Provider USA non cancella il DeCSS

Alle majors di Hollywood non basta più una diffida per cancellare i siti che difendono il codice considerato craccaDVD. Perché Verio cambia le carte in tavola e si schiera per la libertà di sviluppo. Svolta in arrivo?

Provider USA non cancella il DeCSSWeb - Non era ancora accaduto che gli studios di Hollywood riuniti nella MPAA chiedessero ad un provider di rimuovere un sito che pubblica il DeCSS ottenendo un rifiuto. Ora è accaduto, visto che il provider americano Verio ha deciso di non dare seguito alle diffide della MPAA consentendo ad un proprio cliente di continuare a postare quel codice, inviso agli studios perché capace di superare le protezioni imposte dai produttori sui DVD.

La battaglia per la libertà di espressione e di lavoro che si conduce sul fronte del reverse engineering sembra destinata dunque a passare attraverso un altro cardine fondamentale dei "rapporti" sulla Rete: la responsabilità dei fornitori di servizi Internet sui materiali pubblicati dai propri utenti sul proprio network.

Verio, provider americano controllato dalla giapponese NTT, già in passato si è distinto per non aver obbedito a diffide provenienti da chi chiedeva la rimozione di materiali pubblicati online dai propri utenti. E la diffida inviata dall'associazione delle majors, la MPAA, è stata rispedita al mittente.
Nella diffida la MPAA chiedeva a Verio di togliere dal Web le pagine del celebre sito Cryptome, in cui il DeCSS era listato per esteso all'interno di un documento giuridico. La diffida era stata inviata sulla scorta delle sentenze che avevano limitato la distribuzione del codice del DeCSS, frutto di reverse engineering sulle protezioni dei DVD, e che avevano messo alla gogna il sito 2600.com, "reo" di aver non solo pubblicato il DeCSS ma anche una lista di link a siti che lo pubblicavano.
TAG: censura
8 Commenti alla Notizia Provider USA non cancella il DeCSS
Ordina
  • Ma nessuno pensa che sia davvero inevitabile?
    non+autenticato
  • ....si APPLICA per i NEMICI (o almeno CI PROVANO).

    I soliti burocrati da 4 soldi, analfabeti e nazi-fascisti che vorrebbero imporre le proprie regole a proprio piacimento IN BASE AI LORO INTERESSI.

    PER FORTUNA CHE CI SONO I PROVIDERs con le pa**e
    come la VERIO
    che si RIFIUTANO di sottostare agli ordini di questi esseri insignificanti
    che si credono qualcuno SOLO PERCHE' hanno qualche soldo in piu' da buttar via con avvocatucci più o meno dello stesso loro livello "intellettivo".
    non+autenticato
  • non so se siano nazi-fasci... sicuramente stanno tenendo lo stesso comportamento della sinistra in italia..... vogliono tutto.... e nessuno deve scocciarli...

    quando capiranno che se facessero pagare il giusto non ci sarebbe software copiato...???

    - se per un cd audio fanno pagare 40.000 non si possono lamentare se la gente lo scarica da napster (vedi i casini che ha fatto la SIAE... che tra l'altro costringe a mettere il bollino persino sui CD che contengono Linux o software free... guardate in edicola se non mi credete Triste )

    - se per un DVD fanno pagare 52.000 non si possono lamentare se la gente cerca di copiarlo... mica sono tutti miliardari

    byez
    CJkl


    - Scritto da: Max
    > ....si APPLICA per i NEMICI (o almeno CI
    > PROVANO).
    >
    > I soliti burocrati da 4 soldi, analfabeti e
    > nazi-fascisti che vorrebbero imporre le
    > proprie regole a proprio piacimento IN BASE
    > AI LORO INTERESSI.
    >
    > PER FORTUNA CHE CI SONO I PROVIDERs con le
    > pa**e
    > come la VERIO
    > che si RIFIUTANO di sottostare agli ordini
    > di questi esseri insignificanti
    > che si credono qualcuno SOLO PERCHE' hanno
    > qualche soldo in piu' da buttar via con
    > avvocatucci più o meno dello stesso loro
    > livello "intellettivo".
    non+autenticato
  • - Scritto da: CJkl
    > quando capiranno che se facessero pagare il
    > giusto non ci sarebbe software copiato...???
    >
    >   - se per un DVD fanno pagare 52.000 non si
    > possono lamentare se la gente cerca di
    > copiarlo... mica sono tutti miliardari
    >
    il punto sulla questione dvd e' un'altro: quel software permette anche a gente che non possiede un S.O. M$ o Macos ma che ha acquistato legalmente il dvd e il rispettivo lettore di guardarsi il film senza dover entrare nell'illegalita' di dfarsi dare il windows 98 copiato dall'amico .
    Io ad esempio sono in questa situazione: non ho win98 ne voglio spendere soldi per comprarlo, o tantomeno entrare nell'illegalita' di farmelo dare da un amico .
    Ho comprato un dvd e un lettore e a tutt'oggi riesco a vedere il film solo grazie al decss .
    Nessuno mi ha detto che non potevo farlo girare su qualsiasi S.O. , da nessuna della confezione del lettore e' scritto ATTENZIONE GIRA solo SUI SEGUENTI S.O. .
    Con la confezione non mi hanno dato nessun software per la visione dei dvd .
    solo grazie al decss posso vedrmeli .

    mica e' solo una faccenda di pirateria
    non+autenticato
  • >
    > mica e' solo una faccenda di pirateria

    Non solo non è un problema di pirateria o no: il problema è che in ambito delle leggi su software/media sia in USA (dove le lobby sono potentine anzichenò...) che in Italia (dove la sinistra si è messa la vasellina sul c**o per darlo ai PADRONI CAPITALISTI SFRUTTATORI come li chiamavano una volta...) l'impostazione che si è data è quella di COLPEVOLE FINO A PROVA CONTRARIA; inoltre polizia e magistratura svolgono il ruolo di controllo del mercato gratuitamente per conto delle major, mentre chi fabbrica jeans deve condursela da solo la causa.
    Il polo, che come leader ha un produttore di media, sicuramente non cambierà una virgola di tutto ciò. Poi andate a rompere le palle ai radicali per un pò di spam mentre ne ricevete a valanghe dai vostri provider che vendono le liste degli utenti...
    non+autenticato
  • Se la dobbiamo dire tutta il comportamento lobbistico appartiene al nostro futuro governo del Polo, che purtroppo ha influenzato pesantemente aree politiche "teoricamente" contrarie (vedi Ulivo). Purtroppo le Major sono talmente potenti che ormai in alcune zone di interesse i politici si riducono a burattini delle stesse major... (e dire che in america si sbandiera tanto la libertà... e sono i primi a essere schiavi dei poteri forti, a proposito di poteri forti... ricordate quando bossi sbandiera ai 4 venti di essere un uomo libero dai poteri forti? ora e' solo un cagnolino del grande potere forte che cè in italia... e abbiamo detto TUTTO)Triste

    - Scritto da: gest
    > >
    > > mica e' solo una faccenda di pirateria
    >
    > Non solo non è un problema di pirateria o
    > no: il problema è che in ambito delle leggi
    > su software/media sia in USA (dove le lobby
    > sono potentine anzichenò...) che in Italia
    > (dove la sinistra si è messa la vasellina
    > sul c**o per darlo ai PADRONI CAPITALISTI
    > SFRUTTATORI come li chiamavano una volta...)
    > l'impostazione che si è data è quella di
    > COLPEVOLE FINO A PROVA CONTRARIA; inoltre
    > polizia e magistratura svolgono il ruolo di
    > controllo del mercato gratuitamente per
    > conto delle major, mentre chi fabbrica jeans
    > deve condursela da solo la causa.
    > Il polo, che come leader ha un produttore di
    > media, sicuramente non cambierà una virgola
    > di tutto ciò. Poi andate a rompere le palle
    > ai radicali per un pò di spam mentre ne
    > ricevete a valanghe dai vostri provider che
    > vendono le liste degli utenti...
    non+autenticato

  • Non mi sembra che la notizia trattasse della campagna elettorale in Italia, insomma...
    Cerchiamo di non tirare sempre in ballo le nostre ideologie politiche: tanto si è visto che con l'uno o l'altro governo i problemi per chi tira a campare son sempre gli stess. Qui si parla di informatica, elettronica, internet e tecnologie moderne in generale, NON DI POLITICA!
    Cordiali saluti a tutti
    PonZ
    non+autenticato
  • - Scritto da: Tizio
    > Se la dobbiamo dire tutta il comportamento
    > lobbistico appartiene al nostro futuro
    > governo del Polo,
    Mi risulta che il polo non abbia ancora la maggioranza in parlamento. Troppo facile incolpare sempre gli altri.

    > che purtroppo ha
    > influenzato pesantemente aree politiche
    > "teoricamente" contrarie (vedi Ulivo).
    Se la mettiamo cosi', "teoricamente" ogni politico ( di dx e di sx ) e' incorruttibile, onesto, presenzialista e soprattutto bravo. Poi "praticamente" pero'....

    bye
    marco
    non+autenticato