DVD, la Cina formalizza la terza via

Simile ad HD-DVD ma non compatibile; la produzione costerà meno perché non ha bisogno di licenze straniere; permetterà di realizzare player multi-formato HD-DVD per dare fastidio a Blu-Ray

Tokyo - Il mese scorso il DVD Forum ha accettato le specifiche di un nuovo formato ottico-digitale cinese. Una sorta di versione aggiornata di HD-DVD che cercherà di sparigliare il mercato, ponendosi in diretto contrasto con HD-DVD "standard" e Blu-Ray.

La struttura del supporto è realizzata con due piatti dello spessore di 0,6 mm; il materiale è simile a HD-DVD, ma i circuiti e il sensore dei lettori saranno diversi. Insomma, la Cina cercherà per l'ennesima volta di dar vita ad una "terza via". Un po' come è già successo con l'EVD (Enhanced Versatile Disc), lo standard DVD cinese che supporta i codec VP5 e True EmotionVP6 di ON2 Technologies, invece che il classico MPEG2.

Anche allora la questione di fondo riguardava gli ingenti costi di royalty applicate sugli standard video. La Cina produce il 70/80% dei lettori DVD, ma tutte le licenze appartengono a industrie straniere. Secondo Lu Da, direttore dell'Optical Memory National Engineering Research Center (OMNERC) presso l'Università Tsinghua di Pechino, i costi delle licenze pesano mediamente sul totale per almeno il 40%.
L'HD-DVD cinese, quindi, si propone come una soluzione più economica in grado di competere anche sotto il profilo prestazionale. La capienza è simile ai supporti standard, ma invece di utilizzare i codec H.264/AVS o VC-1 la Cina ha pensato all'Audio Video Coding Standard (EVS), una codifica proprietaria. I tecnici, comunque, hanno visto lungo perché, volendo, il supporto MPEG-2, MPEG-4 e WMV-9 è facilmente implementabile. Insomma, la porta all'HD-DVD standard rimane comunque aperta e i vari produttori locali potranno scegliere quanti e quali standard supportare. E come negare la possibilità, visto che le stesse Intel e Microsoft lasceranno la produzione e lo sviluppo dei loro prodotti ad alta definizione proprio a due industrie cinesi, Amoi Electronics e Changhong?

"L'utilizzo del codec AVCS permetterà un risparmio di 1 miliardo di dollari in 10 anni, e quindi costi alla produzione decisamente più bassi. Allo stesso tempo sarà possibile la realizzazione di modelli multi-formato con piccoli accorgimenti hardware. I primi modelli mono-formato saranno disponibili nel 2007", ha dichiarato Lu Da.

La data di lancio non è stata scelta a caso: i ricercatori cinesi, infatti, sperano di essere pronti per le Olimpiadi di Pechino del 2008. Il lancio, a quel punto, sarebbe mondiale con un ritorno di immagine non indifferente. "Con questo formato e i suoi standard potremo avere voce in capitolo nell'industria DVD; e poi siamo convinti che permetterà una migliore qualità audio-video, senza contare l'innovativo sistema di protezione copyright", ha aggiunto Lu Da. I dettagli sulle tipologie di supporti disponibili non sono stati resi noti, ma secondo Lu Da, potrebbero essere commercializzati inizialmente versioni ROM e versioni R, per la masterizzazione consumer.

La scelta cinese, secondo Jordi Ribas, alto dirigente per Windows Digital Media di Microsoft, potrebbe essere stata dettata da una maggiore apertura del DVD Forum - che sostiene HD-DVD - rispetto alla Blu-ray Disc Association. La questione dei costi produttivi parrebbe essere una delle chiavi di lettura. "(...) le aziende cinesi sono le uniche che possono intervenire sul taglio dei prezzi; negli Stati Uniti, ad esempio, il Made in China conta nel settore dei lettori DVD per il 75% (...)", ha dichiarato Ribas.

Dario d'Elia
TAG: cina
66 Commenti alla Notizia DVD, la Cina formalizza la terza via
Ordina
  • Tra 5 anni la Cina non esiste piu'.

    Lasciate fare al capitalismo .....

    Saluti

    non+autenticato
  • questo formato si dovesse imporre sul mercato...beh d'accordo è un pò difficile perché non ha il supporto delle case cinematografiche però sarebbe un bello smacco.

  • - Scritto da: Xile
    > questo formato si dovesse imporre sul
    > mercato...beh d'accordo è un pò difficile perché
    > non ha il supporto delle case cinematografiche
    > però sarebbe un bello smacco.

    Si ma mi sa che se avesse il supporto dei cinesi che su quel formato ti ci vendono il film piratato a mezzo euro, guarda come si impennerebbero le vendite dei lettori per quel formato, ed ecco che di botto diventerebbe il nuovo standard. No, non per le major e nemmeno per l'industria, ma per l'utenza.
    non+autenticato
  • Come il VCD, il SVCD, il CVD, etc.

    Saluti,
    Piwi
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Come il VCD, il SVCD, il CVD, etc.
    >
    > Saluti,
    > Piwi

    no come il divx
    non+autenticato
  • Il DivX non si è imposto in Asia più di altri paesi. Il VCD è nato in occidente, ma si è diffuso in estremo oriente, insieme alle sue evoluzioni, in quanto i supporti originali uscivano là. Poi questi formati sono tornati in occidente, e ci hanno consentito, previa ricompressione, di vedere i DivX sui lettori DVD stand-alone, quando non erano diffusi ne' lettori DivX ne' masterizzatori DVD. Vi assicuro che il CVD è veramente un buon formato. In Italia è poco usato, ma nei paesi a lingua spagnola ...

    Ciao
    Piwi
    non+autenticato
  • non c'è altro da aggiungere

    la ns "scienza" (fa ridere solo a scriverlo)
    e la ns tecnologia sono decenni arretrate
    rispetto al gigante cinese

    hai un sorella giovane e carina ? beato te, col turismo sessuale cinese che inizierà tra poco potrai comunque sfamarti

    d'altra parte nelle nostre scuole dell'obbligo
    raccontano che word per windows è il
    massimo della tecnologia e serve per
    imparare a leggere e scrivere prima......
    lo dice anche la tv !!

    pena, schifo, ribrezzo, compassione
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > non c'è altro da aggiungere
    >
    > la ns "scienza" (fa ridere solo a scriverlo)
    > e la ns tecnologia sono decenni arretrate
    > rispetto al gigante cinese
    >
    > hai un sorella giovane e carina ? beato te, col
    > turismo sessuale cinese che inizierà tra poco
    > potrai comunque sfamarti
    >
    > d'altra parte nelle nostre scuole dell'obbligo
    > raccontano che word per windows è il
    > massimo della tecnologia e serve per
    > imparare a leggere e scrivere prima......
    > lo dice anche la tv !!
    >
    > pena, schifo, ribrezzo, compassione


    Ma io con il Word ci faccio le storielle per il mio fratelo scemo che si è insegnato a legere sui libri a squola e ci devo mettere le immaggini colorate che sennò poi lui non ci capisce niente senza figure, e senza il Word non è che lo so fare poi alla stessa maniera di come lo farei con il OpenWord, perché mi cambiano tutti i pulsanti colorati che non sono colorati degli stesi colori e che poi per trovarli ci perdo più tempo che quindi mi fa calare la produttività e cioè non è che mi va che perdo i 5 centesimi a transazione.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > non c'è altro da aggiungere
    > >
    > > la ns "scienza" (fa ridere solo a scriverlo)
    > > e la ns tecnologia sono decenni arretrate
    > > rispetto al gigante cinese
    > >
    > > hai un sorella giovane e carina ? beato te, col
    > > turismo sessuale cinese che inizierà tra poco
    > > potrai comunque sfamarti
    > >
    > > d'altra parte nelle nostre scuole dell'obbligo
    > > raccontano che word per windows è il
    > > massimo della tecnologia e serve per
    > > imparare a leggere e scrivere prima......
    > > lo dice anche la tv !!
    > >
    > > pena, schifo, ribrezzo, compassione
    >
    >
    > Ma io con il Word ci faccio le storielle per il
    > mio fratelo scemo che si è insegnato a legere sui
    > libri a squola e ci devo mettere le immaggini
    > colorate che sennò poi lui non ci capisce niente
    > senza figure, e senza il Word non è che lo so
    > fare poi alla stessa maniera di come lo farei con
    > il OpenWord, perché mi cambiano tutti i pulsanti
    > colorati che non sono colorati degli stesi colori
    > e che poi per trovarli ci perdo più tempo che
    > quindi mi fa calare la produttività e cioè non è
    > che mi va che perdo i 5 centesimi a transazione.

    UAZ UAZ UAAAAZ!!!!! Beissima!!
    A bocca aperta


  • > Ma io con il Word ci faccio le storielle per il
    > mio fratelo scemo che si è insegnato a legere sui
    > libri a squola e ci devo mettere le immaggini
    > colorate che sennò poi lui non ci capisce niente
    > senza figure, e senza il Word non è che lo so
    > fare poi alla stessa maniera di come lo farei con
    > il OpenWord, perché mi cambiano tutti i pulsanti
    > colorati che non sono colorati degli stesi colori
    > e che poi per trovarli ci perdo più tempo che
    > quindi mi fa calare la produttività e cioè non è
    > che mi va che perdo i 5 centesimi a transazione.

    Miticooooooooo

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Ma io con il Word ci faccio le storielle per il
    > mio fratelo scemo che si è insegnato a legere sui
    > libri a squola e ci devo mettere le immaggini
    > colorate che sennò poi lui non ci capisce niente
    > senza figure, e senza il Word non è che lo so
    > fare poi alla stessa maniera di come lo farei con
    > il OpenWord, perché mi cambiano tutti i pulsanti
    > colorati che non sono colorati degli stesi colori
    > e che poi per trovarli ci perdo più tempo che
    > quindi mi fa calare la produttività e cioè non è
    > che mi va che perdo i 5 centesimi a transazione.

    Mi inchino alla genialità. ROTFL. Bellissima!!! A bocca aperta
    non+autenticato

  • >
    > Ma io con il Word ci faccio le storielle per il
    > mio fratelo scemo che si è insegnato a legere sui
    > libri a squola e ci devo mettere le immaggini
    > colorate che sennò poi lui non ci capisce niente
    > senza figure, e senza il Word non è che lo so
    > fare poi alla stessa maniera di come lo farei con
    > il OpenWord, perché mi cambiano tutti i pulsanti
    > colorati che non sono colorati degli stesi colori
    > e che poi per trovarli ci perdo più tempo che
    > quindi mi fa calare la produttività e cioè non è
    > che mi va che perdo i 5 centesimi a transazione.

    Ma questa te la rigiochi ogni volta che qualcuno scrive di Word? Eccheppalle! Almeno lascia passare un paio di settimane dall'ultima volta che la hai usata.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > >
    > > Ma io con il Word ci faccio le storielle per il
    > > mio fratelo scemo che si è insegnato a legere
    > sui
    > > libri a squola e ci devo mettere le immaggini
    > > colorate che sennò poi lui non ci capisce niente
    > > senza figure, e senza il Word non è che lo so
    > > fare poi alla stessa maniera di come lo farei
    > con
    > > il OpenWord, perché mi cambiano tutti i pulsanti
    > > colorati che non sono colorati degli stesi
    > colori
    > > e che poi per trovarli ci perdo più tempo che
    > > quindi mi fa calare la produttività e cioè non è
    > > che mi va che perdo i 5 centesimi a transazione.
    >
    > Ma questa te la rigiochi ogni volta che qualcuno
    > scrive di Word? Eccheppalle! Almeno lascia
    > passare un paio di settimane dall'ultima volta
    > che la hai usata.

    L'ultima volta me l'hanno x-ata (ancora mica l'ho capito perché). Mi sembrava giusto riproporla per chi non fosse riuscita a leggerla. E poi l'ho ritoccata un po', mica è para para.
    non+autenticato
  • > L'ultima volta me l'hanno x-ata (ancora mica l'ho
    > capito perché). Mi sembrava giusto riproporla per
    > chi non fosse riuscita a leggerla. E poi l'ho
    > ritoccata un po', mica è para para.

    Sono un talent scout di zelig.
    Saresti interessato a far parte del nostro spettacolo itinerante?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > non c'è altro da aggiungere
    >
    > la ns "scienza" (fa ridere solo a scriverlo)
    > e la ns tecnologia sono decenni arretrate
    > rispetto al gigante cinese
    >
    > hai un sorella giovane e carina ? beato te, col
    > turismo sessuale cinese che inizierà tra poco
    > potrai comunque sfamarti
    >
    > d'altra parte nelle nostre scuole dell'obbligo
    > raccontano che word per windows è il
    > massimo della tecnologia e serve per
    > imparare a leggere e scrivere prima......
    > lo dice anche la tv !!
    >
    > pena, schifo, ribrezzo, compassione

    ma la domanda sorgespontanea: voi linari cosa vorreste da un PC desktop? Quali mai fantomatiche attività vorreste fare con un pc?

    Dite la vostra e così finalmente, anzi forse, riusciamo a capire perché siete sempre incazzati col mondo intero.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > non c'è altro da aggiungere
    > >
    > > la ns "scienza" (fa ridere solo a scriverlo)
    > > e la ns tecnologia sono decenni arretrate
    > > rispetto al gigante cinese
    > >
    > > hai un sorella giovane e carina ? beato te, col
    > > turismo sessuale cinese che inizierà tra poco
    > > potrai comunque sfamarti
    > >
    > > d'altra parte nelle nostre scuole dell'obbligo
    > > raccontano che word per windows è il
    > > massimo della tecnologia e serve per
    > > imparare a leggere e scrivere prima......
    > > lo dice anche la tv !!
    > >
    > > pena, schifo, ribrezzo, compassione
    >
    > ma la domanda sorgespontanea: voi linari cosa
    > vorreste da un PC desktop? Quali mai fantomatiche
    > attività vorreste fare con un pc?
    >
    > Dite la vostra e così finalmente, anzi forse,
    > riusciamo a capire perché siete sempre incazzati
    > col mondo intero.

    Io parlo per me, e quindi quanto dirò non è la vertià rivelata.
    Ciò che mi ha spinto da ormai 3 anni a passare a Linux, o meglio a cercare un'altro SistemaOperativo, è stata l'inadeguatezza di Windows alle mie esigenze.
    Le mie esigenze sono quelle di sapere sempre cosa stia facendo la mia macchina, con chi sta dialogando, cosa sta inviando, a chi, da chi riceve dati, quali processi sono attivi e perché. Insomma a me piace avere il pieno controllo sul PC.
    Inoltre da tempo ormai ero mooooolto infastidito dagli innumerevoli pop-up "è stato trovato questo, adesso lo installo" "è stato inserito un cd, adesso lo lancio" "ti ho visto grattarti il naso, adesso ti soffio il naso", al punto che all'epoca della migrazione ero già da tempo tornato a Windows 2000.
    A parte questo, ormai mi sentivo la balia del mio PC. Più che utilizzarlo, la mia sembrava una lotta impari, per tenere assieme il tutto senza farlo andare in malora continuamente. Il che comportava, aggiornamento anti-virus costante, deframmentazione con una certa cadenza, scandisk (o chi per lui), aggiornamenti e patch, per SO (che proponeva e poi io spuntavo, perché non sempre tutti gli aggiornamenti installati in automatico, lasciavano la macchina ancora funzionante e utilizzabile)e aggiornamenti degli altri vari software. Oltre tutto questo, diciamo che una volta ogni 2 o 3 mesi, si rendeva indispensabile un bel formattone. E non sono il tipo che installa la prima porcheria trovata sul cd dell'edicola. Anzi io non li ho mai nemmeno comprati i cd dell'edicola. Giusto qualche gioco, che una volta finito disinstallavo, tanto per fare spazio.
    Ma questo non è ancora tutto. Lo stress che mi causavano i continui blocchi del sistema per i conflitti delle varie schede (non è colpa mia se la MB ha tanta roba integrata ed io la uso, oltre all'usare anche altre schede PCI per RAID e acquisizione video), i crash del MediaPlayer a metà dei film (che spesso mutavano in irreversibili crash di sistema), quelle caspita di icone accanto all'orologio nella traybar che sparivano senza più poterle recuperare, tutto ciò adesso è solo un ricordo.
    All'inizio c'è voluto un po' di tempo, per abituarmi al nuovo sistema. Giusto il tempo di trovare tutte le applicazioni che sostituissero quelle che usavo su Windows. Ma dopo poco tempo, passato in dual boot, non sono più tornato indietro, e nonostante abbia ancora 15Gb di partizione Windows (non fosse altro perché ho delle partite salvate di un gioco che un giorno o l'altro finirò), questa è ormai inutilizzata da quasi un anno (l'ultima volta che l'ho avviata è stata proprio per giocare a quel gioco, solo che sono arrivato all'ultimo livello, mi ammazzano sempre, e per il momento c'ho perso un po' la pazienza).
    Può darsi che nel frattempo, in questi ultimi 3 anni, la situazione su Windows sia migliorata, ma fino ormai mi sono abituato a voler essere sicuro che il SW che installo faccia solo ciò che dice di dover fare (niente spyware), mi sono abituato a non dover rincorrere l'ultima patch o l'ultimo aggiornamento AV (niente antivirus e il sistema si aggiorna in automatico e senza mai aver avuto sorprese), e soprattutto mi sono abituato a poter fare cose, che con Windows nemmeno mi sognavo (masterizzare mente il pc fa acquisizione video, ed io navigo in internet o gioco è la norma), perché la macchina è sfruttata fino all'osso.
    Ho dovuto solo avere la pazienza di farmi consigliare alcune distribuzioni e provarle. Al terzo tentativo ho trovato la mia.
    Sono sicuro che potrete rispondere che quello che faccio con Linux si può fare benissimo e centomila volte meglio con Windows, ma ormai sono tornato a provare il piacere di lavorare con il PC e non per il PC, e non torno più indietro.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo

    > > ma la domanda sorgespontanea: voi linari cosa
    > > vorreste da un PC desktop? Quali mai
    > fantomatiche
    > > attività vorreste fare con un pc?
    > >
    > > Dite la vostra e così finalmente, anzi forse,
    > > riusciamo a capire perché siete sempre incazzati
    > > col mondo intero.

    Scusa, ma incazzato col mondo intero sarai tu...

    > Le mie esigenze sono quelle di sapere sempre cosa
    > stia facendo la mia macchina

    Quoto

    > Inoltre da tempo ormai ero mooooolto infastidito
    > dagli innumerevoli pop-up "

    Io li avevo tutti disabilitati...

    > PC. Più che utilizzarlo, la mia sembrava una
    > lotta impari, per tenere assieme il tutto senza
    > farlo andare in malora continuamente. Il che
    > comportava, aggiornamento anti-virus costante,
    > deframmentazione con una certa cadenza, scandisk
    > (o chi per lui), aggiornamenti e patch, per SO
    > (che proponeva e poi io spuntavo, perché non
    > sempre tutti gli aggiornamenti installati in
    > automatico, lasciavano la macchina ancora
    > funzionante e utilizzabile)e aggiornamenti degli
    > altri vari software.

    Quant'è vero... un incubo!!!

    Oltre tutto questo, diciamo
    > che una volta ogni 2 o 3 mesi, si rendeva
    > indispensabile un bel formattone.

    ...azzz!!!! Nonnò, io me la cavavo con una volta all'anno-anno e mezzo.

    > adesso è solo un ricordo.
    > All'inizio c'è voluto un po' di tempo, per
    > abituarmi al nuovo sistema. Giusto il tempo di
    > trovare tutte le applicazioni che sostituissero
    > quelle che usavo su Windows.

    Circa un'anno fa x curiosità ho provato ad installare una Suse, poi visto che non mi soddisfaceva ho provato altre distribuzioni finché circa 6 mesi fa ho trovato la Debian che fa x me. E nonostante con Win me la cavo decisamente bene mentre con Linux sia un "utonto" e ancora non ho trovato il modo di sostituire un paio di applicazioni che uso in XP, mi rendo conto che usare XP mi dà quasi fastidio. E aggiorna l'antivirus, e la patch, e l'antispyware, e l'accidenticheglipigli...

    > e soprattutto mi sono abituato a poter
    > fare cose, che con Windows nemmeno mi sognavo
    > (masterizzare mente il pc fa acquisizione video,
    > ed io navigo in internet o gioco è la norma),

    Vero, un amico vedendo che mentre navigavo su internet stavo ascoltando un cd e nel mentre masterizzavo ci è rimasto di sasso... senza dover cambiare l'hardware, ovviamente!

    > Sono sicuro che potrete rispondere che quello che
    > faccio con Linux si può fare benissimo e
    > centomila volte meglio con Windows

    Io invece ho qualche dubbio (almeno con l'hardware a mia disposizione...)

    Ciao
    non+autenticato
  • Come negli anni 50! Il progresso da noi si è fermato?!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Come negli anni 50! Il progresso da noi si è fermato?!

    Ma no il progresso da noi è Versace e Dolce e Gabbana! Anzi ricordati di non votare Prodi perchè sta antipatico ai progressisti!
    non+autenticato
  • ecco il tuo bel progresso !
    oppure leggiti i post di pi e hai un quadro
    abbastanza completo: noi siamo ancora
    qui in adorazione della roba di b.gates,
    su cui questi, ormai, possono permettersi
    di sputare...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ecco il tuo bel progresso !
    > oppure leggiti i post di pi e hai un quadro
    > abbastanza completo: noi siamo ancora
    > qui in adorazione della roba di b.gates,
    > su cui questi, ormai, possono permettersi
    > di sputare...

    infatti leggendo il tuo post si capisce perchè siamo conciati così male.
    ricordi bill (quello dei talebani) che deve sempre sottolineare come le multinazionali americane siano il demonio....non lamentarti poi se il nostro it è simile a quello dei talebani se tu sei il primo ad essere un talebano
    non+autenticato
  • >e tu sei il primo ad essere un talebano
    con le chiacchiere da vecchia suocera
    rinsecchita che tira fuori le solite quattro
    banalità non si va molto lontano
    tu sei il tipico esempio di quanto in basso
    possa arrivare la gente
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Come negli anni 50! Il progresso da noi si è
    > fermato?!

    Scherziamo ? Noi abbiamo la *grande* novità tecnologica, sovvenzionata dallo Stato ( cioè dai nostri soldi ), il DIGITALE terrestre, nello splendore del 720x576, quando va bene, a 2-3k di bitrate nel "moderno" DVB-MPEG2, cioè una tecnologia vecchia di 20 anni...

    I cinesi, invece, introducono l'Alta Definizione, giusto per chiarire il Gap tecnologico...

    E, giusto per farci del male, abbiamo girato i Mondiali del 1990 tutti in HD, tutto finanziato con i nostri soldi, e tutto stai nei solai ( comprese le costosissime telecamere HD Sony che la RAI comprò ai CARI prezzi del 1990 ) del Centro Ricerche RAI di Torino a prendere la muffa...

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Come negli anni 50! Il progresso da noi si è
    > fermato?!

    A quanto pare fanno l'80% dei lettori DVD del mondo.
    Non mi pare che solo l'Italia sia fuori da questo mercato.

    E poi un buon paio di scarpe forse costa di più di un lettore DVD. Quelle che costano poco le fanno in cina, pure quelle.

  • > E poi un buon paio di scarpe forse costa di più
    > di un lettore DVD. Quelle che costano poco le
    > fanno in cina, pure quelle.
    >

    Il vero problema è che le fanno in Cina, ma te le vendono come se le facessero qui in Italia.
    In altre parole cio guadagna solo l'importatore (= ex produttore). Tu perdi in qualità (perchè chiaramente sono ANCORA indietro), il tuo vicinop resta senza lavoro, mentre il governo NON vuole imporre i dazi, perchè l'importatore "ha investito in cina".

    a me 'sta cosa fa schifo!

    ... Sul sito di Beppegrillo ho letto della situazione dei caschi AGV. Del tutto simile. Adesso io ne ho uno AGV, ma se nn mi abbassano il prezzo il mio prossimo sarà di un'altra casa.

    ==================================
    Modificato dall'autore il 05/10/2005 9.02.53


    ==================================
    Modificato dall'autore il 05/10/2005 9.03.05

  • - Scritto da: Anonimo
    > Come negli anni 50! Il progresso da noi si è
    > fermato?!

    Evidentemente non hai mai visto come si fanno le scarpe.
    Ecco, allora prendi una azienda di circa 100 dipendenti e così potrai vedere un grado di automatizzazione che nemmeno tu, così intelligente, riuscirai a comprendere, visto la complessità.
    Che popolo di saccenti e spara sentenze...
    non+autenticato


  • Quoto e straquoto .. qualche saccente qui e' mai stato
    a Rimini nella fabbrica di scarpe di Sergio Rossi ?

    Ignoranti e saccenti che non siete altro ..
    Sorride

    - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Come negli anni 50! Il progresso da noi si è
    > > fermato?!
    >
    > Evidentemente non hai mai visto come si fanno le
    > scarpe.
    > Ecco, allora prendi una azienda di circa 100
    > dipendenti e così potrai vedere un grado di
    > automatizzazione che nemmeno tu, così
    > intelligente, riuscirai a comprendere, visto la
    > complessità.
    > Che popolo di saccenti e spara sentenze...
    non+autenticato
  • > Evidentemente non hai mai visto come si fanno le
    > scarpe.
    > Ecco, allora prendi una azienda di circa 100
    > dipendenti e così potrai vedere un grado di
    > automatizzazione che nemmeno tu, così
    > intelligente, riuscirai a comprendere, visto la
    > complessità.
    > Che popolo di saccenti e spara sentenze...

    Certo, certo...
    state perdendo la guerra economica di brutto ma state tutti fitti a fare il trenino ed a darvi ragione da soli perchè tanto avete ancora i NOSTRI soldi per farVI le cene di gale e gli spèscial televisivi per raccontarVI quanto buoni sono i vostri prodotti.
    E intanto il resto del mondo vi f*tte alla grande nelle vere guerre economiche:
    energia
    ricerca e drm
    controllo delle materie prime
    informatizzazione come mercato dell'informazione
    informatizzazione come motore dell'ottimizzazione vera (non i tagli dei NOSTRI stipendi con cui vorreste che comprassimo i vostri prodotti fatti in cina con su scritto "meìd in italì", non con la finanza creativa da fare scontare ai soci cooperativi o ai piccoli azionisti / obbligazionisti)

    E voi correte in tivvì a piangere perchè la gente, ingrata, ha cominciato a risparmiare anche sul pane, grazie a voi, alle vostre lobby e al loro boicottaggio della ricerca e delle aziende emergenti.
    Poi fate una bella riunione è il consigliori di turno sbotta:
    tagliamo gli stipendi dei dipendenti / clienti per fare una nuova bella campagna pubblicitaria, diciamo di comprare italiano, e, ah, spostiamo la fabbrica in polonia, poi in cina, poi in brasile, poi in uganda e continuiamo a dire "è maide in italì, comprate il màid in italì..."
    non+autenticato
  • ... il formato CVD (China Video Disc) contro il formato SVCD ?

    Il CVD ha una risoluzione inferiore al SVCD, ma la differenza non si nota sui televisori. Quindi a parità di bitrate, un CVD si vede meglio di un SVCD.

    Saluti,
    Piwi
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)