ADSL? Così com'è è un rischio per tutti

Il CLUSIT prende posizione: il rischio delle botnet è sottovalutato, il Governo spenda in sicurezza informatica e faccia opera di sensibilizzazione utilizzando i fondi per la banda larga

Milano - Non si parla abbastanza di sicurezza informatica in Italia e si sottovalutano i rischi che corre il sistema produttivo italiano nonché le infrastrutture e i sistemi informativi che sempre più sono centrali nella vita industriale e sociale del Bel Paese.

Si potrebbe riassumere così l'intervento del CLUSIT con cui si è chiusa l'assemblea dei soci dell'Associazione, interamente dedicata alla sicurezza informatica e che, tra aziende e professionisti di settore, comprende 400 soggetti di primo rilievo nell'ICT italiano.

Secondo il CLUSIT, il Governo deve agire al più presto per porre la questione della sicurezza informatica non solo al centro delle strategie di sviluppo ICT ma anche e soprattutto dei finanziamenti previsti per la diffusione della banda larga.
"Senza sicurezza informatica - ha dichiarato il presidente dell'Associazione Gigi Tagliapietra - la vita delle imprese e del sistema paese è a rischio. Le infrastrutture informatiche sono ormai da considerare infrastrutture critiche e vitali per tutti. Più le connessioni veloci e continue si diffondono, più si alza il rischio che un computer non protetto entri in rete divenendo sia vittima di intrusioni e sia il veicolo di attacchi agli altri sistemi".

La situazione descritta da Tagliapietra è ben nota ai lettori di Punto Informatico, che da lungo tempo si occupa del dilagante fenomeno delle botnet, reti di computer non protetti "catturati" da cracker grazie a malware di varia natura, network che possono essere utilizzati per scagliare attacchi distribuiti di tipo DDoS, spammare e diffondere virus, trojan e quant'altro.

Secondo Tagliapietra, le "soluzioni di sicurezza perimetrale e barriere ai virus e ai worm hanno la stessa funzione che hanno avuto le vaccinazioni di massa per debellare gravi malattie epidemiche. Oltre che incentivare la connessione ad alta velocità, occorre che vengano incentivati anche l'adozione di idonee soluzioni per la sicurezza informatica. E' anche necessaria un'operazione di sensibilizzazione di tutti gli utenti delle linee a banda larga, ADSL e fibra, affinché capiscano l'importanza di dotarsi di adeguati sistemi di protezione". Come noto la stragrande maggioranza dei computer delle botnet sono appunto PC collegati in modo permanente o semi-permanente ad Internet, proprio come le utenze ADSL o in fibra, spesso con un IP fisso e sempre mal presidiati e tutelati dagli utenti che li gestiscono, tanto privati quanto aziende.
TAG: sicurezza
59 Commenti alla Notizia ADSL? Così com'è è un rischio per tutti
Ordina
  • e confermo il problema e' diffusissimo ,anche in grandi aziende le conoscenze e la sicurezza sono minime il problema e' davvero grosso.

  • - Scritto da: weboy
    > e confermo il problema e' diffusissimo ,anche in
    > grandi aziende le conoscenze e la sicurezza sono
    > minime il problema e' davvero grosso.

    Ehi bimboDeluso
    qui siamo tutti tecnici. Il problema e' WindowsFicoso
    non+autenticato
  • >
    > Ehi bimboDeluso
    > qui siamo tutti tecnici. Il problema e' WindowsFicoso
    >

    E aggiungerei i modem USB (e quei pochi modelli ethernet senza il NAT) .... Occhiolino
    non+autenticato
  • interculeer
    non+autenticato

  • > qui siamo tutti tecnici. Il problema e' Windows

    Io non sono un tecnico, sono solo appasionato di informatica,computer.
    Per mè il problema è ............ l'utente al quale non frega niente assoluto della sicurezza. Te lo assicuro, garantito al 1000%.
    Io non sò che gente conosci tu ma tra una decina che conosco io che utilizzano un computer sono l'UNICO che si assicura che sia tutto aggiornato e sta attento alle normali norme di sicurezza in rete anche informandomi qui su punto informatico ( un poco diciamo).
    Solo andargli a dire che e' utile aggiornare anche soltanto l'antivirus o il Firewall (non oso pronunciare assolutamente l'aggiornamento del sistema operativo sennò adesso non sarei qui a scrivereA bocca aperta ) sembra di creargli un problema IMMENSO (forse anche esistenziale ( perchè sono qui,perchè devo aggiornare,chi è che devi aggiornare?,etc...:D)) e alla fine abbandono questo disperato tentativo.
    Se questi utenti userebbero Linux la situazione secondo me sarebbe immutata. Scaricherebbero applicazioni contenenti virus-trojan senza accertarsi dell'affidabilità della provenienza dei file e li eseguirebbero da root per la felicità di tutti gli scrittori di virus-malware.
    Ciao.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > Se questi utenti userebbero Linux la situazione
    > secondo me sarebbe immutata.

    Psst... quando bisognerossi necessitare di deducere tutto sanza nulla da compiacescere per quel che volimmo o non volimmo imparare dalla civitate umana, ma non certo i verbi...

    [mia vecchia poesia sul diario di scuola]

    Passando a cose piu` serie, forse proprio immutata immutata no. Davvero, guarda: la MS ha un talento particolare nel concepire software che stende il famoso tappeto rosso per i virus, con tanto di fanfare di benvenuto. Anche se certo non sarebbe la soluzione finale, sarebbe gia` un notevole passo avanti... e ci metto anche MacOS, che ancora non ho provato, ma e` difficile che riescano a ottenere le performance di Microsoft nell'esecuzione di codice malevolo senza previa conferma dell'utente. I sistemi MS eseguono automaticamente e silenziosamente... un po' tutto quello che gli capita... mai gravare l'utente con dialogs di conferma...

    [ps. ma fra l'altro anche a dargliele, tanto pigia subito si`]

    ==================================
    Modificato dall'autore il 13/06/2005 21.42.54
    non+autenticato

  • -
    > Psst... quando bisognerossi necessitare di
    > deducere tutto sanza nulla da compiacescere per
    > quel che volimmo o non volimmo imparare dalla
    > civitate umana, ma non certo i verbi...
    >
    > [mia vecchia poesia sul diario di scuola]
    >


    >Anche se certo non
    >sarebbe la soluzione finale, sarebbe gia` un
    > notevole passo avanti...

    Signora prof, si dice:
    "anche se certo non fosse la soluzione finale, sarebbe gia' un notevole passo avanti".

    non+autenticato

  • > Passando a cose piu` serie, forse proprio
    > immutata immutata no. Davvero, guarda: la MS ha
    > un talento particolare nel concepire software che
    > stende il famoso tappeto rosso per i virus, con
    > tanto di fanfare di benvenuto. Anche se certo non
    > sarebbe la soluzione finale, sarebbe gia` un
    > notevole passo avanti... e ci metto anche MacOS,
    > che ancora non ho provato, ma e` difficile che
    > riescano a ottenere le performance di Microsoft
    > nell'esecuzione di codice malevolo senza previa
    > conferma dell'utente. I sistemi MS eseguono
    > automaticamente e silenziosamente... un po' tutto
    > quello che gli capita... mai gravare l'utente con
    > dialogs di conferma...
    >
    > [ps. ma fra l'altro anche a dargliele, tanto
    > pigia subito si`]

    Sono quello al quale hai dato risposta.
    Ammetto che forse sono stato un pò troppo drastico ma non serve aggiungere nulla di più a quello che hai scritto. Sono daccordissimo con tutto.

    Questa te la quoto ancora perchè purtroppo anche la mia esperienza mi ha insegnato che è propio cosi nella maggioranza dei casi:

    > [ps. ma fra l'altro anche a dargliele, tanto
    > pigia subito si`]

    Ciao.
    non+autenticato
  • ..."Windows? Così com'è è un rischio per tutti"
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > ..."Windows? Così com'è è un rischio per tutti"

    quoto e sottoscrivo al 100%.
    il problema è quella merda di winzoz, però nessuno ha il coraggio di mettere il dito sulla piaga, se nn la solita minoranza di coloro che si fanno in 4 per promuovere e diffondere valide alternative.


    non+autenticato

  • > il problema è quella merda di winzoz.

    Io uso quella m_rda di winzoz e mi spieghi come mai se faccio una scansione con AntiVir non mi trova niente di niente ( e non hò appena riformattato).Dici che devo cambiare antivirus? A sentire tè e quelli che la pensano come tè dovrei avere il sistema pieno di virus e spyware.Sono felice comunque di constatare il fatto che PER FORTUNA non lo sia.

    Devo però riconoscere che sono protetto pure da un router d-link ( ho usato linux per un pò di tempo e potrei tornare ad usarlo in futuro ) che credo come firewall usi iptables che fa parte del kernel linux se non mi sbaglio.
    Quando lo avevo messo, ho notato che il Norton ( l'ho usato per un pò di tempo purtroppo,un macigno ora uso il kerio personal anche perchè norton mi bloccava folding-home anche se con molta cortesia e attenzione configuravo le opzioni per farlo passare (è un problema riscontrato nelle vecchie versioni)) non mi segnalava più attacchi.
    Poi navigo sempre come limited-user e non uso internet exploder (qualche errore possiamo concederlo a Microsoft) .
    Non sono uno che è pro a tutti i costi verso Window, per mè ognuno può utilizzare il sistema operativo che più gli aggrada. Infatti anche se ora uso Window,sono contro i brevetti perchè credo nella libertà di scelta e nella competizione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > > il problema è quella merda di winzoz.

    > Io uso quella m_rda di winzoz e mi spieghi come
    > mai se faccio una scansione con AntiVir non mi
    > trova niente di niente ( e non hò appena
    > riformattato).Dici che devo cambiare antivirus? A
    > sentire tè e quelli che la pensano come tè dovrei
    > avere il sistema pieno di virus e spyware.Sono
    > felice comunque di constatare il fatto che PER
    > FORTUNA non lo sia.

    > Devo però riconoscere che sono protetto pure da
    > un router d-link ( ho usato linux per un pò di
    > tempo e potrei tornare ad usarlo in futuro ) che
    > credo come firewall usi iptables che fa parte del
    > kernel linux se non mi sbaglio.
    > Quando lo avevo messo, ho notato che il Norton (
    > l'ho usato per un pò di tempo purtroppo,un
    > macigno ora uso il kerio personal anche perchè
    > norton mi bloccava folding-home anche se con
    > molta cortesia e attenzione configuravo le
    > opzioni per farlo passare (è un problema
    > riscontrato nelle vecchie versioni)) non mi
    > segnalava più attacchi.
    > Poi navigo sempre come limited-user e non uso
    > internet exploder (qualche errore possiamo
    > concederlo a Microsoft) .

    Il problema allora non sei tu che (alla faccia dell'user frendly ) ti configuri perbene firewall, antivirus, antispyware router, ecc...

    Sono la media di qualche migliaio di nuovi windows evirati ogni ora, che evidentemente hanno creduto alle puibblicita' quando hanno acquistato la loro copia di Windows. Credo semplicemente che se tutta questa gente avesse preso quanto meno un Mac, a parita' di facilita' d'uso non aveva questi problemi.

    > Non sono uno che è pro a tutti i costi verso
    > Window, per mè ognuno può utilizzare il sistema
    > operativo che più gli aggrada. Infatti anche se
    > ora uso Window,sono contro i brevetti perchè
    > credo nella libertà di scelta e nella
    > competizione.

    non+autenticato

  • > Il problema allora non sei tu che (alla faccia
    > dell'user frendly ) ti configuri perbene
    > firewall, antivirus, antispyware router, ecc...

    Il sistema operativo è semplice (poi dipende cosa uno ci deve fare). Il firewall è a parte. (niente firewall integrato del sp2) ed è semplice pure lui da configurare.
    Il problema è che la maggior parte delle persone non ne ha voglia.Fine della storia, almeno per quello che riguarda le persone che conosco io.

    > Sono la media di qualche migliaio di nuovi
    > windows evirati ogni ora, che evidentemente hanno
    > creduto alle puibblicita' quando hanno acquistato
    > la loro copia di Windows.

    Dai cavolo, stiamo parlando di persone adulte o di ragazzini che maneggiano il loro primo computer. Almeno la consapevolezza che la pubblicita sia a volte ingannevole o esalti troppo delle caratteristiche. Non lo fa solo Microsoft.
    Non si può pretendere che Microsoft dica che Window fa schifo.Scusa se sono stato troppo ovvio.

    > Credo semplicemente che
    > se tutta questa gente avesse preso quanto meno un
    > Mac, a parita' di facilita' d'uso non aveva
    > questi problemi.
    Io il Mac non l'hò mai provato ma ne hò sentito parlare molto bene nella ditta dove lavoro. Vedrò in futuro.
    CiaoSorride:):)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > > Il problema allora non sei tu che (alla faccia
    > > dell'user frendly ) ti configuri perbene
    > > firewall, antivirus, antispyware router, ecc...

    > Il sistema operativo è semplice (poi dipende cosa
    > uno ci deve fare). Il firewall è a parte. (niente
    > firewall integrato del sp2) ed è semplice pure
    > lui da configurare.


    Questo riguarda ogni sistema operativo.

    > Il problema è che la maggior parte delle persone
    > non ne ha voglia.Fine della storia, almeno per
    > quello che riguarda le persone che conosco io.

    Questo riguarda ogni sistema operativo.

    > > Sono la media di qualche migliaio di nuovi
    > > windows evirati ogni ora, che evidentemente
    > > hanno creduto alle puibblicita' quando hanno
    > > acquistato la loro copia di Windows.

    > Dai cavolo, stiamo parlando di persone adulte o
    > di ragazzini che maneggiano il loro primo
    > computer. Almeno la consapevolezza che la
    > pubblicita sia a volte ingannevole o esalti
    > troppo delle caratteristiche. Non lo fa solo
    > Microsoft.

    Abbiamo detto che e' semplice o dovrebbe esserlo,, potrebbero tranquillamente essere al loro primo computer.

    > Non si può pretendere che Microsoft dica che
    > Window fa schifo.Scusa se sono stato troppo
    > ovvio.

    > > Credo semplicemente che
    > > se tutta questa gente avesse preso quanto meno
    > > un Mac, a parita' di facilita' d'uso non aveva
    > > questi problemi.
    > Io il Mac non l'hò mai provato ma ne hò sentito
    > parlare molto bene nella ditta dove lavoro. Vedrò
    > in futuro.
    > CiaoSorride:):)

    Provalo, ciao.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > > Il problema allora non sei tu che (alla faccia
    > > > dell'user frendly ) ti configuri perbene
    > > > firewall, antivirus, antispyware router,
    > ecc...

    Ok. Secondo tentativo:D

    Si sono daccordo con te. Antivirus e antispyware riguardano per ora escusivamente window.
    Però credo siamo daccordo che per essere infettati da un virus bisogna prima scaricarsi il programma infetto ed ESEGUIRLO. E' questo il punto che non mi è chiaro. Per un utente desktop dove sta la sicurezza ( lo so che adesso non ce nè )in piu fra l'usare window o linux nell'ambito dei virus.Con window fai doppio clic sull'exe e te lo becchi, con linux metti la tua password di root e te lo becchi.
    Il motivo dei pochi virus per linux credo sia da ricercare nel fatto di avere una maggioranza di utenza esperta che lo utilizza.Posso sbagliare.

    Per gli spyware i programmi open source possono essere esaminati anzi mi ricordo che era possibile creare con ( make install > nomefile ) un file contenente tutte le instruzioni eseguite durante l'installazione.
    Ma come si fa a sapere se programmi closed source installati sotto linux non contengano spyware?
    Posso sbagliarmi, la mia è una domanda.

    > Abbiamo detto che e' semplice o DOVREBBE ESSERLO,,

    Non mi sembri molto convinto.

    > potrebbero tranquillamente essere al
    > loro primo computer.

    non+autenticato

  • > > Abbiamo detto che e' semplice o DOVREBBE
    > ESSERLO,,

    Comunque se ti interessa io ho detto ad alqune persone di provare ad installare Linux Mandrake perche è FACILE (quindi non ritengo facile solo window) da installare e da usare.Loro avevano dei timori. Però poi non so cos'abbiano fatto perchè erano stagisti.
    Hai miei amici ho provato a fargli provare linux ma non hanno voluto soppratutto per i giochi commerciali( è una loro scelta incontestabile ).

    Ciao

    non+autenticato
  • A scusa avevo dimenticato di dire che AntiVir è aggiornato a ieri (oggi lo devo ancora aggiornare), fa la sua differenza.
    Comunque io tutti questi problemi di virus non li hò mai riscontrati (giuro senza incrociare le dita). Certo che se la gente scarica keygen ( in realtà virus-trojan ) da e___e per far funzionare giochi che non richiedono neanche l'introduzione del seriale e poi li esegue senza fare neanche una scansione del file....
    ...Che ti devo dire. In lacrimeIn lacrimeIn lacrime . Ecco hò trovato.
    non+autenticato

  • Lobby X ---> Legge X ---> firewall X ---> chiuse le porte TCP e UDP agli utenti...
    non+autenticato
  • scometto che tutta sta caciara e solo per arrivarea a far pagare l'adsl a consumo ( un po come per il gprs)
    ovverto fino a un tot scaricate gratis e poi dovete pagare....
    (fra l'altro la tariffa flat e 'una promozione mica offerta definitiva no?)

    cosi eliminano il peer to peer e i pc zombie sempre collegati prede di worm troian o che altro..
    non+autenticato
  • per rendere internet uno strumento del futuro serve uno sviluppo OPENSOURCE mondiale degli antivirus, magari da affidare _a pagamento_ alle università, che possono mettersi in concorrenza o suddividersi il lavoro, ma comunque rilasciando antivirus gratuiti in modo da avere un paese "digitale" più sicuro ...

    e per non lasciare che internet diventi un televisore col mouse, ma che i cittadini abbiano una vera finestra sul mondo virtuale, serve smetterla con quel diavolo di diavrio tra banda in download e upload.

    ok, "asincrono", ma la banda in upload non dovrebbe essere meno di due terzi di quella in down!!!

    PIU' BANDA IN UP PER TUTTI

    mi consenta
    non+autenticato
  • > per rendere internet uno strumento del futuro
    > serve uno sviluppo OPENSOURCE mondiale degli
    > antivirus, magari da affidare _a pagamento_ alle
    > università, che possono mettersi in concorrenza o
    > suddividersi il lavoro, ma comunque rilasciando
    > antivirus gratuiti in modo da avere un paese
    > "digitale" più sicuro ...

    Perchè, non esistono già antivirus Open Source e gratuiti? ClamAV tanto per dire il primo che mi viene in mente.

    > e per non lasciare che internet diventi un
    > televisore col mouse, ma che i cittadini abbiano
    > una vera finestra sul mondo virtuale, serve
    > smetterla con quel diavolo di diavrio tra banda
    > in download e upload.
    >
    > ok, "asincrono", ma la banda in upload non
    > dovrebbe essere meno di due terzi di quella in
    > down!!!
    >
    > PIU' BANDA IN UP PER TUTTI

    In linea teorica sono perfettamente d'accordo con te, ma:
    1) "Asincrono"? Non era "Asimmetrico"?
    2) Dubito fortemente che gli ISP vogliano farti avere più banda in upload, non sarebbe nei loro interessi.
    3) http://en.wikipedia.org/wiki/Adsl La banda in download può salire fino a 8MB/s, mentre quella in upload fino ad un massimo di 1MB/s. Il rapporto 2/3 che chiedi è irrealizzabile con ADSL, se la vuoi sfruttare. L'alternativa è usare VSDL o altre tecnologie, ma non credo sia una cosa fattibile in tempi brevi.
  • Lascialo perdere, sara' uno dei soliti troll

  • > PIU' BANDA IN UP PER TUTTI

    più pilu per tuttiCon la lingua fuori
    la maggior parte delle operazioni per un utenza media necessita di > banda in download, non è un caso che il limite sia 8DW-1UP.
    discorso a parte se vuoi farti un webserver o una radio locale, ma questi sono casi poco comuni.
    e poi si sa che i fornitori di hosting spingono per un consumo di servizi, piu che una creazione autonoma di servizi da parte dell' utenza individuale.
    della serie: consumate, consumate dalle brave e buone multinazionali, ma state attenti a non condividere nulla.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)