Brevetti, iPod pomo della discordia

A sorpresa Apple si è vista rigettare la richiesta di registrazione di alcuni brevetti chiave relativi all'interfaccia di iPod: Microsoft l'avrebbe infatti anticipata di alcuni mesi. Il big di Redmond potrebbe ora pretendere royalties

Cupertino (USA) - Tutti parlano di iPod e tutti ne hanno sentito parlare: un successo su scala globale. Ma un fulmine a ciel sereno ha colpito negli ultimi giorni la killer app che ha portato all'esplosione del marchio Apple in tutto il mondo: l'ingegnoso apparecchio sembra utilizzare alcune idee già registrate a nome di Microsoft.

L'Ufficio Brevetti statunitense ha così bocciato le richieste di Apple per brevettare le tecnologie alla base della riuscitissima interfaccia di iPod - dal noto touchpad circolare fino al software per la gestione dei file audio. Sembra infatti che il gigante di Redmond abbia registrato questo pacchetto di tecnologie con cinque mesi d'anticipo rispetto al lancio di iPod sul mercato americano. La vicenda ha un sapore vagamente tragicomico: alla base dello scandalo, che ha innescato una valanga di polemiche e speculazioni sulla stampa di tutto il mondo, pare esserci un errore tanto grossolano quanto grave.

Già: iPod è stato commercializzato senza essere integralmente coperto e tutelato da brevetti e licenze specifiche. La decisione dell'Ufficio Brevetti non esclude l'effettiva possibilità di una richiesta d'indennizzo e di royalties da parte di Microsoft:, una "tassa" sulle macroscopiche proporzioni economiche del fenomeno iPod. E con almeno 21 milioni di lettori Apple già venduti in tutto il mondo, l'azienda di Bill Gates potrebbe guadagnare svariate montagne di dollari.
Alcuni avvocati vicini alla Mela hanno immediatamente innalzato una barricata di smentite, gettando acqua sul fuoco: "Quanto decretato dall'Ufficio Brevetti non è affatto una sentenza della Corte Suprema", sostiene John Ferrell dello studio legale Carr&Ferrell, "ed è ancora troppo presto per tirare le somme". L'asso nella manica dei legali di Steve Jobs è soltanto uno: dimostrare che iPod è una invenzione Apple, acquistabile con largo anticipo rispetto all'entrata in vigore del brevetto Microsoft, datato 2001.

"Ci vorrà ancora molto tempo per venire a capo di questa situazione, almeno sei mesi", conclude Ferrell. Sempre che Microsoft non intenda agire in maniera aggressiva: da anni, i produttori di Windows stanno costruendo una muraglia di brevetti per proteggersi dai competitori. "Non penso che Microsoft abbia intenzione di giocare la parte del bullo di periferia", sostengono gli analisti economici dello Yankee Group.

La stessa Microsoft ha del resto smorzato il tono delle polemiche affermando, per bocca del suo responsabile brevetti David Kaefer, che "è prematuro parlare di cause legali o di diritti dovuti da Apple a Microsoft".

Non resta che attendere lo sviluppo degli eventi.

Tommaso Lombardi
TAG: apple
114 Commenti alla Notizia Brevetti, iPod pomo della discordia
Ordina
  • Brevetto bufala .... : Apple originally released iPod on October 23, 2001

    History

    Tony Fadell first conceived of iPod outside Apple. When he demonstrated his idea to Apple, the company hired him as an independent contractor to bring his project to the market, putting him in charge of assembling the team that developed the first two generations of the device. Apple's Industrial Design Group, working under the direction of Jonathan Ive designed the subsequent incarnations.

    Apple originally released iPod on October 23, 2001 as a Mac-compatible product, but the company later added Windows compatibility. As of October 2004, iPod dominated digital music player sales in the United States, with over 90% of the market for hard drive based players and over 70% of the market for all types of players. iPod has sold at a tremendous rate, moving close to twenty million units in a total of four years. Apple has posited that the iPod has a "halo effect", encouraging users of non-Apple products to switch to other Apple products, such as to Macintosh computers.
    non+autenticato
  • ...ttavo...

    cosa mi dite della famigerata "Prior Art"?!?
    La Apple può invalidare un brevetto che risponda all'interfaccia dell'iPod quando vuole, non le sarà difficile dimostrare che era già in commercio...
    (ricordiamo per chi non lo sappia che i brevetti devono essere rilasciati solo per le vere innovazioni, un brevetto di cui si dimostri l'esistenza "a priori" di una tecnologia equivalente viene invalidato - basti guardare il caso suscitato dal brevetto sull'ipertesto e il browser Viola tempo fa....)

    questa notizia va in giro da giorni ma nn è altro che una bufala...
    ciko
    367

  • - Scritto da: ciko
    > ...ttavo...
    >
    > cosa mi dite della famigerata "Prior Art"?!?
    > La Apple può invalidare un brevetto che risponda
    > all'interfaccia dell'iPod quando vuole, non le
    > sarà difficile dimostrare che era già in
    > commercio...
    > (ricordiamo per chi non lo sappia che i brevetti
    > devono essere rilasciati solo per le vere
    > innovazioni, un brevetto di cui si dimostri
    > l'esistenza "a priori" di una tecnologia
    > equivalente viene invalidato - basti guardare il
    > caso suscitato dal brevetto sull'ipertesto e il
    > browser Viola tempo fa....)

    Hai ragione, infatti è un peccato che la Xerox non abbia all'epoca fatto in tempo a brevettare o commercializzare il suo completo sistema a finestre e mouse quando la Apple gliel'ha rubato. Se l'avesse fatto, Apple sarebbe probabilmente fallita prima di nascere.

    Xander



    non+autenticato
  • "In realtà quello del point and click fu un accordo in piena regola: la Xerox ricevette azioni Apple per l'utilizzo del loro sistema", dice Steve Wozniack, co-fondatore di Apple insieme a Jobs.

    In seguito reclutarono alcuni progettisti da Xerox e una moltitudine di altri professionisti dai più svariati settori (dall'ergonomia alla semantica) per dare una spinta decisiva all'idea e applicarla commercialmente con Lisa, poi Macintosh (almeno dieci anni prima del primo OS di M$ equiparabile al System di Apple).

    Ora sembra quasi ripetersi la medesima storia: M$ ottiene il brevetto per un'invenzione non sua (come quando nell'85, più di un anno dopo aver visto un Mac, registrò il nome Windows) ... ma fra vent'anni molti scriveranno che M$, nel 2005, inventò l'iPod.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > "In realtà quello del point and click fu un
    > accordo in piena regola: la Xerox ricevette
    > azioni Apple per l'utilizzo del loro sistema",
    > dice Steve Wozniack, co-fondatore di Apple
    > insieme a Jobs.
    >
    > In seguito reclutarono alcuni progettisti da
    > Xerox e una moltitudine di altri professionisti
    > dai più svariati settori (dall'ergonomia alla
    > semantica) per dare una spinta decisiva all'idea
    > e applicarla commercialmente con Lisa, poi
    > Macintosh (almeno dieci anni prima del primo OS
    > di M$ equiparabile al System di Apple).

    Io sinceramente avevo sentito parlare di un certo Xerox Alto e Xerox Star. Sapevo che le date di uscita erano le seguenti:

    Mar 80
    Lisa project changes directions, including many features from Xerox Alto

    81
    Xerox 8010 Star is released

    83
    Lisa Office System 1 is released

    Inoltre:
    Apple Lisa was the first commercial personal computer to be operated by a graphical user interface. Xerox Alto, the first GUI-based computer from the ?70s, was a research project, while Xerox Star and PERQ, both predating Lisa, were technically workstations.

    Prova a guardarti questo paio di pagine:

    http://www.guidebookgallery.org/timelines/xerox
    http://www.guidebookgallery.org/timelines/lisa

    Quindi, per quanto ne so, non mi risulta affatto errato ciò che ho detto, ossia che la Apple abbia rubato l'idea alla Xerox. Se poi l'ha fatto legalmente, poco mi interessa: io volevo sottolineare, come ribadisco una seconda volta, che la Apple non mi sembra aver inventato un bel niente.
    A questo proposito, qualche giorno fa ho letto anche una polemica su quell'articolo apparso su un famoso quotidiano italiano, che presentava Windows Vista come una novità su tantissimi fronti: la popolazione Apple si è sollevata sostenendo come al solito che Microsoft effettua copie delle invenzioni di altri e le spaccia per proprie. Ora mi sfugge il motivo per cui se lo fa Apple (vedi GUI, sistema Unix, grid computing, iPod, dock, ecc. tutte sue presunte "novità inedite") allora nessuno protesta. Mi sembra piuttosto infantile, tu cosa ne dici?
    E perché nessuno parla delle cose obsolete, difettose, inusabili, che la Apple include nel suo sistema operativo? Io che lo uso da tanti anni lo conosco relativamente bene, e ti assicuro che definire che certe caratteristiche siano discutibili solo perché ognuno ha il proprio gusto personale, è una boiata assurda. Se vuoi ti faccio un elenco di alcune di queste chicche.

    Secondo me ogni OS ha pregi e difetti, e continuare a sostenere che la Apple crei prodotti migliori di Microsoft mi sembra quanto meno ipocrita.

    Ciao
    Xander

    P.S.: si può per esempio inventare (dopo più di un decennio di orgogliosa attesa) un mouse a tre tasti dove sembra che il pulsante sia ancora uno solo? Accidenti, dei veri esperti di usabilità. Vabbè, ma in fondo fa fighetto vedere quel mouse di simil-ceramica bianca. Mi ricorda i sanitari del mio bagno Occhiolino
    non+autenticato
  • Steve Woszniak lavorava alla Xerox, mentre Steve Jobs alla Atari (o viceversa, non ricordo bene), e sia Xerox che Atari aiutarono "gli Steve" con le loro idee (solo negli USA si può fare, in Italia ti licenziano).

    I due Steve fondarono Apple, ecc, ecc. Quando ebbero l'idea di implementare nei loro computer ciò che a Xerox stavano sviluppando SENZA SUCCESSO (progetto Macintosh, 1981), chiamarono Jef Raskin (n. 1943 - m. 2005), il VERO inventore del sistema User Friendly e Apple creò il Macintosh (1984). http://jef.raskincenter.org/home/index.html

    "[...] Horn is correct that click-and-drag methods were invented at Apple and not at PARC (or elsewhere, as far as I know). I created this method for moving objects and making selections after finding the Xerox click-move-click method prone to error. Bill Atkinson extended the paradigm to pull-down menus. This all happened relatively early in the history of the Mac. [...]". fonte: http://mxmora.best.vwh.net/JefRaskin.html

    Xerox ricevette azioni per 1 milione di dollari ed era d'accordo che Raskin sviluppasse il sistema per Apple.

    Xerox fece storie e chiamò in causa Apple quando si rese conto che Apple aveva saputo creare un sistema funzionante e stava facendo un mucchio soldi, e perse la causa.

    Comunque, è stato Jef Raskin a inventare le icone, le finestre e il cestino, e Raskin lavorava per Apple.

    A Xerox non va neanche il merito dell'invenzione del mouse, inventato invece da Dounglas Engelbart. http://sloan.stanford.edu/MouseSite/

    Poi Microsoft ricattò Apple per il codice del sistema (o mi dài il codice o non ti sviluppo più Excel - 1985), e nacque Windows. Questo dopo che "gli Steve" andassero via da Apple.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Hai ragione, infatti è un peccato che la Xerox
    > non abbia all'epoca fatto in tempo a brevettare o
    > commercializzare il suo completo sistema a
    > finestre e mouse quando la Apple gliel'ha rubato.
    > Se l'avesse fatto, Apple sarebbe probabilmente
    > fallita prima di nascere.

    E' un peccato anche che tu non conosca la storia dell'informatica, altrimenti sapresti che tra Xerox ed Apple ci fu un vero e proprio accordo: in cambio "dell'idea", Xerox ricevette un cospicuo numero di azioni Apple. Nessun furto quindi... il furto lo fece MS in seguito (anche se il processo in merito a questa questione cadde in virtù dell'accordo fatto tra Jobs e Gates nel 1997)

    Bye bye burlone
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    >
    > > Hai ragione, infatti è un peccato che la Xerox
    > > non abbia all'epoca fatto in tempo a brevettare
    > o
    > > commercializzare il suo completo sistema a
    > > finestre e mouse quando la Apple gliel'ha
    > rubato.
    > > Se l'avesse fatto, Apple sarebbe probabilmente
    > > fallita prima di nascere.
    >
    > E' un peccato anche che tu non conosca la storia
    > dell'informatica, altrimenti sapresti che tra
    > Xerox ed Apple ci fu un vero e proprio accordo:
    > in cambio "dell'idea", Xerox ricevette un
    > cospicuo numero di azioni Apple. Nessun furto
    > quindi... il furto lo fece MS in seguito (anche
    > se il processo in merito a questa questione cadde
    > in virtù dell'accordo fatto tra Jobs e Gates nel
    > 1997)
    >
    > Bye bye burlone

    Caro il mio amico navigatore Anonimo, purtroppo nessuno tranne te e pochi altri eletti ha la conoscenza assoluta della storia. Ognuno apprende da dove può: evidentemente ciò che sapevo io, pur essendo un'informazione conosciuta da pochi, non è altrettanto approfondita quanto la tua. Tu stesso mi insegni che i media raccontano spesso balle, ma io da essi posso imparare. Evidentemente tu e i tuoi colleghi eletti hanno avuto la fortuna di ricevere quella verità alla quale io, comune mortale, non sono riuscito ad arrivare.

    Ciò premesso, mi preme sottolineare che al di là della realtà effettiva, tutti i fan del Mac che io conosco (tieni presente che ci ho lavorato per anni) sostengono che l'interfaccia a finestre sia un'invenzione della Apple. E questo dovrebbe farti riflettere.

    Io non sostengo né Microsoft né Apple né Peppino Mangiapreti. Mi duole solo osservare come la maggior parte delle persone supportino un sistema operativo piuttosto che un altro, ignorando completamente qualsiasi valutazione obiettiva. Potrei elencarti una serie di difetti che, da utente assiduo di Mac, ho trovato nel corso degli anni; purtroppo sarei OT all'interno dei commenti a questo articolo.

    Se in ogni caso non vuoi capire il senso del mio discorso e vuoi nuovamente rispondere dandomi del burlone, son fatti tuoi e con il tuo permesso ti saluto immediatamente.

    Cordiali saluti,
    Xander
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > > E' un peccato anche che tu non conosca la storia
    > > dell'informatica, altrimenti sapresti che tra
    > > Xerox ed Apple ci fu un vero e proprio accordo:
    > > in cambio "dell'idea", Xerox ricevette un
    > > cospicuo numero di azioni Apple. Nessun furto
    > > quindi... il furto lo fece MS in seguito (anche
    > > se il processo in merito a questa questione
    > > cadde in virtù dell'accordo fatto tra Jobs e Gates
    > > nel 1997)
    > >
    > > Bye bye burlone
    >
    > Caro il mio amico navigatore Anonimo,

    Parti male, visto che pure tu sei Anonimo...
    Certo, metti una sigla in fondo al messaggio, ma è una sigla di poco conto: potrei mettere anch'io lo stesso nome.

    > purtroppo
    > nessuno tranne te e pochi altri eletti ha la
    > conoscenza assoluta della storia.

    Continui peggio: le uniche citazioni che ho fatto sono facilmente verificabili... il fatto che TU non le conosca è una tua lacuna, ed è inutile che fai dell'ironia parlando di *eletti* e *conoscenza assoluta*

    > Ognuno apprende
    > da dove può: evidentemente ciò che sapevo io, pur
    > essendo un'informazione conosciuta da pochi, non
    > è altrettanto approfondita quanto la tua.

    Basta informarsi *prima* di sparare sentenze...

    > Tu stesso mi insegni che i media raccontano spesso
    > balle, ma io da essi posso imparare.

    Io non ti insegno un bel niente: ti consiglio solamente di informarti *adeguatamente* (e non per sentito dire da qualche altro utente) prima di fare delle accuse ben precise

    > Evidentemente tu e i tuoi colleghi eletti hanno
    > avuto la fortuna di ricevere quella verità alla
    > quale io, comune mortale, non sono riuscito ad
    > arrivare.

    Nessuno *nasce imparato*... evidentemente sei pigro, oppure ti faceva comodo pensare che fosse così.

    > Ciò premesso, mi preme sottolineare che al di là
    > della realtà effettiva, tutti i fan del Mac che
    > io conosco (tieni presente che ci ho lavorato per
    > anni) sostengono che l'interfaccia a finestre sia
    > un'invenzione della Apple. E questo dovrebbe
    > farti riflettere.

    Ciò premesso, mi preme sottolineare che tutti gli osteggiatori di Apple (tieni presente che ci lavoro tutt'ora) sostengono che Apple abbia rubato l'interfaccia grafica da Xerox. E questo dovrebbe farti riflettere ancora di più.

    Non mi soffermo nemmeno a chiederti se sai che prima del Mac c'era Lisa, se sai le differenze *effettive* tra la prima interfaccia spartana della Xerox e quello che poi ha commercializzato Apple, se sai cosa esisteva in Xerox e cosa ha aggiunto/inventato Apple, ecc... ecc...

    > Io non sostengo né Microsoft né Apple né Peppino
    > Mangiapreti.

    Nemmeno io, infatti ti ho semplicente fatto notare che hai detto una cosa falsa.

    > Mi duole solo osservare come la
    > maggior parte delle persone supportino un sistema
    > operativo piuttosto che un altro, ignorando
    > completamente qualsiasi valutazione obiettiva.

    Scusa... ricapitoliamo:

    -TU hai detto una cosa falsa, basata su una tua lacuna conoscitiva, screditando di fatto Apple.
    -IO ti ho fatto notare che ciò che hai detto è falso.

    Chi è che non è stato obiettivo?

    > Potrei elencarti una serie di difetti che, da
    > utente assiduo di Mac, ho trovato nel corso degli
    > anni; purtroppo sarei OT all'interno dei commenti
    > a questo articolo.

    Potrei trovarti una serie di difetti tanto in Mac quanto in Windows, visto che uso abitualmente entrambi ogni giorno da almeno 15 anni. Ma questo non c'entra niente con quello di cui stavamo discutendo

    > Se in ogni caso non vuoi capire il senso del mio
    > discorso e vuoi nuovamente rispondere dandomi del
    > burlone, son fatti tuoi e con il tuo permesso ti
    > saluto immediatamente.

    Il senso del tuo messaggio era ben chiaro e non c'era nulla da interpretare... e cmq si, continuo a darti del burlone visto che in questo messaggio hai fatto dell'ironia inutile per giustificare una tua lacuna comunque ingiustificabile.

    > Cordiali saluti,
    > Xander

    Cordiali saluti anche a te
    --
    Xander "Anonimo"
    non+autenticato
  • > > Caro il mio amico navigatore Anonimo,
    >
    > Parti male, visto che pure tu sei Anonimo...
    > Certo, metti una sigla in fondo al messaggio, ma
    > è una sigla di poco conto: potrei mettere anch'io
    > lo stesso nome.

    Fai poco il simpatico, perché non ho scritto "anonimo", ho scritto semplicemente l'unico tuo nome, con la prima lettera maiuscola.

    >
    > > purtroppo
    > > nessuno tranne te e pochi altri eletti ha la
    > > conoscenza assoluta della storia.
    >
    > Continui peggio: le uniche citazioni che ho fatto
    > sono facilmente verificabili... il fatto che TU
    > non le conosca è una tua lacuna, ed è inutile che
    > fai dell'ironia parlando di *eletti* e
    > *conoscenza assoluta*

    Non conosco certo tutta le gente che conosci probabilmente tu, ma nessuno dei fan di Apple che conosco mi ha mai riportato questa notizia. Non sapevano neanche della storia della Xerox.
    Potresti leggere la risposta che ho dato in questo stesso thread per risalire ad una delle fonti da cui ho appreso alcuni dettagli di tale storia (il fatto in generale l'avevo saputo invece alcuni anni fa).

    >
    > > Ognuno apprende
    > > da dove può: evidentemente ciò che sapevo io,
    > pur
    > > essendo un'informazione conosciuta da pochi, non
    > > è altrettanto approfondita quanto la tua.
    >
    > Basta informarsi *prima* di sparare sentenze...

    Mi fa piacere che tu riesca a capire quali fonti sono attendibili e quali no. Qualcosa mi lascia supporre che più della metà degli esseri umani sulla faccia della Terra non ci riesca. Beato te.

    > > Tu stesso mi insegni che i media raccontano
    > spesso
    > > balle, ma io da essi posso imparare.
    >
    > Io non ti insegno un bel niente: ti consiglio
    > solamente di informarti *adeguatamente* (e non
    > per sentito dire da qualche altro utente) prima
    > di fare delle accuse ben precise

    Come sopra. Per quanto riguarda le accuse, mi sembra tu stia esagerando. Non siamo in un tribunale, siamo qui per scambiare opinioni. Le mie fonti, inoltre, non sono il "sentito dire da qualche altro utente". Vedo che sei un po' prevenuto.

    >
    > > Evidentemente tu e i tuoi colleghi eletti hanno
    > > avuto la fortuna di ricevere quella verità alla
    > > quale io, comune mortale, non sono riuscito ad
    > > arrivare.
    >
    > Nessuno *nasce imparato*... evidentemente sei
    > pigro, oppure ti faceva comodo pensare che fosse
    > così.

    Ah certo, tu si che sei un genio, hai capito proprio tutto Occhiolino Che ti rispondo a fare, le tue affermazioni superficiali sul mio carattere (e quello di un qualsiasi altro utente Internet che non conosci di persona) parlano da sole.

    >
    > > Ciò premesso, mi preme sottolineare che al di là
    > > della realtà effettiva, tutti i fan del Mac che
    > > io conosco (tieni presente che ci ho lavorato
    > per
    > > anni) sostengono che l'interfaccia a finestre
    > sia
    > > un'invenzione della Apple. E questo dovrebbe
    > > farti riflettere.
    >
    > Ciò premesso, mi preme sottolineare che tutti gli
    > osteggiatori di Apple (tieni presente che ci
    > lavoro tutt'ora) sostengono che Apple abbia
    > rubato l'interfaccia grafica da Xerox. E questo
    > dovrebbe farti riflettere ancora di più.

    Conferma semplicemente la mia idea, già esposta nella risposta a cui alludevo sopra: ogni fan di un sistema operativo ragiona con un obiettività tendente a zero.
    Nota: Io non sono un osteggiatore di Apple. Se lo credi, non hai capito nulla del mio post iniziale.


    > Non mi soffermo nemmeno a chiederti se sai che
    > prima del Mac c'era Lisa,

    Si.

    > se sai le differenze
    > *effettive* tra la prima interfaccia spartana
    > della Xerox e quello che poi ha commercializzato
    > Apple, se sai cosa esisteva in Xerox e cosa ha
    > aggiunto/inventato Apple, ecc... ecc...

    No, non ho avuto modo di trovare queste informazioni durante il corso della mia vita. Mi piacerebbe sapere tutti questi dettagli, visto che tu ne sei a conoscenza. Magari potresti indicarmi uno degli esaurienti siti sull'argomento che tu probabilmente conosci, visto che sostieni che questa storia sia talmente famosa che solo I PIGRI come me non ne sono a conoscenza (e questo dovrebbe farti rendere conto della improbabilità del tuo giudizio).


    > > Io non sostengo né Microsoft né Apple né Peppino
    > > Mangiapreti.
    >
    > Nemmeno io, infatti ti ho semplicente fatto
    > notare che hai detto una cosa falsa.

    Me ne dolgo. Nessuno nasce imparato.

    Cosa succederà se un giorno verrà fuori che la storia che sai tu è una invenzione per coprire un furto? Io non verrò certo a ridicolizzarti come fai tu con me.

    > > Mi duole solo osservare come la
    > > maggior parte delle persone supportino un
    > sistema
    > > operativo piuttosto che un altro, ignorando
    > > completamente qualsiasi valutazione obiettiva.
    >
    > Scusa... ricapitoliamo:
    >
    > -TU hai detto una cosa falsa, basata su una tua
    > lacuna conoscitiva, screditando di fatto Apple.
    > -IO ti ho fatto notare che ciò che hai detto è
    > falso.
    >
    > Chi è che non è stato obiettivo?

    Caro mio, mi fai sorridere Sorride Vorresti gentilmente spiegarmi come si fa a sapere che una cosa è falsa prima di scoprire che lo sia?


    > > Potrei elencarti una serie di difetti che, da
    > > utente assiduo di Mac, ho trovato nel corso
    > degli
    > > anni; purtroppo sarei OT all'interno dei
    > commenti
    > > a questo articolo.
    >
    > Potrei trovarti una serie di difetti tanto in Mac
    > quanto in Windows, visto che uso abitualmente
    > entrambi ogni giorno da almeno 15 anni. Ma questo
    > non c'entra niente con quello di cui stavamo
    > discutendo

    Evidentemente ti sfugge il nesso. Non lo mettevo in dubbio.

    >
    > > Se in ogni caso non vuoi capire il senso del mio
    > > discorso e vuoi nuovamente rispondere dandomi
    > del
    > > burlone, son fatti tuoi e con il tuo permesso ti
    > > saluto immediatamente.
    >
    > Il senso del tuo messaggio era ben chiaro

    Questa frase parla da sola. Ma qualcuno nella vita ti ha mai detto che puoi anche sbagliare? Non è quello che insegni a me?
    Il senso che ti è chiaro è quello che hai capito tu. Uff...


    > e non
    > c'era nulla da interpretare...

    Ok.

    > e cmq si, continuo
    > a darti del burlone visto che in questo messaggio
    > hai fatto dell'ironia inutile per giustificare
    > una tua lacuna comunque ingiustificabile.

    Guarda, una persona che sostiene che le lacune altrui sono ingiustificabili non merita attenzione.

    >
    > > Cordiali saluti,
    > > Xander
    >
    > Cordiali saluti anche a te
    > --
    > Xander "Anonimo"

    Questo tuo umorismo mi fa venir la pelle d'oca... Accidenti, sei proprio un simpaticone Occhiolino

    Xander


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Parti male,

    Sai una cosa? In effetti ora ricordo un po' più in dettaglio la storia, come sono riuscito ad apprenderla io.

    I manager (utilizzo un termine generico tanto per farmi capire) della Xerox sono stati talmente sciocchi nel valutare l'importanza dell'idea della GUI a finestre e del mouse che per un relativo ritorno economico l'hanno venduta ad Apple. Non si sono resi conto della fortuna che quel sistema avrebbe fatto.

    Detto ciò, vorrei capire - come già ho scritto nella risposta al mio post iniziale, cosa c'è di così inesatto nel dire che la Apple ha rubato l'idea a Xerox. Se vuoi puoi "customizzarti" la mia affermazione con dei sinonimi, magari ti piacciono di più, anche se il senso è sempre quello che volevo dare io:

    soffiare
    fregare
    scippare
    portar via
    sottrarre
    appropriarsi
    impadronirsi
    sgraffignare

    Cosa cambia? Sicuramente TU che non sei pigro come me (e come tutti gli altri utenti internet che ti permetti di giudicare senza conoscere personalmente) ci illuminerai con una tua arguta risposta.

    Un saluto affettuoso,
    Xander
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > > Parti male,
    >
    > Sai una cosa? In effetti ora ricordo un po' più
    > in dettaglio la storia, come sono riuscito ad
    > apprenderla io.
    >
    > I manager (utilizzo un termine generico tanto per
    > farmi capire) della Xerox sono stati talmente
    > sciocchi nel valutare l'importanza dell'idea
    > della GUI a finestre e del mouse che per un
    > relativo ritorno economico l'hanno venduta ad
    > Apple. Non si sono resi conto della fortuna che
    > quel sistema avrebbe fatto.

    Quindi?

    > Detto ciò, vorrei capire - come già ho scritto
    > nella risposta al mio post iniziale, cosa c'è di
    > così inesatto nel dire che la Apple ha rubato
    > l'idea a Xerox. Se vuoi puoi "customizzarti" la
    > mia affermazione con dei sinonimi, magari ti
    > piacciono di più, anche se il senso è sempre
    > quello che volevo dare io:
    >
    > soffiare
    > fregare
    > scippare
    > portar via
    > sottrarre
    > appropriarsi
    > impadronirsi
    > sgraffignare
    >
    > Cosa cambia?

    Cambia tutto, perché tutti sinonimi che hai usato ora non c'azzeccano niente con il termine corretto: COMPRARE

    > Sicuramente TU che non sei pigro
    > come me (e come tutti gli altri utenti internet
    > che ti permetti di giudicare senza conoscere
    > personalmente) ci illuminerai con una tua arguta
    > risposta.

    Tu puoi avere l'idea più fantastica di questo mondo, ma se non lo capisci e la cestini non servirà a nessuno.

    bye
    non+autenticato
  • La Apple è tra le ditte più gelose delle proprie soluzioni, strettamente proprietarie, e non s'è certo opposta alla legislazione che ora la vede a rischio.

    Avete voluto i brevetti? Godeteveli!

    :p
    non+autenticato
  • Quoto!
    non+autenticato
  • Tanto poi se Apple dovesse dare dei soldi a MS, si tratterebbe di un giro di cassa, visto gli assetti proprietari delle 2 aziende. E comunque se una delle ditta Fan Apple che ha più spinto sui brevetti ha commercializzato un prodotto senza brevettare alcune parti, non resta che commentare: chi la fa l'aspetti...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > La Apple è tra le ditte più gelose delle proprie
    > soluzioni, strettamente proprietarie, e non s'è
    > certo opposta alla legislazione che ora la vede a
    > rischio.
    >
    > Avete voluto i brevetti? Godeteveli!

    Peccato che non sai che non è possibile vantare alcun diritto di brevetto su oggetti già in commercio, quindi MS (che molto più di Apple ha voluto i brevetti, ed ha copiato a destra e a manca) avrà da ciucciare il calzino.

    bye
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > La Apple è tra le ditte più gelose delle proprie
    > > soluzioni, strettamente proprietarie, e non s'è
    > > certo opposta alla legislazione che ora la vede
    > a
    > > rischio.
    > >
    > > Avete voluto i brevetti? Godeteveli!
    >
    > Peccato che non sai che non è possibile vantare
    > alcun diritto di brevetto su oggetti già in
    > commercio, quindi MS (che molto più di Apple ha
    > voluto i brevetti, ed ha copiato a destra e a
    > manca) avrà da ciucciare il calzino.
    >

    Vedremo se e quando verrà invalidato il brevetto M$, e se e quando lo otterrà apple. Per adesso, macachi cari, rosicate
    non+autenticato
  • La storia del brevetta-tutto (tra un po' brevetteranno anche l'acqua calda!) finirà per immobilizzare in prima istanza le grandi aziende del software. Tutti brevetteranno tutto e nessuno potrà più fare qualcosa di innovativo perché qualcunaltro l'avrà brevettato in termini assolutamente generici. Mah..
  • Si parla di brevetti tradizionali, non software!
    Ma ti do comunque ragione.
    non+autenticato
  • Anch'io!
    non+autenticato
  • Ti dò ragione....oramai siamo a livelli che un qualsiasi tizio-caio brevetta qualsiasi cosa e poi aspetta che qualcuno la produca e si affermi, per poi balzare fuori "ehilà l'ho brevettato pima io" ...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ti dò ragione....oramai siamo a livelli che un
    > qualsiasi tizio-caio brevetta qualsiasi cosa e
    > poi aspetta che qualcuno la produca e si
    > affermi, per poi balzare fuori "ehilà l'ho
    > brevettato pima io" ...

    Scusa ma se è cosi' facile e bello perche' non lo fai anche tu e diventi miliardario?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Ti dò ragione....oramai siamo a livelli che un
    > > qualsiasi tizio-caio brevetta qualsiasi cosa e
    > > poi aspetta che qualcuno la produca e si
    > > affermi, per poi balzare fuori "ehilà l'ho
    > > brevettato pima io" ...
    >
    > Scusa ma se è cosi' facile e bello perche' non lo
    > fai anche tu e diventi miliardario?

    Perchè costa soldi e tempo e poi devi avere un'idea valida che nell'immediato produca businness.
    O, ma ti devo spiegare tutto, insaccato di becillità
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > Ti dò ragione....oramai siamo a livelli che un
    > > > qualsiasi tizio-caio brevetta qualsiasi cosa e
    > > > poi aspetta che qualcuno la produca e si
    > > > affermi, per poi balzare fuori "ehilà l'ho
    > > > brevettato pima io" ...
    > >
    > > Scusa ma se è cosi' facile e bello perche' non
    > lo
    > > fai anche tu e diventi miliardario?
    >
    > Perchè costa soldi e tempo e poi devi avere
    > un'idea valida che nell'immediato produca
    > businness.
    > O, ma ti devo spiegare tutto, insaccato di
    > becillità

    Ma non lo sai che c'è sempre quello che ti dice: perché non lo fai tu?
    non+autenticato

  • - Scritto da: salvio
    > La storia del brevetta-tutto (tra un po'
    > brevetteranno anche l'acqua calda!) finirà per

    Se ricordo bene è stato già fatto, sia il brevetto per l'acqua calda che quello per la ruota.
  • come da oggetto, il solito copia copia della eppuols, ci hanno fatto la loro fortuna con il prendere roba di altri, a partire dal mouse e interfaccia grafica della xerox degli anni 70, per poi passare all'hardware da pc, all'os fregato a progetti open, agli intel, al software fregato ai programmatori (vedi dashboard e konfabulator), a quello acquisito a botte di milioni e avvocati, insomma che ne rimane del think different? l'azienda americana non e' altro che un'assemblatore di pezzi con un buon designer e un ufficio marketing con le pa££e che fa phishing a livello mondiale e a cui la massa abbocca, la gente crede che avere un aipod sia un segno distintivo, una figata, invece non sono altro che omologati che piu' omologati non si puo', io non ho bisogno del lettore mp3 ne delle funzioni a cui puo' sopperire, ma se mai dovessi comprarmi qualcosa mi vergognerei ad andare in giro con l'aipod solo perche' ce l'hanno orde di brufolosi ragazzini e perche' tanti rapper americani (50cent, eminem, ecc) ci fanno gli sboroni nei video, e tutti a comprare l'aipod come dei pecoroni...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > come da oggetto, il solito copia copia della
    > eppuols, ci hanno fatto la loro fortuna con il
    > prendere roba di altri, a partire dal mouse e
    > interfaccia grafica della xerox degli anni 70,

    Apple aveva avuto una causa in merito a suo tempo, ma l'ha vinta. D'altronde Steve Jobs ai tempi faceva frequenti visite alla Xerox, e, parlandone con loro, rimase sbalordito dall'interfaccia grafica. Gli disse che voleva utilizzarla perchè sarebbe stato un successo, a loro stava bene, tanto non gliene fregava dei soldi, ma alla Xerox interessava solo l'innovazione e la ricerca.
    Quindi Apple adottò quell'interfaccia, la Xerox fu d'accordo. Dove trovi il problema? Nessuno toglie il merito alla Xerox. Piuttosto sarebbe più giusto dire che tutte le interf. grafiche dei moderni so derivano da quella di Xerox, e che Aplle ha portato con successo commerciale quella interfaccia. I so che sono venuti dopo si sono ovviamente ispirati ad Apple. Ma il merito rimane comunque di Xerox, dalla quale Jobs prese spunto anche da un altro progetto a cui stavano lavorando in questi innovativi laboratori: ethernet.

    > per poi passare all'hardware da pc, all'os
    > fregato a progetti open, agli intel, al software
    > fregato ai programmatori (vedi dashboard e
    > konfabulator), a quello acquisito a botte di
    > milioni e avvocati, insomma che ne rimane del
    > think different?

    Quello che rimane e la realtà è che Apple ha innovato, innova e forse continuerà ad innovare. Questo strano Steve Jobs ha la sua "visione", e dici bene a dire che hanno le palle a livello commerciale. Ma se tu guardi un computer Apple ti accorgerai che tutti gli altri hanno elementi in comune agli Apple. Il motivo? Apple è arrivata di 1 o 2 anni prima degli altri, come idee. Al lato pratico e tecnico non è problematico applicare le idee. Se Unix soddisfa le loro esigenze, allora prendono Unix e lo usano per i loro scopi, per materializzare l'idea, capisci? Cioè, è l'idea che conta, tutto il resto (open source, cause legali, ecc.) sono problemi di secondo piano.
    Le altre big dell'informatica (sempre che Apple si possa definire una big dell'informatica, io la definirei più una big delle idee che spazia dall'informatica al design alla musica) non è che abbiano innovato molto.
    Ad internet ci arrivò per prima apple con un bell'anticipo sugli altri (es microsoft). Lo stesso bill gates ha ammesso più volte che apple è all'avanguardia.
    Forse ora sono di 1 o 1 anno e mezzo più avanti degli altri. Non so, certo è che hanno un bel vantaggio.
    Il concetto di music store è stato copiato da tutti, ma nessuno è mai riuscito ad avvicinarsi ai numeri di Apple. Molti copiano addirittura i concetti dell'interfaccia grafica del software per le canzoni, semplicemente perchè funziona.
    Windows Vista avrà molte funzioni positive ed azzeccate, ma già usate da tempo da Apple.
    Ora come ora è Apple l'azienda più commerciale trainante nell'innovazione, che tu lo voglia o no.
    non+autenticato
  • Certo che innovano, però brevettano anche tutto il brevettabile, e sono a dir poco minacciosi con chi ad esempio pubblica indiscrezioni.
    Per questo vorrei evitare che si pensasse che è M$ (che non apprezzo certo, visto che sto scrivendo da Slackware) l'unica che brevetta, da questo punto di vista, apple ci è dentro allo stesso modo.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Certo che innovano, però brevettano anche tutto
    > il brevettabile, e sono a dir poco minacciosi con
    > chi ad esempio pubblica indiscrezioni.
    > Per questo vorrei evitare che si pensasse che è
    > M$ (che non apprezzo certo, visto che sto
    > scrivendo da Slackware) l'unica che brevetta, da
    > questo punto di vista, apple ci è dentro allo
    > stesso modo.

    Si è vero, mi sono dimenticato di dirlo. Sono pienamente d'accordo con te.
    Come Microsoft, così Apple, Sun, Novell, Adobe e Macromedia, ecc.
    non+autenticato

  • > Si è vero, mi sono dimenticato di dirlo. Sono
    > pienamente d'accordo con te.
    > Come Microsoft, così Apple, Sun, Novell, Adobe e
    > Macromedia, ecc.

    Sun e Novell li lascerei a parte in questa classifica in quanto le loro licenze sono molto differenti dall' EULA tipicaSorride
    non+autenticato

  • > Apple aveva avuto una causa in merito a suo
    > tempo, ma l'ha vinta. D'altronde Steve Jobs ai
    > tempi faceva frequenti visite alla Xerox, e,
    > parlandone con loro, rimase sbalordito
    > dall'interfaccia grafica. Gli disse che voleva
    > utilizzarla perchè sarebbe stato un successo, a
    > loro stava bene, tanto non gliene fregava dei
    > soldi, ma alla Xerox interessava solo
    > l'innovazione e la ricerca.
    > Quindi Apple adottò quell'interfaccia, la Xerox
    > fu d'accordo. Dove trovi il problema? Nessuno
    > toglie il merito alla Xerox.

    Però!
    Nei "pirati di Silicon Valley" non l'hanno descritta così.
    Mi piace comunque questa filosofia della Xerox che non gliene frega un cazzo dei soldi!
    Comunque c'era anche un certo Bill Gates che faceva frequenti visite alla Apple e rimase sbalordito dall'interfaccia grafica di un prototipo in lavorazione presso i laboratori (il Macintosh).
    Quindi Bill Gates alias Micro$oft adottò quell'interfaccia e la Apple non fu d'accordo (ma la Xerox sì perché a lei dei soldi gliene frega un cazzo).
    Dove trovi il problema?
    Nessuno toglie il merito alla Xerox (per l'invenzione) e alla Apple (per la commercializzazione).

    Come tutte le cose è solo questione di punti di vista e ogni scarrafone è bello a mamma sua!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    >ma se mai dovessi comprarmi qualcosa mi vergognerei ad andare in giro con l'aipod solo perche' ce l'hanno orde di brufolosi ragazzini e perche' tanti rapper americani (50cent, eminem, ecc) ci fanno gli sboroni nei video, e tutti a comprare l'aipod come dei pecoroni...

    mioddio, quanto hai ragione,
    io ne ho 2, il primo 5 Gb e l'ultimo shuffle da 1 Giga, che ho comprato x la moto,il 5 Gb e' diventato il mio stereo di casa, si ripaga con il tempo che NON spendo a cercare quel cd che ho tanta voglia di sentire...

    pero' ho buttato via le cuffiette bianche di entrambi, con tutto questo can can solo un idiota puo' andare in giro con quei due cosi nelle orecchie, ci sono degli idioti che ti fanno un cenno di complicita' quando vedono le cuffiette bianche, come dire.. Hei ecco un'altro figo! maledetto marketing, preferivo quando Apple non se la filava nessuno..
    non+autenticato

  • > pero' ho buttato via le cuffiette bianche di
    > entrambi, con tutto questo can can solo un idiota
    > puo' andare in giro con quei due cosi nelle
    > orecchie, ci sono degli idioti che ti fanno un
    > cenno di complicita' quando vedono le cuffiette
    > bianche, come dire.. Hei ecco un'altro figo!
    > maledetto marketing, preferivo quando Apple non
    > se la filava nessuno..

    eh si ti capiscoTriste

    quelli che se lo appendono al collo oppure che comprano le custodie in modo da metterlo sempre in mostra, che vanno in giro in metrò, con le cuffiette messe e il lettore che spunta da qualche parte, sempre col logo in vista ovviamente, e con l'occhio sbieco guardano per vedere quanta gente dei presenti gli guarda l'ipod, e dentro di se pensa: "quanto sono figo, guarda quanta gente mi guarda e pensa - che figo! io muoio dall'invidia di avere l'ipod e lui ce l'ha! e' un mito! - "

    non si rendono conto che sono dei poveracci invidiati da altri poveracci e derisi da tutti quelli che hanno un minimo di buon senso superiore alla media


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > come da oggetto, il solito copia copia della
    > eppuols, ci hanno fatto la loro fortuna con il
    > prendere roba di altri, a partire dal mouse e
    > interfaccia grafica della xerox degli anni 70,
    > per poi passare all'hardware da pc, all'os
    > fregato a progetti open, agli intel, al software
    > fregato ai programmatori (vedi dashboard e
    > konfabulator), a quello acquisito a botte di
    > milioni e avvocati, insomma che ne rimane del
    > think different? l'azienda americana non e' altro
    > che un'assemblatore di pezzi con un buon designer
    > e un ufficio marketing con le pa££e che fa
    > phishing a livello mondiale e a cui la massa
    > abbocca, la gente crede che avere un aipod sia un
    > segno distintivo, una figata, invece non sono
    > altro che omologati che piu' omologati non si
    > puo', io non ho bisogno del lettore mp3 ne delle
    > funzioni a cui puo' sopperire, ma se mai dovessi
    > comprarmi qualcosa mi vergognerei ad andare in
    > giro con l'aipod solo perche' ce l'hanno orde di
    > brufolosi ragazzini e perche' tanti rapper
    > americani (50cent, eminem, ecc) ci fanno gli
    > sboroni nei video, e tutti a comprare l'aipod
    > come dei pecoroni...

    minchia che sfiga che emani...quanti brufoli hai?
    non+autenticato
  • Eccone un'altro che non ha capito niente.

    Te lo ripetiamo: contrariamente a quanto scritto nell'articolo (ma verificabile in molti altri siti), Apple ha lanciato l'iPod nel 2001 (stupidamente senza brevettarne l'interfaccia), e MS (fiutandone il successo) ha presentato una richiesta di brevetto l'anno successivo.

    Ce la fai a capirla o vuoi un disegnino?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Eccone un'altro che non ha capito niente.
    >
    > Te lo ripetiamo: contrariamente a quanto scritto
    > nell'articolo (ma verificabile in molti altri
    > siti), Apple ha lanciato l'iPod nel 2001
    > (stupidamente senza brevettarne l'interfaccia), e
    > MS (fiutandone il successo) ha presentato una
    > richiesta di brevetto l'anno successivo.
    >


    see see, la apple lancia la roba e non la brevetta, ma dove vivi nel paese delle meraviglie? ma se brevetta le cose anni prima dell'uscita???


    > Ce la fai a capirla o vuoi un disegnino?

    e tu ce la fai ad arrivarci o ti servono un paio di libri come scalino?


    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)