alle critiche da oratorio sottostanti è ovvio che mi riferivo al resto del post che ti sei ben guardato dall'includere (altrimenti il tuo castello di m***** cadeva al volo)....post in cui si parla di paura di cambiare e non di necessità di cambiare...è ovvio che se è necessario usare un'altro linguaggio lo uso....ma poi cosa c'entra tutto questo con il tool?
    niente ma tu non ha capito na mazza....allora rispondiamo lo stesso così magari la smetti di buttare a terra i ciucciotto e te ne vai a dormire....

    > O perche' il progetto e' gia' partito utilizzando
    > quel determinato linguaggio,

    c? c++? j++?
    il termine porting è troppo difficile per te?

    o perche' devi fare
    > il porting da un ambiente operativo all'altro
    > dello stesso software,

    allora il tool è (quasi) fuori discussione...come le tue repliche

    o perche' con un
    > linguaggio e' piu' veloce creare il prototipo che
    > poi implementerai con un altro.

    stiamo parlando di VS un tool di programmazione non di un linguaggio....vuoi dei disegnini?

    > Davvero mai incontrato questi problemi?
    > Fortunato !!!

    mai...non avevo bisogno dei disegnini per capire quello che mi dicevano!

    >
    > > O perche' per programmare non e' indispensabile
    > > uno specifico ambiente di programmazione.
    >
    > Dipende dai requisiti del progetto.
    >
    > >A meno
    > > che il tuo concetto di programmare una appz
    > > 'hello world' in wizard-mode.
    >
    > E' esattamente quello che sperano i programmatori
    > M$ con la nuova piattaforma di sviluppo.

    a nanna cucciolo....a nanna!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > - Scritto da: Anonimo
    > > > > - Scritto da: Anonimo
    > > > > > a me invece ha dato lo stimolo per
    > > > > > abbandonare la piattaforma MS. Ringrazio
    > > > > > ancora adesso l'avvento
    > > > > > di .NET
    > > > > meno male...un'operaio dell'informatica in
    > > > > meno in mezzo li maroni!
    >
    > > > Gli operai sono quelli che hanno imparato a
    > > > girare i loro 2 bulloni ed hanno paura a
    > > > staccarsi dalla macchina su cui lavorano
    > perche'
    > > > sono terrorizzati dal dover imparare altro,
    > > > chesso' la nuova posizione di altri 2 bulloni
    > !!!
    >
    > > siiiii?
    > > e da dove viene questa definizione/analogia?
    >
    > Scritta io Sorride : " - Scritto da: Anonimo " !!!
    >
    > > gli operai sono quelli che non hanno competenze
    > > per fare lavori più qualificati...i signori
    > > 'prendo il codice g'à fatto e lo customizzo'
    > > dell'open source o i signorini 'basta trascinare
    > > e fare due click' del vb all'italiana... In
    > > definitiva gli smanettoni che credono che per
    > > programmare basti conoscere la semantica di un
    > > linguaggio (e p.i. ne è piena)....
    >
    > Esatto, particolarmente per i vb, comunque puo'
    > valere anche per qualche smanettone, anche se
    > capirci nel codice altrui raramente e' cosi'
    > banale.

    mica devi veramente capirci....basta farsi un'idea....purtroppo

    >
    > > > In questo gli utilizzatori di VS mi sembrano
    > > > molto piu "gli operai dell'informatica".
    > > peccato che poi su vs siano stati prodotti
    > > centinaia di centinai di sw di qualità che tutto
    > > il mondo usa....
    >
    > Ok "centinaia", ok "che tutto il mondo usa", ma
    > di qualita' puoi contarli su una mano monca.

    tu ovviamente hai tutti i codici sorgenti per affermare questo o hai poteri esp

    >
    > > peccato che i professionisti stimino vs...
    >
    > I professionisti chi ? Qual e' la tua definizione
    > di professionista ?

    qui tizi che vengono pagati patrimoni per fare sw difficile da fare....

    >
    > > peccato per tante cose cmq tu non preoccuparti
    > > vs e ms e quindi non può essere un buon
    > > prodotto a priori...
    >
    > Andiamo, non fare il talebano, MS ha fatto anche
    > buoni prodotti: flight simulator 2004, Grand
    > Prix IV, Soccer...

    e VS

    >
    > > indpendentemente dalla
    > > definizione di operai chi credi sia l'operaio
    > > dalle nostre parti.....
    > > ...no, non sforzarti troppo se ti muore un
    > > neurone nel tentativo arriviamo a cifra tonda: 0
    >
    > Non dare del tuo agli altri, su.

    infatti volevo solo darti quello che ti appartiene

    >
    > > > Se si ha tanto terrore di abbandonare una
    > > > piattaforma non resta che sperare di essere
    > > > sempre in sintonia con chi sviluppa quella
    > > > piattaforma...
    > > mi sa che l'unico ad aver paura di qualchecosa
    > > sei tu!
    >
    > Complimenti, da cosa evinci quest'affermazione ???
    >
    > Rotola dal ridere
    >
    > > paura che da casa ms possa uscire qualche buon
    > > prodotto? E' per caso contrario al tuo credo?
    >
    > Al contrario, visto che ho paura che da MS possa
    > uscire un cattivo prodotto (e non sarebbe la
    > prima volta); quindi cerco di non essere talebano
    > e non fossilizzarmi solo su MS, come invece mi
    > sembra che stai facendo tu.
    >
    > > ma tu VS lo hai mai provato (adesso esaggero al
    > > massimo lo avrai aperto e fatto un appz 'hello
    > > world' in wizard-mode)?
    >
    > Ci ho programmato per anni, sempre C/C++ dalla
    > versione 5 fino alla .net
    >
    > > se un'ambiente di sviluppo soddisfa i miei
    > > requisiti perchè cambiarlo?
    > > ho provato alternative ma non ho trovato niente
    > > di altretanto valido...invece c'è chi cambia
    > > spesso perchè cambiare fa 'alternativo'
    >
    > O perche' per programmare non e' indispensabile
    > uno specifico ambiente di programmazione. A meno
    > che il tuo concetto di programmare una appz
    > 'hello world' in wizard-mode.


    infatti meglio fare tutto in un editore testi e poi passarlo ad un compilatore
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > - Scritto da: Anonimo
    > > > > - Scritto da: Anonimo
    > > > > > - Scritto da: Anonimo
    > > > > > > a me invece ha dato lo stimolo per
    > > > > > > abbandonare la piattaforma MS.

    > > Esatto, particolarmente per i vb, comunque puo'
    > > valere anche per qualche smanettone, anche se
    > > capirci nel codice altrui raramente e' cosi'
    > > banale.

    > mica devi veramente capirci....basta farsi
    > un'idea....purtroppo

    Chissa' se parlava di vb o di altro... Mha ???

    > > > > In questo gli utilizzatori di VS mi sembrano
    > > > > molto piu "gli operai dell'informatica".
    > > > peccato che poi su vs siano stati prodotti
    > > > centinaia di centinai di sw di qualità che
    > > > tutto il mondo usa....
    > > Ok "centinaia", ok "che tutto il mondo usa", ma
    > > di qualita' puoi contarli su una mano monca.

    > tu ovviamente hai tutti i codici sorgenti per
    > affermare questo o hai poteri esp

    Ho i poteri esp.

    > > > peccato che i professionisti stimino vs...
    > > I professionisti chi ? Qual e' la tua definizione
    > > di professionista ?
    > qui tizi che vengono pagati patrimoni per fare sw
    > difficile da fare....

    Per uno che ha litigato con la cultura e la grammatica mi sembra che tu abbia spresso un concetto gia' notevolmente elevato ! Complimenti.

    > > Andiamo, non fare il talebano, MS ha fatto anche
    > > buoni prodotti: flight simulator 2004, Grand
    > > Prix IV, Soccer...
    > e VS

    > > > indpendentemente dalla
    > > > definizione di operai chi credi sia l'operaio
    > > > dalle nostre parti.....
    > > > ...no, non sforzarti troppo se ti muore un
    > > > neurone nel tentativo arriviamo a cifra
    > > > tonda: 0
    > > Non dare del tuo agli altri, su.
    > infatti volevo solo darti quello che ti appartiene

    Allora credo tu abbia fatto un po' di confusione, ma dev'essere normale usando un solo neurone.

    > > > > Se si ha tanto terrore di abbandonare una
    > > > > piattaforma non resta che sperare di essere
    > > > > sempre in sintonia con chi sviluppa quella
    > > > > piattaforma...
    > > > mi sa che l'unico ad aver paura di qualchecosa
    > > > sei tu!
    > > Complimenti, da cosa evinci quest'affermazione
    > ???
    > > Rotola dal ridere


    > > O perche' per programmare non e' indispensabile
    > > uno specifico ambiente di programmazione. A
    > > meno che il tuo concetto di programmare una
    > > appz 'hello world' in wizard-mode.
    > infatti meglio fare tutto in un editore testi e
    > poi passarlo ad un compilatore

    E' quello ch fai con visual studio, non lo sapevi ???

    Credo sia meglio sapere come funzionano le cose, e che sia meglio non fossilizzarsi su una cosa sola ma provarle un po' tutte.
    non+autenticato
  • L'ho installato su xp sp2, e non mi converte con il tool integrato le mie vecchie applicazioni fatte in vb6 (da un errore bloccante in vb****.exe).
    La sola reinstallazione in modalita' riparazione non risolve nulla.
    Volevo disinstallarlo per reinstallarlo ma non me lo permette (errore: il programma non e' in grado di definire l'ordine di disintallazione).
    A qualcuno e' gia' successo ed e' riuscito a risolverlo ???
    non+autenticato
  • non aspettarti di poter convertire le applicazioni da vb6 a vb net con un solo click.
    vb net è radicalmente diverso rispetto a vb6 (anni luce avanti), ma dovrai fare ben più di un semplice click per portare a dot net

    in bocca al lupo
    non+autenticato
  • è più semplice passare da Java/C++ a VB .Net 2003 che da VB 6 !
    non+autenticato
  • Mi sa che fai prima e meglio a riscrivere i tuoi soft con un linguaggio serio come C# piuttosto che portarli in VB6.net.
    non+autenticato
  • > A qualcuno e' gia' successo ed e' riuscito a
    > risolverlo ???

    Leggendo le risposte che i tuoi "colleghi" ti hanno dato si evince che devi riscrivere tutto il tuo softwareA bocca apertaA bocca aperta

    Ovvero devi rifare il lavoro che hai gia' fatto, bello si vede che questa e' una piattaforma dedicata ai professionistiA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta

    Vabbhe! dai al lavoro, che per quando avrai finito, dovrai riscrivere tutto in qualche nuova diavoleria di linguaggio inventato da M$ perche' il C# sara' inutile ed obsoletoA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato
  • Ringrazio tutti.
    Rimango con il problema.
    Pensare che mi ero fatto prestare l'istallazione originale di vb.net per provarlo, e se tutto andava bene per acquistarlo.
    Se fosse stata una installazione regolare mi sarei rivolto direttamente a Microsoft per cercare soluzione al problema.
    Per adesso mi tengo l'ottimo VB6 pro (regolarmente licenziato, di seconda mano) che per adesso risponde appieno alle mie esigenze (piccoli applicativi non professionali, fatti più per hobby che per altro).

    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)