Massì, vietiamo tutto (che è meglio)

di Saverio Manfredini - L'amministrazione Blair ancora una volta propone un provvedimento di censura che prende di mira la rete. E l'applauso dei moralisti soffoca le rimostranze dei libertari. Alla via così

Roma - Abbiamo letto con una certa sorpresa che il governo di Tony Blair ha in animo di vietare quella che viene definita "pornografia violenta": il fatto che sia facilmente reperibile in rete sarebbe alla base di una serie di violenze e abusi registrati dalle cronache. Così si è espresso in queste ore il ministro degli Interni britannico, Paul Goggins, secondo cui si tratta di materiali "estremamente offensivi per un'ampia maggioranza della popolazione, e non dovrebbero trovare spazi nella nostra società".

Detta da un ministro britannico una frase del genere è dura da digerire. Se arrivasse dal regime di un paese totalitario o non democratico non sarebbe certo inattesa, ma qui si fa sul serio: nella sua prosposta, Goggins parla di carcere fino a tre anni persino per chi possiede questo genere di immagini. Ricorrere al divieto di possesso per un individuo adulto non tradisce soltanto un'ambizione paternalistica a cui l'amministrazione Blair non è nuova ma è anche l'unica strada mediaticamente valida per inasprire l'attuale regime giuridico su questo genere di pornografia, che nel paese è già illecito produrre o vendere.

Si legge, nella proposta britannica, che per pornografia estrema si intende "materiale pornografico che sia sessualmente e graficamente esplicito e che contenga scene reali o riproduzioni realistiche di violenza grave, bestialità o necrofilia". Come già in Italia, pur su un fronte affatto diverso, quello della pornopedofilia, non vengono presi di mira solo i frutti (foto, video ecc.) di atti violenti realmente avvenuti ma anche le immagini fasulle, dai fumetti in giù, laddove riproducano scene sgradite, orrorifiche o peggio.
Questo consente di cancellare qualsiasi dubbio: Goggins e soci sono davvero convinti che la semplice visualizzazione di quelle immagini sia destinata a trasformare un individuo socialmente irreprensibile in una bestia pronta ad avventarsi su altri per sfogare istinti prima dormienti. Una teoria affascinante che, se si rivelasse fondata, trasformerebbe migliaia di pubblicazioni dentro e fuori dalla rete dedicate a centinaia di diversi argomenti in una sorta di virus epidemico dalle conseguenze planetarie.

Ma, come suggerisce l'esperienza, non è così. Lo stanno facendo notare proprio in queste ore coloro che si battono contro le censure: nessuno studio ha mai rivelato una diretta corrispondenza tra gli atti di abuso sessuale violento e visione di quel genere di pornografia. Argomenti che non trovano accoglienza in un paese trasformato in questi anni da angosce di enorme rilievo, questioni che sono persino rigettate dall'establishment con sufficienza, con la citazione di singoli fatti trattati come esperienze emblematiche: in almeno uno degli ultimi tre casi di assalto sessuale violento (ma quando un assalto di questo tipo non è violento?) il colpevole sarebbe stato un grosso fruitore di "pornografia estrema". Che poi lo fosse perché è questo ciò che scuote maggiormente le proprie patologie, e che quindi abbia voluto procurarsi quei materiali magari proprio in rete, non sembra un'ipotesi degna di essere presa in considerazione.

Secondo Chris Evans di Internet Freedom "l'idea che si possano prevenire queste azioni mettendo al bando quelle immagini non ha senso". Ma c'è un'altra considerazione di Evans su cui si deve riflettere, in questa come in molte altre occasioni in cui si attenta alle libertà civili tirandoci dentro persino Internet, ovvero che "ognuno dovrebbe potersi fare un'idea propria su ciò che vede". Qui c'è un governo che non solo si pone come nume tutelare sui maggiorenni del paese, non si limita a dar loro consigli o a determinare paletti ai comportamenti per garantire la convivenza civile, qui c'è un'amministrazione che spera di risolvere i guai di un'intera società chiudendo all'individuo gli occhi.

Prima che tutto questo si realizzi ci vorrà tempo: sull'argomento è stata vivaddio attivata una pubblica consultazione durante la quale si può sperare in un colpo di reni dell'opinione pubblica britannica.

Ci sarebbe molto altro da dire, per esempio sull'efficacia di un provvedimento di censura unilaterale a fronte di materiali che circolano liberamente su tutta la rete, ma forse si può soprassedere: siamo ormai usi a commentare le iniziative di legislatori e governi di paesi, anche dei più "evoluti", che considerano la realtà dei fatti meno rilevante dell'affermazione di un principio, soprattutto se è un principio sbagliato e dannoso.

Saverio Manfredini

I precedenti interventi di S.M. sono disponibili qui
TAG: censura
168 Commenti alla Notizia Massì, vietiamo tutto (che è meglio)
Ordina
  • Poiché per questo forum pare s'aggirino persone vicine alla Santa Sede, sottopongo alla Loro competenza un quesito di sicuro interesse.

    Da catechismo in poi mi hanno sempre insegnato che Dio lascia l'uomo libero di peccare. È il libero arbitrio, Dio ha voluto che l'uomo fosse libero.
    Quel che Dio permette, perché l'uomo dovrebbe vietare? Come si permette la stolta arroganza dei governi di vietare, impedire e punire ciò che Egli ha stabilito di permettere?

    Il giorno del Giudizio, Dio si sottrarrà un istante dall'abbraccio della bella ninfa che Gli tiene compagnia nella Cappella Sistina e dividerà da una parte quelli che giocavano con corde catene e fruste, dall'altra quelli che stavano al governo. Sprofonderà questi ultimi nella Geenna, e per essi sarà pianto e stridore di denti.

    No?
  • - Scritto da: Gatto Selvaggio
    > Poiché per questo forum pare s'aggirino persone
    > vicine alla Santa Sede, sottopongo alla Loro
    > competenza un quesito di sicuro interesse.
    >
    > Da catechismo in poi mi hanno sempre insegnato
    > che Dio lascia l'uomo libero di peccare. È il
    > libero arbitrio, Dio ha voluto che l'uomo fosse
    > libero.
    > Quel che Dio permette, perché l'uomo dovrebbe
    > vietare? Come si permette la stolta arroganza dei
    > governi di vietare, impedire e punire ciò che
    > Egli ha stabilito di permettere?
    >
    > Il giorno del Giudizio, Dio si sottrarrà un
    > istante dall'abbraccio della bella ninfa che Gli
    > tiene compagnia nella Cappella Sistina e dividerà
    > da una parte quelli che giocavano con corde
    > catene e fruste, dall'altra quelli che stavano al
    > governo. Sprofonderà questi ultimi nella Geenna,
    > e per essi sarà pianto e stridore di denti.
    >
    > No?

    Grande Gatto!
    8)
    non+autenticato
  • E' lo stridore di denti che mi da fastidio ... per il pianto potrei soprassedere.

    Io penso che Blair abbia perso il contatto con la realta' da tempo: al di la' dell'essere daccordo con lui o meno, dice cose che non sono applicabili sul piano pratico: quale e' il limite tra pornografia "violenta" o "normale"? per me gia' la sua faccia ricade nel primo caso ... pero' la mia e' una opinione.

    I gay? sono "violenti" perche' le loro pratiche sessuali "non sono standard"? e se io e mia moglie ci accoppiamo "contro natura" siamo "violenti" o semplicemente "ci piace cosi'?"

    E se la mia religione (bill clinton docet) prevede di poter fare una certa serie di allegre porcate senza nemmeno considerarli "rapporti sessuali"?

    Come vedete, di recente Blair e' ormai fuori dal mondo reale, vede pericoli dove non ce ne stanno, e ne crea di nuovi per chi non ce l'ha.
    non+autenticato
  • > Blair

    Infatti gli inglesi dovrebbero liberarsene. La regina dovrebbe farlo decapitare, o almeno rinchiuderlo nella torre di Londra.

    Ma dal punto di vista politico, machiavellico, la sua mossa è geniale: darsi a una politica di destra sotto un'etichetta di sinistra. Che fanno i conservatori, visto che la loro funzione è già occupata da Blair? Si mettono a fare la sinistra? Che fanno gli elettori laburisti? Votano conservatore per levarselo dalle paIIe?
  • Della serie "se non puoi convincerli, confondili".
    non+autenticato
  • sarebbe come dire che uno che ama guardare filmini pedo deve per forza abusare... non è mica vero !
    non+autenticato
  • Basta con tom & jerry! Martelli o ferri da stiro che schiacciano teste, occhi che escono fuori dalle orbite, cani che ingoiano topi, è immorale!
    Comunque nell'articolo si parla del mix sesso-violenza, e non solo violenza....dunque chi si arrapa a guardare donnete che godono ma che sono inbavagliate e appese per i capezzoli rischia la galera in inghilterra...
    NSA
    1909
  • ....dunque chi
    > si arrapa a guardare donnete che godono ma che
    > sono inbavagliate e appese per i capezzoli
    > rischia la galera in inghilterra...

    Useranno la fantasia!
    Imbarazzato
    La cosa comunque non toglie il problema.
    E' come mettere il coperchio ad una pentola a pressione.
    E' come curare una malattia facendo finta che non esista.
    D'altro canto non si può nemmeno continuare a spacciare la malattia come una condizione normale solo perché condivisa dalla maggioranza delle persone.
    E' giunto il momento di fare uscire gli scheletri dall'armadio e capire come ci sono entrati.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ....dunque chi
    > > si arrapa a guardare donnete che godono ma che
    > > sono inbavagliate e appese per i capezzoli
    > > rischia la galera in inghilterra...
    >
    > Useranno la fantasia!
    > Imbarazzato
    > La cosa comunque non toglie il problema.
    > E' come mettere il coperchio ad una pentola a
    > pressione.
    > E' come curare una malattia facendo finta che non
    > esista.
    > D'altro canto non si può nemmeno continuare a
    > spacciare la malattia come una condizione normale
    > solo perché condivisa dalla maggioranza delle
    > persone.
    > E' giunto il momento di fare uscire gli scheletri
    > dall'armadio e capire come ci sono entrati.

    Gli unici malati qui sonoquelli che la pensanocome te. La pornografia ti fa schifo? Vedere donne nude ti fa star male? Allora GUARDA DA UNALTRA PARTE E NON SBIRCIARE SOLO PER POI FARE FINTA DI ESSERE SUPERIORE AGLI INFIMI UMANI NORMALI, IPOCRITA CHE NON SEI ALTRO!!! ( e scusate il maiscolo ma quando ci vuole ci vuole)
    non+autenticato

  • - Scritto da: NSA
    > Basta con tom & jerry! Martelli o ferri da stiro
    > che schiacciano teste, occhi che escono fuori
    > dalle orbite, cani che ingoiano topi, è immorale!

    OT: io i cartoni di oggi li vieterei comunque, oppure li farei conteggiare alle TV come "spazio pubblicitario", visto che non sono altro che una vetrina per vendere i vari gadget.
    Si parla tanto di fascia protetta per i ragazzini. Ma quale fascia protetta? Già il cartone in sè è una pubblicità ininterrotta. Le Winx, i Dragonball, non me ne vengono in mente altri ... ma non sono gli stessi personaggi che poi troviamo sugli zainetti scuola che vendono al supermercato a 40 euro ???
    MiFAn
    1909
  • i genitori dovrebbero essere intelligenti e mettere tra le mani dei bambini i lbri, tagliando contemporaneamente il cavo d'alimentazione del televisore.
    NSA
    1909

  • - Scritto da: NSA
    > i genitori dovrebbero essere intelligenti e
    > mettere tra le mani dei bambini i lbri, tagliando
    > contemporaneamente il cavo d'alimentazione del
    > televisore.

    e la TV (e chi ne detta le regole) dovrebbe piantarla con l'ipocrisia della "fascia protetta"
    non+autenticato
  • La sinistra britannica è una gran delusione
    sono bigotti, guerrafondai, populisti, snob, moralisti e ipocriti
    a cominciare da blair colla moglie 'avvocato di grido' impelagata coi pescecani della finanza e i truffatori
    che mano nella mano vengono a farsi le vacanze in toscana o in costa smeralda da berlusca
    instanto i soldtai britannici muoiono e ammazzano per difendere non si sa chi da non si sa cosa
    la thatcher almeno, non ce ne scordiamo, riuscì a far comprare casa a mezza nazione, non solo ad arricchire un manipolo di immobiliaristi
    non+autenticato
  • > instanto i soldati britannici muoiono e ammazzano
    > per difendere non si sa chi da non si sa cosa

    Come da molti secoli a questa parte aggiungerei
    non+autenticato


  • > la thatcher almeno, non ce ne scordiamo, riuscì a
    > far comprare casa a mezza nazione, non solo ad
    > arricchire un manipolo di immobiliaristi

    Bè in verità la Thatcher ha dato via, negli anni 80, alla controffensiva della destra neoliberista insieme a Reagan.E' stata responsabile dello sfaldamento dei sindacati.Non credere al boom economico di adesso che c'è in Britannia, riguarda solo una piccola fascia della popolazione.Stanno ripetendo quello che è stato fatto negli Stati Uniti.E New Orleans ha mostrato a tutti come sono conciati, dopo 20 anni di neoliberismo sfrenato.....
    non+autenticato
  • Ma io che ciò 20 GB di foto di pompini ai cavalli e ai pony, a me che mi fanno? Faccio la fine dell'abate Faria?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma io che ciò 20 GB di foto di pompini ai cavalli
    > e ai pony, a me che mi fanno? Faccio la fine
    > dell'abate Faria?

    figurati a me che ho 10 cd pieni zeppi di shitting e pissing
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Ma io che ciò 20 GB di foto di pompini ai
    > cavalli
    > > e ai pony, a me che mi fanno? Faccio la fine
    > > dell'abate Faria?
    >
    > figurati a me che ho 10 cd pieni zeppi di
    > shitting e pissing

    Provate ad immaginarvi la mia collezione di snuff di guerraA bocca aperta
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 26 discussioni)