Caso Linux, SCO mostrerà il codice del reato

Entro la fine dell'anno SCO si è impegnata a presentare al tribunale l'elenco completo delle tecnologie e delle righe di codice che IBM avrebbe copiato da UNIX e indebitamente utilizzato per migliorare il Pinguino

Salt Lake City (USA) - Dopo un tira e molla durato più di un anno e mezzo, SCO Group si è finalmente detta in procinto di mostrare un elenco completo delle tecnologie e delle linee di codice che, a suo dire, IBM avrebbe indebitamente copiato da Unix e riversato in Linux. Codice e tecnologie che, secondo SCO, violano i propri diritti su UNIX System V.

La società guidata Darl McBride presenterà al tribunale il promesso elenco di prove il prossimo 22 dicembre. Nel frattempo SCO ha già presentato alla corte un documento, consultabile qui in formato PDF, in cui afferma di aver identificato nel codice del kernel di Linux 217 diverse tecnologie di cui l'azienda reclama la proprietà.

Tra le proprietà intellettuali che IBM avrebbe divulgato a terzi senza permesso, violando le licenze e gli altri accordi che governano il codice sorgente di UNIX, SCO cita il sistema di gestione dei file e "altri metodi e concetti della tecnologia UNIX" che Big Blue avrebbe travasato in Linux dai propri sistemi operativi Unix, tra cui AIX e Dynix/ptx. In passato SCO aveva messo tra le tecnologie "rubate" da UNIX il Symmetric MultiProcessing, il clustering, il journaling file-system, NUMA, ed altre relative alle prestazioni e alla scalabilità.
SCO ha scritto nel proprio rapporto introduttivo che l'elenco delle tecnologie violate da IBM ha richiesto la stesura di "diverse centinaia di pagine" e la raccolta di "un grande insieme di codice e relativo materiale".

"La quantità e la sostanzialità delle scoperte mostra quanto estesa e continuata nel tempo sia stata l'opera con cui IBM ha divulgato metodi, concetti, e in molti casi il codice letterale, tratti dalle tecnologie di derivazione UNIX", si legge nel documento presentato da SCO al tribunale in data 28 ottobre. Tali tecnologie, a detta di SCO, sarebbero state utilizzate dal gigante di Armonk per "migliorare la scalabilità e l'affidabilità di Linux nel settore business", trasformandolo "in un'alternativa ai sistemi UNIX proprietari".

Per rileggere tutti i passi di questa complicata vicenda clicca qui.
TAG: linux
85 Commenti alla Notizia Caso Linux, SCO mostrerà il codice del reato
Ordina
  • quando un architetto disegna una casa lo fa gratis?
    se un ingegnere progetta un ponte lo fa gratis?
    il software è essenzialmente un progetto e come tale chi ci ha lavorato deve avere garanzie su quello che ha fatto. La signora IBM si fa il suo hardware ma cosa è l'hardware? Se ci pensate una cpu, una hard disk o una qualsiasi scheda altro non è che un progetto che viene dato in pasto alle fabriche e stampato. Quando comprate un processore credete che ci sia dietro 300 euro di materiali?
    Molto del denaro va agli stipendi di coloro che "carta e penna" hanno progettato il chip. Scommettiamo che se prendo il progetto di un processore e mi apro una azienda che li stampa finisco in galera in 2 minuti?
    perchè per il fatto che il software sia solo la progettazione, la parte più importante di ogni processo produttivo, deve essere declassato a materiale di scarto. Non sò se SCO abbia ragione o no ma se ha ragione ha tutti i diritti di questo mondo a chiedere risarcimenti per quello che fa.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > quando un architetto disegna una casa lo fa
    > gratis?

    quando un architetto disegna una casa dopo che altri hanno già disegnato può pretendere qualcosa?

    > Non sò se SCO abbia ragione
    > o no ma se ha ragione ha tutti i diritti di
    > questo mondo a chiedere risarcimenti per quello
    > che fa.

    SCO è già stata colta in fallo quando ha presentato come SUO codice sviluppato in BSD !!

    Per i motivi che adduci, i manager di SCO andrebbero trattati come ladri!!!



    non+autenticato
  • mi sto annoiando di vedere troll che ANCORA confondono GPL, opensource, linux, GNU, free software, ecc mescolandoli come sinonimi.

    Ci sono molti topic spazzatura qui su PI, il giorno in cui si potra' postare SOLO da utenti registrati saro' ben felice di far parte di questo forum
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > mi sto annoiando di vedere troll che ANCORA
    > confondono GPL, opensource, linux, GNU, free
    > software, ecc mescolandoli come sinonimi.
    >
    > Ci sono molti topic spazzatura qui su PI, il
    > giorno in cui si potra' postare SOLO da utenti
    > registrati saro' ben felice di far parte di
    > questo forum

    ma prova a leggere le castronerie dei troll registrati prima di fare una divisione tanto netta quanto inutile.
    la limitazione ad i soli utenti registrati è inutile se poi non la si affianca ad un sistema di moderazione decente.... chi è qui solo per infastidire o scrivere castronerie dovrebbe essere allontanato come accade in tantissimi forum stranieri (certo poi si perderebbero tantissimi flame e click), basta con i vari 'dragasaccoccie' 'pretoriani' 'winzozz' 'utonti' 'cannaioli' 'comunisti' fascisti' 'scimmie sudate' 'mele marce' e via dicendo....solo che dopo quanti post rimarebbero?
    10? 20? 30 al massimo.
    non+autenticato
  • sco ti scotenneremo alla grande!!!!!
    Augh!!!!!
    non+autenticato
  • ...a qualche manager di SCO siano ancora rimaste 2 o 3 azioni sulla panza che non è riuscito a vendere prima, quando tra parole minaccie ecc ecc erano riusciti a far alzare un po' la testa al titolo...
    e magari così rischiano di vendere il vendibile (la carta) visto che il resto (le idee) gliele hanno gia rubate tutte, almeno così dicono, poverini.

    Secondo me potrebbero invece tentar di fare qualche regalino in salsa GPL (come stanno facendo pian piano un po' tutti i big, anche solo x moda, marketing o tornaconti futuri), invece di trifolare le pallpebre un po' a tutti, sperperando trilioni in azioni legali.
    non+autenticato

  • Finalmente riusciamo a toglierci di mezzo il baluardo più importante della GPL : Il pinguino!

    Volesse il cielo!

    Solo che la più importante vittoria sarebbe rendere ILLEGALE la GPL.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Prozac2000

    > Finalmente riusciamo a toglierci di mezzo il
    > baluardo più importante della GPL : Il pinguino!

    Ah, e' tornato Prozac2000, il troll piu' trolloso di PIA bocca aperta !

    > Solo che la più importante vittoria sarebbe
    > rendere ILLEGALE la GPL.

    Bugiardo, bugiardo, bugiardo !!!
    11237

  • > Solo che la più importante vittoria sarebbe
    > rendere ILLEGALE la GPL.

    Ciao Prozac,

    scusa mi spieghi perchè dovrebbe essere illegale la gpl? Quale pazzesca e anticostituzionale legge potrebbe rendere illegale una licenza? E per quali motivi? E poi la vittoria di che?

    Grazie!

    TAD

    P.S: Fare un dono non è ancora diventato illegale.

  • - Scritto da: TADsince1995

    > scusa mi spieghi perchè dovrebbe essere illegale
    > la gpl? Quale pazzesca e anticostituzionale legge
    > potrebbe rendere illegale una licenza? E per
    > quali motivi? E poi la vittoria di che?

    Ah-ah-ah-ah !! Ci credi ancora che Prozac risponda ?
    Questa domanda l'ho posta un goziliardo di volte, sotto forma di preghiera, di minaccia, sotto diverse indentita' e in piu' di 12 diversi dialetti (Dei quali almeno 3 non piu' parlati dai tempi di Tolomeo)
    Nessuna risposta.

    Questo comico personaggio a volte compare nei forums di PI, spara un paio di trollate basate su mezze frasi colte anni fa' [1] e poi ritorna a curare il suo sitaccio orrendo [2].
    Oramai ci abbiamo fatto il callo, ogni tanto qualcuno gli lancia una monetina, lui tutto contento fa' tintinnare i sonagli sul suo cappello e se ne ritorna nell'ombra.

    [1] Quella dell'illegalita' della GPL e' un delirio di SCO di piu' di due anni fa', nel frattempo la GPL si e' dimostrata valida anche in tribunale.

    [2] Banners blinkanti spacca-occhi, colori da crisi epilettica, contenuti indegni e illegali[3]

    [3] Si, caro Prozac, e' illegale rimuovere il nome dell'autore dalle striscie di userfriendly o togliere il (c) per metterci il nome del proprio sito ...
    11237


  • ..o meglio, dovrebbe essere illegale:

    Caro Giambo e caro TADSince, fare un dono non è certo illegale ma quando è realmente un dono.

    Secondo la legge Italiana, mettere in commercio un prodotto sottocosto con il chiaro intento di danneggiare la concorrenza è un reato chiamato "Concorrenza Sleale o Boicottaggio" previsto a partire dagli artt.2598 e rotti.

    Faccio un esempio non legato all'informatica:

    Se un bar apre e comincia a vendere il caffè a prezzo sottocosto (cioè meno di quanto lo paga) o addirittura gratis, con l'intento di far fallire i bar concorrenti, si prefigura tale reato.

    La GPL si comporta similmente in quanto permette la messa in vendita (a livello commerciale e quindi in regime di CONCORRENZA) una serie di pacchetti software permettondone una vendita sottocosto rispetto ai normali costi di produzione.

    Chi viene danneggiato dalla GPL?

    1) Le aziende Proprietarie che investono sullo sviluppo di un software e in ricerca.
    2) I programmatori che lavorano per tali aziende che si vedono ridurre gli stipendi e le occasioni di impiego.
    3) I programmatori che hanno partecipato allo sviluppo di molti prodotti GPL gratuitamente e vedono il loro lavoro utilizzato per il guadagno di altri.

    Non è un caso che a causa della GPL non sia più conveniente sviluppare e mettere in commercio una miriade di prodotti software:

    1) Piattaforme di E-learning (erano una buona occasione di guadagno ma le piattaforme sotto GPL hanno subito stroncato il mercato)
    2) Chat
    3) Software legati alla contabilità
    4) Sistemi operativi UNIX-based
    5) ...e molti altri...

    La mia proposta è quella di modificare la GPL per renderla valida solo a scopo di condivisione del know-how ma non utilizzabile per prodotti commerciali di qualsiasi tipo, ne come base per lo sviluppo di eventuali prodotti commerciali.


    Inoltre queste cose le ho già più volte spiegate, ma evidentemente non siete attenti.

    P.S.: Inoltre io la GPL l'avevo già inquadrata la prima volta che l'ho incontrata molti anni fà...

    Ciao Ciao...
    non+autenticato
  • > Secondo la legge Italiana, mettere in commercio
    > un prodotto sottocosto con il chiaro intento di
    > danneggiare la concorrenza è un reato chiamato
    > "Concorrenza Sleale o Boicottaggio" previsto a
    > partire dagli artt.2598 e rotti.

    Infatti non è questo il caso. Parli di carote, quando dovresti parlare di tartufi.

    Linux ove venduto, non è venduto sottocosto, ma ad un prezzo di mercato equo.

    Tra l'altro ignori che non viene venduto linux, bensì i servizi ad esso collegati, come supporto tecnico ed altri similari. Sia questo in ambito Enterprise che Desktop.

    > Chi viene danneggiato dalla GPL?

    Nessuno.

    > 1) Le aziende Proprietarie che investono sullo
    > sviluppo di un software e in ricerca.

    Lo fa anche chi sviluppa linux, senza far ricadere DIRETTAMENTE i cost sull'end user.

    > 2) I programmatori che lavorano per tali aziende
    > che si vedono ridurre gli stipendi e le occasioni
    > di impiego.

    Non è assolutamente vero. Qui dove lavoro io un programmatore che sviluppa un programma per linux prende la stessa cifra di uno che sviluppa per Windows, come quello che sviluppa per i5.

    > 3) I programmatori che hanno partecipato allo
    > sviluppo di molti prodotti GPL gratuitamente e
    > vedono il loro lavoro utilizzato per il guadagno
    > di altri.

    E' stata la sua coscienza usare la GPL, potevano scegliere altra licenza.

    > Non è un caso che a causa della GPL non sia più
    > conveniente sviluppare e mettere in commercio una
    > miriade di prodotti software:

    Sbagli...

    > 1) Piattaforme di E-learning (erano una buona
    > occasione di guadagno ma le piattaforme sotto GPL
    > hanno subito stroncato il mercato)

    E' colpa della GPL se la Macromedia aveva soldi e si è assorbita CamStudio?

    > 2) Chat

    E' un prodotto software? Forse l'instant messaging.. Vedo prodotti sia su Windows a pagamento, che per che so Novell per Netware.

    > 3) Software legati alla contabilità

    Zucchetti? Inaz? ACG? Vado avanti? Son prodotti per imprese da 2 dipendenti fino a 4000...

    > 4) Sistemi operativi UNIX-based

    Tipo?

    > 5) ...e molti altri...

    Elencali...

    > La mia proposta è quella di modificare la GPL per
    > renderla valida solo a scopo di condivisione del
    > know-how ma non utilizzabile per prodotti
    > commerciali di qualsiasi tipo, ne come base per
    > lo sviluppo di eventuali prodotti commerciali.

    Nessuno impone la GPL, a tuo uso è li.. Se non vuoi sviluppare con quella non usarla. E cmq la GPL non indica che non puoi guadagnare.

    > Inoltre queste cose le ho già più volte spiegate,
    > ma evidentemente non siete attenti.

    Anche tu.

    > P.S.: Inoltre io la GPL l'avevo già inquadrata la
    > prima volta che l'ho incontrata molti anni fà...
    > Ciao Ciao...

    Si lallero...
    opazz
    8666
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)