Il web per la qualità della vita?

Un concorso si rivolge agli italiani under30: si cercano idee e progetti che disegnino sviluppi innovativi del web, che diano nuove soluzioni utili per la vita di tutti i giorni

Roma - Ha il nome decisamente ambizioso di Web for the Future e, nonostante il titolo inglese, è un concorso italiano rivolto agli under30 che siano in grado di tracciare nuovi scenari di utilizzo delle tecnologie del World Wide Web, mirati in particolare a migliorare la qualità della vita.

Il concorso lo promuove O-one.net, una società specializzata in progetti web che spera così di individuare creativi ed informatici capaci di "elaborare visioni, scenari e idee sul web del futuro e sulla sua collocazione nella nostra vita quotidiana". In palio ci sono 1.500 euro e per i vincitori la possibilità di entrare a far parte di "O-one lab", laboratorio dedicato alla sperimentazione web, "dove - si legge in una nota - verranno affiancati dallo staff di O-one nella realizzazione dei loro progetti e supportati da lezioni e seminari tenuti da professionisti e protagonisti del mondo della comunicazione e del web".

"La miniaturizzazione delle tecnologie, la diffusione della banda larga e del wi-fi, le tecnologie di comunicazione mobile - continua la nota - stanno facendo del web un'esperienza nuova, più quotidiana, favorendone la diffusione e l'accesso in luoghi e situazioni fino a poco tempo fa impensabili, delineando così nuovi stili di vita sempre in movimento e connessi ad una rete di conoscenza e relazioni tanto immateriale quanto concretamente presente."

A sostenere il concorso, qui il sito ufficiale, oltre alla Facoltà di Scienze della Comunicazione dell'Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, è anche Macromedia.
Tra tutti i progetti che verranno presentati ne saranno selezionati 24 e tra questi verranno scelti i tre vincitori. Tre infatti le categorie del concorso:
- Vivere la casa: il web che migliora l'abitare e il vivere la casa
- Vivere la città: il web che migliora il rapporto, la comunicazione, e la relazione biunivoca tra l'uomo e la città
- Relazioni interpersonali: il web che migliora le relazioni tra gli individui.

"Gli elaborati scritti corredati eventualmente da immagini e documentazione tecnica - spiegano i promotori - potranno contemplare qualsiasi aspetto legato al web e all'uso delle tecnologie attuali, passate e future".
TAG: mercato
11 Commenti alla Notizia Il web per la qualità della vita?
Ordina
  • ridicolo, frutto della cultura calcistica (vedi under21), ci manca solo il limite di eta', la ridicolizzazione dell'esperienza.
    In nord america e' vietato richiedere l'eta' dell'intervistato durante un colloquio di lavoro, ed e' suo diritto non contestabile ometterla dal curriculum.
    Ed e' reato pretendere di saperla, o escludere un candidato a cusa dell'eta', perseguibile come forma di razzismo.
    Ma in italia, 4 schiaffi a qualcuno non sara' ora di darli?
    non+autenticato
  • Anche per te la medesima risposta...

    Superati i 30 hai esigenze diverse, i sogni esistenziali sono andati a farsi fottere, normalmente hai una famiglia e ti devono pagare il giusto....i cosiddetti laboratori o cagate del genere non sono niente altro che trucchetti per gonzi che REGALANO le idee in perfetta buona fede, (come quel coglione che si è vantato sul giornale anni fa per essere stato il primo in Italia a pagare l'ICI, bravo stronzo)... il + delle volte VALIDE per un elemosina di 1500,00 euro e con cui i signori in futuro faranno soldoni... chiaro ora ?.

    Ciao e buona serata !

    NB

    Dopo i 30 generalmente hai imparato che prenderlo nel culo fa male... e allora ... !







    - Scritto da: Anonimo
    > ridicolo, frutto della cultura calcistica (vedi
    > under21), ci manca solo il limite di eta', la
    > ridicolizzazione dell'esperienza.
    > In nord america e' vietato richiedere l'eta'
    > dell'intervistato durante un colloquio di lavoro,
    > ed e' suo diritto non contestabile ometterla dal
    > curriculum.
    > Ed e' reato pretendere di saperla, o escludere un
    > candidato a cusa dell'eta', perseguibile come
    > forma di razzismo.
    > Ma in italia, 4 schiaffi a qualcuno non sara' ora
    > di darli?
    non+autenticato
  • ...loro però si aggiudicano i diritti di commercializzare e vendere il prodotto da te inventato e possono vendere anche i diritti senza darti un centesimo!!!!!:@
    non+autenticato

  • ESAAAAATTTTTTOOOOOOOOOO ! ! ! !.

    MA ALLORA QUALCUNO CHE USA IL CERVELLO

    ANCORA ESISTE !!!.

    Ciao !


    - Scritto da: Anonimo
    > ...loro però si aggiudicano i diritti di
    > commercializzare e vendere il prodotto da te
    > inventato e possono vendere anche i diritti senza
    > darti un centesimo!!!!!:@
    non+autenticato
  • Sono sempre io (quello che usa il cervello!!!) vorrei aggiungere che però purtroppo i mettere il brevetto su un'invenzione (con l'incognita che poi sia effettivamente prodotta e commercializzata) ho letto che costa diversi milioni. Quindi alla fine fanno il loro gioco ma sanno anche di poterlo fare perchè io (che ho divere idee, che potremmo9 anche chiamare invenzioni Occhiolino) sono costretto a tenerle scrite su un quadernetto e lasciarle lì perchè i soldi per i brevetti non li ho e la voglia di farsi fregare l'idea da certa gente ancora meno. Quindi alla fine continuerò a scrivere le mie "idee e invenzioni" sul quadernetto sperando in tempi (per le mie tasche) migliori!!!
    non+autenticato
  • non mi interessano i soldi
    pero queste discriminazioni di età iniziano
    a darmi fastidio
    come se una persona superati i 30 anni diventa
    di punto in bianco un'amebaDeluso
    bisogna piantarla con questo razzismo del casso
    non+autenticato
  • > non mi interessano i soldi
    > pero queste discriminazioni di età iniziano
    > a darmi fastidio
    > come se una persona superati i 30 anni diventa
    > di punto in bianco un'amebaDeluso
    > bisogna piantarla con questo razzismo del casso

    Perche' non dovrebbero interessarti i soldi?
    Le discriminazioni danno fastidio e basta.
    Questa e' un' idea balorda, se avessero voluto progetti intelligenti non avrebbero alzato barriere stupide.
    ... gia' ma poi sono sempre i soliti a vincere ...
    ma volete idee fatte bene o no?!?
    .
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > non mi interessano i soldi
    > > pero queste discriminazioni di età iniziano
    > > a darmi fastidio
    > > come se una persona superati i 30 anni diventa
    > > di punto in bianco un'amebaDeluso
    > > bisogna piantarla con questo razzismo del casso
    >
    > Perche' non dovrebbero interessarti i soldi?
    > Le discriminazioni danno fastidio e basta.
    > Questa e' un' idea balorda, se avessero voluto
    > progetti intelligenti non avrebbero alzato
    > barriere stupide.
    > ... gia' ma poi sono sempre i soliti a vincere
    > ...
    > ma volete idee fatte bene o no?!?
    > .

    Fatte bene.
    non+autenticato
  • secondo me mettono questo limite d'età xkè le persone 30enni e 40enni hanno un modo d pensare leggermente +antico...diciamo d un altra epoca...e solamente i giovani riescono a integrarsi perfettamente con la tecnologia attuale...poi ce sta sempre l'eccezione ke conferma la regola
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > come se una persona superati i 30 anni diventa
    > di punto in bianco un'amebaDeluso

    Si, e' da buttare.
    Troll chiacchierone
    non+autenticato


  • Superati i 30 hai esigenze diverse, i sogni esistenziali sono andati a farsi fottere, normalmente hai una famiglia e ti devono pagare il giusto....i cosiddetti laboratori o cagate del genere non sono niente altro che trucchetti per gonzi che REGALANO le idee in perfetta buona fede, (come quel coglione che si è vantato sul giornale anni fa per essere stato il primo in Italia a pagare l'ICI, bravo stronzo)... il + delle volte VALIDE per un elemosina di 1500,00 euro e con cui i signori in futuro faranno soldoni... chiaro ora ?.

    Ciao e buona serata !

    NB

    Dopo i 30 generalmente hai imparato che prenderlo nel culo fa male... e allora ... !


    - Scritto da: Anonimo
    > non mi interessano i soldi
    > pero queste discriminazioni di età iniziano
    > a darmi fastidio
    > come se una persona superati i 30 anni diventa
    > di punto in bianco un'amebaDeluso
    > bisogna piantarla con questo razzismo del casso
    non+autenticato