Mac-like/ Medicina amara ma salutare

Di Lucio Bragagnolo. Pressoché centrato l?obiettivo di ridurre l?inventario in eccesso, Apple ora punta sui nuovi annunci del Macworld. Ma non subito

Web - Sono arrivati i risultati finanziari del primo trimestre fiscale 2001 e Apple ha denunciato una perdita di 195 milioni di dollari. E ' un miglioramento molto relativo rispetto ai circa duecentocinquanta milioni di rosso del trimestre prima, dovuto alla capacità di Steve Jobs di far fruttare le azioni in mano ad Apple: senza i guadagni derivanti dalla vendita di azioni Akamai e Arm (quelli che facevano i processori del Newton MessagePad) la perdita effettiva sarebbe stata di 247 milioni di dollari.

Nel bene e nel male, Apple ha mantenuto le promesse: Jobs in persona (mai successo negli ultimi anni) aveva dichiarato che l?azienda avrebbe scelto la strada coraggiosa di concentrare le perdite il più possibile nel trimestre natalizio, per riportare il più presto possibile alla normalità il livello di scorte computer non ancora venduti, che dalle cinque settimane usuali si era dilatato fino a undici settimane circa, il tutto anche a costo di perderci soldi.

Andava fatto ed è stato fatto: Jobs ha potuto annunciare per questo trimestre livelli di inventario a cinque settimane e mezzo. Apple, come ha dichiarato testualmente il suo capo, "ha preso la medicina" e, per quanto di sapore amaro, questa ha fatto effetto.
Apple ha l?influenza ma non corre pericolo di vita, anzi; per un certo verso non è mai stata meglio. In cassa ci sono quattro miliardi di dollari di liquidità che garantiscono la possibilità di superare qualsiasi tempesta e continuare a investire in ricerca, sviluppo e design, cosa che si è vista con un?abbondanza di annunci di nuovi prodotti al Macworld, come raramente negli anni. I soldi ci sono, quindi, e le idee non mancano. Ora si tratta di vedere se verrà superata la crisi di percezione.

Per la stampa, infatti, mediamente "perde soldi" significa "sta per fallire". Allora si scrive che Apple sta per fallire. Così la gente non compra più Apple, che perde più soldi di prima e così via. Invece la realtà è diversa e basta guardare sia i numeri che la gamma dei prodotti.
TAG: apple
18 Commenti alla Notizia Mac-like/ Medicina amara ma salutare
Ordina
  • Credo che la tua rabbia esca dal fatto che non possiedi un computer Apple, e cosi' ti sfoghi con un numero imprecisato di imprecazioni.
    Io purtroppo lavoro tutto il giorno su pc wintel, e per la precisione con pc con windows nt, e ti assicuro che la sera quando arrivo a casa mia e mi accendo il mio G3 mi torna il sorriso.
    Per quanto riguarda la possibilita' di smanettare nel Mac.. il mio da un 350 Mhz con hd da 6 Gb e 64 Mb ram e' diventato un G3 500Mhz con 448 Mb ram e 2 hd da 20 Gb e 1 da Gb con masterizzatore scsi e dvd ide.
    Quindi come vedi non e' vero che solo i wintel sono "fai da te".
    Io se potessi eliminerei dalla faccia della terra la Microsoft, ma non serve ci pensa da sola con tutti i Sistemi operativi che vanno in crash da soli senza lanciare nessun applicativo.
    saluti
    non+autenticato
  • - Scritto da: fabio
    > Credo che la tua rabbia esca dal fatto che
    > non possiedi un computer Apple, e cosi' ti
    > sfoghi con un numero imprecisato di
    > imprecazioni.
    > Io purtroppo lavoro tutto il giorno su pc
    > wintel, e per la precisione con pc con
    > windows nt, e ti assicuro che la sera quando
    > arrivo a casa mia e mi accendo il mio G3 mi
    > torna il sorriso.
    > Per quanto riguarda la possibilita' di
    > smanettare nel Mac.. il mio da un 350 Mhz
    > con hd da 6 Gb e 64 Mb ram e' diventato un
    > G3 500Mhz con 448 Mb ram e 2 hd da 20 Gb e 1
    > da Gb con masterizzatore scsi e dvd ide.
    > Quindi come vedi non e' vero che solo i
    > wintel sono "fai da te".
    > Io se potessi eliminerei dalla faccia della
    > terra la Microsoft, ma non serve ci pensa da
    > sola con tutti i Sistemi operativi che vanno
    > in crash da soli senza lanciare nessun
    > applicativo.
    > saluti

    Non conosco il motivo ma credo tu abbia letto male il mio pezzo, infatti era assolutamente a favore della Apple, intendevo rispondere a quel cafone che aveva inondato la discussione con il suo intervento contro il mondo mac senza conoscerlo, che aveva isultato chiunque possieda un mac.
    Quelli che hanno rotto sono propio loro che parlano per sentito dire, che insultano invece di argomentare, e che non si informano di come stanno le cose.
    A me non va di farmi insultare dal primo che capita, non va di ingoiare il boccone se poi chi parla non ne sa niente, win ed il mondo wintel/winamd avranno i loro punti a favore, ma il mac è un'altra cosa e credo su questo ci troviamo d'accordo.
    Mickey con la c.
    non+autenticato
  • Come spesso succede in questi casi abbiamo trovato un'altro fenomeno della tecnologia, che però non avendo "aggiornato" le sue notizie su come stanno le cose le spara senza cognizione di causa.
    Ovviamente non articola una frase che sia una con un minimo di criterio e senso civile, deve insultare e sparlare solo così riesce a placare e mascherare l'ignoranza(nel senso che ignora la realtà e forse è anche un poco ignorante nel senso vero del termine se non riesce ascrivere sensa insulti di sorta) con quello che avete letto.
    Quando dici "Quando impugno un mouse del mac mi sembra di essere impedito, con quel monotasto sfigato."
    Mi risulta difficle pensare il contrario (impedito), anche se due meglio di uno, la vera mancanza è lo scroller, giusto per la cronaca.
    Andiamo avanti "In più, prova a trovare un accessorio, un software, un ricambio... "
    Ma fammi il piacere stanno ridendo milioni di persone adesso.
    Continuiamo "il fatto che sia usato in ambito professionale un'altra stronzata: vero per certe professioni (FORSE), del tutto falso per tutte le altre. In più il PC me lo faccio come mi pare, se mi tira il culo ci monto anche linux, mentre il mac è solo un soprammobile colorato"
    Vero per certe professioni? Vedi che sei ignorante, è palese non sai nemmeno di che parli, molte professioni hanno la percentuale di penetrazione mac uguale a quella win nei settori consumer, e linux esiste anche per mac, alcuni lo usano ma la maggior parte non rinuncia alla facilità per la stabilità di linux visto che su mac è molto meglio che su win.
    Finiamo "Apple fallirà tra breve, ve lo dico io."
    A beh se lo dici tu, dopo averti letto ti credo, si ti credo...non mi preoccupo allora eh?
    Mickey
    non+autenticato
  • Che palle questi fanatici della Apple. Sempre lì, ascetici come monaci tibetani, a spiegarci come sono cazzoni e scemi e incompetenti quelli che usano windows, ovvero il resto del mondo, e come sono furbi intelligenti e preparati "Loro", che usano un computer che davvero, funzia, non si pianta, che con 1 kb di ram fa tutto ciò che fa win con 128, che da secoli è usato in ambito prof, che suona bene, si vede meglio, è persino colorato e ha lo schermo a colori! Per giunta, se lo rivendi non invecchia, ci guadagni!
    Ma andate a cagare! Siete solo fissati. Quando impugno un mouse del mac mi sembra di essere impedito, con quel monotasto sfigato. In più, prova a trovare un accessorio, un software, un ricambio... il mac è solo un giocattolino, l'idea che vada più veloce di un pentium col doppio dei mhz è solo una paranoia di voi mac-chettari, il fatto che sia usato in ambito professionale un'altra stronzata: vero per certe professioni (FORSE), del tutto falso per tutte le altre. In più il PC me lo faccio come mi pare, se mi tira il culo ci monto anche linux, mentre il mac è solo un soprammobile colorato, un plasticone inutile che vedo bene messo accanto allo stereo jap da rapper.
    Apple fallirà tra breve, ve lo dico io.
    non+autenticato
  • Allora, in questo post proverò a fare un'analisi di come potrebbero andare le cose per la Apple. Considerate che non ho mai usato un Mac, ma leggo spesso Punto Informatico.

    Il contrasto: il mercato in cui i Mac cercano di affermarsi è quello dei computer per desktop o per funzioni multimediali; l'Avversario è Wintel.

    Il passato: Microsoft, con la sua politica aziendale, ha cercato di schiacciare Apple. L'Apple, con la sua politica aziendale, si è lasciata schiacciare.
    Poi è tornato Steve Jobs.

    Il passato prossimo e il presente: Jobs sembra uno che ci sa fare col marketing. All'inizio non ha risollevato affatto le sorti dell'azienda, ma le ha impedito di colare definitivamente a picco.
    Dopo aver tappato varie falle, ora, si è liberato della zavorra. E finalmente si può cominciare a lavorare in pace. Riguardo alle perdite finanziarie: "Per saltare in alto bisogna prima inginocchiarsi". Microsoft si erge imponente sul mercato ma, come ha detto il presidente della Sony, si sta indebolendo e non lo sa.

    I metodi: Microsoft rilascia il SO, che va lento; allora Intel rilascia il processore; siccome c'è il processore Microsoft può rilasciare il nuovo SO, che va lento. E fioccano patch come coriandoli.
    Apple rilascia un Mac e passano gli anni; durante gli anni si sprecano parole; un giorno le parole si trasformano in fatti: Apple rilascia il nuovo Mac potentissimo e passano gli anni...
    Il risultato è che Wintel procede con tanti piccoli passi incerti, ma ogni passo fa eco e si parla di Wintel; apple procede a lunghi salti, ogni salto fa parlare di sè, ma poi passano gli anni.
    In più le architetture Wintel conservano il fascino dello spippolamento, dell'assemblaggio, del "io so cosa c'è dentro e lo posso modificare".

    Risultato parziale: nel breve e medio periodo Apple continuerà a prendere mazzate, Wintel diventerà sempre più grosso, e si arriverà al...

    Futuro: Ormai non ci sono più i Pc, ma solo Set Top Box, la scatola nera con cui puoi fare tutto e che è "vietato smontare": come i telefonini di oggi che sono chiusi talmente ermeticamente da farti passare la voglia di andare a vedere cosa c'è dentro, e se pure lo apri i componenti sono miniaturizzati e si vedono solo microchip. Il Mac è già adeguato a questo (il Cube docet).
    Wintel è arrivata sempre più in alto, ma i suoi nemici l'hanno rosicata sempre di più...

    Più sono grossi e meglio cadono, BWAHAHAHA!

    Il Mac, i terminali UMTS, i decoder, le console da videogioco e tutte le altre scatole chiuse trionfano.
    Poi arriverà la bomba quantica e moriremo tutti!

    Lo so che ho scritto una fracca di roba, ma se sei arrivato qui te la sei letta tutta e non c'è bisogno che mi giustifico per invitarti a leggerla ;-p
    Questo è parte delle mie previsioni, avrei scritto tutto ma non mi andava. Sicuramente ci sono degli errori e delle parti un pò arronzate, ma...d'altra parte è così!

    Tutto quello che ho scritto è tutelato dalla SIAE, non copiate le parole che chiamo la Finanza, non mi fate arrabbiare che andate in galera, non comprate prodotti Apple perchè infrangete il Copyright, non comprate prodotti Microsoft perchè, perchè... andiamo, già lo sapete! Occhiolino
    non+autenticato

  • > Il contrasto: il mercato in cui i Mac
    > cercano di affermarsi è quello dei computer
    > per desktop o per funzioni multimediali;
    > l'Avversario è Wintel.

    BRILLANTE!
    >
    > Il passato: Microsoft, con la sua politica
    > aziendale, ha cercato di schiacciare Apple.
    > L'Apple, con la sua politica aziendale, si è
    > lasciata schiacciare.
    > Poi è tornato Steve Jobs.

    LA POLITICA DI APPLE NON E' QUELLA DI FARE CATORCI, SE IL 90% DELLA GENTE CI STA, ALLORA IL 90 % COMPRA ANCHE FIAT, FORD, OPEL E SEAT, VIVE CASE ARREDATE ALL'IKEA ECC.
    LE CASTE ESISTONO E SONO A PIRAMIDE
    LA BASE E' WINDOWS SEGUE APPLE, IBM -SUN, SGI PER POCHISSIMI E ASCI WHITE PER UNO SOLO.
    >
    > Il passato prossimo e il presente: Jobs
    > sembra uno che ci sa fare col marketing.
    > All'inizio non ha risollevato affatto le
    > sorti dell'azienda, ma le ha impedito di
    > colare definitivamente a picco.
    > Dopo aver tappato varie falle, ora, si è
    > liberato della zavorra. E finalmente si può
    > cominciare a lavorare in pace. Riguardo alle
    > perdite finanziarie: "Per saltare in alto
    > bisogna prima inginocchiarsi". Microsoft si
    > erge imponente sul mercato ma, come ha detto
    > il presidente della Sony, si sta indebolendo
    > e non lo sa.
    >
    CI SA FARE PERCHE' GIOCA,
    E HA RISOLLEVATO APPLE PERCHE' L'HA PORTATA DAL 3% al 6% DELLO SHARE.
    ORA LA CRESCITA E' RALLENTATA PERCHE' LA PRIMA PARTE ERA LA PIU' FACILE.
    IL LIMITE DI APPLE E' IL 12% E NON PUO' FARCELA A RAGGIUNGERLO IN MENO DI 5-6 ANNI

    > I metodi: Microsoft rilascia il SO, che va
    > lento; allora Intel rilascia il processore;
    > siccome c'è il processore Microsoft può
    > rilasciare il nuovo SO, che va lento. E
    > fioccano patch come coriandoli.
    > Apple rilascia un Mac e passano gli anni;
    > durante gli anni si sprecano parole; un
    > giorno le parole si trasformano in fatti:
    > Apple rilascia il nuovo Mac potentissimo e
    > passano gli anni...
    > Il risultato è che Wintel procede con tanti
    > piccoli passi incerti, ma ogni passo fa eco
    > e si parla di Wintel; apple procede a lunghi
    > salti, ogni salto fa parlare di sè, ma poi
    > passano gli anni.
    > In più le architetture Wintel conservano il
    > fascino dello spippolamento,
    > dell'assemblaggio, del "io so cosa c'è
    > dentro e lo posso modificare".

    IL MONDO WINTEL VA AVANTI A PASSETTINI PERCHE' SONO 1000 PRODUTTORI CON 10.000 PRODOTTI E 100.000 STRATEGIE DI MARKETING. APPLE FA TUTTO IN CASA
    E NON PUO' PRESENTARE UN COMPUTER NUOVO OGNI LUNEDI MATTINA.
    COMUNQUE SUI COMPUTER WINTEL CONVIVONO TECNOLOGIE D'AVANGUARDIA (BUS DATI A 400 MHZ) CON COMPONENTI E
    ACCESSORI PREISTORICI COSA CHE SU APPLE NON SI VERIFICA MAI (NON TROVI SULLE MOTHERBOARD (PENTIUM 4) 3 ETTI DI CONDENSATORI DA RADIOLINA ANNI '70)

    >
    > Risultato parziale: nel breve e medio
    > periodo Apple continuerà a prendere mazzate,
    > Wintel diventerà sempre più grosso, e si
    > arriverà al...

    APPLE: CRESCERA' LENTAMENTE
    WINDOWS: PIU' GROSSA DI COSI' E' MATEMATICAMENTE IMPOSSIBILE, ANZI PERDE, PERCHE' LINUX, PUO' AVANZARE MOLTO PIU' DI APPLE CONTRO WINDOWS
    >
    > Futuro: Ormai non ci sono più i Pc, ma solo
    > Set Top Box, la scatola nera con cui puoi
    > fare tutto e che è "vietato smontare": come
    > i telefonini di oggi che sono chiusi
    > talmente ermeticamente da farti passare la
    > voglia di andare a vedere cosa c'è dentro, e
    > se pure lo apri i componenti sono
    > miniaturizzati e si vedono solo microchip.
    > Il Mac è già adeguato a questo (il Cube
    > docet).
    > Wintel è arrivata sempre più in alto, ma i
    > suoi nemici l'hanno rosicata sempre di
    > più...
    >
    GIUSTO, BISOGNA SIGILLARE TUTTO!
    E LO FARANNO IN MOLTI.

    > Più sono grossi e meglio cadono, BWAHAHAHA!

    BATTUTA DA UN FILM: IL BUONO IL BRUTTO E IL CATTIVO
    >
    > Il Mac, i terminali UMTS, i decoder, le
    > console da videogioco e tutte le altre
    > scatole chiuse trionfano.
    > Poi arriverà la bomba quantica e moriremo
    > tutti!
    >
    DUBITO POTRAI AVERE IL PROCESSORE QUANTICO A CASA, POTRAI UTILIZZARLO DA REMOTO (FORSE).

    > Lo so che ho scritto una fracca di roba, ma
    > se sei arrivato qui te la sei letta tutta e
    > non c'è bisogno che mi giustifico per
    > invitarti a leggerla ;-p
    > Questo è parte delle mie previsioni, avrei
    > scritto tutto ma non mi andava. Sicuramente
    > ci sono degli errori e delle parti un pò
    > arronzate, ma...d'altra parte è così!
    >
    > Tutto quello che ho scritto è tutelato dalla
    > SIAE, non copiate le parole che chiamo la
    > Finanza, non mi fate arrabbiare che andate
    > in galera, non comprate prodotti Apple
    > perchè infrangete il Copyright, non comprate
    > prodotti Microsoft perchè, perchè...
    > andiamo, già lo sapete! Occhiolino

    SCUSATE IL MAIUSCOLO
    non+autenticato
  • >> Essendo software preliminare mancano tante
    >> funzioni e c?è qualche problema sporadico

    Alla M$ sono anni che vendono solo versioni preliminari dei loro Software,
    solo che sono furbi e non lo dicono.

    Ciao
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)