Sempre più spyware nei PC

L'80% dei PC contiene un qualche tipo di spyware. A dirlo è una nuova ricerca di Webroot che mette in evidenza i preoccupanti trend di crescita dei programmi spioni e la loro continua evoluzione tecnologica

Boulder (USA) - Alcune indagini affermano che gli utenti di Internet sono oggi più consapevoli dei rischi che corrono su Internet, e buona parte di loro utilizza ormai regolarmente un antivirus e un firewall personale. Questo non sembra tuttavia aver frenato la diffusione degli spyware, che a differenza di worm e altri tipi di codice malevolo, sono quasi sempre realizzati con finalità di lucro.

Secondo un recente report pubblicato da Webroot Software, una società statunitense che sviluppa software antispyware, di recente si è assistito ad una preoccupante crescita del numero di incidenti legati allo spyware: questo soprattutto a livello aziendale, dove la quantità di questi programmilli è lievitata, nell'ultimo trimestre, del 19%. La causa di questo nuovo assalto sarebbe in parte da imputare, secondo Webroot, al livello sempre più sofisticato dei programmi spioni di nuova generazione, spesso capaci di eludere i tentativi di identificazione e rimozione e di raccogliere, nell'"ombra", informazioni sugli utenti.

Non incoraggia poi sapere che il Threat Research Team di Webroot ha scoperto come i produttori di spyware stiano attivamente ampliando i propri canali di distribuzione e penetrando nuovi mercati. Il report mostra come il numero di siti che distribuiscono spyware sia quadruplicato dall'inizio del 2005, raggiungendo quota 300.000 URL unici. Webroot sostiene inoltre che il database delle "firme" utilizzate per riconoscere gli spyware è raddoppiato nel giro di pochi mesi, superando le 100.000 unità.
"C'è un principio di base nello spyware, che spesso viene trascurato: si tratta di un vero e proprio business", ha commentato David C. Moll, CEO di Webroot. "A differenza di chi scrive un virus, ed è spinto a farlo da orgoglio personale e desiderio di notorietà, chi produce spyware è motivato dal profitto: che si tratti di un pop-up che porta pochi centesimi o di un keylogger in grado di raccogliere importanti informazioni private. La nostra attività di ricerca mostra che, come per ogni altro mercato, gli sviluppatori di spyware puntano ad incrementare i propri margini di profitto ampliando i canali distributivi, utilizzando prodotti nuovi e penetrando nuovi mercati".

L'azienda afferma che lo spyware come business è combattuto su diversi fronti, incluso quello normativo, e un numero crescente di utenti adotta soluzioni antispyware specifiche. Nonostante questo, Webroot sostiene che oltre l'80% di PC consumer e aziendali sono infetti da qualche tipo di spyware: la maggior parte proverrebbe dagli Stati Uniti, seguiti da Polonia e Paesi Bassi.

Il documento non trascura di prendere in esame anche l'adware, un fenomeno che sembra tuttavia in netta diminuzione rispetto al boom di pochi anni fa.

La versione integrale del report può essere scaricata da qui previa registrazione gratuita.
TAG: privacy
59 Commenti alla Notizia Sempre più spyware nei PC
Ordina
  • http://www.ing.unipd.it/index.php?page=Info
    Vista l'ancora elevata diffusione, viene supportato Internet Explorer 5.5 (anche se non rispetta pienamente le specifiche CSS level 2), mediante un foglio di stile apposito; si consiglia a chi utilizza ancora questo browser di passare alla versione 6, o, preferibilmente, ad un browser migliore quale Mozilla Firefox.

  • La notizia degli spyware non mi fa ne caldo ne freddo, visto che io uno MACINTOSH e di spyware non ne esistono.. come anche non esistono virus, adware ne schifezze del genere tipiche del mondo di Winzozz..

    Winzozz e M$... per me non esistete...



    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > La notizia degli spyware non mi fa ne caldo ne
    > freddo, visto che io uno MACINTOSH e di spyware
    > non ne esistono.. come anche non esistono virus,
    > adware ne schifezze del genere tipiche del mondo
    > di Winzozz..
    >
    > Winzozz e M$... per me non esistete...
    >
    >

    non esistono adware?

    ma se non sai cosa sono che parli a fa?


    torna a giocare con la plaistacion o con il mac se preferisci
    >
    non+autenticato
  • > ma se non sai cosa sono che parli a fa?
    >
    >
    > torna a giocare con la plaistacion o con il mac
    > se preferisci


    la verita fa male?Indiavolato

    "visto che io uso MACINTOSH e di spyware, virus o schifezze del genere tipiche del mondo di Winzozz non ne esistono"

    "visto che io uso MACINTOSH e di spyware, virus o schifezze del genere tipiche del mondo di Winzozz non ne esistono"

    "visto che io uso MACINTOSH e di spyware, virus o schifezze del genere tipiche del mondo di Winzozz non ne esistono"

    "visto che io uso MACINTOSH e di spyware, virus o schifezze del genere tipiche del mondo di Winzozz non ne esistono"

    "visto che io uso MACINTOSH e di spyware, virus o schifezze del genere tipiche del mondo di Winzozz non ne esistono"

    capito? zitto e torna a disinfestare il tuo PC!:D

    Fan Apple
    non+autenticato
  • Credo sia merito della sua relativamente scarsa diffusione. Tutti i truffatorini sono andati a colpire la massa che dice "si`", "avanti", "accetto", "fine", il che` e` anche comprensibile. Il MAC e` probabilmente rimasto un'isola felice. A ogni modo non e` che non sia possibile fare malware per MAC: probabilmente non gli conviene.
  • vedi tu hai parlato di adware (pubblicità) che esistono in abbondanza anche su mac...

    io ti ho solo fatto notare la tua ignoranza, tu con il tuo post invece hai rimarcato la tua arroganza...

    del resto da utento, ignorante, qual sei è giusto che usi un macA bocca aperta

    almeno fai meno danni
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > vedi tu hai parlato di adware (pubblicità) che
    > esistono in abbondanza anche su mac...

    > io ti ho solo fatto notare la tua ignoranza, tu
    > con il tuo post invece hai rimarcato la tua
    > arroganza...

    > del resto da utento, ignorante, qual sei è giusto
    > che usi un macA bocca aperta

    > almeno fai meno danni

    Se tutti gli utonti facessero' cosi in rete ci sarebbe meno spazzatura Triste
    non+autenticato
  • >
    > almeno fai meno danni

    faccio meno danni,ma soprattutto (ed e' quello che mi interessa), RICEVO meno danni e spazzatura.

    Vedi, il discorso e' semplice: io uso molto i servizi bancari da casa: rasferimento soldi, pagamento bollette, saldo fine mese e saldo carta di credito.. e ti diro' : usando un mac, non hai idea di quanto sicuro e di quanto bene io mi senta, a sapere che non ci sono (o comuqneue sono in numero infinitesimo rispetto ai PC) programmi che mi rubino i codici di accesso e le password.

    Sai che da quando ho mac (3 anni), faccio dei sonni tranquillissimi e non perdo mai un'ora di sonno?
    E non faccio nemmeno brutti sogni.

    Non so per te, ma per me questo vale il costo di un mac... eccome se lo vale. (leggi = qualita' di vita).

    Per non parlare del tempo (ore e ore settimanalmente) che non perdo piu', come invece avveniva in passato, a far passare l'antivirus, a d aggiornare il SO, a scaricare aggiornamenti e protezioni per Internet Explorer..
    quelle sono tutte ore che non perdo piu' e che, anzi, adesso uso per farmi i fatti miei..

    Se tutto questo ti pare poco.....


    non+autenticato

  • > Vedi, il discorso e' semplice: io uso molto i
    > servizi bancari da casa: rasferimento soldi,
    > pagamento bollette, saldo fine mese e saldo carta
    > di credito.. e ti diro' : usando un mac, non hai
    > idea di quanto sicuro e di quanto bene io mi
    > senta,


    mmm ho idea che tu ti senta sicuro perchè non hai idea di quante truffe phising e company puoi effettuare tranquillamente su un utente mac

    > Sai che da quando ho mac (3 anni), faccio dei
    > sonni tranquillissimi e non perdo mai un'ora di
    > sonno?

    addirittura?

    > E non faccio nemmeno brutti sogni.
    >

    ma che bello, bisogna attacarlo vicino al letto come la retina degli indiani?

    > Non so per te, ma per me questo vale il costo di
    > un mac... eccome se lo vale. (leggi = qualita' di
    > vita).
    >

    per me c'è di meglio a meno, ma questo è una mia opinione

    > Per non parlare del tempo (ore e ore
    > settimanalmente) che non perdo piu', come invece
    > avveniva in passato, a far passare l'antivirus, a
    > d aggiornare il SO, a scaricare aggiornamenti e
    > protezioni per Internet Explorer..
    > quelle sono tutte ore che non perdo piu' e che,
    > anzi, adesso uso per farmi i fatti miei..
    >

    idem come te, ma non ho mac, non lo vado a spandierare in giro e, soprattutto, non sparo stronzate su cose siano gli adware senza saperlo

    bye bye
    non+autenticato
  • > faccio meno danni,ma soprattutto (ed e' quello
    > che mi interessa), RICEVO meno danni e
    > spazzatura.
    baggianate, ok per una base di virus inferiore ma parli di "immondizia", bene, l'immondizia che ti arriva, cioè phishing e spamming, non dipende dalla piattaforma e si risolve solo con un buon filtro antispamming (se già non ce l'hai sul servizio di posta, per win ce ne sono di ottimi gratuiti e open, qualcosina la troverai anche per mac suppongo).

    > Vedi, il discorso e' semplice: io uso molto i
    > servizi bancari da casa: rasferimento soldi,
    > pagamento bollette, saldo fine mese e saldo carta
    > di credito.. e ti diro' : usando un mac, non hai
    > idea di quanto sicuro e di quanto bene io mi
    > senta, a sapere che non ci sono (o comuqneue sono
    > in numero infinitesimo rispetto ai PC) programmi
    > che mi rubino i codici di accesso e le password.
    E se tu dovessi avere a che fare con i vari ministeri come per gli adempimenti di una azienda, sappi che quasi tutto il sw che si trova è costruito su vb+access, quindi Win-only, o su macro o stampe unione in office che non è affatto detto funzionino sulla vostra versione, o su vecchi programmini sviluppati sotto dos che funzionano a meraviglia sotto l'emulazione di NT ma di solito peggio su wine o altri emulatori dos, ovviamente con output su FD1,44MB come richiedono ad es le dogane e certe banche che ti ridono in faccia se gli proponi di usare molti servizi tramite mail, o dargli dati su cd o memory stick usb.
    Ah, c'è anche qualche applicativo scritto in java... che è testato solo su win ed ad esso si appoggia a doppio filo e non tentano nemmeno di farne il porting.
    Questa è la realtà per le aziende.

    > d aggiornare il SO, a scaricare aggiornamenti e
    > protezioni per Internet Explorer..
    guarda che tutti gli os e programmi mainstream rilasciano aggiornamenti continui, anche a Redmond. magari (spero per te) li scarichi in automatico, ma non andare in giro a vantarti che non patchi più, è inesatto ed anacronistico.
    non+autenticato
  • Non usatelo, se potete.

    E se lo usate disabilitate tutte le caselline che gli permettono di connetersi automaticamente ad Internet.

    Infine, dal menù File, spuntate la voce "Non in Linea"



    E' un po' una sudata, ma dobbiamo tutelarci.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Non usatelo, se potete.
    >
    > E se lo usate disabilitate tutte le caselline che
    > gli permettono di connetersi automaticamente ad
    > Internet.
    >
    > Infine, dal menù File, spuntate la voce "Non in
    > Linea"
    >
    > E' un po' una sudata, ma dobbiamo tutelarci.
    >
    Semplice smetti di usarlo e sei tutelato.
    non+autenticato
  • > Semplice smetti di usarlo e sei tutelato.
    io l'ho proprio disinstallato! foobar + vlc e hai tutto in meno di metà spazioOcchiolino
    non+autenticato
  • a me lascia un po perplessa la fonte scelta da PI x avvalorare la notizia - e cioe' uno sviluppatore di anti-spyware. Ora a me sembra come se io chiedessi a Peter Norton se secondo lui negli ultimi 5 anni le infezioni virali sui PC sono diminuite o aumentate: indovinate la risposta.
    non+autenticato
  • se dicesse aumentate, vorrebbe dire che non sa fare il suo lavoroA bocca aperta

    forse volevi dire i tentativi di infezioni prontamente sventati da uberpesoillustrissimonorton
    non+autenticato
  • Qualche giorno fa ho estirpato tutta la spazzatura causata da coolsearch al portatile di un amico. Domanda: ma sapendo che siti come coolsearch sono dietro a 'sta disgrazia, perche' non si provvede a piazzarci su una bomba?
  • perchè allora non piazziamo direttamente una bomba su redmond? lì sì che si estirpa il problema alla radice
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)