Il boom della blogosfera

Technorati, il noto motore di ricerca per blog, rende disponibili alcuni dati sulla rapidissima crescita della cosiddetta blogosfera: 80mila weblog in più al giorno

Roma - Alla faccia della marginalità e di chi sostiene che i blog siano un fenomeno di nicchia: uno studio effettuato dal motore di ricerca Technorati svela una crescita esplosiva del fenomeno: per ogni secondo che muore, un nuovo weblog vede la luce.

Dati che non possono essere trascurati - nel giro di appena cinque mesi, il numero di blog indicizzati da Technorati è praticamente raddoppiato, per raggiungere un totale di oltre quattordici milioni. Ma l'universo dei bloc-notes, così come vengono chiamati in Francia, è soprattutto vivo: oltre la metà dei siti censiti dall'indagine viene aggiornata con continuità.

I risultati della ricerca tengono conto dei paesi con più elevata penetrazione di Internet, dove è presumibile un numero maggiore di utenti interessati ad avere un piccolo spazio personale sul web: Corea, Giappone, Cina, Francia, Stati Uniti e molti altri. Ovviamente la "blogosfera" globale si estende ben oltre la lente d'ingrandimento di Technorati - il numero complessivo dei blog in circolazione è praticamente insondabile.
Sempre più aziende fiutano l'affare ed entrano da imprenditori nel mondo dei blogger: tra i maggiori competitori spicca sicuramente Microsoft, con il suo MSN Spaces, ma soprattutto Google con Blogger e LiveJournal.

L'opportunità di monetizzare la dilatazione improvvisa della cosiddetta "blogosfera" è grande - sia per chi investe in pubblicità, sia per chi scrive e mantiene un weblog. Una guida alla capitalizzazione del proprio blog la si trova addirittura sul sito di Microsoft.

Un fenomeno tanto di massa che persino Rupert Murdoch, l'imperatore dei mass-media, si è gettato a capofitto nell'universo dei blog con l'acquisto di MySpace. Non manca di far riflettere la recentissima mossa di Google, che con il brevetto sulle pubblicità via RSS punta ad una posizione incredibilmente strategica in questo interessante mercato. L'intera "blogosfera" si basa infatti sul principio di aggregazione, che poggia proprio sull'estrema versatilità dei flussi RSS.
13 Commenti alla Notizia Il boom della blogosfera
Ordina
  • L'unico,l'inimitabile.
    Il medico ne prescrive una pillola al giorno.Quella rossa...

    J.J.
    8)
    non+autenticato
  • 80mila nuovi blog al giorno... ma quante persone ogni giorno smettono di scriverci perchè si accorgono di aver aperto un blog senza niente da dire e che nessuno legge?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > 80mila nuovi blog al giorno... ma quante persone
    > ogni giorno smettono di scriverci perchè si
    > accorgono di aver aperto un blog senza niente da
    > dire e che nessuno legge?

    leggi l'articolo.
    non+autenticato

  • E' verissimo!

    Nonostante io usi FeedDemon, che ha
    il podcast incorporato ed è considerato
    da tutti il miglior blog reader, non ce la faccio
    a leggerli tutti!

    http://www.bradsoft.com/feeddemon/

    Solo sottoscriversi al blog roll di Scoble farebbe
    perdere tutta la mattina....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > E' verissimo!
    >
    > Nonostante io usi FeedDemon, che ha
    > il podcast incorporato ed è considerato
    > da tutti il miglior blog reader, non ce la faccio
    > a leggerli tutti!
    >
    > http://www.bradsoft.com/feeddemon/
    >
    > Solo sottoscriversi al blog roll di Scoble
    > farebbe
    > perdere tutta la mattina....

    Mah, guarda, non è che sia proprio un male, anzi direi che sei sulla strada giusta per smettere definitivamente
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > E' verissimo!
    >
    > Nonostante io usi FeedDemon, che ha
    > il podcast incorporato ed è considerato
    > da tutti il miglior blog reader, non ce la faccio
    > a leggerli tutti!
    >
    > http://www.bradsoft.com/feeddemon/

    FeedDemon requires Internet Explorer 6 for integrated browsing
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > E' verissimo!
    > >
    > > Nonostante io usi FeedDemon, che ha
    > > il podcast incorporato ed è considerato
    > > da tutti il miglior blog reader, non ce la
    > faccio
    > > a leggerli tutti!
    > >
    > > http://www.bradsoft.com/feeddemon/
    >
    > FeedDemon requires Internet Explorer 6 for
    > integrated browsing

    e poi costa!!!!!

    vedi PI invece per quelli gratuiti e MOLTO simili a quello
    non+autenticato
  • Ecco spiegata la crescita.

    Io continuo a vederli come un fenomeno edonistico di nicchia, alla faccia di quello che scrive questo articolo.
    Se crescerà, diventando un fenomeno di massa, sarà per lo stesso motivo per cui hanno successo trasmissioni come il grande fratello o l'isola dei famosi. Trasmissioni ignobili, ma che piacciono perché la maggior parte delle persone sono sia voyeir, che vanitose, e si possono identificare solo nella mediocrità.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > Ecco spiegata la crescita.
    >
    > Io continuo a vederli come un fenomeno edonistico
    > di nicchia, alla faccia di quello che scrive
    > questo articolo.

    Edonistico? Mi sa che ti ti riferisci ai blog di
    intrattenimento. I blog che leggo io sono quasi
    tutti di professionisti che fanno il mio lavoro
    e parlano di tecnologie e notizie che mi servono
    come il pane. Non so cosa farei senza.
    I giornali o i siti semplicemente sono troppo
    generici per occuparsi di questioni pratiche
    del lavoro. Mentre sui blog impari dall'esperienza
    di chi fa il lavoro vero, sul campo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Ecco spiegata la crescita.
    >
    > Io continuo a vederli come un fenomeno edonistico
    > di nicchia, alla faccia di quello che scrive
    > questo articolo.
    Se 14 milioni (14.000.000) di blog gli definisci un fenomeno di "nicchia" non so quali siano i tuoi parametri di riferimento.....

    > Se crescerà, diventando un fenomeno di massa,
    > sarà per lo stesso motivo per cui hanno successo
    > trasmissioni come il grande fratello o l'isola
    > dei famosi. Trasmissioni ignobili, ma che
    > piacciono perché la maggior parte delle persone
    > sono sia voyeir, che vanitose, e si possono
    > identificare solo nella mediocrità.
    Qui sinceramente non riesco a seguirti....
    Il blog NON E' una trasmissione creata a tavolino o magari scopiazzata - malissimo - da qualche network oltreoceano, ma, come definizione assolutamente di carattere generale, una specie di diario on-line in cui persone di estrazione, cultura e formazione assolutamente eterogenea affidano alla rete i propri pensieri, commenti e riflessioni. Che poi questo in acuni blog possa nascondere desideri esibizionistici posso essere d'accordo ma cio' non toglie le enormi potenzialita' del *produrre web* in prima persona nel senso di essere parte attiva ed integrante del web non solo di quella passiva stile google-man.....

    LV&P O:)

    ==================================
    Modificato dall'autore il 04/08/2005 2.21.03
  • - Scritto da: mr_setter
    > Che poi questo in acuni blog possa
    > nascondere desideri esibizionistici posso essere
    > d'accordo ma cio' non toglie le enormi
    > potenzialita' del *produrre web* in prima persona
    > nel senso di essere parte attiva ed integrante
    > del web non solo di quella passiva stile
    > google-man.....

    Va benissimo "produrre web" ma lo stile dei web è odioso e stupido per siti non di notizie o diario personale
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Va benissimo "produrre web" ma lo stile dei web

    dei blog
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ecco spiegata la crescita.
    >
    > Io continuo a vederli [qualcosa di non provato in nessun modo] alla faccia di quello che scrive
    > questo articolo.

    perfettoSorride

    sei un "secondome"A bocca aperta
    non+autenticato