Virus, Linux il prossimo bersaglio?

Il produttore di AVG avverte: Linux cadrà vittima dei virus writer se il Pinguino continuerà a diffondersi su client aziendali e workstation

Roma - "È solo una questione di tempo prima che Linux divenga uno dei bersagli preferiti da creatori di virus e malware". Così ha dichiarato a vnunet.com Michael Foreman, uno dei soci della filiale inglese di Grisoft. Questa società è nota soprattutto per il suo antivirus AVG, uno dei pochi ad essere disponibile anche in versione gratuita.

"Negli scorsi anni - ha detto Foreman - abbiamo assistito ad una forte e costante crescita delle applicazioni Linux nel settore enterprise. E' dunque prevedibile l'arrivo di virus specificamente creati per attaccare gli utenti di queste applicazioni".

Qualcuno potrebbe legittimamente chiedersi se quello di Foreman sia un reale presentimento o, piuttosto, una speranza. L'imprenditore inglese, infatti, non ha mancato di aggiungere che la propria azienda "è uno dei primi produttori di antivirus mainstream ad aver avviato una nuova divisione interamente dedicata alla protezione dei sistemi Linux".
Sebbene buon parte delle rivali di Grisoft dispongano di prodotti per la sicurezza espressamente dedicati a Linux, la società afferma di essere la sola ad avere in programma il lancio, ormai imminente, di un antivirus per Linux gratuito. Con questo prodotto, che come la versione analoga per Windows potrà essere utilizzato solo dai privati, Grisoft spera di gettare un seme nel fertile terreno delle piattaforme Linux per il desktop.

"La maggior parte dei produttori di antivirus non sono focalizzati sul mercato open source, e questo perché tale settore rappresenta solo una piccola frazione del loro fatturato", ha affermato Foreman.

Va detto che oggi le soluzioni antivirus per Linux hanno sostanzialmente lo scopo di proteggere i sistemi di rete dove gira Windows e di filtrare le e-mail: la ragione è che nel mondo del Pinguino i virus sono virtualmente inesistenti, e questo anche perché gli utenti sono abituati ad autenticarsi con privilegi limitati. Non stupisce, dunque, che la previsione di Foreman appaia a molti quanto meno esagerata: se Linux fosse davvero un così fertile terreno per i virus - si sostiene da più parti - stessa sorte sarebbe toccata anche a Unix, che prima dell'avvento del sistema operativo open source dominava quasi incontrastato il mercato aziendale.
TAG: linux
367 Commenti alla Notizia Virus, Linux il prossimo bersaglio?
Ordina
  • Quante ne ho sentite..quante ne ho sentite...

    Windows di qua, linux di là, mac OS di giu, BSD di su.

    Ma proprio non lo capite? proprio non capite che il baluardo piu forte in assoluto contro virus/worm/cracker/blackhat/cazzi/coglioni/stronzi è l'UTENTE ?

    Non parlo da newbie. Ho avuto esperienza molti OS esistenti e in tutti questi anni ho capito che NON ESISTE UN CAZZO DI SISTEMA MIGLIORE. Esiste L'UTENTE intelligente ,ecco cosa.

    Adesso va di moda Linux.
    "Io uso linux perchè dicono che lo usino i veri hackers"

    ormai non si parla piu di informatici no. si parla di hackers.
    Ma la gente non sa un beniamato cazzo di chi è un HACKER. Di cosa fa, di cosa vive, PER cosa vive.

    Una volta qualcuno disse:

    "sì è vero..su linux non esistono virus/worm... esiste qualcosa di peggio, i rootkit "

    niente di piu vero.

    Io sono del parere che ognuno deve usare il sistema operativo che fa per lui.
    Ogni cosa ha pregi e difetti. Nessuna,invece, è perfetta.

    Un OS linux di default lo si buca come niente.
    Un OS windows di default lo si buca come niente.

    Chi fa la differenza? L'utente. Solo LUI e nessun altro.

    Minaccia virus/worm?

    Saggezza. Ecco la parola giusta : Saggezza.
    Tanto basta disabilitare quella fottuta anteprima di outlook. Tanto basta usare quel 1% di cervello che la gente usa per per trastullarsi il cazzo.

    Basta guerre di os. Basta.

    Che si cominci con qualcosa di costruttivo, che diamine.


                                             Christopher     aka    zeroday
    non+autenticato
  • un produttore di antivirus annuncia che a breve
    lancerà un antivirus per linux...
    ma un attimo prima ammette che al momneto la minaccia non esiste.
    io ho sempre creduto che PRIMA nascano i virus e DOPO gli antivirus...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > un produttore di antivirus annuncia che a breve
    > lancerà un antivirus per linux...
    > ma un attimo prima ammette che al momneto la
    > minaccia non esiste.
    > io ho sempre creduto che PRIMA nascano i virus e
    > DOPO gli antivirus...

    veramente il produttore è solo l'ultimo di una lunghissima lista di produttori che produce antivirus per linux...lista che include nomi come macaffe, f-secure, symantec etc...insomma tutto il panorama del mondo che lavora con i virus...
    per tua informazione ti avviso che di virus per linux ne esistono già (anche se pochi) come pure esistono per unix.
    sempre per cercare di fare un pò di informazione e non la triste propaganda che ci rifilate da centinai di post va detto che gli antivirus servono anche a controllare altro codice malevolo come worms e trojan che invece abbondano anche su linux.
    insomma gli unici polli sono quelli come te...banditori alla wanna marchi che pur di non ammettere che linux è un os come tutti gli altri (e come tutti gli altri esposto a virus, trojan e worms) preferiscono negare la realtà e non installare nessun antivirus.
    complimentoni pollo
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    worms e trojan che invece abbondano anche su
    > linux.
    > insomma gli unici polli sono quelli come
    > te...banditori alla wanna marchi che pur di non
    > ammettere che linux è un os come tutti gli altri
    > (e come tutti gli altri esposto a virus, trojan e
    > worms) preferiscono negare la realtà e non
    > installare nessun antivirus.
    > complimentoni pollo
    oddio un talebano di microsoft...
    linux non è un sitema come tutti gli altri.
    non è perfetto, ma è migliore di win. tutto qui
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > worms e trojan che invece abbondano anche su
    > > linux.
    > > insomma gli unici polli sono quelli come
    > > te...banditori alla wanna marchi che pur di non
    > > ammettere che linux è un os come tutti gli altri
    > > (e come tutti gli altri esposto a virus, trojan
    > e
    > > worms) preferiscono negare la realtà e non
    > > installare nessun antivirus.
    > > complimentoni pollo
    > oddio un talebano di microsoft...

    certo ...infatti ci sono i polli come te che vivono completamente esclusi dalla realta a ricompilare e caricare moduli e i talebani ms.....CRESCI POLLO

    > linux non è un sitema come tutti gli altri.

    noooooo viene dallo spazio

    > non è perfetto, ma è migliore di win. tutto qui

    e questo chi lo stabilisce tu o il 98% del mercato desktop ed il 23% dei quello server che invece usa windows?
    pollo talebano invece di giocare a chi lo ha più lungo ricordati che si parlava di altro....si parlava dell'utilità di antivirus per proteggere linux.....ma appena siete messi con le spalle al muro voi 'wanne marchi dell'informatica' non fate altro che insultare cambiare discorso o ricorrere ad assolutismi
    complimentoni pollo
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > worms e trojan che invece abbondano anche su
    > > > linux.
    > > > insomma gli unici polli sono quelli come
    > > > te...banditori alla wanna marchi che pur di
    > non
    > > > ammettere che linux è un os come tutti gli
    > altri
    > > > (e come tutti gli altri esposto a virus,
    > trojan
    > > e
    > > > worms) preferiscono negare la realtà e non
    > > > installare nessun antivirus.
    > > > complimentoni pollo
    > > oddio un talebano di microsoft...
    >
    > certo ...infatti ci sono i polli come te che
    > vivono completamente esclusi dalla realta a
    > ricompilare e caricare moduli e i talebani
    > ms.....CRESCI POLLO
    sisi intanto tu non sapresti compilare neppure un modulo per la pensione
    > > linux non è un sitema come tutti gli altri.
    >
    > noooooo viene dallo spazio
    >
    > > non è perfetto, ma è migliore di win. tutto qui
    >
    > e questo chi lo stabilisce tu o il 98% del
    > mercato desktop ed il 23% dei quello server che
    > invece usa windows?
    > pollo talebano invece di giocare a chi lo ha più
    > lungo ricordati che si parlava di altro....si
    > parlava dell'utilità di antivirus per proteggere
    > linux.....ma appena siete messi con le spalle al
    > muro voi 'wanne marchi dell'informatica' non fate
    > altro che insultare cambiare discorso o ricorrere
    > ad assolutismi
    > complimentoni pollo
    il mercato non stabilisce un bel niente.
    la 500 è più venduta della mercedes, vorresti dire che la 500 è meglio?
    non+autenticato
  • Frustrazione da windows...

    ... niente è perfetto, ma guarda la percentuale di pc win affetti da virus e quella di linux - mac - unix - ... affetti dalla stessa piaga.

    PS: se hai passato giorni a ricompilare moduli e kernel come tu dici, vuol dire che semplicemente non sai installare un sistema operativo, quindi ti consigliio di comprare un pc con windows preinstallato o, meglio, un mac!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Neptune
    > http://groups.google.it/group/free.it.barzellette/
    Un po poco realistico il fatto di aver perso la dimostrazione dell'ultimo teorema di Fermat fatto dalla nonna, per il resto la solita esagerazione di troll Winari....A bocca aperta
    Di storie simili ne esistono anche sull'installazione di finestre con i due o trecento riavvii necessari avendo cambiato alcuni driver...Con la lingua fuori A bocca aperta
  • Ancora qui a discutere se Linux, è esente o meno da virus, o da quant'altro?

    Ma a nessuno è venuto il dubbio che, come è già successo non molto tempo fa con Symantec, si tratti soltanto di marketing?

    Il marketing, altro non è che la creazione di un bisogno nel cliente, tramite pubblicità o la creazione di status-simbol o come in questo caso tramite la creazione di una falsa insicurezza, per poter creare/ampliare un mercato.

    Insomma il marketing, ti fa comprare ciò di cui non hai necessità, creandoti un falso bisogno. Non è poi una novità.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ancora qui a discutere se Linux, è esente o meno
    > da virus, o da quant'altro?
    >
    > Ma a nessuno è venuto il dubbio che, come è già
    > successo non molto tempo fa con Symantec, si
    > tratti soltanto di marketing?

    infatti non capisco chi siano symantec e avg per parlare di virus....inutili anche siti come http://www.viruslist.com/en/viruslistfind?words=li... o secunia che mostra il 25% di falle non tappate in linux....questi sono tutti ignoranti gli unici a conoscere la verità sono i linari di pi....per grazia divina l'hanno ricevutra come illuminazione all'ultimo linuxday in qualche lug

    >
    > Il marketing, altro non è che la creazione di un
    > bisogno nel cliente, tramite pubblicità o la
    > creazione di status-simbol o come in questo caso
    > tramite la creazione di una falsa insicurezza,
    > per poter creare/ampliare un mercato.

    ti ripeto sono tutte ciance parliamo solo di siti autorevoli come secunia, viruslist o di imprtanti sw-house del settore...tutta gente insomma che non ne capisce....sono solo esseri umani e non possono competere con il divino

    >
    > Insomma il marketing, ti fa comprare ciò di cui
    > non hai necessità, creandoti un falso bisogno.
    > Non è poi una novità.

    la religione invece ti fa chiudere gli occhi pure difronte i fatti.
    non+autenticato

  • >
    > la religione invece ti fa chiudere gli occhi pure
    > difronte i fatti.

    Beati disse il signore.....beati i troll di una volta....che facevano post brevi
    frog
    455

  • - Scritto da: frog
    >
    > >
    > > la religione invece ti fa chiudere gli occhi
    > pure
    > > difronte i fatti.
    >
    > Beati disse il signore.....beati i troll di una
    > volta....che facevano post brevi

    cioè chi lo disse?
    stallman o lessing prima di dichiarare la guerra santa.
    comoda la parola troll...comoda per tutti gli ignoranti che non hanno niente da dire ma vogliono lo stesso aver ragione
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > >
    > > Beati disse il signore.....beati i troll di una
    > > volta....che facevano post brevi
    >
    > cioè chi lo disse?
    > stallman o lessing prima di dichiarare la guerra
    > santa.
    > comoda la parola troll...comoda per tutti gli
    > ignoranti che non hanno niente da dire ma
    > vogliono lo stesso aver ragione.

    Ti ricordi del vetraio che regalava le fionde ai ragazzini?
    frog
    455

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Ancora qui a discutere se Linux, è esente o meno
    > > da virus, o da quant'altro?
    > >
    > > Ma a nessuno è venuto il dubbio che, come è già
    > > successo non molto tempo fa con Symantec, si
    > > tratti soltanto di marketing?
    >
    > infatti non capisco chi siano symantec e avg per
    > parlare di virus....inutili anche siti come
    > http://www.viruslist.com/en/viruslistfind?words=li
    >
    > >
    > > Il marketing, altro non è che la creazione di un
    > > bisogno nel cliente, tramite pubblicità o la
    > > creazione di status-simbol o come in questo caso
    > > tramite la creazione di una falsa insicurezza,
    > > per poter creare/ampliare un mercato.
    >
    > ti ripeto sono tutte ciance parliamo solo di siti
    > autorevoli come secunia, viruslist o di imprtanti
    > sw-house del settore...tutta gente insomma che
    > non ne capisce....sono solo esseri umani e non
    > possono competere con il divino
    >
    > >
    > > Insomma il marketing, ti fa comprare ciò di cui
    > > non hai necessità, creandoti un falso bisogno.
    > > Non è poi una novità.
    >
    > la religione invece ti fa chiudere gli occhi pure
    > difronte i fatti.

    Quindi, secondo quanto asserisci da due giorni a questa parte, nel decidere quale SO, scegliere per approntare ad esempio un web server io dovrei scegliere...
    comunque Linux, in quanto nel totale (falle in assoluto ancora aperte e relativa loro gravità) è più sicuro, inoltre è più ottimizzabile, personalizzabile e stabile della controparte Microsfot. Inoltre è anche molto più economico, dato che ad esempio posso metterlo su un sistema multi processore o multi core pagando sempre la stessa cifra, cioè niente.
    Se invece di un server dovessi scegliere per un uso casalingo, allora...
    dovrei continuare ad utilizzare ancora Linux, sempre perché, come hai dimostrato tu, è più stabile, sicuro ed economico di un equivalente SO Microsoft. Certo in questo secondo caso, se volessi utilizzare il PC anche per giocarci, allora Linux non andrebbe più bene, perché malamente supportato da chi produce hardware. Resta comunque il fatto che io, per giocare, ho scelto una splendida console, quindi il problema, almeno nel mio caso, non si pone.
    Detto tutto ciò, ho avuto modo di leggere i tuoi interventi e tutte le risposte che hai ricevuto, i link che ti sono stati dati e le spiegazioni che, a quanto pare, non hai letto, e sono sempre più convinto, confortato anche dal fatto che a tutt'oggi non si ha notizia di epidemie virali in ambiente *nix, che i virus su linux, siano solo una trovata pubblicitaria, dettata dalla recente scesa in campo della MS nel settore AntiVirus, per cercare di entrare (o meglio di creare) un nuovo mercato in cui difficilmente si potrebbe avere una concorrenza della MS (dato che notoriamente MS tratta il mondo Linux e OpenSource peggio della peste). Questa gente non ha però fatto i conti con il fatto che chi usa ambienti *nix, ha comunque una sua competenza, e fatica a bersi qualunque trovata pubblicitaria, se non supportata da fatti, e qui i fatti, caro mio, stanno proprio a zero.
    Non mi illudo, non ti preoccupare, è più che lampante, che oggi sono solo allarmismi, e che domani sicuramente, si avranno anche i primi virus, magari messi in giro da chi ti vende anche la cura, ma sono più che tranquillo sul fatto che, data la natura dei sistemi *nix in generale, e data la natura dell'OpenSource, questi virus moriranno li dove saranno nati, in quanto la loro diffusione su macchine *nix sarà pari a zero. Ti ricordo che in questi ambienti non solo si dispone di permessi e privileggi utilizzati come si deve, per mantenere il sistema il più sicuro possibile, ma che è anche possibile, anche per l'utente comune, installare ed eseguire applicazioni senza dover ricorrere ai permessi di root (ad esempio tramite il progetto klik grazie al quale non c'è neanche bisogno di procedere all'installazione dell'applicativo, o più tradizionalmente, installando le applicazioni in zone conprivilegi ridotti, come le home degli utenti o le cartelle local).
    Insomma, non so di cosa volevi convincerci, ma fino ad ora hai solo convinti tutti, che uno non conosci Linux (ne qualunque altro ambiente diverso da Windows), due forse non conosci bene nemmeno Windows, tre non hai idea di cosa quale sia la differenza tra virus, trojan, worm, backdoor, etc. etc. etc.
    non+autenticato
  • > stabile, sicuro ed economico di un equivalente SO
    > Microsoft. Certo in questo secondo caso, se
    > volessi utilizzare il PC anche per giocarci,
    > allora Linux non andrebbe più bene, perché
    > malamente supportato da chi produce hardware.
    > Resta comunque il fatto che io, per giocare, ho
    > scelto una splendida console, quindi il problema,
    > almeno nel mio caso, non si pone.
    >
    Pensa che io ho acquistato un auto senza ruote tanto quando devo spostarmi prendo il taxi e il problema non si pone.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > stabile, sicuro ed economico di un equivalente
    > SO
    > > Microsoft. Certo in questo secondo caso, se
    > > volessi utilizzare il PC anche per giocarci,
    > > allora Linux non andrebbe più bene, perché
    > > malamente supportato da chi produce hardware.
    > > Resta comunque il fatto che io, per giocare, ho
    > > scelto una splendida console, quindi il
    > problema,
    > > almeno nel mio caso, non si pone.
    > >
    > Pensa che io ho acquistato un auto senza ruote
    > tanto quando devo spostarmi prendo il taxi e il
    > problema non si pone.

    Wow, 17 ore per partorire questo "azzeccatissimo" paragone.
    Ah, è proprio vero: non ci sono più i troll di una volta!
    non+autenticato
  • > Wow, 17 ore per partorire questo "azzeccatissimo"
    > paragone.
    >
    Per strano che possa sembrarti non tutti passano il sabato notte leggendosi il kernel e controllando in tempo reale i post su PI. Capisco comunque che questo fatto risulti alieno alla tua comprensione.
    > Ah, è proprio vero: non ci sono più i troll di
    > una volta!
    >
    Il mondo si divide in due categarie, chi ti da ragione e chi trolleggia.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Wow, 17 ore per partorire questo
    > "azzeccatissimo"
    > > paragone.
    > >
    > Per strano che possa sembrarti non tutti passano
    > il sabato notte leggendosi il kernel e
    > controllando in tempo reale i post su PI. Capisco
    > comunque che questo fatto risulti alieno alla tua
    > comprensione.
    > > Ah, è proprio vero: non ci sono più i troll di
    > > una volta!
    > >
    > Il mondo si divide in due categarie, chi ti da
    > ragione e chi trolleggia.
    >

    No il mondo si divide in chi trolla e chi no: tu trolli da due giorni a questa parte su questo forum.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > stabile, sicuro ed economico di un equivalente
    > SO
    > > Microsoft. Certo in questo secondo caso, se
    > > volessi utilizzare il PC anche per giocarci,
    > > allora Linux non andrebbe più bene, perché
    > > malamente supportato da chi produce hardware.
    > > Resta comunque il fatto che io, per giocare, ho
    > > scelto una splendida console, quindi il
    > problema,
    > > almeno nel mio caso, non si pone.
    > >
    > Pensa che io ho acquistato un auto senza ruote
    > tanto quando devo spostarmi prendo il taxi e il
    > problema non si pone.

    Pensa che io ho acquistato una Lamborghini Diablo e per andare a fare la spesa uso la 500.
    non+autenticato
  • ..linux non è usato da utonti...

    E per utonto intendo:

    ...quello che per giocare a campo minato si logga come root (ops.. scusate.. administrator)...

    ...quello che usa internet explorer per navigare sul web (fondamentalmente su linux il problema non c'è.. manca explorer e anche a volerlo fare apposta non potresti installarlo)...

    ...quello che apre l'allegato "Very hot pic, sex, nude, porno, sbreks in the night.jpg                                     .exe"....

    ...quello che nel pc di casa lascia attivo il servizio random o quote of the day (eggià ci sono anche su windows)...

    ...quello che avendo fastweb condivide "C" in lettura e scrittura ad everyone perché così può passare da un pc all'altro di casa i files (senza sapere che i suoi files li possono vedere tutti)...

    ...quello che non da la password all'utente administrator (sapeste quanti ce ne sono dentro la rete fastweb) basta fare un network scan... su 50 ip che rispondono almeno in 10 si può entrare con condivisioni amministrative (C$) senza password di administrator...

    Te credo che i virus su linux non ci sono...l'utenza (e il software) è di un altro livello... sarebbe difficile farli diffondere..
  • guarda che se è vero che tutti gli utonti usano Windows è anche vero che non tutti quelli che usano Windows sono degli utonti io lavoro con Windows e Internet da vari anni e pur non avendo mai fatto uso di firewalls software anti virus o simili non ho mai avuto a che fare con virus spyware o simili e con mai intendo proprio mai mi è bastato usare una serie di relativamente semplici trucchetti dei quali suppongo gli utonti e forse anche tu non sospettino nemmeno l'esistenza

  • > io lavoro con
    > Windows e Internet da vari anni e pur non avendo
    > mai fatto uso di firewalls software anti virus o
    > simili non ho mai avuto a che fare con virus
    > spyware o simili

    forse perche non avendoli mai cercati non li hai mai trovati? come fai ad essere sicuro al 100% di non avere virus o che la tua macchina non sia uno zombie se non hai mai passato un software per cercarli?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > io lavoro con
    > > Windows e Internet da vari anni e pur non avendo
    > > mai fatto uso di firewalls software anti virus o
    > > simili non ho mai avuto a che fare con virus
    > > spyware o simili
    >
    > forse perche non avendoli mai cercati non li hai
    > mai trovati? come fai ad essere sicuro al 100% di
    > non avere virus o che la tua macchina non sia uno
    > zombie se non hai mai passato un software per
    > cercarli?


    guarda che i virus (con il significato del termine attuale)li ha portati il tuo caro windows
    http://punto-informatico.it/p.asp?i=55589&r=PI


    >>>>>>>>>>>
    Va detto che oggi le soluzioni antivirus per Linux hanno sostanzialmente lo scopo di proteggere i sistemi di rete dove gira Windows e di filtrare le e-mail: la ragione è che nel mondo del Pinguino i virus sono virtualmente inesistenti, e questo anche perché gli utenti sono abituati ad autenticarsi con privilegi limitati. Non stupisce, dunque, che la previsione di Foreman appaia a molti quanto meno esagerata: se Linux fosse davvero un così fertile terreno per i virus - si sostiene da più parti - stessa sorte sarebbe toccata anche a Unix, che prima dell'avvento del sistema operativo open source dominava quasi incontrastato il mercato aziendale.
    >>>>>>>>>>>

  • - Scritto da: LinoX
    > ..linux non è usato da utonti...

    per forza è inutilizzabile linux vista la sua macchinosità. Almeno Windows è a portata di tutti.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: LinoX
    > > ..linux non è usato da utonti...
    >
    > per forza è inutilizzabile linux vista la sua
    > macchinosità. Almeno Windows è a portata di
    > tutti.

    di tutti i virus probabilmente

  • - Scritto da: LinoX
    > ..linux non è usato da utonti...
    >
    > E per utonto intendo:
    >
    > ...quello che per giocare a campo minato si logga
    > come root (ops.. scusate.. administrator)...
    >
    > ...quello che usa internet explorer per navigare
    > sul web (fondamentalmente su linux il problema
    > non c'è.. manca explorer e anche a volerlo fare
    > apposta non potresti installarlo)...
    >
    > ...quello che apre l'allegato "Very hot pic, sex,
    > nude, porno, sbreks in the night.jpg            
    >                         .exe"....
    >
    > ...quello che nel pc di casa lascia attivo il
    > servizio random o quote of the day (eggià ci sono
    > anche su windows)...
    >
    > ...quello che avendo fastweb condivide "C" in
    > lettura e scrittura ad everyone perché così può
    > passare da un pc all'altro di casa i files (senza
    > sapere che i suoi files li possono vedere
    > tutti)...
    >
    > ...quello che non da la password all'utente
    > administrator (sapeste quanti ce ne sono dentro
    > la rete fastweb) basta fare un network scan... su
    > 50 ip che rispondono almeno in 10 si può entrare
    > con condivisioni amministrative (C$) senza
    > password di administrator...
    >
    > Te credo che i virus su linux non ci
    > sono...l'utenza (e il software) è di un altro
    > livello... sarebbe difficile farli diffondere..
    >
    Noi utonti poi ci facciamo anche meno seghe mentali.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > e questi come li chiami?
    > http://www.viruslist.com/en/viruslistfind?objs=vir

    trojan,backdoor,exploit.
    NESSUNO di questi è un virus.
    cerca su eikipedia le definizioni.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > trojan,backdoor,exploit.
    > NESSUNO di questi è un virus.
    > cerca su eikipedia le definizioni.

    infatti sono più pericolosi dei virus Occhiolino
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > trojan,backdoor,exploit.
    > > NESSUNO di questi è un virus.
    > > cerca su eikipedia le definizioni.
    >
    > infatti sono più pericolosi dei virus Occhiolino



    bhè cmq non è che si prendono così..per installare un trojan oppure un backdoor devi scaricare codice (visto che script non funzionano se non dopo il consenso di root) che contiene sorprese senza fare autentificazione/senza conoscerne la provenienza....
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 23 discussioni)