Intel vuole la superbatteria per laptop

Insieme al colosso giapponese Panasonic, Intel svilupperà una nuova generazione di batterie per notebook in grado di fornire fino ad otto ore di autonomia con una singola ricarica

San Francisco (USA) - Matsushita-Panasonic ed Intel hanno avviato una collaborazione per lo sviluppo congiunto di batterie per laptop a lunga durata. I portavoce del costruttore di chip californiano hanno annunciato l'accordo durante l'Intel Developer Forum svoltosi a San Francisco.

La nuova tecnologia entrerà in commercio non prima del 2008: l'obiettivo, stando alle dichiarazioni delle due aziende, è di fornire otto ore di autonomia ai laptop del futuro. Una meta ambiziosa: "L'unione dei nostri sforzi porterà a batterie in grado d'affrontare otto ore di lavoro a pieno regime", hanno dichiarato con ottimismo alcuni rappresentati di Matsushita.

Le batterie utilizzeranno anodi in nickel per fornire una densità d'energia pari a 600 watt/ora: il 15% in più rispetto ad una batteria Li-ion tradizionale. Entro il prossimo ottobre Matsushita immetterà sul mercato alcune batterie capaci di sviluppare 620 watt/ora e 2,9 ampere/ora: queste "superpile" sviluppate dagli ingegneri nipponici saranno il punto di partenza per entrambe le grandi aziende.
Batterie basate su una tecnologia simile si trovano già in commercio nel paese del Sol Levante e, secondo gli standard giapponesi, garantirebbero fino a 12 ore d'autonomia. I test eseguiti in Giappone non tengono però conto della totale operatività di un notebook: le 12 ore d'autonomia dichiarata comprendono, in realtà, quasi sei ore d'inattività.

Lo sviluppo di nuove batterie è fondamentale per dare una forte spinta in avanti all'importante settore del cosiddetto mobile computing: stando ad alcune ricerche di mercato svolte dagli americani diFreedonia Group, il solo commercio di batterie per computer portatili è un business da 48 miliardi di dollari all'anno.

Dan Benjamin, analista di ABI Research, è scettico riguardo alle promesse di Intel per il mondo dell'informatica in movimento: "Intel propina queste anticipazioni sulle superbatterie da almeno cinque anni: alcuni laptop in circolazione possono già raggiungere la soglia delle sei ore". Secondo l'esperto, intervistato da Red Herring, per raggiungere le fatidiche "otto ore" basta che le aziende "riducano il voltaggio nei componenti elettronici ed aumentino ancora un po' la resa delle batterie".

Tommaso Lombardi
TAG: 
23 Commenti alla Notizia Intel vuole la superbatteria per laptop
Ordina
  • Le CPU Intel sono quanto di più inefficiente c'è nel mondo delle CPU.
    Oltre a portarsi diverse milioni di transistor solo per la compatibilitaà x86 e col passato, l'architettura x86 viene pompata artificialmente e di Mhz.

    Da questo punto di vista Alpha, PPC ma soprattutto ARM gli danno una lezione di semplicità e potenza.
    Se solo quelle architetture avessero ricevuto gli investimenti che ha ricevuto la porcheria x86 di Intel oggi avremmo delle CPU molto più efficienti ed economiche.

    Poi ci sono i chipset che hanno bisogno anche loro della stessa integrazione, perchè la CPU alla fine è un componente quasi marginale nella voce consumi...
    90nm e bassi voltaggi anche per northbridge e southbridge. E possibilmente anche per le schede e i chip delle porte I/O.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Le CPU Intel sono quanto di più inefficiente c'è
    > nel mondo delle CPU.
    > Oltre a portarsi diverse milioni di transistor
    > solo per la compatibilitaà x86 e col passato,
    > l'architettura x86 viene pompata artificialmente
    > e di Mhz.
    >
    > Da questo punto di vista Alpha, PPC ma
    > soprattutto ARM gli danno una lezione di
    > semplicità e potenza.
    > Se solo quelle architetture avessero ricevuto gli
    > investimenti che ha ricevuto la porcheria x86 di
    > Intel oggi avremmo delle CPU molto più efficienti
    > ed economiche.
    >
    > Poi ci sono i chipset che hanno bisogno anche
    > loro della stessa integrazione, perchè la CPU
    > alla fine è un componente quasi marginale nella
    > voce consumi...
    > 90nm e bassi voltaggi anche per northbridge e
    > southbridge. E possibilmente anche per le schede
    > e i chip delle porte I/O.
    >


    l'isa x86 è free, le altre no.
    Non si tratta di investimenti, ma della selezione naturale che, applicata alle licenze, dimostra come un eccessivo attaccamento alla proprietà intellettuale crea solo svantaggi collettivi.
  • IMHO per molti utenti la batteria e' solo un peso ...
    un bel alimentatore compatto e via ...

    il trasportabile ideale ...
    e la natura ringrazia ...
    NIENTE BATTERIE DA SMALTIRE


    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > IMHO per molti utenti la batteria e' solo un
    > peso ...
    > un bel alimentatore compatto e via ...

    A benzina o cosa?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > IMHO per molti utenti la batteria e' solo un
    > peso ...
    > un bel alimentatore compatto e via ...
    >
    > il trasportabile ideale ...
    > e la natura ringrazia ...
    > NIENTE BATTERIE DA SMALTIRE

    E se non c'è una spina di corrente e devi accendere per cercare un file, un nome in una rubrica o quant'altro che fai ti attacchi la spina al culo?

    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > IMHO per molti utenti la batteria e' solo un
    > > peso ...
    > > un bel alimentatore compatto e via ...
    > >
    > > il trasportabile ideale ...
    > > e la natura ringrazia ...
    > > NIENTE BATTERIE DA SMALTIRE
    >
    > E se non c'è una spina di corrente e devi
    > accendere per cercare un file, un nome in una
    > rubrica o quant'altro che fai ti attacchi la
    > spina al culo?
    >



    Vista la quantità di stronzate che alcuni scrivono, magari funziona...
    :D

    ==================================
    Modificato dall'autore il 28/08/2005 18.29.52
    non+autenticato
  • ... ci vogliono portatili meno esosi in termini di energia... io col mio iBook 12" ci faccio 5 ore e 1/2 di lavoro con la batteria...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > ... ci vogliono portatili meno esosi in termini
    > di energia... io col mio iBook 12" ci faccio 5
    > ore e 1/2 di lavoro con la batteria...
    Io col centrino (XPsp2 o Suse 9.2) faccio 4 ore e passa di lavoro, ma devo dare energia anche ad una radeon 9700 e a uno schermo 15,4 pollici panoramico... btw, la mia è una batteria da 4 soldi.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > ... ci vogliono portatili meno esosi in termini
    > > di energia... io col mio iBook 12" ci faccio 5
    > > ore e 1/2 di lavoro con la batteria...
    > Io col centrino (XPsp2 o Suse 9.2) faccio 4 ore e
    > passa di lavoro, ma devo dare energia anche ad
    > una radeon 9700 e a uno schermo 15,4 pollici
    > panoramico... btw, la mia è una batteria da 4
    > soldi

    io con athlon64 e radeon 9700pro è grassa se arrivo a due ore e un quarto...
  • > io con athlon64 e radeon 9700pro è grassa se
    > arrivo a due ore e un quarto...

    Io con un P4 e Radeon 9600 arrivo a 40 minuti se va bene Triste((
    non+autenticato
  • Ma te col portatile ci fai ricodifica e montaggi video e ci giochi a doom 3 ?
    No perche' a me i portatili sembra che siano comodi per fare altre cose, tipo lavori d' ufficio o cmq cose non troppo pesanti quando appunto sei in giro x lavoro ... io tutti sti c.... che comprano notebook con amd64 e super schede grafiche non li compatisco... ma un centrino o un celeron non vanno bene lo stesso ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > io tutti sti
    > c.... che comprano notebook con amd64 e super
    > schede grafiche non li compatisco... ma un
    > centrino o un celeron non vanno bene lo stesso ?


    Molti usano solo un portatile, senza avere un desktop, è più comodo.
    non+autenticato
  • e fanno marcire la batteria in 2 mesi ... poi comodo un cavolo... sopratutto la tastiera ...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > e fanno marcire la batteria in 2 mesi ... poi
    > comodo un cavolo... sopratutto la tastiera ...

    Quando sei a casa ovviamente lo attacchi alla corrente, e magari ti tieni anche una tastiera e un monitor migliore. La comodità è che puoi anche tenertelo in giro per la casa quando ti va, puoi usarlo se viaggi tra due case e ovviamente poi per tutti gli utilizzi classici.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > schede grafiche non li compatisco... ma un
    > centrino o un celeron non vanno bene lo stesso?

    Centrino si, ma il Celeron purtroppo anche se viene venduto come Mobile viene castrato della funzione di risparmio energetico ed è a frequenza fissa. Invece il Sempron per esempio pur essendo la linea di prodotto economica di AMD ha anch'esso la funzione di scalatura della frequenza attiva.

    IMHO il Celeron Mobile è un'ottima CPU per il desktop ma non per un portatile.
    Per mia "cazzonaggine" ho preso un portatile con Celeron per risparmiare e me ne sono pentito perchè da una batteria da 93Wh 7700mAh non ci faccio pù di 3 ore e qualche minuto. quando con un Pentium M da 21-22w max che scala fino a 10w a 800Mhz ci avrei fatto oltre 4 ore. Ed ora sto in giro per eBay in cerca di un M 725/730/740 usato.

    E poi per metterci sempre l'argomento windows vs Linux, ho visto che Linux appena installato senza configurazioni consuma di più la batteria. Ma appena si configura il powernowd (il demone che controlla la riscalatura della frequenza CPU) e lo spindown del disco rigido, Linux mi batte windows (ben configurato) di almeno 20-30 minuti.

    non+autenticato
  • Se e' per linux sui portatili ... quando il bios e' buono e il chipset ben supportato linux da la paga di brutto a Windows ... ho visto un portatile asus athlon xp 3000 durare ben 4 ore con SuSE linux 9.3 e solo 1 ora e 40 con Windows XP ...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ... ci vogliono portatili meno esosi in termini
    > di energia... io col mio iBook 12" ci faccio 5
    > ore e 1/2 di lavoro con la batteria...

    Se c'è una ditta che ha sempre avuto problemi con le batterie è la Apple.... comunque un 12" come l'ibook è subnotebook e con i centrino viaggi sulle 6 ore.
    non+autenticato
  • Qualcuno ha mai fatto test di durata delle batterie ad esempio lasciando un notebook con le impostazioni e il software standard (per intenderci: con tutti i frizzi e lazzi dell'interfaccia, tutti i servizi aperti di default, ...) e con un notebook configurato per essere funzionale ma minimalista ?

    Mi piacerebbe sapere se e di quanto cambia qualcosa.

    Madder
    non+autenticato
  • Bah, se usi winzoz, che di suo continua a ravanare sull' hdd anche con 1gb di ram, hai poco da sperare, l' unica è fare una super batteria a fusione nucleareA bocca aperta
  • - Scritto da: nattu_panno_dam
    > Bah, se usi winzoz, che di suo continua a
    > ravanare sull' hdd anche con 1gb di ram, hai poco
    > da sperare, l' unica è fare una super batteria a
    > fusione nucleareA bocca aperta
    Mica consuma corrente solo l'hd!
    Con xp e suse 9.2 con le stesse impostazioni di risparmio energetico (silenzioso, minima velocità cpu, luminosità medio bassa... quindi qui l'hd c'entrerebbe eccome come consumi) la batteria mi dura quasi uguale.
    BTW, se attivo lo spindown dei dischi e lancio operazioni che non richiedano di accedere al disco win non va a ravanare e di conseguenza a farmi uscire dallo spindown, magari pagina subito, ammesso che non disattivo il file di paging per togliermi di questi pensieri, e poi non accede solo per il gusto di ravanare sull'hd, quindi non mi rompe le uova nel paniere per il risparmio energetico.
    un po meno di inesattezze e di leggende urbane favoriscono la discussione, grazie.
    non+autenticato
  • > Mica consuma corrente solo l'hd!
    > Con xp e suse 9.2 con le stesse impostazioni di
    > risparmio energetico (silenzioso, minima velocità
    > cpu, luminosità medio bassa... quindi qui l'hd
    > c'entrerebbe eccome come consumi) la batteria mi
    > dura quasi uguale.
    > BTW, se attivo lo spindown dei dischi e lancio
    > operazioni che non richiedano di accedere al
    > disco win non va a ravanare e di conseguenza a
    > farmi uscire dallo spindown, magari pagina
    > subito, ammesso che non disattivo il file di
    > paging per togliermi di questi pensieri, e poi
    > non accede solo per il gusto di ravanare sull'hd,
    > quindi non mi rompe le uova nel paniere per il
    > risparmio energetico.
    > un po meno di inesattezze e di leggende urbane
    > favoriscono la discussione, grazie.
    A parte che indipendentemente dall'os e dalle impostazioni, l'hd tenta di capire cosa verrà più probabilmente richiesto e i file rimangono nella cache per cui le piccole transazioni spesso e volentieri vengono risolte passando da una ram (cache del disco) all'altra e non leggendo fisicamnte dai piattelli.
    non+autenticato
  • windows usa l'hd anche se non serve perchè ha una gestione della memoria che fa schifo.punto e basta.con la tua configurazione windows dovrebbe durare molto di più e invece....
    non+autenticato