In Office 12 il germe dell'anti-PDF

Sarà la prima suite per l'ufficio di MS a supportare il formato PDF di Adobe e, per ironia della sorte, anche la prima a portare in scena un giovane formato rivale realizzato da Microsoft: XPS

Redmond (USA) - Microsoft si prepara a dare battaglia al diffusissimo formato dei documenti PDF con il lancio, il prossimo anno, di Office 12. La prossima release della suite per l'ufficio del big di Redmond introdurrà infatti il supporto a XPS (XML Paper Specification), un nuovo formato dei file che promette di semplificare e migliorare la stampa e la condivisione dei documenti elettronici.

In un post apparso sul blog di Jeff Bell, un program manager del team di sviluppo di Office, si apprende che tutte le principali applicazioni di Office 12 - Word, Excel, PowerPoint, Access, Publisher, Visio, OneNote e InfoPath - includeranno una funzione Save as che permetterà di esportare i documenti come file XPS.

Nota in precedenza con il nome in codice di Metro, la specifica XPS è stata presentata ufficialmente da Microsoft la scorsa estate in occasione della Windows Hardware Engineering Conference. Questa tecnologia, che è al tempo stesso un formato per i documenti, un formato per lo spooling di stampa e un linguaggio per la descrizione dei contenuti e dell'aspetto di un documento paginato, verrà supportata nativamente da Windows Vista, di cui sfrutterà il motore grafico Avalon. XPS consentirà agli utenti di leggere, stampare e scambiarsi documenti in modo indipendente dal software utilizzato per generarli: un documento in tale formato potrà, ad esempio, essere aperto con Internet Explorer e stampato mediante un driver compatibile.
Il colosso ha spiegato che per supportare Metro i produttori non dovranno apportare alcun cambiamento all'hardware o al firmware delle proprie stampanti. Oltre a conservare la formattazione e l'aspetto dei documenti creati con Office, Microsoft sostiene che il suo nuovo formato ridurrà i tempi di stampa e consentirà di ottenere copie su carta più fedeli alla versione digitale.

XPS appare destinato a rivaleggiare da vicino con il formato PDF (Portable Document Format) di Adobe, con cui condivide il supporto agli hyperlink, agli effetti di trasparenza, alle funzionalità avanzate di ricerca e, non per ultimo, alle tecnologie di document rights management. Per quanto riguarda queste ultime, XPS si integrerà con i Windows Rights Management Services già introdotti da Microsoft con le ultime versioni di Office. E la più grande differenza tra PDF e XPS sta proprio qui: mentre il formato di Adobe è indipendente dalla piattaforma, quello di Microsoft trae la propria linfa vitale dalle tecnologie di Windows: ne consegue che il porting verso altri sistemi operativi potrebbe risultare assai difficoltoso, se non addirittura impraticabile.

Per favorire la diffusione del proprio formato, Microsoft ha scelto di pubblicarne la specifica sotto una licenza libera da royalty: questo consentirà agli sviluppatori di implementare XPS all'interno delle proprie applicazioni.

Proprio di recente il colosso di Redmond ha annunciato che Office 12 sarà in grado di salvare i file in formato PDF. Questa scelta può apparire per certi versi un paradosso ma anche un gigante come Microsoft sa bene che gli standard di fatto - come è PDF - non si spodestano dall'oggi al domani. Alcuni analisti sostengono poi che con questa mossa l'azienda di Bill Gates voglia ostentare la sicurezza di chi è consapevole di avere il prodotto migliore.
TAG: microsoft
122 Commenti alla Notizia In Office 12 il germe dell'anti-PDF
Ordina
  • Su vari siti dicono che è stata aperta una petizione per far usare a Microsoft il formato opendocument, quello di OpenOffice, KOffice tanto per capirci.. perchè?
    Come dice Paolo Attivissimo sul suo eccezionale blog..

    Perché è così importante questa cosa, e perché la meno tanto con OpenDocument? Perché è la soluzione semplice e pacifica a un problema che abbiamo tutti, in un modo o nell'altro, e promette di essere una vera rivoluzione nell'informatica, restituendo libertà a un mercato reso stantio dal monopolio.

    Faccio un esempio banale. Microsoft Word è diffusissimo, per cui molta gente genera documenti usando il formato Word. Ma in pratica il formato Word è leggibile e modificabile soltanto con Word.

    Siccome Word costa, e anche caruccio (niente di male in questo, è un prodotto commerciale, Microsoft è libera di stabilire il prezzo che le pare), c'è tanta gente che non se lo può comperare. Quindi o se lo pirata, commettendo un crimine, oppure rinuncia a leggere e modificare i documenti Word.

    Sembra una rinuncia facile, finché nasce il problema del lavoro, delle scuole e delle pubbliche amministrazioni. Se il mio cliente o la mia PA o la mia scuola mi manda un documento Word, mi obbliga a comperare Word per interagire. Questo è favoritismo verso un prodotto specifico di un'azienda privata e contribuisce a mantenerne il monopolio.

    E' come se la scuola accettasse soltanto alunni che hanno uno zainetto Invicta. Tutti gli altri? A casa, pezzenti.

    C'è una soluzione semplice a questa discriminazione: fare in modo che tutti i programmi di scrittura, commerciali o gratuiti, usino lo stesso formato. In questo modo, chi vuole pagare di più e usare Word, usa Word; chi vuole spendere meno e usare OpenOffice.org o Koffice o AbiWord o altri, li usa; nessuno è obbligato, e nessuno si accorge della differenza. Così tutti possono scambiare documenti con tutti, senza creare cittadini di serie A e di serie B.

    allora io dico: perchè oltre a PDF ora la Microsoft piazz apure XPS??? vuole far fuori PDF così tutti dovranno usare solo il suo formato propietario senza possibilità di interscambio? perchè se le specifiche di XPS rimarranno closed allora OpenOffice non potrà mai usare XPS, ma solo Office, elementare Watson...
    non+autenticato

  • > E' come se la scuola accettasse soltanto alunni
    > che hanno uno zainetto Invicta. Tutti gli altri?
    > A casa, pezzenti.

    Approvo, e complimenti per il paragone quotato sopra.
    MiFAn
    1909
  • Ma che facciano piuttosto un formato veravemnte standard ....

  • - Scritto da: AnyFile
    > Ma che facciano piuttosto un formato veravemnte
    > standard ....

    Appunto. Questo.
    non+autenticato
  • Quale? Mi pare di vederne un sacco ....
  • E' ora che qualche Stato (non importa chi va benissimo anche il Togo basta che qualcuno cominci) scriva e faccia applicare una bella legge a puntino.

    Scrivi un formato, lo diffondi e questo diventa uno standard de facto ? Benissimo, nel momento che sarà richiesto il port di questo formato (in lettura e scrittura) su un altro OS, TU produttore SEI OBBLIGATO a fornire uno strumento per quel OS in grado di leggere e scrivere tale formato.
    Microsoft vuole diffondere questo XPS e questo diventerà (come ovvio) uno standard e da qui a 5 anni potremo trovarci a dover gestire i nostri documenti così ? Benissimo ! Io non ho intenzione di passare a Vista (i prox winz che utilizzarò al max saranno la linea server e poi ancora forse) ed a livello desktop vivrò benissimo di linux e Zeta OS ma magari dovrò aprire un XPS ALLORA MICROSOFT SARA' OBBLIGATA A FORNIRMI UN PROGRAMMA PER LEGGERE E SCRIVERE TALI FILES O MULTE PESANTISSIME DEVONO ATTENDERLA !

    Sta p....... bisogna tenerla a guinzaglio e solo colpendola nel portafoglio c'è qualche speranza
    non+autenticato
  • Sarei curioso di sapere chi dalle mani e cervello a banana è stato così fulmineo da sparare il negativo nel giro di un minuto senza neppure leggere il topic
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Sarei curioso di sapere chi dalle mani e cervello
    > a banana è stato così fulmineo da sparare il
    > negativo nel giro di un minuto senza neppure
    > leggere il topic

    Non ci va mica tanto a capire che hai scritto una coglionata.
    non+autenticato
  • I topic prima si leggono poi si commentano intelligentemente, mettere un voto a muzzo è sinonimo di idiozia
    non+autenticato
  • Giusto ma non sono gli stati a comandare ma i governi e questi asserviti al potere dei $$Triste
    non+autenticato
  • vuoi uno strumento che ti permetta di essere
    incompatibile con chiunque usi qualsiasi altra
    cosa ?

    benvenuto nella fetecchieria di billo e i
    pagliacci di redmond
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > vuoi uno strumento che ti permetta di essere
    > incompatibile con chiunque usi qualsiasi altra
    > cosa ?
    >
    > benvenuto nella fetecchieria di billo e i
    > pagliacci di redmond

    Non era uno dei motivi per cui molti ingegneri e programmatori di M$ se ne stiano andando verso aziende che hanno progetti più moderni e stimolanti?

    A quanto pare a M$ interessa solo continuare a tenere legati a se gli utenti nella solita rivendita di fuffa riscaldata con al centro il duopolio Win+Office.

    A questi poveri programmatori spetta l'onere di doversi reinventare ogni volta l'acqua calda o rinfrescare repertori triti e ritriti delle solite funzioni su un sistema operativo mediocre e una suite office che ha già di tutto di più.
    E che cresce solo nel prezzo.
    non+autenticato

  • > E che cresce solo nel prezzo.

    Guarda che non devi fare spot alla pene di segugio giusto per scrivere qualcosa. Il prezzo non sale da diverse versioni, in compenso sono arrivate molte offerte di vario tipo.
    Parla con un commerciale av
    non+autenticato
  • l' ho installato ma ogni volta che apro Writer/Impress/Calc mi chiede la registrazione e non c' è modo di toglierla.

    che devo fare? e veramente seccante....

    grazie
    non+autenticato
  • Credo che basti spuntare "mi son già registrato"...A bocca aperta
    non+autenticato
  • anche "non ho intenzione di registrami" funziona...

    se non funge neanche cosi' sicuro di non avere qualche "sola lettura" sparso?
    non+autenticato
  • oh, ragazzi io le ho spuntate tutte ma niente!

    pardon, che intendi dire con "qualche sola lettura sparso?"
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > l' ho installato ma ogni volta che apro
    > Writer/Impress/Calc mi chiede la registrazione e
    > non c' è modo di toglierla.
    >
    > che devo fare? e veramente seccante....

    disinstallalo

    >
    > grazie

    prego
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > l' ho installato ma ogni volta che apro
    > > Writer/Impress/Calc mi chiede la registrazione e
    > > non c' è modo di toglierla.
    > >
    > > che devo fare? e veramente seccante....
    >
    > disinstallalo
    >
    > >
    > > grazie
    >
    > prego
    E magari ti installi Offizz 2003 Sp2 eMule Ediscion...appena scaricata dal cuggino peppino!!!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)