Scanner totali negli aeroporti europei?

Un'azienda irlandese presenta uno scanner ad onde millimetriche. Si chiama Tadar, promette più sicurezza nei voli, spoglia i passeggeri e nasce da tecnologie aerospaziali

Monaco - I turisti ed i frequent flyers del futuro? Scannerizzati e bombardati di radiazioni, addirittura annusati da nasi elettronici. L'ultima risposta all'incalzante esigenza di sicurezza nelle infrastrutture per il trasporto aereo in Europa nasce dagli esperimenti condotti da ESA, l'agenzia spaziale che unisce i 25 stati dell'Unione. Si chiama Tadar ed è uno scanner ad onde millimetriche pronto per scrutare nei bagagli e sotto i vestiti dei passeggeri.

Il sistema, sviluppato da Farran Technology, ricorda da vicino un simile progetto finanziato dal governo britannico ed è stato presentato nel corso di Inter Airport Europe, un evento di grande portata che riunisce gli esponenti di spicco della realtà aeroportuale europea.

"Il Tadar si avvale delle competenze tecnologiche sviluppate dai ricercatori ESA", dichiara Tony McEnroe, direttore di Farran Technology. Battezzato in onore del pipistrello tadarida, questo scanner si basa sull'effetto Doppler e sulla produzione di microonde per sbaragliare le difese di aspiranti terroristi e criminali. Lo stesso principio alla base del volo dei pipistrelli dà così vita ad un occhio elettronico potentissimo ed attento a qualsiasi dettaglio.
Il risultato della sperimentazione del Tadar sembra essere sorprendente: posizionato dentro il terminal di un aeroporto, il dispositivo permette l'ecolocalizzazione completa di individui ed oggetti nel raggio di circa cinquanta metri - quanto basta per identificare in anticipo qualsiasi malintenzionato.

Questo perché il fascio di onde millimetrali penetra attraverso qualsiasi materiale. Lo sguardo di un Tadar sconfigge i metodi d'occultamento solitamente utilizzati da chi trasporta armi, droga o esplosivi: dalla biancheria sporca dentro le borse fino ai doppi fondi metallici nelle valigette. Uno scanner millimetrale usa infatti frequenze comprese tra i 30-300 GHz, altamente penetranti per un'innumerevole varietà di componenti: dalla stoffa agli involucri in plastica, fino ad alcune leghe metalliche.

Il risultato della la diffusione dei Tadar, caldeggiata soprattutto dall'Irlanda e dalla Gran Bretagna, avrà numerose conseguenze sotto il profilo della sicurezza europea. "Al posto dei tradizionali metal detector, il Tadar rappresenta un notevole passo in avanti rispetto al passato", afferma McEnroe senza nascondere un grande entusiasmo.

Presto li vedremo in tutti gli aeroporti dell'UE? Un'opzione che non è possibile escludere. Il Regno Unito, dal canto suo, ha già presentato un progetto per l'introduzione di postazioni per la scansione millimetrale dei viaggiatori in tutte le fermate della metropolitana londinese. Che questo significhi "spogliare" virtualmente i cittadini non sembra essere considerato un ostacolo allo sviluppo del nuovo Occhio della Sicurezza.

Tommaso Lombardi
TAG: privacy
25 Commenti alla Notizia Scanner totali negli aeroporti europei?
Ordina
  • E le aparecchiature?
    Cioè, se metto un CD o dell'elettronica dentro il microonde li friggo...
    Capisco che le potenze in gioco sono assolutamente non comparabili, ma....
    Dite che tutto il nostro amato armamentario hi-tech soffrirà a viaggiare con noi in aereo?

    non+autenticato
  • A tutti coloro che blaterano a vanvera.

    Il tadar per applicazioni civili funziona in modalità passiva rilevando le microonde naturalmente emesse dagli oggetti.

    Questa è la vera innovazione, che l'autore dell'articolo, chiaramente, non ha colto!

    http://www.tadarvision.com/tadar_benefits.htm

    "The Tadar camera like the Tadarida bat from which it derives its name, uses only safe, natural energy reflection. It?s sensors detect energy, at 3 mm wavelengths, that is naturally emitted or reflected from objects, like the sensing of a warm handshake. At this wavelength clothes become transparent but dense objects such as explosives and weapons hidden under clothing, block the body?s natural radiation and reflect a clear profile of the blocked energy field.

    When a person stands in front of the Tadar camera, they are scanned, bare skin or clothed, to measure their body?s natural radiation against a temperature controlled background panel. The presence of a dense object will block the body?s natural energy and the Tadar camera detects the background temperature that is reflected off the object. The resultant thermal contrast presents a clear image of the suspect object. "
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > A tutti coloro che blaterano a vanvera.
    >
    > Il tadar per applicazioni civili funziona in
    > modalità passiva rilevando le microonde
    > naturalmente emesse dagli oggetti.

    Ci sono anche cose tipo il cannone di impostor?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > A tutti coloro che blaterano a vanvera.
    > Il tadar per applicazioni civili funziona in
    > modalità passiva rilevando le microonde
    > naturalmente emesse dagli oggetti.

    Da quando tutti gli oggetti emettono microonde?

    > Questa è la vera innovazione, che l'autore
    > dell'articolo, chiaramente, non ha colto!

    > http://www.tadarvision.com/tadar_benefits.htm
    >
    > "The Tadar camera like the Tadarida bat from
    > which it derives its name, uses only safe,
    > natural energy reflection. It?s sensors detect
    > energy, at 3 mm wavelengths, that is naturally
    > emitted or reflected from objects, like the
    > sensing of a warm handshake.

    Emesse o riflesse dipende dagli oggetti, i tessuti organici non le emettono ma le assorbono, quindi dev' eserci un altra fonte ESTERNA. da quando il nostro corpo emette radiofrequenze intorno ai 3mm di LO?

    >At this wavelength
    > clothes become transparent but dense objects such
    > as explosives and weapons hidden under clothing,
    > block the body?s natural radiation and reflect a
    > clear profile of the blocked energy field.

    > When a person stands in front of the Tadar
    > camera, they are scanned, bare skin or clothed,
    > to measure their body?s natural radiation against
    > a temperature controlled background panel. The
    > presence of a dense object will block the body?s
    > natural energy and the Tadar camera detects the
    > background temperature that is reflected off the
    > object. The resultant thermal contrast presents a
    > clear image of the suspect object. "

    Quando si parla di temperatura, specie di un corpo umano, non si parla di microonde ma di INFRAROSSI.
    Mi sa' che chi ha scritto l' articolo abbia fatto un po' di confusione o non e' stato chiaro sul funzionamento.
  • > > A tutti coloro che blaterano a vanvera.
    > > Il tadar per applicazioni civili funziona in
    > > modalità passiva rilevando le microonde
    > > naturalmente emesse dagli oggetti.
    >
    > Da quando tutti gli oggetti emettono microonde?

    Lo spettro di frequenza non è composto da una banda limitata di radiazioni. E' sempre molto esteso. Anche se con intensita minore degli infrarossi, le microonde ci sono.

    [...]
    > Emesse o riflesse dipende dagli oggetti, i
    > tessuti organici non le emettono ma le assorbono,
    > quindi dev' eserci un altra fonte ESTERNA. da
    > quando il nostro corpo emette radiofrequenze
    > intorno ai 3mm di LO?

    Analizza la parte millimetrica (microonde) dello spettro del soggetto "per differenza" rispetto alla parte millimetrica dello spettro termico della superficie a temperatura costante, posta dietro il soggetto.

    [...]
    > Mi sa' che chi ha scritto l' articolo abbia fatto
    > un po' di confusione o non e' stato chiaro sul
    > funzionamento.

    E' scritto sul sito dei produttori del Tadar.
    non+autenticato
  • Paura! Qui ci vogliono friggere il cervello.....
    In lacrime
    non+autenticato
  • Evitare di parlare a vanvera!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Evitare di parlare a vanvera!

    Le microonde,pur non essendo ionizzanti, hanno comunque effetti sulle molecole dotate di dipolo... guardacaso modificano gli amminoacidi non nella struttura ma nella CONFORMAZIONE...
    tu sai che vuol dire passare da una conformazione ad un altra? Immagino di no. Ti svelo subito che si tratta di una cosa pericolosissima e assolutamente NOCIVA.
    Ma mi raccomando... non dirlo a nessuno. E' un segreto.
  • - Scritto da: Alessandrox
    >..... Ti svelo subito che si tratta di una cosa
    > pericolosissima e assolutamente NOCIVA.

    Secondo me è meglio tornare alle perquisizioni come si faceva una volta ......magari fatte da delle belle ragazze!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Alessandrox
    > >..... Ti svelo subito che si tratta di una cosa
    > > pericolosissima e assolutamente NOCIVA.

    > Secondo me è meglio tornare alle perquisizioni
    > come si faceva una volta ......magari fatte da
    > delle belle ragazze!

    belle e disponibili
    Io ci sto


    ==================================
    Modificato dall'autore il 17/10/2005 19.59.18

  • - Scritto da: Alessandrox
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Evitare di parlare a vanvera!
    >
    > Le microonde,pur non essendo ionizzanti, hanno
    > comunque effetti sulle molecole dotate di
    > dipolo... guardacaso modificano gli amminoacidi
    > non nella struttura ma nella CONFORMAZIONE...
    > tu sai che vuol dire passare da una conformazione
    > ad un altra? Immagino di no. Ti svelo subito che
    > si tratta di una cosa pericolosissima e
    > assolutamente NOCIVA.
    > Ma mi raccomando... non dirlo a nessuno. E' un
    > segreto.

    Se legalizassero anche le droghe non avrei nulla da ridire.

  • - Scritto da: Alessandrox
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Evitare di parlare a vanvera!
    >
    > Le microonde,pur non essendo ionizzanti, hanno
    > comunque effetti sulle molecole dotate di
    > dipolo... guardacaso modificano gli amminoacidi
    > non nella struttura ma nella CONFORMAZIONE...
    > tu sai che vuol dire passare da una conformazione
    > ad un altra? Immagino di no. Ti svelo subito che
    > si tratta di una cosa pericolosissima e
    > assolutamente NOCIVA.
    > Ma mi raccomando... non dirlo a nessuno. E' un
    > segreto.

    Di per se non vuol dire nulla.Intanto ogni modifica conformazionale(spaziale),è cmq almeno a livello proteico una modifica della struttura degli aminoacidi che la compongono,se non una modifica ionica quantomeno una variazione del puntoisoelettrico o qualche modifica che ne so 1gruppo funzionale aggiunto o tolto.Se parliamo di singoli aminoacido penso tu intenda che ne viene modificata la chiralità,certo che considerare un singolo aminoacido a prescindere dalla proteina in cui è contenuto è un po privo di senso,tanto più che gli aminoacidi dei siti catalitici o comunque funzionali normalmente non sono esposti. Desiderei avere dati riguardo l'interazione in ambiente acquoso di macrostrutture complesse, in vivo non in vitro, con le microonde.
    Aspetto i link
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > - Scritto da: Alessandrox

    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > Evitare di parlare a vanvera!

    > > Le microonde,pur non essendo ionizzanti, hanno
    > > comunque effetti sulle molecole dotate di
    > > dipolo... guardacaso modificano gli amminoacidi
    > > non nella struttura ma nella CONFORMAZIONE...
    > > tu sai che vuol dire passare da una
    > conformazione
    > > ad un altra? Immagino di no. Ti svelo subito
    > che
    > > si tratta di una cosa pericolosissima e
    > > assolutamente NOCIVA.
    > > Ma mi raccomando... non dirlo a nessuno. E' un
    > > segreto.

    > Di per se non vuol dire nulla.Intanto ogni
    > modifica conformazionale(spaziale),è cmq almeno a
    > livello proteico una modifica della struttura
    > degli aminoacidi che la compongono,se non una
    > modifica ionica quantomeno una variazione del
    > puntoisoelettrico o qualche modifica che ne so
    > 1gruppo funzionale aggiunto o tolto.Se parliamo
    > di singoli aminoacido penso tu intenda che ne
    > viene modificata la chiralità,certo che
    > considerare un singolo aminoacido a prescindere
    > dalla proteina in cui è contenuto è un po privo
    > di senso,tanto più che gli aminoacidi dei siti
    > catalitici o comunque funzionali normalmente non
    > sono esposti. Desiderei avere dati riguardo
    > l'interazione in ambiente acquoso di
    > macrostrutture complesse, in vivo non in vitro,
    > con le microonde.
    > Aspetto i link

    Non ha senso nemmeno aspettarsi che di una proteina si modifichi un solo aminoacido... se le MO hanno effetto sulle molecole dipolari e chirali mi aspetterei non un cambiamento di un singolo amminoacido (quale e perche'?) ma uno stravolgimento di tutta la molecola proteica!
    Purtroppo non ho Links diretti ad articoli scientifici, so solo che in un articolo pubblicato il 9/12/89 sul Lancet
    dei ricercatori hanno dimostrato che le microonde trasformano l'aminoacido L-proline in D-proline..
    Ergo nulla impedisce che gli altri aminoacidi e molecole composte da piu' aminoacidi subiscano effetti simili.
    Di piu' non so ma mi pare piu' che sufficente per andarci cauti ad irradiare con microonde tessuti organici, siano essi alimenti o quelli del nostro corpo.
    la cosa sconcertante e allarmante e' che, a a parte questo articolo piuttosto datato, poi non si hanno notizie rilevanti su ulteriori indagini! Ma se quei ricercatori hanno notato quell' effetto sarebbe d' OBBLIGO approfondire...
    Se mi si cambia la conformazione chirale degli aminoacidi nei cibi questi potrebbero diventare tossici... e cosa succederebbe nei tessuti viventi???
    Non saperlo con certezza ti pare una buona ragione per stare tranquilli?

    ==================================
    Modificato dall'autore il 17/10/2005 20.17.15
  • si si certo che bisogna andarci cauti,figurati se penso il contrario. Solo che intanto dimostrare che un aa cambi chiralità in laboratorio è 1cosa,il vivo è 1altra. Per quanto riguarda le patologie,ce ne sono diverse basata su una modificazione di un singolo aa. Perchè poi proprio quello e non un altro è compito della ricerca scoprirlo. Concordo con te che la materia andrebbe ulteriormente approfondita e nel frattempo messe in stand-by l'uso delle microonde,volevo solo che venissero evitati toni 1po troppo sopra le righe e da una parte e dall'altra..
    non+autenticato
  • non sanno piu che str.. . inventarsi in questo settore
    non+autenticato
  • 300 ghz (quando un procio cosi, itanto sappiamo che il silicio arriva a 300 ghz)

    adesso quelle onde ti penetrano trapassano, per quante ore uno sta sotto il tadar ?
    e uno che viaggia spesso ?
    quanti giorni sotto il tadar in un anno ?

    o passi e via e lo fai in 10 secondi o ti ritrovi in un intossicazione da radiazioni, qualunque oggetto metallico su cui sbattono riventa un raggio x e piu di un certo numero di radiografie all'anno sono sconsigliate

    bello no ?


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > 300 ghz (quando un procio cosi, itanto sappiamo
    > che il silicio arriva a 300 ghz)
    >
    > adesso quelle onde ti penetrano trapassano, per
    > quante ore uno sta sotto il tadar ?
    > e uno che viaggia spesso ?
    > quanti giorni sotto il tadar in un anno ?
    >
    > o passi e via e lo fai in 10 secondi o ti ritrovi
    > in un intossicazione da radiazioni,

    da 30 a 300ghz sono microonde ehf.
    non ionizzanti quindi.


    al massimo trasmettendo a qualche centinaio di watt si può tentare di scaldare la pasta

    > qualunque
    > oggetto metallico su cui sbattono riventa un
    > raggio x

    l'oggetto metallico diventa un raggio x?


    > e piu di un certo numero di radiografie
    > all'anno sono sconsigliate
    >
    > bello no ?
    >

    lasciatelo dire, non capisci un tubo.
    il che non sarebbe neanche una colpa.

    la colpa è di dover per forza dire la propria anche quando si devono dire solo idiozie.
    non+autenticato
  • > da 30 a 300ghz sono microonde ehf.
    > non ionizzanti quindi.
    >
    >
    > al massimo trasmettendo a qualche centinaio di
    > watt si può tentare di scaldare la pasta

    Se la lunghezza d'onda non è tale da mandare in risonanza le molecole non scaldi un bel niente.
    Il forno a microonde lavora a 2 ghz.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > da 30 a 300ghz sono microonde ehf.
    > > non ionizzanti quindi.
    > >
    > >
    > > al massimo trasmettendo a qualche centinaio di
    > > watt si può tentare di scaldare la pasta
    >
    > Se la lunghezza d'onda non è tale da mandare in
    > risonanza le molecole non scaldi un bel niente.
    > Il forno a microonde lavora a 2 ghz.

    non dire idiozie parte 2°

    Ogni molecola ha la sua frequenza di risonanza; chiaramente riscaldando specificatamente l'acqua (per esempio) rischi di lasciare cibi asciutti completamente freddi). Inoltre la frequenza di risonanza dell'acqua è molto più alta.

    Ciò non significa che altre molecole, adeguando le potenze in gioco, non possano essere stimolate da frequenze di 300ghz.
    Pensa che con 600w anche la luce visibile, che supera le centinaia di terahertz di frequenza, potrebbe scaldarti la pasta!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > 300 ghz (quando un procio cosi, itanto sappiamo
    > > che il silicio arriva a 300 ghz)
    > >
    > > adesso quelle onde ti penetrano trapassano, per
    > > quante ore uno sta sotto il tadar ?
    > > e uno che viaggia spesso ?
    > > quanti giorni sotto il tadar in un anno ?
    > >
    > > o passi e via e lo fai in 10 secondi o ti
    > ritrovi
    > > in un intossicazione da radiazioni,
    >
    > da 30 a 300ghz sono microonde ehf.
    > non ionizzanti quindi.
    >
    >
    > al massimo trasmettendo a qualche centinaio di
    > watt si può tentare di scaldare la pasta
    >
    > > qualunque
    > > oggetto metallico su cui sbattono riventa un
    > > raggio x
    >
    > l'oggetto metallico diventa un raggio x?
    >
    >
    > > e piu di un certo numero di radiografie
    > > all'anno sono sconsigliate
    > >
    > > bello no ?
    > >
    >
    > lasciatelo dire, non capisci un tubo.
    > il che non sarebbe neanche una colpa.
    >
    > la colpa è di dover per forza dire la propria
    > anche quando si devono dire solo idiozie.


    Ma allora perchè ci sono persone che rompono i coglioni con le radiazioni dei cellulari?
    non+autenticato

  • > Ma allora perchè ci sono persone che rompono i
    > coglioni con le radiazioni dei cellulari?

    perchè non c' è solo la frequenza, ma la potenza di emissione, il tempo di permanenza, la distanza dalla sorgente delle onde e tante altre variabili.....

  • - Scritto da: Anonimo
    > > da 30 a 300ghz sono microonde ehf.
    > > non ionizzanti quindi.
    > > al massimo trasmettendo a qualche centinaio di
    > > watt si può tentare di scaldare la pasta
    > > > qualunque
    > > > oggetto metallico su cui sbattono riventa un
    > > > raggio x
    > > l'oggetto metallico diventa un raggio x?
    > > > e piu di un certo numero di radiografie
    > > > all'anno sono sconsigliate
    > > > bello no ?
    > > lasciatelo dire, non capisci un tubo.
    > > il che non sarebbe neanche una colpa.
    > > la colpa è di dover per forza dire la propria
    > > anche quando si devono dire solo idiozie.

    > Ma allora perchè ci sono persone che rompono i
    > coglioni con le radiazioni dei cellulari?

    Perche' il signore di cui sopra e' all' oscuro del fatto che le Microonde, pur non essendo ionizzanti, hanno la facolta' di interagire con i momenti di DIPOLO... come il chimico e il biologo sa', gli aminoacidi (e quindi anche il DNA) sono molecole dotate di DIPOLI, e sono CHIRALI : le microonde possono causarne modificazioni NON strutturali ma CONFORMAZIONALI.... cosa ESTREMAMENTE PERICOLOSA.
    Auguri.
  • Dovevo fare una risonanza magnetica al ginocchio, ora anziché andare in ambulatorio dovrò semplicemente andare in aeroporto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Dovevo fare una risonanza magnetica al ginocchio,
    > ora anziché andare in ambulatorio dovrò
    > semplicemente andare in aeroporto.

    Beh lo potevi fare anche prima
    non+autenticato
  • Questo forum e' un inno all'ignoranza scientifica!
    non+autenticato