USA, pronti cannoni laser per jet

Il Pentagono ha sviluppato un prototipo di laser ad alta energia pronto per essere impiegato sui jet-fighter di prossima generazione. La produzione di modelli letali inizierÓ nel 2007

Washington (USA) - Sembra che l'esercito statunitense avrÓ presto un nuovo gadget letale ad alta tecnologia da affiancare alle avveniristiche armi a microonde: i laboratori del DARPA, ente militare d'Úlite per l'innovazione tecnologica, hanno infatti realizzato un prototipo di laser da combattimento compatto e leggero. Il nome in codice Ŕ HELLADS, High Energy Laser Area Defense System, ed Ŕ un'arma destinata a potenziare l'arsenale degli aerei da guerra statunitensi.

Gli scienziati del DARPA sono riusciti a creare un prototipo di laser ad alta potenza che pesa poco meno di una tonnellata: finora, gli armamenti di questo tipo erano caratterizzati da dimensioni e proporzioni enormi - troppo ingombranti per aeromobili che non fossero dei Boeing 747. Ma HELLADS, grande come un capiente frigorifero, si pu˛ installare senza problemi su aerei da combattimento e da ricognizione.

Il nuovo sistema di difesa aerea, che richiama alla memoria i fantascientifici combattimenti spaziali di Star Wars, Ŕ stato costruito grazie all'aiuto della General Atomics di San Diego. Per ora gli ingegneri sono riusciti ad assemblare un laser con potenza pari a un kilowatt, ancora non sufficiente per abbattere bersagli mobili o fissi. Ma secondo il New Scientist, il Pentagono ha intenzione di creare modelli da 150 kW giÓ entro il 2007: questi modelli verranno utilizzati in volo dai jet-fighter per l'abbattimento di missili in modo preciso e fulmineo.
Per realizzare HELLADS i ricercatori hanno combinato le peculiaritÓ di due differenti tipologie di laser. Come spiegato da Donald Woodbury, responsabile per lo sviluppo di questa ricerca, "abbiamo unito la densitÓ dei laser a stato solido con la facilitÓ di raffreddamento offerta dai laser liquidi".

Il risultato di questa unione Ŕ un laser ad impulsi che non necessita di enormi apparati per la dissipazione del calore generato: le radiazioni prodotte dall'arma risultano potenti, a lunghissima gittata ed incredibilmente precise. Tuttavia, come sottolineano le fonti del Pentagono, "questo sistema di difesa non Ŕ stato ancora provato in situazioni operative".

Tommaso Lombardi
TAG: ricerca
188 Commenti alla Notizia USA, pronti cannoni laser per jet
Ordina
  • IMHO, quella Statunitense è una potenza che in parte è reale e in altra è solo inventata, percepita. Quest'ultima sta crescendo sempre più in percentuale rispetto alla prima. Basta pensare alle ca**ate della NASA che presenta come "reali" avveniristici prototipi di caccia bombardieri o aerei spia che esistono solo su carta. Non saranno mai fatti, non esistono. O magari ogni tanto mettono in volo qualche brutta copia. Ma va bene parlarne. Sono il sistema di indebitamento degli Stati e il controllo delle comunicazioni che conta, quello ce l'hanno davvero. ╚ con quello che si rovesciano gli Stati. Agli USA non pare il vero che si spargano voci su armamenti esoterici. La potenza statunitense percepita è del tutto inflazionata, e d'altra parte agli USA conviene così: quasi nessuno ci pensa due volte a opporsi a qualsiasi richiesta di politica finanziaria suggerita dagli USA. Cina e Russia non ci pensano neppure a volersi mettere contro gli Stati Uniti, hanno capito che il sistema capitalistico ha i suoi vantaggi. A loro interessa tuttalpiù difendersi da qualche pazzo neocon esaltato nazista. La terza guerra mondiale è già cominciata, è quella dell'economia "globale" che l'occidente si è costruito a suo piacimento pensando che ne avrebbe ricavato solo vantaggi per lunghissimo tempo e che invece in pochissimi anni ha iniziato a rivoltarglisi contro. Ci sono più di due miliardi di persone pronte a spaccarsi in due di manodopera contro 300 milioni (USA+GB) molti dei quali sanno di essere imbevuti di cazzate dai loro governi. La guerra dei "grassi contro i magri" (come l'ha definita Beppe Grillo) la stiamo perdendo. Il resto sono solo BALLE.
    non+autenticato
  • Ma, speriamo che ne facciano buon uso Perplesso
    non+autenticato
  • Possibile che il qualunquismo fiorisca piu' dello spam? Sorride

    La storia insegna che il progresso e' legato a doppio filo con la ricerca militare! Da dove credete che vengano le prime rivoluzioni tecnologiche, quelle metallurgiche?!? E tutte quelle successive ... inclusi i computer e le reti che utilizziamo ora?!?

    Ma e' cosi' difficile da capire che non c'e' istinto piu' forte di quello di sopravvivenza? E come potrebbe essere altrimenti.

    Semmai la novita' di questo secolo e' la ricerca civile di alto livello ma, guarda caso, e' stata possibile solo grazie alla relativa tranquillita' che ci ha garantito un arsenale di deterrenza da migliaia di megatoni(!)

    E questo non significa che non continui anche la ricerca militare di alto livello, che rimane fondamentale sia come ricadute sia per stare sempre un passo avanti ad ogni possibile minaccia.

    A chi poi si culla in fantasie utopistiche di eta' dell'oro, mito della fine della guerra e altre teorie naive, meglio ricordare che il semplice tasso di mutazione spontanea del DNA fa nascere persone aggressive a ritmo costante, sveglia(!), la violenza esistera' sempre almeno fino a quando non si mettera' mano ai circuiti neuronali talamici per riprogettarli "from the scratch"... anche se probabilmente sono utili se quel computer parallelo che chiamiamo selezione naturale li ha fatti evolvere! Sorride

    non+autenticato

  • > Semmai la novita' di questo secolo e' la ricerca
    > civile di alto livello ma, guarda caso, e' stata
    > possibile solo grazie alla relativa tranquillita'
    > che ci ha garantito un arsenale di deterrenza da
    > migliaia di megatoni(!)

    Non vorrei, ma sono costretto a darti ragione.

    Viene solo da chiedersi come mai ora, gli USA, cel'abbiano tanto con Corea del Nord e Iran... infondo non stanno facendo altro che cercare di costruire la loro "relativa tranquillità"Sorride
    Terra2
    2332
  • Sono dei cani, anziche creare il benessere e la pace affamano la massa privandola dei diritti per gicoare alla guerra. E se orwell avesse ragione sul perche delle guerre continue? Consiglio a tutti di leggerlo.
    NSA
    1909
  • di amici di Castro, Pyongyang, Lula e Chavez.

    come siete incazzati per non averle voi ste armi no?

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > di amici di Castro, Pyongyang, Lula e Chavez.
    >
    > come siete incazzati per non averle voi ste armi
    > no?
    >

    Se una cosa simile la avesse Castro griderebbero "vittoria, una grande conquista del popolo cubano".

    Per fortuna i comunisti non sanno fare altro che blaterare, mugugnare, gridare slogan.
  • Mi chiedo come si faccia a mettere sullo stesso piano Cuba e la Corea del Nord con Chavez e Lula.
    Chi ti informa, l'ufficio stampa di Forza Italia o direttamente quello della Cia?

    Qui non si tratta di essere di destra o di sinistra, si tratta di capire che gli Usa (e anche noi europei) devono smetterla di perorare la loro causa imperialistica e mettersi finalmente a proporre dei modelli collaborativi tra tutti gli stati del pianeta. Questo modo di inquadrare l'economia, che ha come principale risorsa l'imposizione della forza è ormai trapassato.

    Se, come credo pensi tu, è lecito imporre con la forza i nostri modelli, allora farebbero bene altre nazioni extraoccidentali a proporre, sempre con la forza, i loro modelli. ╚ questo che vuoi? Io no. E siccome, a quanto pare, le regole del gioco le facciamo (ancora) noi occidentali, faremmo bene a rivederle, 'ste regole, prima che qualcuno a noi ostile disponga dei mezzi per fare, in futuro, quello che stiamo facendo noi ora.

    Ma chi se ne frega, vero? A te interessa avere l'automobilona, gli abiti firmati e il tuo bel Rolex al polso... Chi se ne frega se 3 miliardi di persone hanno a che fare ogni giorno con problemi di esistenza... Anche tu hai i tuoi, solo che a differenza dei loro, sono "problemi esistenziali"... Un po' diverso, eh? E allora, massacriamoli tutti questi sfortunati che soffrono. ╚ questo quello che l'occidentaliota intende con "guerra alla fame e alla miseria", vero? Uccidi chi soffre e così non soffre più nessuno... Vergognati.
    non+autenticato
  • > Ma chi se ne frega, vero? A te interessa avere
    > l'automobilona, gli abiti firmati e il tuo bel
    > Rolex al polso... Chi se ne frega se 3 miliardi
    > di persone hanno a che fare ogni giorno con
    > problemi di esistenza... Anche tu hai i tuoi,
    > solo che a differenza dei loro, sono "problemi
    > esistenziali"... Un po' diverso, eh? E allora,
    > massacriamoli tutti questi sfortunati che
    > soffrono. ╚ questo quello che l'occidentaliota
    > intende con "guerra alla fame e alla miseria",
    > vero? Uccidi chi soffre e così non soffre più
    > nessuno... Vergognati.
    >
    Capisco che per te per le automobiline nascano a guisa di funghetti dal concessionario e ci siano alberi che sfornano rolex come ciliege ma nella vita reale è un pò più complicato. Se poi i tre miliardi di sfortunati si fossero dati una mossa auto e rolex li avrebbero anche loro. Non è che che nel perfido occidente ci siamo svegliati un giorno colmi di beni di consumo piovuti dal cielo. Se poi non concordi con la filosofia consumistica e stai postando con il pensiero anzichè con un pc frutto dell'oberrante capitalismo seduto sul duro suolo e senza una disdicevole casa in mattoni attorno a te puoi anche disprezzare le oppiose comodità occidentali.
    non+autenticato
  • > Capisco che per te per le automobiline nascano a
    > guisa di funghetti dal concessionario e ci siano
    > alberi che sfornano rolex come ciliege ma nella
    > vita reale è un pò più complicato. Se poi i tre
    > miliardi di sfortunati si fossero dati una mossa
    > auto e rolex li avrebbero anche loro.
    Fermiamoci qui. Solo una cosa: si stanno dando una mossa. Colui a cui rispondevi se n'e' gia' accorto.
    Se, per esempio, una ben nota nazione orientale con governo comunista dicesse: "Bene, caro occidente, ridammi i soldi che ti ho prestato", non avremmo nemmeno i soldi per accenderli, i nostri computer.
    Dovremmo stare attenti a parlar cosi', visto che le forze in gioco stanno cambiando rapidamente.....


    > Non è che
    > che nel perfido occidente ci siamo svegliati un
    > giorno colmi di beni di consumo piovuti dal
    > cielo. Se poi non concordi con la filosofia
    > consumistica e stai postando con il pensiero
    > anzichè con un pc frutto dell'oberrante
    > capitalismo seduto sul duro suolo e senza una
    > disdicevole casa in mattoni attorno a te puoi
    > anche disprezzare le oppiose comodità
    > occidentali.
    E' vero. Abbiamo sempre sfruttato il resto del mondo, vivendo al di sopra delle nostre possibilita'.
    Ora il resto del mondo sta preparando il conto. E' piuttosto lungo, per cui BACIA la disdicevole casa di mattoni attorno a te, finche' c'e'.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 24 discussioni)