MPAA ha ucciso il cinema?

Questa l'accusa di due critici cinematografici canadesi: una serata al cinema diventa un percorso ad ostacoli tra metal detector, perquisizioni e l'occhio vigile degli scanner ad infrarossi. In nome dell'antipirateria

Toronto (Canada) - Grande schermo? Meglio i miseri 14 pollici di un monitor domestico. E' questa la conclusione di una coppia di critici cinematografici di Toronto, metropoli nordamericana situata al confine tra Stati Uniti e Canada. I giorni felici a base di popcorn, bibite gassate e spensieratezza sarebbero definitivamente finiti: è tutta colpa dell'MPAA e dell'inaudito giro di vite antipirateria che sta attraversando le maggiori sale cinematografiche affiliate alle grandi case di produzione hollywoodiane.

La lotta alla contraffazione multimediale ha trasformato i grandi muliplex in grottesche "balere cyberpunk dove gli spettatori vengono perquisiti prima dell'entrata", sostiene James Reid in una lettera inviata a Declan McCullagh, noto giornalista che si occupa di nuove tecnologie.

James Reid e compagna, cinefili per professione, sono rimasti sconvolti dalla paranoia antipirateria che ormai attanaglia molti cinema: una sera come un'altra, all'entrata di un multisala locale, "la coda per entrare scorreva in modo insolitamente lento, e questo perchè tutta la gente veniva sottoposta ad un controllo approfondito con metal detector e perquisizioni di borse e zaini".
Sembra qualcosa di assurdo: "Non siamo a New York, o Tel Aviv, o Londra", continua Reid, "ma a Toronto, in Canada". "Le perquisizioni erano ovviamente opzionali e volontarie, ma la mia ragazza ha acconsentito", incalza il racconto della più classica delle serate al cinema, "e prima di entrare per prendere il proprio posto ha dovuto far sigillare il cellulare dentro una apposita bustina in plastica".

Come se non bastasse, le misure di sicurezza all'interno delle sale hanno rievocato in Reid "scene inquietanti degne di pellicole surreali come Arancia Meccanica, Brazil o Videodrome". Un tripudio di "led, gente in uniforme che osserva e guardiani": una schiera di telecamere notturne, accompagnate da minacciosi cartelli che intimano a "non intraprendere comportamenti vietati", pena "l'uso delle immagini registrate per condurre azioni di tipo legale".

Controllati, setacciati, registrati: i cinema moderni sembrano destinati a trasformarsi in campi d'antipirateria pratica, ideati per punire tutti i malfattori occasionali o perfettamente organizzati. Niente scampo per bootlegger armati di telecamera o doppiatori all'arrembaggio con registratori MP3: disturbatori elettronici e videocamere all'infrarosso possono sulla carta sventare ed identificare qualsiasi ipotetico "reato contro la creatività".

Gli autori della missiva si chiedono se, alla fine della fiera, non sia forse meglio "passare il proprio tempo di fronte ad un piccolo schermo", dove privacy e tranquillità non possono essere minate da esose richieste degne d'un posto di blocco alla frontiera. "Non c'è poi da meravigliarsi", conclude Reid, "se sempre meno gente va a vedere film, tra l'altro di dubbia qualità, nelle grandi sale".

La spensieratezza, si sa, non è un valore aggiunto trascurabile: le aziende di Hollywood l'hanno forse dimenticato?

Tommaso Lombardi
91 Commenti alla Notizia MPAA ha ucciso il cinema?
Ordina
  • "Le perquisizioni erano ovviamente opzionali e volontarie, ma la mia ragazza ha acconsentito"
    questo è abbastanza preoccupante, forse farebbe meglio a fare meno il cinefilo e passare più tempo con la sua ragazza, e non al cinema.
    non+autenticato
  • come da titolo.
    Così facendo, con l'irritante pre-quel di pubblicità e lo spot antipirateria in cui, con una pindarica e improbabile 'licenza poetica' chi avesse mai copiato un film viene paragonato a un ladro di auto, continueranno a svuotarsi !

    Meglio noleggiare un DVD e vedersi il film in santa pace, sul proprio schermone domestico !
    Con tanti saluti a benzinai, parcheggiatori, code ai botteghini e venditori di patatine e affini.
  • mah, a me il conema non piace.
    A bocca aperta
    non+autenticato
  • Eh si, il conema di una volta era tutta un'altra cosa... Occhiolino
  • che per fare un dispetto alla moglie infedele se lo taglia..
    possibile che non capiscano che queste pratiche si ritorcono contro di loro, allontanando i clienti veri quelli che pagano.
    tanto basta che in UNA SOLA sala in tutto il mondo, ci sia il custode/padrone/addetto amico del cuggino del cognato.... che ti filma il film e lo mette nel p2p e tutti i tuoi metal detector li puoi pure buttare nel cesso

    piaccia o non piaccia, questa è la situazione, e prendersela con i clienti sarà la via più facile ma non è la soluzione
  • A chi conviene più andare al cinema?????
    Devi:
    1) consumare carburante sempre più costoso
    2) fare la coda per arrivare e magare non trovare posto nel parcheggio o nel cinema dopo esserti fatto un tot di km
    3) pagare 7 o più euro
    4) sorbirti perquisizioni, spot antipirateria che ti danno del ladro
    5) evitare di portarti cibo e bevande ACQUISTATE al di fuori del loro bar pena RIMPROVERO e possibilità che NON TI FACCIANO ENTRARE (perché LORO devono venderti I LORO PRODOTTI A PREZZI ESOSI) e questo lo sai solo quando sei lì e quando chiedi spiegazioni TI FANNO VEDERE UN REGOLAMENTO in cui c'è scritto che E' VIETATO

    Allora uno noleggia il DVD (adesso con 1,5 ? x 6 ore), lo guarda A CASA SUA, MANGIA IL CAXXO CHE GLI PARE, NIENTE PERQUISIZIONI, SPOT ANTIPIRATERIA, lo guardano in 10 persone e SI PAGA SEMPRE LO STESSO......
    La socialità????? Perchè al cinema ci vai con gli amici o è un luogo di incontri????
    Inviti gli amici a casa ed il problema è RISOLTO!
    Che i cinema vadano affanc....!!!
    Ficoso
    non+autenticato
  • [cut]
    > 5) evitare di portarti cibo e bevande ACQUISTATE
    > al di fuori del loro bar pena RIMPROVERO e
    > possibilità che NON TI FACCIANO ENTRARE (perché
    > LORO devono venderti I LORO PRODOTTI A PREZZI
    > ESOSI) e questo lo sai solo quando sei lì e
    > quando chiedi spiegazioni TI FANNO VEDERE UN
    > REGOLAMENTO in cui c'è scritto che E' VIETATO
    [cut]

    ecco, questa non l'ho MAI capita!
    che ladri!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Allora uno noleggia il DVD (adesso con 1,5 ? x 6
    > ore), lo guarda A CASA SUA, MANGIA IL CAXXO CHE
    > GLI PARE, NIENTE PERQUISIZIONI, SPOT
    > ANTIPIRATERIA, lo guardano in 10 persone e SI
    > PAGA SEMPRE LO STESSO......
    > La socialità????? Perchè al cinema ci vai con gli
    > amici o è un luogo di incontri????
    > Inviti gli amici a casa ed il problema è RISOLTO!
    > Che i cinema vadano affanc....!!!
    > Ficoso

    Noleggi il DVD se il film è uscito almeno da 6 mesi.
    Se è appena uscito vai col mulo, e risparmi unovirgolacinque euro.

    C'est facile, n'est-ce pas?Occhiolino
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 19 discussioni)