DRM su tutti i cellulari, ci siamo

Sempre più vicino il DRM universale di Open Mobile Alliance per smartphone e lettori portatili. Entro il 2006 gli operatori telefonici rivenderanno contenuti digitali blindati di ogni genere

Denver (USA) - Open Mobile Alliance festeggia e vede sempre più fattibile la nascita di un unico tipo di lucchetto digitale per telefonini. Le associazioni di operatori telefonici sono pronte a mettersi in gioco come rivenditori di contenuti digitali, in nome dell'antipirateria e del rispetto del diritto d'autore.

La tecnologia proposta dalle grandi aziende è un brevetto di MPEG LA e sarà la base del primo standard condiviso per il Digital Rights Management sui terminali mobili di ultima generazione. "Ci aspettiamo di partire entro il 2006", dichiara Larry Horn, vicepresidente MPEG LA.

Produttori del calibro di Nokia, Philips, Samsung e Sony, insieme a duecento aziende di tutto il mondo, figurano tra i maggiori sostenitori di questa tecnologia.
In un primo tempo il mondo dell'industria hardware ha storto il naso per il costo delle royalty richieste da MPEG LA. Per ciascun telefono equipaggiato con il DRM approvato da OMA, MPEG LA richiede il pagamento di circa 50 centesimi di euro. Horn ha ricordato che il problema è ormai acqua passata, in quanto la questione dei costi è "quasi risolta".

Una primissima versione di lucchetti digitali sui telefonini più avanzati è disponibile sin dal 2002, tuttavia la nuova versione dello standard approvato da OMA gode di maggiore interoperabilità per coprire una vasta gamma di dispositivi: dai lettori mp3 portatili fino alle televisioni, dai computer fino ai telefonini.

L'avvento del DRM sui telefonini, secondo quanto riportato dall'agenzia Reuters, sarà una piccola rivoluzione che metterà gli operatori telefonici in condizione di sfidare servizi come iTunes.

Tommaso Lombardi
TAG: 
89 Commenti alla Notizia DRM su tutti i cellulari, ci siamo
Ordina
  • oro sono 200 aziende che si mettono daccordo per ledere i diritti degli utenti,facciamogli capire che siamo 6miliardi di persone e che siamo noi a decidere il mercato...siete bravi a dire : ,criticate tanto il sistema e poi siete i primi a usarlo,cosè derubate il sistema e poi vi vantate di farlo,siate coerenti almeno,non le usate proprio ste boiate(le suonerie).Io almeno lo critico ma le suonerie del cazzo non le uso e non le userò mai.
    Per quanto riguarda il discorso degli mp3,poco ci manca che se faccio sentire una canzone ad un amico quello deve pagare i diritti d'autore,ma da quando in qua le major sono talmente in crisi economica per avere questa fame di soldi,sbaglio o le vendite di musica(online e non) e film(on demand,noleggio e vendita) sono cresciute esponenzialmente con lo sviluppo della banda larga??le major dovrebbero letteralmente baciare il c*ulo ai creatori dei programmi di file sharing,sono loro che hanno inculcato la passione per il multimediale nella gente,io stesso vado molto più spesso al cinema per apprezzare la qualità audiovisiva dei film,noleggio i film e me li guardo con l'impiantino surround e passo una serata piacevole,mi sono riscoperto appassionato del settore e nemmeno lo sapevo?...
    sono schiavo del sistema?probabilmente,ma accettare che mi facciano fesso spillandomi soldi per le puttanate ,no!non ci sto!perchè ora se ne abusano con queste piccolezze,in futuro chi lo sa che gli viene in mente di derubarci in altra maniera facendola passare per legale?NO!Non mi piace questo andazzo!
    ogniuno col suo cellulare deve essere libero di fare ciò che gli pare,senza chip "arricchi-major-oltre-il-limite-del-buonsenso".
    200 aziende coalizzate contro il mondo intero,il mondo risponderà craccando i cellulari.
    non+autenticato

  • Cellulari, lettori mp3, cpu, dvd, etc.

    E' NECESSARIO APRIRE UN SITO CHE LI ELENCA, sempre aggiornato!

    E poi mandare il link in giro per il mondo! Mettere l'icona del sito (noDRM) dovunque, su blog, home page, etc.!

    Solo così sentiranno il fiato sul collo!

    Chi lo apre?
    non+autenticato
  • > Chi lo apre?

    Credo che Crazy sia il più ferrato in materia.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Cellulari, lettori mp3, cpu, dvd, etc.
    >
    > E' NECESSARIO APRIRE UN SITO CHE LI ELENCA,
    > sempre aggiornato!
    >
    > E poi mandare il link in giro per il mondo!
    > Mettere l'icona del sito (noDRM) dovunque, su
    > blog, home page, etc.!
    >
    > Solo così sentiranno il fiato sul collo!
    >
    > Chi lo apre?

    Ragazzi, ciao a tutti. Volevo preparare un documento, chiaro, conciso e completo di link e riferimenti a siti diciamo "ufficiali" proprio sull'argomento DRM, TCPA e compagnia bella, da far girare a mezzo e-mail a mo' di catena di Sant'Antonio, che credo sia l'unico mezzo per raggiungere anche chi il computer lo usa come il tostapane. Mi servirebbe però un aiutino (i link di cui sopra, ed eventualmente più avanti qualche traduzione da eventuali siti in inglese).
    Insomma vorrei creare qualcosa che si appoggiasse addirittura ai siti stessi dei promotori del TCPA/Palladium/DRM (insomma immagino che da qualche parte dovranno pur dire ciò che includono i loro prodotti, e da qualche altra parte cosa vuol dire quella particolare feature chiamata DRM).
    Se ci riusciamo faremo un favore ad un mare di gente. Non è la prima volta che vedo qualcuno comprare l'ultimo modello di cellulare o di lettore e non poter scaricare le suonerie comprate sul PC, o la musica acquistata da internet sul lettore mp3, e cadere completamente dalle nuvole imbestialito, perché quella cosa gli è stata venduta senza avvisarlo di ciò.
    Diamoci da fare!!!
    non+autenticato

  • > Ragazzi, ciao a tutti. Volevo preparare un
    > documento, chiaro, conciso e completo di link e
    > riferimenti a siti diciamo "ufficiali" proprio
    > sull'argomento DRM, TCPA e compagnia bella, da
    > far girare a mezzo e-mail a mo' di catena di
    > Sant'Antonio

    Ok, ma aspetta a farlo!
    Ci dobbiamo mettere il link al sito con la lista dell'hardware da non comprare perchè ha il DRM, sennò è inutile!

    Qualcuno apra questo sito, presto!
    non+autenticato
  • ... il sistema nervoso che permette a chi ha acquistato i diritti di vedere un film e ascoltare un brano?
    Farebbe molta gola alle major...e sarebbe da brevettare!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ... il sistema nervoso che permette a chi ha
    > acquistato i diritti di vedere un film e
    > ascoltare un brano?
    > Farebbe molta gola alle major...e sarebbe da
    > brevettare!

    chi acquista i diirtti non ha affatto il diritto di rivendere l'opaera di un autore.

    Un autore ha sempre il diritto (inalienabile) sulla suo opera (tra cui quelli di vietare la pubblicazione, commercializzazione, diffusione o modifica).

    Quello su cui ci si mette d'accordo e' come spartirsi i compensi.

    In genere una piccolissima fetta va all'autore e tutto il resto all'editore/distributore
  • Perchè finalmente spariranno tutti quei blocchi del ca**o, fatti di fretta e indiscriminati su tutti i contenuti che evitavano di copiare via irda , bth i contenuti , di scaricare java se non su siti selezionati ecc ecc
    Leggete le specifiche e scoprirete che:
    se un contenuto è libero uno se lo potrà copiare come vuole, tutte le volte che vuole e quando vuole, scaricarselo da dove vuole senza nessun limite o blocco.
    Se un contenuto e non libero potrà essere usufruito solo da chi ha il diritto di usufruirne!
    Bene...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Leggete le specifiche e scoprirete che:
    > se un contenuto è libero uno se lo potrà copiare
    > come vuole, tutte le volte che vuole e quando
    > vuole, scaricarselo da dove vuole senza nessun
    > limite o blocco.

    Sono post come il tuo che mi fanno rimpiangere l'assenza di un -5 tra le opzioni di voto.

    I problemi da te elencati esistono, la soluzione però non è il DRM, ma dare la possibilità di gestire il prodotto che hai comprato come preferisci, cosa che solo dieci anni fa avremmo dati tutti per scontato.

    Ciò che ti rende tanto felice è il fatto che ora, se scarichi una scarichi una suoneria o uno sfondo alla vergognosa cifra di due euro (cosa che io non farei mai) non puoi neppure utilizzarlo su un altro cellulare di tua proprietà o su quello di un familiare.

    In pratica ti hanno appena incatenato alla gamba la classica palla di piombo del carcerato senza neppure uno straccio di processo e tu ringrazi. Sei per lo meno strano.
    Riot
    551


  • >
    > I problemi da te elencati esistono, la soluzione
    > però non è il DRM, ma dare la possibilità di
    > gestire il prodotto che hai comprato come
    > preferisci, cosa che solo dieci anni fa avremmo
    > dati tutti per scontato.

    a) gestire non vuol dire copiare
    b) Il DRM non si applica su cose che compri ma su cose delle quali acquisti il diritto di farne un'uso specifico. Se vuoi usarlo su di un cellulare paghi il diritto di usarlo su di un cellulare, se vuoi usarlo su di un tv paghi il diritto di usarlo sulla tv, se vuoi usare una musica per una tua campagna pubblicitaria paghi per usare una musica per una tua campagna pubblicitaria, se vuoi usarlo su tutti i player di tua proprietà e della tua famiglia con il nuovo drm lo puoi fare, pagherai solo un po di più dell'uso su singolo terminale (del resto lo usi di più no?) se vuoi usarlo dove e come vuoi ti metti d'accordo con il detentore dei diritti della canzone e lui può cederti i diritti a pagamento.
    >
    > Ciò che ti rende tanto felice è il fatto che ora,
    > se scarichi una scarichi una suoneria o uno
    > sfondo alla vergognosa cifra di due euro (cosa
    > che io non farei mai) non puoi neppure
    > utilizzarlo su un altro cellulare di tua
    > proprietà o su quello di un familiare.
    Dovresti sapere in un mercato come si formano i prezzi, sono legati alla domanda e all'offerta. E qui non si può neache parlare di cartello, visto l'investimento minimo per un new comer ad iniziare questa attività. Semmai è eccessivo il contributo che va versato alla siae come diritto d'autore (che è più della meta di quanto paghi una canzone) ma vorrei ricordarti che l'ammontare di questi non vengono decisi dalla SIAE stessa, ma attraverso procedura parlamentare, ovvero da chi è stato votato dai cittadini. La democrazia funziona così, se non ti va bene vota qualcun'altro e convinci chi conosci a fare lo stesso.

    > In pratica ti hanno appena incatenato alla gamba
    > la classica palla di piombo del carcerato senza
    > neppure uno straccio di processo e tu ringrazi.
    > Sei per lo meno strano.
    Non capisco il ragionamento.
    Palla di piombo? perchè prima si bloccava un pò malino ma tutto, e adesso ciò che è libero sarà completamente libero, chi usa poco una cosa non libera la pagherà poco e chi la userà molto la pagherà molto??? mi sembra molto più giusto e democratico. E' ovvia, svantaggerà chi sfruttava le falle della precedente metodologia per pagare 10 (o zero a volte) e usufruirne 1000, ma questi elementi non mi interessano.
    E se il problema sono i prezzi, vallo a dire ai parlamenteari che ti rappresentano, perche le accise siae le decidono loro, non prendertela con vodafone, tim o altri....
    non+autenticato
  • Staremo a vedere se questo meraviglioso sistema darà i frutti che ti aspetti oppure al contrario farà calare le vendite di telefonini che contengono queste meravigliose tecnologie.Al futuro l'arduo verdetto!!!!
    non+autenticato

  • > a) gestire non vuol dire copiare
    > b) Il DRM non si applica su cose che compri ma su
    > cose delle quali acquisti il diritto di farne
    > un'uso specifico. Se vuoi usarlo su di un
    > cellulare paghi il diritto di usarlo su di un
    > cellulare, se vuoi usarlo su di un tv paghi il
    > diritto di usarlo sulla tv, se vuoi usare una

    Ecco, tu ragioni come i discografici e probabilmente lo sei.
    Se io compro una canzone voglio comprare il diritto di farne l'uso *personale* che voglio, non voglio una 'licenza d'uso specifico"!!

    Pago, e ho il diritto di sentire quella canzone per tutta la vita, in qualunque posto, con chiunque sia in mia compagnia, su qualunque supporto che sara' in uso al momento e sul quale avro' riversato la copia acquistata una volta sola e per tutte.
    Non ho questo diritto? Non pago.

    Funz
    13021

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    >
    > >
    > > I problemi da te elencati esistono, la soluzione
    > > però non è il DRM, ma dare la possibilità di
    > > gestire il prodotto che hai comprato come
    > > preferisci, cosa che solo dieci anni fa avremmo
    > > dati tutti per scontato.
    >
    > a) gestire non vuol dire copiare
    invece si, gestire significa non imporre limitazioni sul mezzo tramite il quale ascolto il brano o vedo il film, oppure a te fa piacere mettere un dvd sul computer e sapere che non potrai mai riprodurlo su una TV perchè la protezione del DVD blocca la riproduzione se rileva un'uscita analogica (questo già succede in molti film)
    > b) Il DRM non si applica su cose che compri ma su
    > cose delle quali acquisti il diritto di farne
    > un'uso specifico. Se vuoi usarlo su di un
    > cellulare paghi il diritto di usarlo su di un
    > cellulare, se vuoi usarlo su di un tv paghi il
    > diritto di usarlo sulla tv, se vuoi usare una
    > musica per una tua campagna pubblicitaria paghi
    > per usare una musica per una tua campagna
    > pubblicitaria, se vuoi usarlo su tutti i player
    > di tua proprietà e della tua famiglia con il
    > nuovo drm lo puoi fare, pagherai solo un po di
    > più dell'uso su singolo terminale (del resto lo
    > usi di più no?) se vuoi usarlo dove e come vuoi
    > ti metti d'accordo con il detentore dei diritti
    > della canzone e lui può cederti i diritti a
    > pagamento.
    Ahhhhh aspetta quant'è la tariffa per fischiettare un brano sotto la doccia?
    Maddai, sei ridicolo
    > >
    > > Ciò che ti rende tanto felice è il fatto che
    > ora,
    > > se scarichi una scarichi una suoneria o uno
    > > sfondo alla vergognosa cifra di due euro (cosa
    > > che io non farei mai) non puoi neppure
    > > utilizzarlo su un altro cellulare di tua
    > > proprietà o su quello di un familiare.
    > Dovresti sapere in un mercato come si formano i
    > prezzi, sono legati alla domanda e all'offerta. E
    > qui non si può neache parlare di cartello, visto
    > l'investimento minimo per un new comer ad
    > iniziare questa attività. Semmai è eccessivo il
    > contributo che va versato alla siae come diritto
    > d'autore (che è più della meta di quanto paghi
    > una canzone) ma vorrei ricordarti che l'ammontare
    > di questi non vengono decisi dalla SIAE stessa,
    > ma attraverso procedura parlamentare, ovvero da
    > chi è stato votato dai cittadini. La democrazia
    > funziona così, se non ti va bene vota
    > qualcun'altro e convinci chi conosci a fare lo
    > stesso.
    Questo è poco ma sicuro
    >
    > > In pratica ti hanno appena incatenato alla gamba
    > > la classica palla di piombo del carcerato senza
    > > neppure uno straccio di processo e tu ringrazi.
    > > Sei per lo meno strano.
    > Non capisco il ragionamento.
    > Palla di piombo? perchè prima si bloccava un pò
    > malino ma tutto, e adesso ciò che è libero sarà
    > completamente libero, chi usa poco una cosa non
    > libera la pagherà poco e chi la userà molto la
    > pagherà molto??? mi sembra molto più giusto e
    > democratico. E' ovvia, svantaggerà chi sfruttava
    > le falle della precedente metodologia per pagare
    > 10 (o zero a volte) e usufruirne 1000, ma questi
    > elementi non mi interessano.
    Ahahahah e secondo te ti lasceranno il modo di riprodurre contenuti, scaricare giochi e sfondi senza passare da loro (pagando!) o sei davvero un discografico (o cmq qualcuno che ha tutto da guadagnare da ste cose) oppure vivi nel mondo delle favole e credi a tutto quello che ti raccontano
    > E se il problema sono i prezzi, vallo a dire ai
    > parlamenteari che ti rappresentano, perche le
    > accise siae le decidono loro, non prendertela con
    > vodafone, tim o altri....
    No, + semplicemente non compro
    Ciao
  • stai dimostrando che il trattamento da criminali e da consumatori stupidi ed impotenti che ci riservano le major è decisamente giustificato quando si ha a che fare con gente tanto ignorante...

    ...ma per fortuna nn sono tutti come te...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > stai dimostrando che il trattamento da criminali
    > e da consumatori stupidi ed impotenti che ci
    > riservano le major è decisamente giustificato
    > quando si ha a che fare con gente tanto
    > ignorante...
    >
    > ...ma per fortuna nn sono tutti come te...

    La saccenza è una virtù che fortunatamente non ho, esprimo le mie opinioni, le motivo e le raffronto con gli altri.
    Chi mi da dello stupido senza motivare analiticamente perchè il suo ragionamento è valido ed il mio no, ben venga... fa parte di quelle categorie di persone pur sempre utili per alcuni ruoli in una società.... ma per fortuna non ci sono solo loro...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > stai dimostrando che il trattamento da criminali
    > > e da consumatori stupidi ed impotenti che ci
    > > riservano le major è decisamente giustificato
    > > quando si ha a che fare con gente tanto
    > > ignorante...
    > >
    > > ...ma per fortuna nn sono tutti come te...
    >
    > La saccenza è una virtù che fortunatamente non
    > ho, esprimo le mie opinioni, le motivo e le
    > raffronto con gli altri.

    ...a dirLe la verità non si direbbe...

    > Chi mi da dello stupido senza motivare
    > analiticamente perchè il suo ragionamento è
    > valido ed il mio no, ben venga... fa parte di
    > quelle categorie di persone pur sempre utili per
    > alcuni ruoli in una società.... ma per fortuna
    > non ci sono solo loro...

    ...per Lei sono presuntuosi, per me sono persone che invece difendono la libertà, la quale oramai tende sempre più a vacillare a furia di ragionamenti analitici che fanno acqua da tutte le parti...
    Prenda chi ha ideato i brevetti sw o quant'altro si sta cercando di regolamentare in campo informatico alla stregua di altre discipline scientifiche dalle quali però la metodologia non è applicabile nell'ambito dell'IT a causa di un'errore ingegneristico di fondo: l'informatica NON può essere NE progettata con la semplice analisi delle specifiche NE catalogata in seguito senza una base che comprenda la dinamicità intrinseca dell'oggetto informatico. Basta pensare all'automazione fatturiera: il sw di supporto cambia molto più velocemente rispeto alle macchine (ad esempio: adattamento alle nuove specifiche, correzione codice e testing alfa e beta per la release della patch); o guardiamo alle milioni di persone che programmano lo stesso applicativo, magari nello stesso linguaggio e che adesso negli USA si fronteggiano a suoni di procedimenti legali perchè ognuno accusa l'altro di plagio....

    Le normative servono ma se applicate in modo intelligente e da persone competenti in materia: in Italia (e non solo) purtroppo non siamo in nessuno dei due casi, e le Sue assertazioni, mi perdoni, mi sembrano alquanto superficiali...

    Saluti.
    non+autenticato
  • 3 chiede 2,5 euro a brano, Vodafone più o meno lo stesso, se non sbaglio.
    Ma chi è lo sciroccato che si compra un brano sul cellulare a 'sti prezzi? (Per ascoltarlo sul cellulare, poi! Senza poterlo masterizzare o trasferire da qualche altra parte)

    E poi, se cambio cellulare che succede? Perdo centinaia di euro di musica buttata via? E se cambio anche operatore?

    O tagliano i costi in modo più che drastico o il servizio non decollerà mai.

    E' vero che le suonerie costano più o meno lo stesso e ne vendono a valanghe. Ma, in genere, una suoneria si compra (i fessi che le comprano) una volta ogni tanto. Presa una per sfizio si tiene per mesi (almeno l'utenza sopra i 16 anni).
  • Non incazzarti con loro, incazzati con la SIAE
    chiedigli quanto devono pagare alla siae per ogni brano, e chiedigli se per caso devono pagare una tassa minima di circa 80 centesimi a brano alla siae anche per quelli che regalano (si , io operatore ti regalo una suoneria, anche se non ci guadagno devo pagare 1500 lire di tassa alla siae!!)
    non+autenticato
  • a proposito di siae...
    http://news.google.it/news?hl=it&q=siae%20fotocopi...
    che ne pensate (notate bene, sanzioni penali!), non sarebbe l'ora di fare un bel referendum per abolire una certa legge? Arrabbiato
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > a proposito di siae...
    > http://news.google.it/news?hl=it&q=siae%20fotocopi
    > che ne pensate (notate bene, sanzioni penali!),
    > non sarebbe l'ora di fare un bel referendum per
    > abolire una certa legge? Arrabbiato
    Ma non solo quella delle fotocopie, intendi quella sul monopolio SIAE, immagino.
    Mi sa che si fa prima a spianare le sedi SIAE con simpatiche reazioni chimiche esotermiche con rapido ed abbondante sviluppo di gas.
    non+autenticato
  • > http://news.google.it/news?hl=it&q=siae%20fotocopi...
    > intendi quella sul monopolio SIAE, immagino.

    Esatto

    > Mi sa che si fa prima a spianare le sedi SIAE con
    > simpatiche reazioni chimiche esotermiche con
    > rapido ed abbondante sviluppo di gas.

    Guarda avrei molto ma molto più piacere a mandare quasta gente a lavorare... ripeto, il referendum è l'unica "arma" che abbiamo.
    Ma purtroppo siamo italiani Triste
    non+autenticato
  • Per quanto ne so, non è possibile l'indizione di referendum ex art.75 Cost. per l'abrogazione di norme penali.

    Ciao,
    Piwi
    non+autenticato
  • beh però è sempre possibile farne uno per abolire la siae no? Indiavolato
    non+autenticato
  • Io la SIAE l'abolirei con I'inserimento in liste di proscrizione dei suoi funzionari e dipendenti.

    Ciao,
    Piwi
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > a proposito di siae...
    > >
    > http://news.google.it/news?hl=it&q=siae%20fotocopi
    > > che ne pensate (notate bene, sanzioni penali!),


    ma chi e' che hai mai dato il permesso a certe associazioni di firmare accordi in nostro nome?

    e la costituzione non vieterebbe le corporazioni?
  • Se la gente ritiene che sia giusto pagare tutti sti soldi per delle cagate inutili e' giusto che paghi! Ma scherziamo... io metterei dei prezzi piu' alti, anzi lo farei per legge: un brano (di qualita' infima e della durata di pochi secondi) dovra' essere TASSATO , la tassa sulla stupidita'... 1 euro di tasse e risolviamo il debito pubblico!

    - Scritto da: Ekleptical
    > 3 chiede 2,5 euro a brano, Vodafone più o meno lo
    > stesso, se non sbaglio.
    > Ma chi è lo sciroccato che si compra un brano sul
    > cellulare a 'sti prezzi? (Per ascoltarlo sul
    > cellulare, poi! Senza poterlo masterizzare o
    > trasferire da qualche altra parte)

    > E poi, se cambio cellulare che succede? Perdo
    > centinaia di euro di musica buttata via? E se
    > cambio anche operatore?

    > O tagliano i costi in modo più che drastico o il
    > servizio non decollerà mai.

    > E' vero che le suonerie costano più o meno lo
    > stesso e ne vendono a valanghe. Ma, in genere,
    > una suoneria si compra (i fessi che le comprano)
    > una volta ogni tanto. Presa una per sfizio si
    > tiene per mesi (almeno l'utenza sopra i 16 anni).

  • - Scritto da: Ekleptical
    > 3 chiede 2,5 euro a brano, Vodafone più o meno lo
    > stesso, se non sbaglio.
    > Ma chi è lo sciroccato che si compra un brano sul
    > cellulare a 'sti prezzi? (Per ascoltarlo sul
    > cellulare, poi! Senza poterlo masterizzare o
    > trasferire da qualche altra parte)
    >
    > E poi, se cambio cellulare che succede? Perdo
    > centinaia di euro di musica buttata via? E se
    > cambio anche operatore?
    > O tagliano i costi in modo più che drastico o il
    > servizio non decollerà mai.

    In effetti ci sono applicazioni che permettono di esplorare il file system del telefono e di mandare via bt o irda qualsiasi file presente sul telefonino... ma, non ne sono sicuro, credo siano molto diffuse per smartphone con Symbian OS ma assenti per altri... forse su telefonini senza suddetto OS c'è qualche versione java...
    Cmq in effetti ora con le mmc il problema nn si presenta più: basta sfilarla del cell metterla in un reader e copiare tutto su pc, se parli di musica... se invece vuoi smanettare allora è chiaro che serve un programmino che legga nella mem del telefono, come detto sopra.

    >
    > E' vero che le suonerie costano più o meno lo
    > stesso e ne vendono a valanghe. Ma, in genere,
    > una suoneria si compra (i fessi che le comprano)
    > una volta ogni tanto. Presa una per sfizio si
    > tiene per mesi (almeno l'utenza sopra i 16 anni).

    in effetti la maggior parte degli introiti con queste robe allucinanti (suonerie, sfondi, sfondini, messaggini per la compabibilità di coppia (!!!) e quant'altro...) sono target per i ragazzini (non molto intelligenti direi) che a 14 anni hanno 7 cellulari (tutti UMTS chiaramente) e vanno in giro vestiti in modo improponibile... quindi posso asserire che in effetti il problema, almeno per quanto mi riguarda, non sussiste!!!

    ^__^
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)