Windows XP a rischio DoS

Alcune fra le più recenti versioni di Windows, tra cui XP e 2003 con gli ultimi service pack, sono vulnerabili a due falle utilizzabili dai cracker per lanciare attacchi di denial of service. Tra i componenti vulnerabili Desktop Remoto

Redmond (USA) - Con un recente advisory di sicurezza Microsoft ha avvertito i propri utenti della presenza, in alcune versioni di Windows, di una vulnerabilità utilizzabile da un aggressore per riavviare un PC remoto.

La falla interessa quei componenti di Windows, come Remote Desktop Services e certe versioni di Terminal Services, che implementano il protocollo Remote Desktop: questo permette di controllare un PC da un altro computer, via rete locale o Internet, per mezzo di programmi client come Connessione desktop remoto integrato in Windows XP Professional.

Microsoft spiega che un cracker potrebbe inviare ad un sistema vulnerabile alcuni pacchetti di rete malformati per causare l'immediato riavvio della macchina.
"Le nostre indagini hanno determinato che la vulnerabilità può essere sfruttata solo per attacchi di tipo denial of service (DoS), di conseguenza un aggressore non può avvalersene per prendere il completo controllo di un sistema", si legge nell'advisory di Microsoft.

Alcuni esperti di sicurezza non hanno tuttavia scartato l'ipotesi che la falla possa anche servire per eseguire del codice: va però detto che al momento non sono stati segnalati exploit di questo tipo e che sia Secunia che FrSIRT giudicano il problema di rischio moderato.

Microsoft ha sottolineato che, a eccezione di Windows XP Media Center Edition, i servizi basati sul Remote Desktop Protocol non sono attivati di default: questi si trovano tuttavia inclusi in Windows 2000 Service Pack 4, Windows XP e Windows Server 2003. Il protocollo Remote Desktop si trova anche alla base di Assistenza remota, una funzione che consente ad un utente di invitare un amico o un tecnico a fornirgli assistenza via Internet: in questo caso, tuttavia, il PC diventa vulnerabile solo nel momento in cui si effettua una richiesta di assistenza remota.

"Una volta completata questa indagine, Microsoft prenderà i provvedimenti più idonei a proteggere i propri clienti", ha spiegato la società nel proprio avviso di sicurezza. "A seconda delle esigenze dei nostri clienti, tali provvedimenti potrebbero includere la distribuzione di una patch attraverso il nostro ciclo mensile dei rilasci o al di fuori di questo". Nel frattempo Microsoft suggerisce ai propri utenti di disabilitare le funzionalità Terminal Services e Remote Desktop se non utilizzate e, in ambito aziendale, filtrare la porta TCP 3389 o effettuare connessioni Remote Desktop utilizzando il protocollo IPsec o una VPN.

La scorsa settimana Secunia ha riportato in questo advisory un'altra vulnerabilità di Windows che potrebbe essere sfruttata per attacchi di tipo DoS. Il bug, ancora senza patch, è contenuto nel Network Connections Service di Windows 2000 e XP.

Su SecurityFocus è invece apparso un advisory in cui viene descritta una falla contenuta in Internet Explorer e MSN Messenger causata dal modo in cui questi due programmi gestiscono i profili colore dell'International Color Consortium (ICC). Il bug può essere sfruttato per mandare in crash un computer, ma gli esperti non escludono che possa essere utilizzato anche per eseguire del codice.
TAG: sicurezza
129 Commenti alla Notizia Windows XP a rischio DoS
Ordina
  • Come sempre si tende a vomitare fango sulla nostra amata big di Redmond.
    Non si tratta di un bug o di una debolezza del sistema, ma di una comoda funzionalita' che evita all'utente di togliere la mano dal mouse per azionare la combinazione di tasti CTRL+ALT+CANC.

    Questa combinazione, e' noto, necessita di ben due mani per essere eseguita. Vista la frequenza con cui tale operazione deve essere effettuata, il vantaggio pratico e' enorme. Pensate, qualcuno che fa il lavoro al posto vostro... cosa rompete le balle?

    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > azionare la combinazione di tasti CTRL+ALT+CANC.
    > Questa combinazione, e' noto, necessita di ben
    > due mani per essere eseguita. Vista la frequenza

    E da quando in qua?Sorpresa
    Io ci riesco benissimo con una...

  • - Scritto da: teddybear
    > - Scritto da: Anonimo
    >
    > > azionare la combinazione di tasti CTRL+ALT+CANC.
    > > Questa combinazione, e' noto, necessita di ben
    > > due mani per essere eseguita. Vista la frequenza
    >
    > E da quando in qua?Sorpresa
    > Io ci riesco benissimo con una...

    E perché una sola?
    Eh, sporcaccione, con l'altra che ci fai?
    Guarda che diventi cieco.
    non+autenticato
  • A sottolineare il fatto che, dopo circa 12 minuti di
    funzionamento in rete, viene compromesso e diviene
    un morto spara-spam a disposizione degli
    infocriminali. L'utente deve essere informato di
    questo con un bel TESCHIO sulla scatola,
    come avviene con i tabacchi, per sottolinearne
    la pericolosità.

    ATTENZIONE L'USO NON PROLUNGATO DI
    QUESTO PRODOTTO SUL TUO COMPUTER
    LO TRASFORMERA' IN 12 MINUTI MEDI IN
    UNO ZOMBIE A DISPOSIZIONE DEGLI INFO
    CRIMINALI, DELLE CUI ATTIVITA' ILLEGALI
    SARAI POI RESPONSABILE TU, A MENO CHE
    NON PROVI IL CONTRARIO.

    Questa è la corretta informazione da dare al
    consumatore.
    non+autenticato
  • Qui c'è un interessante articolo sul problema
    degli zombie e di quanto si chiede agli isp di fare
    >http://news.zdnet.com/2100-1009_22-5793719-2.html?...

    Ma posto che gli isp possono fare parecchio per eliminare questa piaga di proporzioni bibliche, credo che occorrerebbe richiedere ai produttori di software
    un livello qualitativo di gran lunga superiore e una
    sensibilizzazione nei riguardi della propria utenza
    verso questi problemi enormi, in modo tale che
    siano informati correttamente sui rischi che corrono
    nell'usare prodotti del genere senza protezione.
    Il marketing della facilità d'uso e del computer
    come il frigorifero è fuorviante e truffaldino: ai
    consumatori si ha il dovere di dire la verità, non di prenderli in giro.


    Com'è possibile che si possa legalmente mettere
    sul mercato un prodotto che in rete ha una vita
    media di 12 minuti prima di essere compromesso
    e senza che vi sia una capillare iniziativa di
    informazione presso i propri clienti
    lasciati allo sbando con l'illusione che tanto è
    intuitivo, semplice e tutti lo possono usare senza
    sapere nulla ?
    Evidentemente c'è qualcosa che non va.
    Gli acquirenti di questo sistema sono avvertiti della
    situazione reale, che li pone nell'assoluta sicurezza
    di essere zombificati in quattro e quattr'otto se non
    adottano comportamenti adeguati (e spesso anche
    se li adottano), oppure si preferisce tacere e
    scaricare su tutti gli utenti della rete
    i problemi di un singolo produttore
    (microsoft) che vende un prodotto colabrodo e non
    mette in guardia i propri clienti (anzi, lo
    beatifica come ultra user-friendly a prova di
    defo) ?

    Io credo che queste modalità di vendita senza
    la benché minima assunzione di responsabilità
    rispetto a criteri di qualità e sicurezza minimali
    siano estremamente negativi e vadano fermati
    per gli enormi danni che stanno provocando a tutti.

    Vuoi vendere un prodotto con livelli di sicurezza
    inesistenti, che deve essere a tutti i costi protetto
    da applicazioni di terze parti, tenute rigorosamente
    aggiornate, prima di andare in rete, e spesso neppure
    questo è sufficente ? Lo scrivi sulla scatola, come
    fanno tutti i produttori di tutti i prodotti, dalle sigarette
    agli alimentari, in modo che il consumatore sia
    informato dei rischi a cui va incontro e di cosa deve
    fare per evitarli.

    Iniziamo a dire la verità alla gente, in modo che
    abbia l'opportunità di rendersi conto di come
    stanno realmente le cose e di quello che puo
    fare per correre meno rischi. O dobbiamo finire
    nella situazione in cui un tal provider (come quello inglese citato nell'articolo) chiude la rete a 900.000 (?) utenti con macchine compromesse ?

    Il fatto è che questa fase dell'informatica come terra
    di frontiera preda di avvoltoi che non hanno nessun
    rispetto per i consumatori deve finire. Abbiamo bisogno
    di aziende che informino e sensibilizzino il cliente,
    non di aziende che raccontato le favole per fregarlo
    e vendergli l'ultima release super-usabile e
    super-sicura (ennesima fetecchia piu colabrodo
    della precente).

    Ciao



    non+autenticato
  • http://secunia.com/virus_statistics/
    Volete qualche migliaia di winputer compromessi
    come winzombi per i vostri affari loschi ? Non c'è
    problema: in rete in ogni momento ce ne sono
    circa 400.000, a voi la scelta. Volete spammare
    qualche milione di mail? No problem, attualmente
    8-9 miliardi di mail al giorno sono spam. Volete
    organizzare un ddos contro un'ente statale o
    immobilizzare l'azienda x per provocargli miliardi
    di danni ? Nessun problema, avviene svariate volte
    tutti i giorni tramite le centinaia di migliaia di winputer
    zombificati disponibili.

    Di chi la colpa per questa enorme piaga sociale ?
    Degli utenti - la zia di voghera?
    No, la zia di voghera è bravissima a usare una
    lavatrice ultimo modello con denice di programmi,
    temperature, detersivi, ammorbidenti: la zia è
    digitalmente pronta.

    La colpa è dei truffatori che pur di vendere un
    prodotto superbacato a tutti convincono il cliente che
    non è necessaria la benche minima competenza
    per usarlo, suggerendogli la bella idea che la
    lavatrice è complicatissima, il computer puo usarlo
    un minorato senza imparare nulla.
    La colpa è dei truffatori di redmond che basano il
    marketing sulla bugia secondo cui il loro so è
    superfacile e non chiedono al cliente di essere
    consapevole e imparare i comportamenti basici per
    la protezione della macchina, dandogli in tal modo
    quel diritto all'ignoranza che provoca enormi problemi
    che paghiamo tutti in quanto usiamo la rete. Il 99%
    degli utenti windows non fa nulla per proteggere
    la propria macchina, arrecando danni a tutti.

    Dobbiamo fare una campagna per ottenere che i
    PROVIDER TRACCINO ED ESCLUDANO DALLA
    RETE I WINZOMBI COMPROMESSI,
    perché non se ne puo piu, fanno ormai danni
    incalcolabili e RENDERANNO GIUSTICABILE
    L'INTRODUZIONE DI DRM, PALLADIUM, etc.

    Ciao
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Dobbiamo fare una campagna per ottenere che i
    > PROVIDER TRACCINO ED ESCLUDANO DALLA
    > RETE I WINZOMBI COMPROMESSI,
    > perché non se ne puo piu, fanno ormai danni
    > incalcolabili e RENDERANNO GIUSTICABILE
    > L'INTRODUZIONE DI DRM, PALLADIUM, etc.

    Sono perfettamente daccordo con te. Credo sia ora di far partire una petizione, una raccolta firma, o comunque qualcosa affinché l'esclusione dalla rete dei PC zombie (indipendentemente dal SO utilizzato, anche se so che trovarne uno non Windows è piuttosto difficile) sia la norma per tutti i provider.

    Qulcuno conosce qualcuno che possa far partire sta cosa?

    Potrebbe seriamente togliere ossigeno sia ai worm-virus, sia a palladium (che forse hanno gli stessi genitori).
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    >
    > > Dobbiamo fare una campagna per ottenere che i
    > > PROVIDER TRACCINO ED ESCLUDANO DALLA
    > > RETE I WINZOMBI COMPROMESSI,
    > > perché non se ne puo piu, fanno ormai danni
    > > incalcolabili e RENDERANNO GIUSTICABILE
    > > L'INTRODUZIONE DI DRM, PALLADIUM, etc.
    >

    Vedo che ancora c'è gente che non ha capito una mazza della situazione e continua ad avere una visione distorta dalla realtà.

    Basta prendere come esempio i vasri blaster slammer e compagnia, esistevano patch da mesi prima dell'avvento del relativo exploit, se in questo arco di tempo gli utonti avesso applicato le relative patch il problema non sarebbe mai esistito.

    Oppure vogliamo dare la colpa a Microsoft dell'incapacità degli utenti di non aggiornare adeguatamente i propri sistemi e programmi, o di aprire allegati email con disinvolutura, o usare programmi spazzatura di dubbia provenienza scaricati da qualche P2P ?

    Vogliamo pensare che gli stessi utonti incapaci , se gli viene dato Linux o qualche altro OS resteranno immuni dagli stessi problemi?

    Poveri illusi, continuate a vivere di favole e ad ossanare il vostro Linux , peccato che la realtà sia un altra e voi non avete capito ancora dove sta il problema.




    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > > Dobbiamo fare una campagna per ottenere che i
    > > > PROVIDER TRACCINO ED ESCLUDANO DALLA
    > > > RETE I WINZOMBI COMPROMESSI,
    > > > perché non se ne puo piu, fanno ormai danni
    > > > incalcolabili e RENDERANNO GIUSTICABILE
    > > > L'INTRODUZIONE DI DRM, PALLADIUM, etc.
    > >
    >
    > Vedo che ancora c'è gente che non ha capito una
    > mazza della situazione e continua ad avere una
    > visione distorta dalla realtà.
    >
    > Basta prendere come esempio i vasri blaster
    > slammer e compagnia, esistevano patch da mesi
    > prima dell'avvento del relativo exploit, se in
    > questo arco di tempo gli utonti avesso applicato
    > le relative patch il problema non sarebbe mai
    > esistito.
    >
    > Oppure vogliamo dare la colpa a Microsoft
    > dell'incapacità degli utenti di non aggiornare
    > adeguatamente i propri sistemi e programmi, o di
    > aprire allegati email con disinvolutura, o usare
    > programmi spazzatura di dubbia provenienza
    > scaricati da qualche P2P ?
    >
    > Vogliamo pensare che gli stessi utonti incapaci ,
    > se gli viene dato Linux o qualche altro OS
    > resteranno immuni dagli stessi problemi?
    >
    > Poveri illusi, continuate a vivere di favole e ad
    > ossanare il vostro Linux , peccato che la realtà
    > sia un altra e voi non avete capito ancora dove
    > sta il problema.
    >
    >
    >
    >

    Non ho capito perché rispondi al mio post ma quoti solo quello prima.
    Comunque, nel mio post infatti dicevo di escludere dalla rete qualunque PC zombie a prescindere dal SO utilizzato.
    Proprio perché la colpa non è del SO, ma di chi lo usa. Se vuoi ritornare a connetterti, de-zombifichi il PC e lo mantieni aggiornato e protetto, amici come prima. Finche il PC resta zombie resta sconnesso.
    Questo, come dicevo, risolverebbe il problema dei PC zombie, toglierebbe aria a palladium, e sensibilizzerebbe gli utenti.

    Per quanto mi riguarda, se ne avrò l'occasione spingerò per una soluzione del genere.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > Dobbiamo fare una campagna per
    > > > ottenere che i PROVIDER TRACCINO
    > > > ED ESCLUDANO DALLA RETE I
    > > > WINZOMBI COMPROMESSI, perché
    > > > non se ne puo piu, fanno ormai
    > > > danni incalcolabili e RENDERANNO
    > > > GIUSTICABILE L'INTRODUZIONE DI
    > > > DRM, PALLADIUM, etc.

    > Vedo che ancora c'è gente che non ha
    > capito una mazza della situazione e
    > continua ad avere una visione distorta
    > dalla realtà.

    Esatto: sono le persone che progettano e realizzano sistemi operativi che nel 2005 sono ancora vulnerabili a virus come vecchi Amiga 500 di oltre 10 anni fa.

    > Basta prendere come esempio i vasri
    > blaster slammer e compagnia, esistevano
    > patch da mesi prima dell'avvento del
    > relativo exploit, se in questo arco di
    > tempo gli utonti avesso applicato
    > le relative patch il problema non sarebbe
    > mai esistito.

    Eppure sui sistemi operativi concorrenti concorrenti queste cose non esistono perche ? Tu compreresti un'auto fatta in un paese che non segua le norme cee ? O daresti per scontato di avere una macchina con impianto frenante funzionante ???

    Perche' non si mettono le stesse rigide norme per l'importazione dei sistemi operaviti ?

    > Oppure vogliamo dare la colpa a Microsoft
    > dell'incapacità degli utenti di non aggiornare
    > adeguatamente i propri sistemi e programmi,
    > o di aprire allegati email con disinvolutura,
    > o usare programmi spazzatura di dubbia
    > provenienza scaricati da qualche P2P ?

    Assolutamente, le colpe che diamo a Microsoft sono altre: mettere servizi inutuili e ridontanti, dare capacita' di amministrazione a tutti gli utenti, fare sistemi intrinsecamente insicuri che non hanno vera divisione tra amministratore e users.

    > Vogliamo pensare che gli stessi utonti
    > incapaci , se gli viene dato Linux o
    > qualche altro OS resteranno immuni dagli
    > stessi problemi?

    Sai quanti siti web stanno su una mandrake, debian, slackware appena installata ??? Molta gente, quando ha bisogno di mettere su un server web, non va piu' in la' di installare il sistema base con apache, php, a volte mysql e non preoccuparsene oltre; eppure non ci sono fenomeni come le invasioni di virus citate sopra.

    > Poveri illusi, continuate a vivere di
    > favole e ad ossanare il vostro Linux ,
    > peccato che la realtà sia un altra e
    > voi non avete capito ancora dove
    > sta il problema.

    Potrei dirti altrettanto, al che facciamo muro contro muro e via...
    Povero illuso, continua a vivere di favole e osannare il tuo windows, peccato che la realta' sia un'altra e tu non abbia ancora capito dove sta il problema.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Eppure sui sistemi operativi concorrenti
    > concorrenti queste cose non esistono perche ?

    Perché la loro diffusione in percentuale non supera il 5%

    Tu
    > compreresti un'auto fatta in un paese che non
    > segua le norme cee ? O daresti per scontato di
    > avere una macchina con impianto frenante
    > funzionante ???

    Quando compro una macchina si presume che io sappia guidarla, il che presume che io sappia dov'è il freno. Non è colpa del produttore dell'auto se io non so usare il freno o non so quando vanno cambiate le pastiglie e aggiunto l'olio dei freni.
    >
    > Assolutamente, le colpe che diamo a Microsoft
    > sono altre: mettere servizi inutuili e
    > ridontanti,

    Per te sono inutili, per me sono funzionalità di un prodotto completo. Quando ho comprato il mio ultimo PC non avevo la fotocamera digitale. Poi l'ho comprata, l'ho collegata al PC e Windows XP mi ha permesso di scaricare le foto in 5 minuti senza installare software di gestione della fotocamera. Per me questo significa avere un prodotto completo e lo preferisco di gran lunga al bricolage informatico cui mi vorreste obbligare voi puristi.

    dare capacita' di amministrazione a
    > tutti gli utenti, fare sistemi intrinsecamente
    > insicuri che non hanno vera divisione tra
    > amministratore e users.

    Intrinsecamente insicuro? Mancanza di divisione tra utente e amministratore? Ma di che Windows stai parlando? Non è che sei uno di quelli che l'ultimo Windows che ha visto era Win98?

    > Sai quanti siti web stanno su una mandrake,
    > debian, slackware appena installata ??? Molta
    > gente, quando ha bisogno di mettere su un server
    > web, non va piu' in la' di installare il sistema
    > base con apache, php, a volte mysql e non
    > preoccuparsene oltre; eppure non ci sono fenomeni
    > come le invasioni di virus citate sopra.

    Aridajje. Stessa risposta di cui sopra: le vulnerabilità ci sono e pure più numerose. Il problema è che:
    1. i sistemi con Linux non se li fila nessuno
    2. comunque esiste un codice non scritto nell'ambiente di che ha le conoscenze per sfruttare una vulnerabilità secondo il quale è giustificabile danneggiare i PC con Windows
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo

    > > Eppure sui sistemi operativi concorrenti
    > > concorrenti queste cose non esistono
    > > Perche ?
    > Perché la loro diffusione in percentuale non
    > supera il 5%

    Questo e' vero solo per il desktop; facendo i conti con qualche paraocchi in meno ci sono moltissime macchine linux usate come web server ed altrettanti UNIX che fanno da server per le cose piu' varie.

    Per un virus writer sarebbe una pubblicita' enorme fare un blaster che blocchi gli *nix perche' significherebbe davvero bloccare la rete, mica frenare solo i client.

    Inoltre mi sembra che attualmente il 100 % dei virus in circolazione e' per windows... Perche' non c'e' un 5% di virus non windows come accadeva ai tempi di Amiga - Atari che si spartivano equamente il mercato ed i virus in percentuali uguali; ma era piu' di 10 anni fa, i sistemi operativi attuali (a parte quelli rimasti alla preistoria) dovrebbero essere pressoche immuni a queste cose.

    > > Tu compreresti un'auto fatta in un paese
    > > che non segua le norme cee ? O daresti
    > > per scontato di avere una macchina con
    > > impianto frenante funzionante ???

    > Quando compro una macchina si
    > presume che io sappia guidarla, il che
    > presume che io sappia dov'è il freno.
    > Non è colpa del produttore
    > dell'auto se io non so usare il freno
    > o non so quando vanno cambiate le
    > pastiglie e aggiunto l'olio dei freni.

    Allora proprio non capisci l'italiano !   Deluso
    E dire che mi era sembrata chiara la frase ! Riproviamo: Tu compreresti un'auto che non e' a norme cee ? Non avendo garanzie che monti quei dispositivi di sicurezza che tu dai per scontati ? Tipo ad esempio i freni A bocca aperta

    > > Assolutamente, le colpe che diamo
    > > a Microsoft sono altre: mettere
    > > servizi inutuili e ridontanti,

    > Per te sono inutili, per me sono funzionalità
    > di un prodotto completo. Quando ho
    > comprato il mio ultimo PC non avevo la
    > fotocamera digitale. Poi l'ho comprata,
    > l'ho collegata al PC e Windows XP
    > mi ha permesso di scaricare le foto
    > in 5 minuti senza installare software
    > di gestione della fotocamera. Per me
    > questo significa avere un prodotto
    > completo e lo preferisco di gran lunga
    > al bricolage informatico cui mi vorreste
    > obbligare voi puristi.

    Invece i driver li hai scaricati da liveupdate e li hai installati, anche se non te ne sei accorto; ma visto che hai windows...
    Avrai anche un sito web visto che hai IIS, e sostieni che quello che c'e' serve. Allora fai anche uso di Messanger visto che non lo puoi disintallare. E paint ?? Lo usi con profitto Paint ?

    > > dare capacita' di amministrazione a
    > > tutti gli utenti, fare sistemi intrinsecamente
    > > insicuri che non hanno vera divisione tra
    > > amministratore e users.

    > Intrinsecamente insicuro? Mancanza
    > di divisione tra utente e amministratore?
    > Ma di che Windows stai parlando? Non è
    > che sei uno di quelli che l'ultimo Windows
    > che ha visto era Win98?

    Nono, parlo di Windows XP. quello che se non sei amministratore non puoi nemmeno vedere il calendario.

    > > Sai quanti siti web stanno su una
    > > mandrake, debian, slackware appena
    > > installata ??? Molta gente, quando ha
    > > bisogno di mettere su un server
    > > web, non va piu' in la' di installare il
    > > sistema base con apache, php, a volte
    > > mysql e non preoccuparsene oltre;
    > > eppure non ci sono fenomeni
    > > come le invasioni di virus citate sopra.

    > Aridajje. Stessa risposta di cui sopra: le
    > vulnerabilità ci sono e pure più numerose. Il
    > problema è che:
    > 1. i sistemi con Linux non se li fila nessuno
    > 2. comunque esiste un codice non scritto
    > nell'ambiente di che ha le conoscenze per
    > sfruttare una vulnerabilità secondo il quale è
    > giustificabile danneggiare i PC con Windows

    Eppure i worm, i dialer, i virus non ci sono...

    Strano ! Perche in tutti questi anni nessun windowaro per dimostrare la sua tesi ha mai scritto un virus per linux ??? Troppa lameraggine diffusa ??
    Incapacita ?   A bocca aperta

    Io opto per la seconda, anche perche' sono programmatore UNIX da un po' e non saprei come fare un virus per unix, al contrario, pur programmando poco per windows fare un virus per il secondo e' un esercizio piuttosto banale.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Questo e' vero solo per il desktop;

    Vogliamo fare un rapporto numero di server/ numero di desktop e vediamo cosa viene fuori? Te lo dico io: sempre uno zerovirgolazerozerozero qualcosa.


    > Inoltre mi sembra che attualmente il 100 % dei
    > virus in circolazione e' per windows... Perche'
    > non c'e' un 5% di virus non windows come accadeva
    > ai tempi di Amiga - Atari che si spartivano
    > equamente il mercato ed i virus in percentuali
    > uguali; ma era piu' di 10 anni fa, i sistemi
    > operativi attuali (a parte quelli rimasti alla
    > preistoria) dovrebbero essere pressoche immuni a
    > queste cose.

    Allora ci sono solo sistemi operativi preistorici in giro. Infatti pure per il vostro tanto decantato linux a guardare bene ci sono oltre 3400 virus segnalati:

    http://secunia.com/search/?search=linux

    >
    > Invece i driver li hai scaricati da liveupdate e
    > li hai installati, anche se non te ne sei
    > accorto; ma visto che hai windows...

    Come siamo poco informati. Dentro Windows XP esiste una interfaccia che MS ha pubblicato e alla quale i maggiori produttori di fotocamere hanno aderito che mi consente di scaricare le foto dalla fotocamera con una interfaccia consistente. Se non ci fosse questo pezzo di sistema operativo, non ti basterebbe il driver, ma occorrerebbe un software per scaricare le foto. E' una di quelle "inutili funzioni" che voi vorreste che il sistema operativo non avesse, ma che è parte di ciò che fa vendere migliaia di Windows a fronte di ogni vendita di linux per desktop.


    > Avrai anche un sito web visto che hai IIS, e
    > sostieni che quello che c'e' serve.

    Anche qui poco informato. IIS non è installato nella configurazione di default né su Windows XP né su Windows Server 2003.

    Allora fai
    > anche uso di Messanger visto che non lo puoi
    > disintallare.

    Nuovamente disinformato. Messenger lo puoi disinstallare tranqullamente.

    Dopo la terza inesattezza, mi chiedo: ma tu sai di cosa stiamo prlando, vero? O ripeti a pappagallo cose lette su qualche sito?

    E paint ?? Lo usi con profitto
    > Paint ?

    Dovrei aprire photoshop ogni volta che ho bisogno di fare un cut&paste di uno screenshot? Paint va benissimo.

    >
    > Nono, parlo di Windows XP. quello che se non sei
    > amministratore non puoi nemmeno vedere il
    > calendario.

    Questo è vero, ma è un problema delle applicazioni. Per quanto mi riguarda le applicazioni MS, Adobe, Pinnacle etc. che uso non hanno questo problema. Il mio PC di casa ha configurato utenti user e utenti power user per i miei familiari e il mio è un account amministratore. E tutti riescono a usare tutto senza problemi. Il problema è su certe applicazioni (per lo più giochi) che pretendono di girare con privilegi da amministratore.

    >
    > Eppure i worm, i dialer, i virus non ci sono...
    >
    > Strano ! Perche in tutti questi anni nessun
    > windowaro per dimostrare la sua tesi ha mai
    > scritto un virus per linux ??? Troppa lameraggine
    > diffusa ??
    > Incapacita ?   A bocca aperta

    Errore. I virus ci sono: http://secunia.com/search/?search=linux. Sono più di 3400 segnalati. Il fatto è che i "windowsari" non hanno il "sacro fuoco" che li anima e li spinge a commettere un reato (già, perché diffondere consapevolmente un virus è un reato, lo sapevi?) pur di dimostrare ai "linuxari" che il loro sistema non è stato rivelato da Dio.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Questo e' vero solo per il desktop;

    > Vogliamo fare un rapporto numero di server/
    > numero di desktop e vediamo cosa viene
    > fuori? Te lo dico io: sempre uno
    > zerovirgolazerozerozero qualcosa.

    Volentieri, facciamo pure 2 conti, link ???

    Allora secondo NetCraft :
    Il dominatore incontrastato del mercato è Apache, nelle sue varie versioni, presente su più del 60% dei webserver in rete. A seguire, ben distanziato è IIS di Microsoft, piu del 25% di installazioni. Agli altri prodotti, commerciali o opensource, rimangono le briciole: iPlanet, Zeus, Rapidsite e una pletora di altri contano per il 2% o meno.

    > > Inoltre mi sembra che attualmente il
    > > 100 % dei virus in circolazione e' per
    > > windows... Perche' non c'e' un 5% di
    > > virus non windows come accadeva
    > > ai tempi di Amiga - Atari che si spartivano
    > > equamente il mercato ed i virus in
    > > percentuali uguali; ma era piu' di 10
    > > anni fa, i sistemi operativi attuali (a
    > > parte quelli rimasti alla preistoria)
    > > dovrebbero essere pressoche immuni
    > > a queste cose.

    > Allora ci sono solo sistemi operativi preistorici
    > in giro. Infatti pure per il vostro tanto
    > decantato linux a guardare bene ci sono oltre
    > 3400 virus segnalati:
    > http://secunia.com/search/?search=linux

    Per windows ce ne sono oltre 100.000.

    Eppure mai visto piaghe come CodeRed, Sasser,
    ed i vari altri che da un giorno all'altro sono stati in grado di buttare giu' meta' dei windows del mondo A bocca aperta

    > > Invece i driver li hai scaricati da
    > > liveupdate e li hai installati, anche se
    > > non te ne sei accorto; ma visto che hai
    > > windows...

    > Come siamo poco informati. Dentro Windows
    > XP esiste una interfaccia che MS ha
    > pubblicato e alla quale i maggiori produttori
    > di fotocamere hanno aderito che mi
    > consente di scaricare le foto dalla
    > fotocamera con una interfaccia consistente.
    > Se non ci fosse questo pezzo di sistema
    > operativo, non ti basterebbe il driver,
    > ma occorrerebbe un software per scaricare le
    > foto. E' una di quelle "inutili funzioni" che voi
    > vorreste che il sistema operativo non avesse,
    > ma che è parte di ciò che fa vendere
    > migliaia di Windows a fronte di ogni
    > vendita di linux per desktop.

    Uou, linux su desktop si vende poco !!! Sara' che esserendo gratis non si vende affatto A bocca aperta

    > > Avrai anche un sito web visto che hai IIS, e
    > > sostieni che quello che c'e' serve.
    > Anche qui poco informato. IIS non è installato
    > nella configurazione di default né su
    > Windows XP né su Windows Server 2003.

    > Allora fai
    > > anche uso di Messanger visto che non lo
    > > puoi disintallare.
    > Nuovamente disinformato. Messenger lo puoi
    > disinstallare tranqullamente.

    Fino ad un centro punto, guarda quanta spazzatura lascia in giro, tra dll e registro.

    > Dopo la terza inesattezza, mi chiedo: ma
    > tu sai di cosa stiamo prlando, vero? O ripeti
    > a pappagallo cose lette su qualche sito?

    > E paint ?? Lo usi con profitto
    > > Paint ?

    > Dovrei aprire photoshop ogni volta che ho
    > bisogno di fare un cut&paste di uno
    > screenshot? Paint va benissimo.


    > > Nono, parlo di Windows XP. quello che se non sei
    > > amministratore non puoi nemmeno vedere il
    > > calendario.
    >
    > Questo è vero, ma è un problema delle
    > applicazioni.

    Microsoft non sa neanche escrivere le applicazioni per la propria barra di explorer.. E' preoccupante !!!

    > Il fatto è che i "windowsari" non hanno
    > il "sacro fuoco" che li anima e li spinge
    > a commettere un reato (già, perché
    > diffondere consapevolmente un virus è
    > un reato, lo sapevi?) pur di dimostrare ai
    > "linuxari" che il loro sistema non è stato
    > rivelato da Dio.

    Strano, eppure qui nei forum in molti sembrano pronti a correre i loro risti... Allora fammi capire: secondo te gli utenti del sistema desktop piu' diffuso al mondo sono TUTTI angioletti che non farebbero mai una cosa' cosi da cattivoni come scrivere un virus per linux ??? Tutti ma proprio tutti i cattivoni di questo mondo usano linux e scrivono virus solo per windows !!!! Deluso

    E nonostante tutto quello che i windowari buoni dicono nei forum non lo farebbero mai perche' sono buoni....

    Allora secondo te non e' solo una questione di comunisti / non comunisti o aggratis / caro e salato.
    Qui e' questione di Arrabbiato   e O:).
    non+autenticato
  • >Perché la loro diffusione in percentuale non supera il 5%
    Ca**te: i server linux di rete sono di gran lunga piu
    di quelli di microminchia e costituiscono un obiettivo
    molto gustoso, ma il malware è tendente a zero
    Inventatene un'altra, piu credibile

    >il che presume che io sappia dov'è il freno
    Se però l'auto non ha il freno, tu finisci
    spiaciccato contro un paracarro. Se il sistema
    che usi è un colabrodo con decine di gravi falle
    sempre aperte, con un browser che rappresenta
    il sw piu bacato di tutti i tempi, con un nr imprecisato
    di malware funzionante, tanto che sono centinaia di
    migliaia i computer compromessi a disposizione di
    criminali, perlomeno avverti i tuoi clienti che gli
    stai rifilando una fetecchia mostruosa.

    >mi ha permesso di scaricare le foto in 5 minuti senza >installare software di gestione della fotocamera
    La stessa cosa mi è capitata con kde 3.4: scattate
    foto, connessa la fotocamera e, senza installare
    driver, ho aperto l'apposita applicazione. Questo mi
    è capitato con penne usb, dischi usb esterni,
    dischi firewire, etc. La stessa cosa avviene con Mac Osx, senza nessun problema. In entrambi i casi si tratta di sistemi che non sono buchi senza formaggio attorno.

    >bricolage informatico cui mi vorreste obbligare voi >puristi.
    Il bricolage credimi lo fanno gli infocriminali mettendo
    insieme tanti zombie come il tuo e provocando ogni
    giorno danni enormi in tutto il mondo utilizzandoli per
    attività illegali.

    >Ma di che Windows stai parlando?
    Sei ignorantino forte sai ? Quindi non hai ancora
    avuto notizia che una delle caratteristiche piu
    pubblicizzate di longhorn è la divisione tra utente
    amministratore e utenti normali in unix-style ?

    >1. i sistemi con Linux non se li fila nessuno
    Questo ha a che fare anche con il fatto che
    la mamma dei citrulli è piu prolifica, come si
    evince dai tuoi post. Inoltre, la situazione è
    ampiamente in via di cambiamento, persino
    qui, in italia, terzo mondo: è poi noto che nei
    paesi che contano, fanno miliardi di persone
    e centinaia di milioni di nuovi computer all'anno
    linux è il so piu usato persino sui desktop e Osx
    è in forte crescita dappertutto.

    >il quale è giustificabile danneggiare i PC con Windows
    E' possibile danneggiare solo i sistemi fetecchiosi
    pieni di falle, usati da ignoranti non per colpa loro
    ma perché li hanno convinti che il computer è come
    un tostapane e non si deve imparare nulla per usarlo.
    E non tirare fuori l'ideologia e il vittimismo per favore,
    che finisci per far pena.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Sei ignorantino forte sai ? Quindi non hai ancora
    > avuto notizia che una delle caratteristiche piu
    > pubblicizzate di longhorn è la divisione tra
    > utente
    > amministratore e utenti normali in unix-style ?


    Mi dai un link, per favore? Per quanto ne so io nella famiglia di Windows NT la separazione tra utenti admin e utenti user è presente da sempre.
    non+autenticato
  • Già che siamo in tema di reset, vorrei segnalarvi che sul mio xp pro ho lanciato la lite version di Sandra e mi ha RESETTATO il computer in maniera immediata....
    purtroppo avevo almeno 10 programmi apertiTriste

    Ma dico io, com'è possibile che un software contenga delle istruzioni in grado di resettare il SO?
    E così famoso, poi.....

    ps Ho scaricato la versione ufficiale dal loro sito, e non ho né virus né spyware.....


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Già che siamo in tema di reset, vorrei segnalarvi
    > che sul mio xp pro ho lanciato la lite version di
    > Sandra e mi ha RESETTATO il computer in maniera
    > immediata....
    > purtroppo avevo almeno 10 programmi apertiTriste
    >
    > Ma dico io, com'è possibile che un software
    > contenga delle istruzioni in grado di resettare
    > il SO?
    > E così famoso, poi.....
    >
    > ps Ho scaricato la versione ufficiale dal loro
    > sito, e non ho né virus né spyware.....


    Oh beh a me Linux è andato in pappa con l'utility athcool che dovrebbe abilitare il risparmio energetico degli Athlon/Duron/Sempron. Ma li l'autore lo dice chiaramente che il programma può causare problemi gravi se l'hardware non è ancora ben supportato.

    Anche qualche .wmv riesce a bloccare X usando Xine, Kaffaine o MPlayer se il file video è malformato o con qualche opzione recentissima.
    Ma li sono i codec Micro$oft (installabili anche su Linux) a cui questi software si agganciano, a creare questi problemi.
    Pensa Micro$oft riesce a fare danno pure quando gira su Linux.

    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)