Semapedia, dal mondo cyber a quello fisico

Il trasferimento e l'applicazione del sapere: integrare il mondo offline con quello online, e viceversa, trasportando da un luogo all'altro il libero flusso della conoscenza. Da Wikipedia a Semapedia il salto non è (solo) elettronico

Roma - Il Web rischia di rimanere una bolla virtuale, un mondo a parte dove potersi dissetare alla fonte del Sapere. Se sei davanti ad un pc collegato alla rete hai delle possibilità, ma appena te ne allontani le cose cambiano. Ecco allora l'idea: avvicinare ed integrare il mondo del sapere virtuale (quello libero di Wikipedia) al mondo reale dell'uomo della strada. In altre parole rendere mobile il sapere libero di Internet. E non è poco.

Immaginate di essere in una città che non conoscete e di sentire il bisogno di avere informazioni sulla sua storia, i suoi personaggi, i monumenti e tanto altro. Bastano pochi secondi se si ha un accesso alla rete. Può non essere così semplice se si sta passeggiando per strada.

A risolvere il problema ci provano due ragazzi con www.semapedia.org, progetto che associa le potenzialità dell'enciclopedia più vasta al mondo e per giunta gratis (Wikipedia, appunto) ad una tecnologia denominata Semacode: questa si basa su uno speciale "codice a barre" bidimensionale, realizzato nero su bianco e decodificabile da un lettore ottico. Il lettore si può installare facilmente sui cellulari dotati di fotocamera: utilizzandolo sul "tag bidimensionale" è possibile ricavare il link dedicato dell'enciclopedia web.
Per riprendere un esempio avanzato dai promotori del progetto: per sapere tutto di un monumento, diciamo sull'Altare della Patria a Roma, senza conoscerne neppure il nome, basterebbe puntare il cellulare (connesso ad Internet) sul tag ed attendere il risultato con le informazioni fornite da Wikipedia.

Perché ciò accada, però, è necessario non solo che su Wikipedia esista una pagina dedicata ma anche che sul monumento sia presente il tag Semacode. Ed è qui che i giochi si fanno difficili. Se un'etichetta su un monumento è una soluzione evidentemente ben poco pratica (ma i tag in giro sono già moltissimi come si può vedere su Flickr), i creatori di Semapedia stanno lavorando su un'altra soluzione.

Per saperne di pià Punto Informatico ha scambiato quattro chiacchiere con l'inventore ed il promotore di www.semapedia.org, Alexis Rondeau, giovane che si è lanciato a capofitto in questa avventura originale che lascia intravedere spiragli affascinanti.
79 Commenti alla Notizia Semapedia, dal mondo cyber a quello fisico
Ordina
  • Scusate ma se tanto si deve attaccare un foglio al palazzo o al monumento, non conviene inserire nel foglio già le indicazioni? Un foglio a4 scritto piccolo e fitto fitto contiene una montagna di informazioni, se c'è bisogno di più notizie vuol dire che ci si trova di fronte a qualcosa tipo il colosseo, e non credo che davanti al colosseo ci sia il problema di reperire le informazioni relative. boh.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Scusate ma se tanto si deve attaccare un foglio
    > al palazzo o al monumento, non conviene inserire
    > nel foglio già le indicazioni?

    Certo dovrebbe esserci sempre. Ma alle volte non c'e', non e' mai in tutte le lingue e non e' mai aggiornato/aggiornabile come una pagina web o magari semplicemente non dice abbastanza per i gusti di chi e' particolarmente curioso.

    > se c'è bisogno di più
    > notizie vuol dire che ci si trova di fronte a
    > qualcosa tipo il colosseo,

    Al contrario se c'e' bisogno di piu' notizie e' proprio perche' il posto non e' affatto noto a tutti come il colosseo.
    non+autenticato
  • A cosa altro si può applicare questo sistema (interessantissimo) oltre i monumenti e gli edifici storici?

    gls
    http://gls.areaunix.org
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > A cosa altro si può applicare questo sistema
    > (interessantissimo) oltre i monumenti e gli
    > edifici storici?

    "Registration of personal information into the
    phone book by decoding that information on
    business cards and others.

    Access to sites by decoding URLs.

    Substitution for members' cards

    Cashless shopping at vendor machines
    and others.

    Purchases of merchandises listed
    on magazines

    Substitution for tickets(concerts, use of public
    transports and so on"

    Tratto da
    http://64.233.167.104/search?q=cache:WOXiwOpr9UIJ:...

    Vedi anche:

    http://www.springwise.com/newbusinessideas/2003/09...

    http://www.gizmodo.com/gadgets/cellphones/amazon-j...

    http://www.denso-wave.com/qrcode/qrfeature-e.html

    http://www.wirelessmoment.com/barcodes_and_scannin.../

    http://nfg.2y.net/games/jphonegames/v601shqrcode.s...

    non+autenticato
  • se io sono in un paese straniero..come mi ci trovo nel paese straniero? mi ci hanno teletrasportato a mia insaputa? ci stanno le guide turistiche e le pubblicazioni in varie lingue anche nelle edicole, ma poi venendo all'esempio di alexis, "mi trovavo davanti ad un palazzo e non sapevo che era", ma ti costa tanto chiedere a chi ti sta accanto? o sei così schizzinoso ? e perchè vedere il nome della piazza al limite e cercarlo in una guida? ah che cavolate si inventa la gente, e i troll qui che ci vanno pure appresso
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > se io sono in un paese straniero..come mi ci
    > trovo nel paese straniero? mi ci hanno
    > teletrasportato a mia insaputa?

    Il fatto molto banale di essere giunti di propria volonta' in un paese straniero non implica certo di sapere in anticipo di imbattersi in un luogo/oggetto/edificio storico, ne di disporre della corretta guida.

    > ci stanno le
    > guide turistiche

    Se non ne hai? Ecco che l'invenzione e' utile.

    > e le pubblicazioni in varie
    > lingue anche nelle edicole

    E' domenica e le edicole sono chiuse, che fai? Ecco che l'invenzione e' utile.

    > ma poi venendo
    > all'esempio di alexis, "mi trovavo davanti ad un
    > palazzo e non sapevo che era", ma ti costa tanto
    > chiedere a chi ti sta accanto?

    Non c'e' nessuno, che faI? Ecco che l'invenzione e' utile.

    > o sei così
    > schizzinoso ? e perchè vedere il nome della
    > piazza al limite e cercarlo in una guida?

    Sulla guida non c'e' nulla in merito, forse non hai una guida abbastanza buona, ma lo scopri solo adesso. Che fai? Ecco che l'invenzione e' utile.

    > ah che
    > cavolate si inventa la gente

    In effetti e' una tale cavolata che esiste gia' e funziona benissimo in Giappone.

    > e i troll qui che
    > ci vanno pure appresso

    Se chi ha delle idee e' un troll allora chi invece non coglie le novita' come si chiama?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > se io sono in un paese straniero..come mi ci
    > > trovo nel paese straniero? mi ci hanno
    > > teletrasportato a mia insaputa?
    >
    > Il fatto molto banale di essere giunti di propria
    > volonta' in un paese straniero non implica certo
    > di sapere in anticipo di imbattersi in un
    > luogo/oggetto/edificio storico, ne di disporre
    > della corretta guida.
    >
    mi pare giusto con la recessione che ci sta oggi la gente spende fiori di migliaia di euri per andare in paesi stranieri e poi non sapere che visitare si, hai ragione!

    > > ci stanno le
    > > guide turistiche
    >
    > Se non ne hai? Ecco che l'invenzione e' utile.
    se non le hai te le compri, o vai in un internet point ti scarichi quel che ti serve e torni a vedere il monumento/quel che è

    >
    > > e le pubblicazioni in varie
    > > lingue anche nelle edicole
    >
    > E' domenica e le edicole sono chiuse, che fai?
    > Ecco che l'invenzione e' utile.

    ce ne sono aperte anche di domenica, e ci sono i chioschetti aperti che le vendono

    >
    > > ma poi venendo
    > > all'esempio di alexis, "mi trovavo davanti ad un
    > > palazzo e non sapevo che era", ma ti costa tanto
    > > chiedere a chi ti sta accanto?
    >
    > Non c'e' nessuno, che faI? Ecco che l'invenzione
    > e' utile.
    aò ma ndo sei finito nel sahara? o prendi per esempio l'ipotesi che sei uscito ubriaco dall'irish pub mentre sei turista e vuoi a tutti i costi sapere come si chiama quel monumento a forma di cavallo?

    >
    > > o sei così
    > > schizzinoso ? e perchè vedere il nome della
    > > piazza al limite e cercarlo in una guida?
    >
    > Sulla guida non c'e' nulla in merito, forse non
    > hai una guida abbastanza buona, ma lo scopri solo
    > adesso. Che fai? Ecco che l'invenzione e' utile.
    forse quando vai per comprarla non guardi abbastanza le varie alternative, invece il cell lo compri supermegacososo a occhi chiusi così poi ti perdi in queste fesserie?

    >
    > > ah che
    > > cavolate si inventa la gente
    >
    > In effetti e' una tale cavolata che esiste gia' e
    > funziona benissimo in Giappone.
    in giappone sono alienati hanno problemi comunicativi si vergognano pure a chiedere dove sta il bagno al barista, paragoneresti gli italiani ai giapponesi? poi in un post un ragazzo ha scritto: in giappone non hanno i nomi alle vie, noi si, da quelli si risale a cosa sta guardando, ma te ora dimmi, stai all'estero davanti ad un monumento, non sai davvero che è, gli fai la foto alla targhetta e mandi a wikipedia, o chiedi alla simpatica ragazza che hai accanto e che senti se la cava bene con l'inglese (sostituire l'inglese a una lingua che tu parli bene e che riconosci lei stia parlando)

    >
    > > e i troll qui che
    > > ci vanno pure appresso
    >
    > Se chi ha delle idee e' un troll allora chi
    > invece non coglie le novita' come si chiama?

    ma io posso cogliere le idee utili, ma non le stupidate dai, ci sono tantissimi modi di usare la tecnologia per apprendere e non sono sfruttati, e comunque per me resta una cosa macchinosa, elitaria, e alienante
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > se io sono in un paese straniero..come mi ci
    > > > trovo nel paese straniero? mi ci hanno
    > > > teletrasportato a mia insaputa?
    > >
    > > Il fatto molto banale di essere giunti di
    > propria
    > > volonta' in un paese straniero non implica certo
    > > di sapere in anticipo di imbattersi in un
    > > luogo/oggetto/edificio storico, ne di disporre
    > > della corretta guida.
    > >
    > mi pare giusto con la recessione che ci sta oggi
    > la gente spende fiori di migliaia di euri per
    > andare in paesi stranieri e poi non sapere che
    > visitare si, hai ragione!

    E' inultile che la butti tanto sul ridicolo.
    Per quanto tu possa programmare una gita o un viaggio ti potresti sempre imbattere in una cosa che non conoscevi. I viaggi si fanno anche per scoprire cose nuove, giusto?

    > > > ci stanno le
    > > > guide turistiche
    > >
    > > Se non ne hai? Ecco che l'invenzione e' utile.

    > se non le hai te le compri,

    Non c'e' l'edicola ed e' domenica.

    > o vai in un internet

    Non sono diffusi come le latrine.

    > point ti scarichi quel che ti serve e torni a
    > vedere il monumento/quel che è

    Ti stai coprendo di ridicolo.

    > > > e le pubblicazioni in varie
    > > > lingue anche nelle edicole
    > >
    > > E' domenica e le edicole sono chiuse, che fai?
    > > Ecco che l'invenzione e' utile.
    >
    > ce ne sono aperte anche di domenica, e ci sono i
    > chioschetti aperti che le vendono

    Bene sei in una citta' che non conosci e non sai dove sono. Cosa fai, passi il pomeriggio a cercare il tuo pidocchioso chioschetto aperto la domenica, attraversi una citta', tipo grande come Vienna e quando finalmente ne hai trovato uno riattraversi la citta' per rivedere il palazzo in cui ti eri imbattutto prima di pranzo?

    > > > ma poi venendo
    > > > all'esempio di alexis, "mi trovavo davanti ad
    > un
    > > > palazzo e non sapevo che era", ma ti costa
    > tanto
    > > > chiedere a chi ti sta accanto?
    > >
    > > Non c'e' nessuno, che faI? Ecco che
    > l'invenzione
    > > e' utile.

    > aò ma ndo sei finito nel sahara?

    No basta andare in un posto dove ci sono solo turisti, e' facile, basta un grande parco di una villa storica, dove le guide sono tutte l''ingresso.
    Ma hai mai viaggiato? Parrebbe di no.

    > o prendi per
    > esempio l'ipotesi che sei uscito ubriaco
    > dall'irish pub mentre sei turista e vuoi a tutti
    > i costi sapere come si chiama quel monumento a
    > forma di cavallo?

    Vedo che hai belle abitudini. Tuttavia non tutti hanno abitudini da alcolizzati come le tue.

    > > > o sei così
    > > > schizzinoso ? e perchè vedere il nome della
    > > > piazza al limite e cercarlo in una guida?
    > >
    > > Sulla guida non c'e' nulla in merito, forse non
    > > hai una guida abbastanza buona, ma lo scopri
    > solo
    > > adesso. Che fai? Ecco che l'invenzione e'
    > utile.

    > forse quando vai per comprarla non guardi
    > abbastanza le varie alternative

    Forse, ma e' tardi per scoprirlo. E poi su raccomandazione di alcuni amcii, vado sempre nei chioschetti, che sembrano avere tutto.

    > invece il cell
    > lo compri supermegacososo a occhi chiusi così poi
    > ti perdi in queste fesserie?

    Perche' se puoi fare un viaggio non ti puoi permettere un telefono?

    > > > ah che
    > > > cavolate si inventa la gente
    > >
    > > In effetti e' una tale cavolata che esiste gia'
    > e
    > > funziona benissimo in Giappone.

    > in giappone sono alienati hanno problemi
    > comunicativi si vergognano pure a chiedere dove
    > sta il bagno al barista

    Si noti che pur di avere ragione, insulti 120 milioni di persone di cui non sai nulla e che usano questo strumento come tu sei incapace di concepire.

    > paragoneresti gli
    > italiani ai giapponesi?

    No di certo, sono molto piu' in gamba i Giapponesi in queste cose, e non sono nemmeno cosi' morbosi verso il proprio pisello e la pipi come gli italiani che per andare la bagno in un bar si prendono anche un caffe'.

    > poi in un post un ragazzo
    > ha scritto: in giappone non hanno i nomi alle
    > vie, noi si, da quelli si risale a cosa sta
    > guardando

    Ti sbagli, non ha scritto questo, ha scritto

    "Come forse sapete in giappone le strade non hanno nomi e ogni pubblicità o biglietto da visita ha una piccola mappina per arrivare al posto. Ho visto che alcune hanno questo codice a barre quadrato e non capivo a cosa potesse servire. Finalmente un giorno ho visto un ragazzo fotografarne uno con il cellulare e ricevere così una cartina sul display... "

    Quindi dice che in Giappone non hanno i nomi alle vie per cui spesso dai biglietti da visita o dai depliant ottengono sul telefono una mappa dettagliata.

    > ma te ora dimmi, stai all'estero
    > davanti ad un monumento, non sai davvero che è,
    > gli fai la foto alla targhetta e mandi a
    > wikipedia

    Che c'e' di tanto strano?

    > o chiedi alla simpatica ragazza che
    > hai accanto e che senti se la cava bene con
    > l'inglese (sostituire l'inglese a una lingua che
    > tu parli bene e che riconosci lei stia parlando)

    Si vede proprio che non hai mosso il culo da casa e ti immagini di vivere in un simpatico mondo puffoso dove trovi dove ti pare belle ragazze accanto a te che hanno voglia di perdere tempo a raccontarti cose di cui probabilmente non gli frega nulla e non sanno un acca.

    > > > e i troll qui che
    > > > ci vanno pure appresso
    > >
    > > Se chi ha delle idee e' un troll allora chi
    > > invece non coglie le novita' come si chiama?
    >
    > ma io posso cogliere le idee utili, ma non le
    > stupidate

    "Stupidate" che funzionano alla faccia tua.

    > dai, ci sono tantissimi modi di usare
    > la tecnologia per apprendere e non sono
    > sfruttati, e comunque per me resta una cosa
    > macchinosa, elitaria, e alienante

    A ognuno il suo mondo, per piccino che sia.
    non+autenticato
  • Questa estate sono stato in giappone.
    Come forse sapete in giappone le strade non hanno nomi e ogni pubblicità o biglietto da visita ha una piccola mappina per arrivare al posto. Ho visto che alcune hanno questo codice a barre quadrato e non capivo a cosa potesse servire. Finalmente un giorno ho visto un ragazzo fotografarne uno con il cellulare e ricevere così una cartina sul display....
    Non c'entra con wiki e l'utilizzo è diverso, ma l'idea di base è la stessa.
    non+autenticato

  • Io me lo stampo sulla maglietta, con la URL del mio blog!! Così tutti i turisti che mi fotografano finalmente potranno risalire al mio blog!
    non+autenticato
  • tutti a te fotograferanno si, ma chi sei
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 19 discussioni)