USA, primo procedimento contro un allevatore di zombie

Ne gestiva a migliaia, diffondendo malware in PC non presidiati che poi controllava da remoto. Il suo arresto porterà al primo processo di questo tipo negli Stati Uniti

Washington (USA) - C'è voglia di farne un caso esemplare e basta leggere le cronache dei giornali americani per capirlo: si tratta del procedimento giudiziario che coinvolge il 20enne statunitense Jeanson James Ancheta, arrestato con l'accusa di aver creato e gestito con finalità criminose botnet composte da migliaia di computer.

Come noto le botnet sono reti di computer di utenti internet che non li hanno messi in sicurezza e che si ritrovano con backdoor che permettono ai creatori di trojan e simili di controllare da remoto quei computer: in questo modo possono scagliare attacchi distribuiti del tipo denial-of-service (DDoS) contro qualsiasi target in rete oppure compiere altre operazioni illecite, talvolta persino su commissione di organizzazioni criminali.

A pochi giorni dall'arresto, in Olanda, di tre smanettoni con il vizio della botnet per fini criminali, il caso di Ancheta viene ora enfatizzato dalle autorità americane, sebbene si ritenga che siano moltissimi coloro che, tuttora ignoti, gestiscano negli USA botnet più o meno vaste. Ed è curioso che il processo contro Ancheta sia destinato ad aprirsi proprio mentre nel Regno Unito una sentenza ha messo in luce un gap normativo che in sostanza non rende illegali gli attacchi DDoS in quel paese.
Stando all'FBI, Ancheta farebbe parte di una crew di cracker nota come Botmaster Underground e si sarebbe adoperato per vendere i propri servizi al miglior offerente, lucrando quindi sull'invio di spam per conto di terzi (dove i computer controllati, detti zombie, vengono trasformati in "nodi sparaspam") o sull'installazione da remoto di adware, programmini pubblicitari spesso altamente invasivi. Si ritiene che da questa attività abbia guadagnato circa 60mila dollari.

Secondo i procuratori, il caso di Ancheta è il primo che riguarda un gestore di botnet che agiva per lucro. Sono 17 i capi di imputazione sui quali sarà chiamato a rispondere (alcuni dei quali prevedono pene massime decisamente gravose), come accesso a sistemi informatici protetti, modifiche su computer governativi (della Marina e del Dipartimento della Difesa) e riciclaggio di denaro. Se venissero applicate le sanzioni più pesanti, Ancheta potrebbe finire in carcere per 50 anni.
25 Commenti alla Notizia USA, primo procedimento contro un allevatore di zombie
Ordina
  • ecco un interessante articolo su un'iniziativa
    del governo australiano:

    The five ISPs signed up for the trial are Telstra BigPond, OptusNet, Westnet, Pacific Internet and West Australian Networks. Each will regularly receive a list of IP addresses that identify computers on their network demonstrating zombie-like behaviour. The ISPs will then be responsible for contacting their customers and helping them disinfect their computers. According to a statement from the ACMA, if the owner of a computer contacted by an ISP is unwilling or unable to disinfect that machine, the ISP could remove its connection to the Internet

    http://news.zdnet.co.uk/internet/security/0,390203...

    Mi sembra un'ottica cosa.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ecco un interessante articolo su un'iniziativa
    > del governo australiano:
    >
    > The five ISPs signed up for the trial are
    > Telstra BigPond, OptusNet, Westnet, Pacific
    > Internet and West Australian Networks. Each will
    > regularly receive a list of IP addresses that
    > identify computers on their network demonstrating
    > zombie-like behaviour. The ISPs will then be
    > responsible for contacting their customers and
    > helping them disinfect their computers.
    > According to a statement from the ACMA, if the
    > owner of a computer contacted by an ISP is
    > unwilling or unable to disinfect that machine,
    > the ISP could remove its connection to the
    > Internet
    >
    > http://news.zdnet.co.uk/internet/security/0,390203
    >
    > Mi sembra un'ottica cosa.


    mi sembra una buona iniziativa, ma è molto più divertente continuare a dire meglio windows o meglio unix no? se gli togli questo divertimento ai trolloni di PI cosa gli resta? Ficoso
    non+autenticato
  • Ora pagherà la cauzione e sarà libero, ma se non vuole farsi vent'anni di galera deve rigare dritto e non sbagliare più....... però....peccato, in iran gli avrebbero tagliato le manine!!!


    Sorride


    puffa
    non+autenticato
  • http://www.attivissimo.net/security/wincrashes/gal...

    Con un sistema così dovrebbero processare i programmatori!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > http://www.attivissimo.net/security/wincrashes/gal
    >
    > Con un sistema così dovrebbero processare i
    > programmatori!!!

    è una galleria vecchia almeno 5 o 6 anni... quando ancora si usava solo windows 98

    probabilmente quella galleria rimarra tale ancora per molto

    poveri bolscevichi, sempre ad arrampicar gli specchi! Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo

    > http://www.attivissimo.net/security/wincrashes/gal

    > > Con un sistema così dovrebbero
    > > processare i programmatori!!!

    > è una galleria vecchia almeno 5 o 6 anni...
    > quando ancora si usava solo windows 98

    > probabilmente quella galleria rimarra tale
    > ancora per molto

    Tieni L questa e' piu' aggiornata :

    http://www.windowscrash.com/

    > poveri bolscevichi, sempre ad arrampicar gli
    > specchi! Rotola dal ridere

    trovami un sito con altrettanti crash per uno *nix, va bene anche se e' di un po' di anni fa...
    non+autenticato

  • > trovami un sito con altrettanti crash per uno
    > *nix, va bene anche se e' di un po' di anni fa...

    Trovami installazioni di linux per controllare cartelloni, bancomat,ecc... vanno bene anche vecchie.



    non+autenticato
  • Ogni giorno vengono spediti ben
    oltre dieci miliardi di mail: l'80% sono
    spam sparato da winzombi.

    Ci sono poi gli info-crimini che producono
    danni enormi, pagati da tutti, anche quelli
    che non usano computer, perpetrati tramite
    winzombi compromessi.

    Di fronte a questa vergogna, il maggior
    responsabile, l'azienda guidata dai
    pagliacci di redmond, sta alla finestra e
    ride, pensando alla prossima suite per
    la "sicurezza" che i wintarati saranno
    costretti ad acquistare in bundle o a
    crakare (si, è una suite per la sicurezza),
    invece di essere costretto a essere responsabile in solido dei suddetti
    incalcolabili danni conseguenti alla
    qualità scadente dei suoi prodotti
    colabrodo, vere tazze (del ces) informatiche.

    Per fortuna, sempre piu persone si
    sbattono per imparare le tre cose
    necessarie a usare altri sistemi.

    Purtroppo esistono ancora poveri che
    credono di poter imparare a leggere
    con word.
    non+autenticato
  • Troll

    Windows possiede la maggiorparte del mercato, se fosse linux ad avere la maggiorparte di mercato, con i sorgenti pubblici... verrebbe semplicemente devastato dai maliziosi e criminali.

    Il bene di linux e che e' poco diffuso e conosciuto, altrimenti farebbe la stessa fine.



    - Scritto da: Anonimo
    > Ogni giorno vengono spediti ben
    > oltre dieci miliardi di mail: l'80% sono
    > spam sparato da winzombi.
    >
    > Ci sono poi gli info-crimini che producono
    > danni enormi, pagati da tutti, anche quelli
    > che non usano computer, perpetrati tramite
    > winzombi compromessi.
    >
    > Di fronte a questa vergogna, il maggior
    > responsabile, l'azienda guidata dai
    > pagliacci di redmond, sta alla finestra e
    > ride, pensando alla prossima suite per
    > la "sicurezza" che i wintarati saranno
    > costretti ad acquistare in bundle o a
    > crakare (si, è una suite per la sicurezza),
    > invece di essere costretto a essere responsabile
    > in solido dei suddetti
    > incalcolabili danni conseguenti alla
    > qualità scadente dei suoi prodotti
    > colabrodo, vere tazze (del ces) informatiche.
    >
    > Per fortuna, sempre piu persone si
    > sbattono per imparare le tre cose
    > necessarie a usare altri sistemi.
    >
    > Purtroppo esistono ancora poveri che
    > credono di poter imparare a leggere
    > con word.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Troll

    > Windows possiede la maggiorparte del
    > mercato, se fosse linux ad avere la
    > maggiorparte di mercato, con i sorgenti
    > pubblici... verrebbe semplicemente
    > devastato dai maliziosi e criminali.

    > Il bene di linux e che e' poco diffuso e
    > conosciuto, altrimenti farebbe la stessa fine.

    Infatti le percentuali nel ercato server vedono la maggioranza di *nix, eppure niente virus.

    Torna a studiare informatica su The Game Machine.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Troll
    >
    > > Windows possiede la maggiorparte del
    > > mercato, se fosse linux ad avere la
    > > maggiorparte di mercato, con i sorgenti
    > > pubblici... verrebbe semplicemente
    > > devastato dai maliziosi e criminali.
    >
    > > Il bene di linux e che e' poco diffuso e
    > > conosciuto, altrimenti farebbe la stessa fine.
    >
    > Infatti le percentuali nel ercato server vedono
    > la maggioranza di *nix, eppure niente virus.
    >
    > Torna a studiare informatica su The Game Machine.

    il malware per gli unix like è molto diffuso
    http://www.zone-h.org/

    peccato che al centro sociale fumate solo canne
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > Troll

    > > > Windows possiede la maggiorparte del
    > > > mercato, se fosse linux ad avere la
    > > > maggiorparte di mercato, con i sorgenti
    > > > pubblici... verrebbe semplicemente
    > > > devastato dai maliziosi e criminali.

    > > > Il bene di linux e che e' poco diffuso e
    > > > conosciuto, altrimenti farebbe la stessa
    > > > fine.

    > > Infatti le percentuali nel mercato server
    > > vedono la maggioranza di *nix, eppure
    > > niente virus.

    > > Torna a studiare informatica su The Game
    > > Machine.

    > il malware per gli unix like è molto diffuso
    > http://www.zone-h.org/
    > peccato che al centro sociale fumate solo
    > canne

    Peccato che il sito l'hai trovato con google e non l'hai neanche guardato: come gia' detto nessuna nega che esista del malware per *nix, ma e' necessaria l'abilita' umana per utilizzarlo, gli stupidi script quali sono i virus fanno danni solo su sitemi inferiori: vedi i casi di Nimbda e RedCode. Nonostante gli *-nix siano in rete da prima di windows e siano fortemente interconnessi tra loro non si sono mai viste epidemie gravi come quelle su windows o su amiga, questo e' dovuto alla maggiore robustezza intrinseca.






    non+autenticato

  • > epidemie gravi
    > come quelle su windows o su amiga, questo e'
    > dovuto alla maggiore robustezza intrinseca.

    su Amiga non ne ho mai viste di particolari, a parte la diffusione di sca/dasa/bytebandit/bytewarrior/lamerexterminator ecc. ecc. in era pre-internet e che comunque necessitavano di un 3,5" pronto alla scrittura sul bootblock.
    Forse all'epoca del 1200 (qualcuno puo' dirmi qualcosa in merito?) ma ero gia' passato al 4dos su 486.

    Golden regards.

    Fan Commodore64
    Fan Linux
    Fan AmigaFan AmigaFan Amiga!
    (bsd)
    non+autenticato
  • E chi e' il deficente che perde tempo a scrivere virus per colpire un server? Magari non ti e' noto ma gli amministratori dei server di solito non provano l'ultimo giochino scaricato da www.superporno.ru sul server web di produzione.

    Accendi il cervello, non basta scrivere *nix con l'asterisco per essere fico.


    - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Troll
    >
    > > Windows possiede la maggiorparte del
    > > mercato, se fosse linux ad avere la
    > > maggiorparte di mercato, con i sorgenti
    > > pubblici... verrebbe semplicemente
    > > devastato dai maliziosi e criminali.
    >
    > > Il bene di linux e che e' poco diffuso e
    > > conosciuto, altrimenti farebbe la stessa fine.
    >
    > Infatti le percentuali nel ercato server vedono
    > la maggioranza di *nix, eppure niente virus.
    >
    > Torna a studiare informatica su The Game Machine.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > E chi e' il deficente che perde tempo a scrivere
    > virus per colpire un server? Magari non ti e'

    Magari lo stesso deficente che ha scritto Code Red...

    http://www.cert.org/advisories/CA-2001-19.html

    ...tanto per fare un esempio...

    > noto ma gli amministratori dei server di solito
    > non provano l'ultimo giochino scaricato da
    > www.superporno.ru sul server web di produzione.
    >
    > Accendi il cervello, non basta scrivere *nix con
    > l'asterisco per essere fico.

    No ! Infatti è neccessario pure evitare di scrivere minchiate...

    non+autenticato
  • La differenza tra worm e virus alla scuola del linaro non la insegnano?

    - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > E chi e' il deficente che perde tempo a scrivere
    > > virus per colpire un server? Magari non ti e'
    >
    > Magari lo stesso deficente che ha scritto Code
    > Red...
    >
    > http://www.cert.org/advisories/CA-2001-19.html
    >
    > ...tanto per fare un esempio...
    >
    > > noto ma gli amministratori dei server di solito
    > > non provano l'ultimo giochino scaricato da
    > > www.superporno.ru sul server web di produzione.
    > >
    > > Accendi il cervello, non basta scrivere *nix con
    > > l'asterisco per essere fico.
    >
    > No ! Infatti è neccessario pure evitare di
    > scrivere minchiate...
    >
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > La differenza tra worm e virus alla scuola del
    > linaro non la insegnano?

    Certo che si. Ma mentre rifletti sul fatto che i win-zombies possono esserlo sia a causa di un worm che di un virus, ti invito a studiarti un po' le regole del quoting, visto che evidentemente quelle mancano nella scuola dei win-troll...

    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    ...
    non+autenticato
  • Mentre rifletti sul fatto che a scrivere in mezzo al quote siete rimasti solo voi linari e i nostalgici di fidonet, io prendo atto del fatto che pur insegnandovi la differenza, non riuscite a capirla.

    - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > La differenza tra worm e virus alla scuola del
    > > linaro non la insegnano?
    >
    > Certo che si. Ma mentre rifletti sul fatto che i
    > win-zombies possono esserlo sia a causa di un
    > worm che di un virus, ti invito a studiarti un
    > po' le regole del quoting, visto che
    > evidentemente quelle mancano nella scuola dei
    > win-troll...
    >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > >
    > ...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)