Grave falla scuote il mondo open source

Centinaia di software open source, incluse tutte le distribuzioni di Linux, si riscoprono con una grave falla di sicurezza contenuta in una popolare libreria software. Il CERT lancia l'allarme

Grave falla scuote il mondo open sourceRoma - Una grave vulnerabilità scoperta in una libreria comunemente utilizzata nel mondo del software open source, e di Linux in particolare, ha fatto scattare l'allarme rosso fra gli esperti di sicurezza.

La libreria incriminata, zlib, viene utilizzata per la compressione dei dati in svariati campi, dal networking alle immagini, e si trova integrata in centinaia di pacchetti software open source, incluso lo stesso kernel di Linux, il cuore di tutto il sistema. Fra gli altri software che si avvalgono di questa libreria è possibile citare X11, Mozilla/Netscape 6 e Galeon.

La vulnerabilità, scoperta da un ingegnere di Red Hat dietro segnalazione di un utente, consiste in un buffer overflow contenuto nel codice di gestione della memoria della libreria zlib; un bug che, secondo la società di sicurezza Guardian Digital, potrebbe rendere i sistemi interessati vulnerabili ad attacchi da remoto o a denial of service.
Mark Cox, senior director of engineering di Red Hat, ha spiegato che il problema è davvero esteso perché, oltre a Linux, interessa un gran numero di altri sistemi operativi, fra cui BSD e Solaris.

"Lo scenario non è affatto confortante. Questa volta il problema di sicurezza risiede in una libreria utilizzata da un vastissimo numero di applicazioni", ha detto a Punto Informatico Gabriele D'Angelo, esperto di sicurezza di PortaZero.info. "Nei casi in cui la libreria sia utilizzata dinamicamente è sufficiente sostituirla con una nuova versione che corregga il problema, ma la situazione non è altrettanto semplice quando questa venga utilizzata staticamente: in questo caso l'unica soluzione possibile è quella di ricompilare il programma".

"E' bene notare - ha continuato D'Angelo - come in questo caso non si tratti banalmente di un problema di programmazione o di progettazione: la gestione della memoria rimane un problema complesso e i linguaggi di programmazione che lasciano interamente questo fardello sulle spalle del programmatore non aiutano sicuramente ad ottenere applicazioni più sicure".

Intanto il CERT ha fatto sapere di essersi attivato affinché l'industria, e tutti gli altri soggetti a rischio, vengano a conoscenza della falla e del vasto numero di software da questa interessati.
339 Commenti alla Notizia Grave falla scuote il mondo open source
Ordina
  • Volevo sapere se voi avevate informazioni a riguardo, io so che microsoft ha come clienti Siemens e Samsung, mentre Sony Ericsson e Nokia hanno scelto symbian e motorola red hat.
    Risulta a anche a voi?
    Da chi è formata symbian?
    Grazie.
    Ciao
    Claudio
    non+autenticato
  • Porzioni della zlib sono utilizzate anche dalla Microsoft in Windows. Occhio!
    La notizia e' su Slashdot.
    non+autenticato
  • Incredibile come ci siano in questo forum tanta gente cosi "tarata" sui sistemi closed source(che sicuramente i + piratano).

    QUESTO BACO DIMOSTRA LA BONTA' DEL SISTEMA OPEN SOURCE!!!!

    Dimostrazione:
    - Il baco e` stato scoperto da un'utente: chiunque puo` scoprire bachi e/o migliorare un sw open source, che e` NATO per svilupparsi e migliorarsi in questo modo.
    - La patch e` stata istantanea: conoscendo il codice, la comunita` c'ha messo pochissimo a reagire al baco
    - Infine: questo baco non mi pare sfruttabilissimo, i bachi del sw closed sono di solito piu` devastanti: la chiusura fa da nascondiglio per i baci, ma quando se ne trova uno.. son dolori!!
    Io NON ho ancora aggiornato le zlib.. voglio vedere da dove viene il mago che mi fa la macchina, e se esiste, non e` certo un utonto!!
    - Infine: OKKIO al vizio di pescare nel software opensource di M$ et al.. potrebbe essere peggio per gli utenti M$ che per gli altri!!

    Saluti

    ps. PAGATELO quel coso che chiamate sistema operativo!!!!! PAGATELO!!
    non+autenticato
  • Ciao a tutti: vi pongo problemi pratici, dettati dalla mia esperienza di produttore multimediale (e potrei anche parlare della mia fidanzata architetto, che non può che usare PC & Mac). Io appartengo alla categoria di quelli che non possono usare LINUX, perché è un sistema operativo inutile.

    Magari ho perso qualche puntata, ma risolvete i miei problemi; indicatemi qualche bel software da installare: avete la mia wishlist:
    - soft synth programmabili
    - sequencer audio&midi di qualità
    - editor sonori con plugin ed effetti
    - effetti audio in tempo reale a 24 bit
    - un programma di fotoritocco comparabile con photoshop
    - qualcosa per programmare in flash
    - un tool per realizzare PDF
    - un tool per programmare in lisp
    - un programma per masterizzare DVD (qualcuno c'è, ma a me serve realizzare dischi "misti" dati/audio/video)
    - un programma per "dialogare" tra il pc e il mio Yamaha 01/v [mixer digitale, tramite MIDI o SCSI], il mio Yamaha A3000 [campionatore, via MIDI o SCSI] e il mio Korg Prophecy [sintetizzatore, via MIDI] NOTA: per questi ultimi tre aggeggi ho ottimi programmi sotto windows (e alcuni sotto MAC) che funzionano meravigliosamente.)

    Non ho niente contro Linux, solo che Linux non ha niente per me. Come potrei usarlo, senza trovarmi senza strumenti? Perché mai dovrei usarlo, se non ci sono le applicazioni giuste? Ci ho provato, capitemi (il software "closed" costa!), ma non posso, a meno di limitare molto la qualità delle cose che posso produrre.

    Concordo pienamente col discorso secondo cui un S.O. senza utenti è un S.O. senza software e viceversa. Ma la gente usa le applicazioni, ragazzi miei! Linux può essere (magari lo è) il migliore S.O. del mondo TECNICAMENTE, ma se non ha le applicazioni che mi servono, cosa lo installo a fare? Da questo punto di vista, i discorsi sulla "superiorità" di Linux sono puramente teorici, disquisizioni sul sesso degli angeli, pippe inutili (scusate di nuovo il Francese).
    Per dirla con una metafora: meglio una Fiat 127 cigolante che mi porta dove voglio, che una Rolls Royce senza benzina.

    Comunque, ragazzi, vi sfido a smentirmi (e mi fareste un piacere). Elencatemi del software valido per Linux che mi serva
    Chi accetta la sfida? Pochi, temo, se non nessuno.
    Ah, qualcuno (questa è la copia estratta da un thread e riadattata di un mio precedente messaggio) mi ha accusato di essere off-topic. Vero, ma non vorrei fosse una scusa per non affrontare un discorso scomodo per la comunità linuxara. Forza, fatevi sotto, fatemi sentire una merda e cominciate ad elencare: ho 10 Megabit di potenza pronti a scaricare cosa mi indicate.
    non+autenticato
  • A parte che puzzi di troll lontano un miglio:

    - come già detto linux, e unix in generale sono orientati verso l'impiego in rete. internet è fondata su server unix. dns, bind, gateway sono nella stragrande maggioranza dei casi unix, quindi se ci fosse solo win non potresti essere qui a scrivere.
    - nessuno con un po' di cervello dice che linux va bene per tutto. useresti un server windows per elaborare dati bancari? le banche hanno tutti s/390, come del resto le grosse asicurazioni, le grosse ditte, ecc. grafica nulla, interfaccia povera, ma grandissima affidabilità. questo per dire che a seconda delle tue esigenze devi scegliere la piattaforma (e non solo l'os) migliore.
    Per te vedrei bene un mac, anche se in generale non apprezzo molto queso ambiente.

    > LINUX, perché è un sistema operativo
    > inutile.

    infatti lo usa la nasa, l'ibm lo usa per i mainframe e altre bazzecole simili...

    > - soft synth programmabili
    [CUT]
    > - un programma di fotoritocco comparabile
    > con photoshop

    non conosco l'ambiente musicale, nè del resto ti consiglio Gimp per la grafica, visto che a quanto sento non è all'altessa di photoshop (di cui pero' mi sembra previsto un porting).

    > - un tool per realizzare PDF

    Freepdf

    > - un tool per programmare in lisp

    mi sembra che esistano lisp per linux, non ti so dire di più, pero' se ti smazzi un po' qualche link in rete lo trovi.

    > Non ho niente contro Linux, solo che Linux
    > non ha niente per me.

    hai detto bene. PER TE.
    Ma ci sono migliaia di persone che lo usano proficuamente.

    > Come potrei usarlo,
    > senza trovarmi senza strumenti? Perché mai
    > dovrei usarlo, se non ci sono le
    > applicazioni giuste? Ci ho provato, capitemi
    > (il software "closed" costa!), ma non posso,
    > a meno di limitare molto la qualità delle
    > cose che posso produrre.

    e allora fai bene a tenerti win o mac.

    > Forza, fatevi
    > sotto, fatemi sentire una merda e cominciate
    > ad elencare: ho 10 Megabit di potenza
    > pronti a scaricare cosa mi indicate.

    di un po' ma sei masochista? "fatemi sentire una merda"? vuoi anche essere preso a calci?

    e poi al massimo saranno 10 mbps di banda...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Vertigo
    > A parte che puzzi di troll lontano un miglio:
    a parte che a me sembra una persona posatissima a differenza di te che sembri avere una bizza da bimbetto perchè ti hanno toccato il giocattolinux

    >
    > - come già detto linux, e unix in generale
    > sono orientati verso l'impiego in rete.
    > internet è fondata su server unix. dns,
    > bind, gateway sono nella stragrande
    > maggioranza dei casi unix, quindi se ci
    > fosse solo win non potresti essere qui a
    > scrivere.
    potrei, visto che windows fa meglio le stesse cose dei tuoi giurassici sistemi unix

    > - nessuno con un po' di cervello dice che
    > linux va bene per tutto. useresti un server
    > windows per elaborare dati bancari?
    dove è il problema ? certamente

    > le
    > banche hanno tutti s/390, come del resto le
    > grosse asicurazioni, le grosse ditte, ecc.
    le grosse ditte con responsabili it tendenti molto verso l'incapacità

    > grafica nulla, interfaccia povera, ma
    > grandissima affidabilità.
    affidabilità inferiore o equivalente, costi stratosferici, tecnologie vetuste e penose

    > questo per dire
    > che a seconda delle tue esigenze devi
    > scegliere la piattaforma (e non solo l'os)
    > migliore.
    la soluzione wintel è largamente preferibile in affidabilità prestazioni e costi a qualunque altra soluzione proprietaria
    guarda qui, troglo:
    http://www.tpc.org/tpcc/results/tpcc_perf_results....

    > Per te vedrei bene un mac, anche se in
    > generale non apprezzo molto queso ambiente.
    per te vedrei bene fare il politicante non il professionista it
    perchè non ti iscrivi a qualche partito politico ?

    >
    > > LINUX, perché è un sistema operativo
    > > inutile.
    >
    > infatti lo usa la nasa, l'ibm lo usa per i
    > mainframe e altre bazzecole simili...
    non vorrai mica paragonare la preparazione elitaria derivante da quatto o cinque master che linux se lo riscriverebbero in un weeked di quelli della nasa o ibm a quella della maggior parte dei linusauri in circolazione ?

    >
    > > - soft synth programmabili
    > [CUT]
    > > - un programma di fotoritocco comparabile
    > > con photoshop
    >
    > non conosco l'ambiente musicale, nè del
    > resto ti consiglio Gimp per la grafica,
    > visto che a quanto sento non è all'altessa
    > di photoshop (di cui pero' mi sembra
    > previsto un porting).
    quindi si conferma che per il giocattolinux non esiste un tubo di software professionale
    è tutto per bimbetti

    >
    > > - un tool per realizzare PDF
    >
    > Freepdf
    e' vero supporta almento la metà delle funzioni di dei pdf di adobe
    roba da bimbetti

    >
    > > - un tool per programmare in lisp
    >
    > mi sembra che esistano lisp per linux, non
    > ti so dire di più, pero' se ti smazzi un po'
    > qualche link in rete lo trovi.
    dei lisp per bimbi come quello scritto dallo stallato ne trovi a bizzeffe ma nulla di serio
    e non hai ambienti di sviluppo quindi vi ne emacs scame en iv

    >
    > > Non ho niente contro Linux, solo che Linux
    > > non ha niente per me.
    >
    > hai detto bene. PER TE.
    > Ma ci sono migliaia di persone che lo usano
    > proficuamente.
    direi decine di esaltati con bassissima professionalita e politicamente impegnati

    >
    > > Come potrei usarlo,
    > > senza trovarmi senza strumenti? Perché mai
    > > dovrei usarlo, se non ci sono le
    > > applicazioni giuste? Ci ho provato,
    > capitemi
    > > (il software "closed" costa!), ma non
    > posso,
    > > a meno di limitare molto la qualità delle
    > > cose che posso produrre.
    >
    > e allora fai bene a tenerti win o mac.
    certo

    >
    > > Forza, fatevi
    > > sotto, fatemi sentire una merda e
    > cominciate
    > > ad elencare: ho 10 Megabit di potenza
    > > pronti a scaricare cosa mi indicate.
    >
    > di un po' ma sei masochista? "fatemi sentire
    > una merda"? vuoi anche essere preso a calci?
    >
    > e poi al massimo saranno 10 mbps di banda...
    con i tipi esaltati che siete fa bene ad essere preoccupato

    il solito MCSE
    non+autenticato
  • - Scritto da: MCSE
    [marea di cazzate]
    >
    > il solito MCSE

    Il solito Troll, disinformato, arrogante, ignorante e presuntuoso MCSE
    non+autenticato
  • Per favore, smettiamola di rispondere ad MCSE ed in generale a tutti quelli che sanno solo inventare nomignoli ridicoli (per Linux, per Windows o per i rispettivi utenti) per riempire il vuoto dei loro interventi.
    Se queste persone hanno il coraggio di negare il successo di Linux e/o l'utilità di Windows non hanno idea di cosa stanno parlando oppure sono dei troll ("don't feed the troll").

    Ciao
    non+autenticato
  • sei il più grande troll della terra, per di più disinformato.
    complimenti!
    non+autenticato
  • Evidentemente Linux non va bene per te, ma non perché non abbia le applicazioni, ma perché non hai capito come funziona tutta la storia.
    Tu stai guardando a Linux perché vuoi il SW gratis... gran parte dei SW che hai citato esistono PER FORZA su Linux, altrimenti non sarebbe stato usato per produrre e montare gli effetti speciali degli ultimi film più "spettacolosi" che sono usciti... da Shrek a Lord of the Rings...
    http://www.computer.org/computer/homepage/0202/ec/

    Non parliamo degli strumenti di sviluppo per Lisp... secondo te dove lo sviluppano? Ci sono in giro più dialetti Lisp che distribuzioni Linux, ci sarà pure qualcuno che li usa! ;o)

    La sfida non l'hai vinta tu e non l'ho vinta io, perché la sfida non c'è.
    Puoi usare Linux (o qualsiasi altro sistema) *solo* se fa quello che ti serve come ti serve.
    non+autenticato


  • - Scritto da: A.C.
    > Evidentemente Linux non va bene per te, ma
    > non perché non abbia le applicazioni, ma
    > perché non hai capito come funziona tutta la
    > storia.
    pechè te si ?

    > Tu stai guardando a Linux perché vuoi il SW
    > gratis...
    no lui vuole il software ma non c'è
    ne aggratis ne a pagamento
    e se c'è è da bimbetti in entrambi i casi
    è bene che ti dia una svegliata linusauro

    > gran parte dei SW che hai citato
    > esistono PER FORZA su Linux, altrimenti non
    > sarebbe stato usato per produrre e montare
    > gli effetti speciali degli ultimi film più
    > "spettacolosi" che sono usciti... da Shrek a
    > Lord of the Rings...
    > http://www.computer.org/computer/homepage/020
    che avrebbero potuto girare su qualunqye altro sistema operativo ma essendo un po' taccagni hanno scelto la via di rattoppare qualche porcata scritta da qualche bimbetto e non rendendola pubblica che lo possono fare invece che spendere per qualcosa di più serio da subito

    >
    > Non parliamo degli strumenti di sviluppo per
    > Lisp... secondo te dove lo sviluppano? Ci
    > sono in giro più dialetti Lisp che
    > distribuzioni Linux, ci sarà pure qualcuno
    > che li usa! ;o)
    i lisp che trovi su linucs sono dei cessi
    e gli ambienti di sviluppo sono inesistenti
    non chiamiamo ambiente di svilupppo il cessmacs

    >
    > La sfida non l'hai vinta tu e non l'ho vinta
    > io, perché la sfida non c'è.
    > Puoi usare Linux (o qualsiasi altro sistema)
    > *solo* se fa quello che ti serve come ti
    > serve.
    e per ora linucs fa solo per bimbetti linusauri che vogliono perdere un po' di tempo in modo poco proficuo
    non vi preoccupate che tanto non ve lo toglie nessuno ma lasciate fare ai grandi le cose da grandi senza scassare

    il solito MCSE
    non+autenticato
  • - Scritto da: MCSE
    > e per ora linucs fa solo per bimbetti
    > linusauri che vogliono perdere un po' di
    > tempo in modo poco proficuo
    > non vi preoccupate che tanto non ve lo
    > toglie nessuno ma lasciate fare ai grandi le
    > cose da grandi senza scassare

    Mi sembrava di aver esposto le mie idee in maniera abbastanza civile e senza offendere nessuno, non credevo di aver scassato niente a nessuno e spero di essere stato più utile dei tuoi interventi vuoti, insensati, male informati e puramente provocatori.
    non+autenticato
  • Tu sei abbastanza ignorante da non sapere che:
    Al CERN windows è ritenuto robaccia (la tua roba per bambitti), tant'è che i sistemi girano su Linux e FreeBSD; a quelli come te e a Bill Gates gli scienziati e gli ingegneri del CERN hanno intimato di non avvicinarsi nemmeno.
    windows è un cesso nell'architettura di cluster, qualunque tipo, tant'è vero che nei cluster M$ gli preferisce FreeBSD o Solaris. Non c'è neanche un minuscolo cluster in parallelo che giri su win: i calcoli di Fisica teorica, QCD, QED, Teoria Rel. Gen., di Matematica superiore, di Fisica Matematica, sono tutti fatti su cluster Linux o BSD.
    A Fisica neanche vogliamo vedere windows.
    E' in questi campi che si vede se un'o.s. vale, e windows si è dimostrato uno schifo. Chiedi a M$ per Hotmail, per i suoi server DNS di Redmond e per gli altri siti gestiti dalla stessa.
    Un'ultima cosa, il server (nonchè programma) di posta elettronica più sicuro è Qmail, dovresti saperlo.
    L'unica cosa per bimbi è quell'o.s. che difendi, visto che dati alla mano non viene usato in mission-critical
    non+autenticato


  • - Scritto da: BSD_like
    > Al CERN ..
    CERN hanno intimato di non
    > avvicinarsi nemmeno.
    chi il CERN ?
    vuoi dire quel covo di ricercatori mantenuti a sbafo dai nostri soldi che se non finiscono oggi una cosa la possono finire domani che tanto non c'è fretta ?
    e che se la fanno male ricominciano senza problemi daccapo senza averci rimesso un euro ?

    con tutto il relax ed il tempo da perdere se tecnologie vetuste che hanno non mi sorprenderei se sapessi che usano le macchine senza os codificando i codici esadecimali delle istruzioni assembler

    se entrasse qualcosa che gli incrementa la produttività come farebbero a giustificare il clientelarismo il baronato e le mazzette giuste ?

    > windows è un cesso nell'architettura di
    > cluster, qualunque tipo, tant'è vero che nei
    > cluster M$ gli preferisce FreeBSD o Solaris.
    tanto schifoso che tutte le aziende che si muovono nel business vero e proprio e non hanno da buttare invano soldi lo usano TUTTE
    è bene che ogni tanto esci dall'università e ti guardi in giro nelle aziende vere non nei laboratori di ricerca
    e poi dicono che non c'è legame tra uni e com

    > Non c'è neanche un minuscolo cluster in
    > parallelo che giri su win: i calcoli di
    > Fisica teorica, QCD, QED, Teoria Rel. Gen.,
    > di Matematica superiore, di Fisica
    > Matematica, sono tutti fatti su cluster
    > Linux o BSD.
    programmi fatti da pochi per pochi con interfacce e soluzioni progettate appositamente per voi/loro che hanno/avete tanto tanto tanto tempo da perdere e tante tante tante lauree da utilizzare in qualche modo poco proficuo
    e per far vedere che anche a voi vi riesce di scrivere qualcosa che vada vicino a quelli di Microsoft
    ma con scarsi risultati, soprattutto in cluster:
    http://www.tpc.org

    > A Fisica neanche vogliamo vedere windows.
    senti saputello scendi dal gradino che si vede hai per il titoletto che hai appeso davanti al nome che attesta il foglietto appeso alla parete

    i cluster migliori sono quelli windows come organismi indipendenti dichiarano apertamente ed il link ce l'hai
    se poi voi dire che con il titoletto davanti al nome sei in grado di scriverti un os ci credo tranquillamente visto che anch'io ne ho già riscritti praticamente due da zero
    sai che difficoltà
    lasciare indietro linups è semplicissimo
    lasciare indietro Windows è molto più difficile

    invece di fare solo affermazioni senza senso dall'alto del tuo quasi guadagnato titoletto misura per bene e poi riparliamone

    > E' in questi campi che si vede se un'o.s.
    > vale, e windows si è dimostrato uno schifo.
    ..
    > dalla stessa.
    leggende metropolitane
    li hai visti di persona ?
    io si ed erano Windows

    il resto sono solo tue supposizioni per difendere una porcata di software scritto da bimbetti e studentelli vari che si ispira ad un sistema operativo giurassico non operabile da tutti

    linux is ready for the desktop ?
    no linux is ready for the basket and the digirati with it !

    help us to unempower digirati, the next mankind greatest danger

    la mia più grande soddisfazione è rimpiazzare server linups con server Windows e fino ad ora ne ho rimpiazzati molti
    la vosta fine è vicina digirati perchè tutto sta volgendo a nostro favore e che sia chiaro non abbiamo paura

    saluti a tutti i non linusauri
    MCSE
    non+autenticato
  • e la legge cinese dice che quando te la prendi in quel posto non devi agitarti, sennò fai piacere a chi ti ha testè inc*lato.
    Scusate se parlo francese.

    Detto ciò, spero solo che questo limi un po' la supponenza che alberga negli animi dei linuxari. Sinceramente al mondo ci sono motivi migliori per sentirsi superiori al prossimo.

    Get a life!

    E poi (faccio degli esempi pragmatici d'uso comune) provate a trovare Photoshop (o un programma simile per funzionalità) per Linux. O un programma audio decente (magari un soft synth o un sequencer audio + midi tipo Cubase), o un software per dialogare col tuo campionatore. O provate a fare girare i cd omaggio dell'Espresso. O provate a giocare ad Age Of Empires oppure a Final Fantasy 8 con Linux. Provate a sincronizzare il vostro palmare (quelli veri, non i Palm) con Linux. Provate a fare un animazione in Flash con Linux (c'è flash per Linux?) o a creare un file .pdf (ma è già difficile leggerli). Oppure provate a masterizzare un DVD con Linux (solo cd, per ora) oppure ancora provate ad ascoltare uno streaming con Linux (niente asf, niente realplayer). E se volete emulare (funzionante) la playstation? E se volete leggere un e-book in un formato diffuso? (niente Reader). E se volete per caso giocare con qualche demo di The Games Machine? E se volete usare un qualsiasi software serio per "pulire" l'audio dei vostri vecchi vinili? E se volete ascoltare una qualsiasi radio online? O utilizzare che ne so il Creative Juke-box? Oppure la macchina fotografica digitale? O peggio ancora la videocamera? E per fare editing video? (nessun software serio: tanti programmini da ragazzini) E per titolare i filmati? (niente: solo robetta). E se voglio utilizzare il volante col force-feedback? Niente.

    Ho già avuto uno Spectrum 16K, con cui potevo fare moooolto poco. Con Linux posso rivivere quella frustrazione. Sai che gioia.
    non+autenticato
  • A prescindere dal fatto che ogni s.o. ha le sue specificità e quindi i suoi punti di forza e di debolezza, ma negli esempi che hai riportato devo dirti che sei riuscito ad infilare una bella serie di idiozie..

    non+autenticato
  • - Scritto da: Manu Dibango
    <stronzate>

    e se dovessi eseguire 540 volte un programma, modificando l'input ogni volta e rieseguendo il programma con il nuovo input, ciascuna volta in una directory precisa, compattare l'output e terminato il conto creare un plot 3d di questi 540 punti, estraendo un valore da ogni file di output della dimensione di qualche mega?

    pensi forse che quelle che hai elencato siano debolezze o mancanze di linux, o semplicemente di qualcuno che non si degna di scrivere software anche commerciale per linux? poca utenza? finche' c'e' poco software, c'e' poca utenza... finche' c'e' poca utenza, c'e' poco software. No other than windows ?
    se a te va bene... a me personalmente no.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Manu Dibango
    <stronzate>

    dimenticavo... sei off topic.
    non+autenticato
  • Beh, è facile dichiararmi off-topic e mettere a tacere un argomento spinoso.

    Qualcuno ha scritto che scrivo stronzate. Argomentate, please.
    Io ho posto problemi pratici, dettati dalla mia esperienza di produttore multimediale (e potrei anche parlare della mia fidanzata architetto, che non può che usare PC & Mac). Magari ho perso qualche puntata, ma risolvete i miei problemi; indicatemi qualche bel software da installare: avete la mia wishlist.

    Non ho niente contro Linux, solo che Linux non ha niente per me. Come potrei usarlo, senza trovarmi senza strumenti? Perché mai dovrei usarlo, se non ci sono le applicazioni giuste? Ci ho provato, capitemi (il software "closed" costa!), ma non posso, a meno di limitare molto la qualità delle cose che posso produrre.

    Concordo pienamente col discorso secondo cui un S.O. senza utenti è un S.O. senza software e viceversa. Ma la gente usa le applicazioni, ragazzi miei! Linux può essere (magari lo è) il migliore S.O. del mondo, ma se non ha le applicazioni che mi servono, cosa lo installo a fare? Da questo punto di vista, i discorsi sulla "superiorità" di Linux sono puramente teorici, disquisizioni sul sesso degli angeli.
    Per dirla con una metafora: meglio una Fiat 127 cigolante che mi porta dove voglio, che una Rolls senza benzina.

    Comunque, ragazzi, vi sfido a smentirmi (e mi fareste un piacere). Elencatemi del software valido per Linux che mi serva (ripeto l'elenco: soft synth, sequencer audio&midi di qualità, editor sonori con plugin ed effetti, effetti audio in tempo reale, un programma di fotoritocco comparabile con photoshop, qualcosa per programmare in flash, un tool per realizzare PDF, un tool per programmare in Auto.lisp, un programma per "dialogare" tra il pc e il mio Yamaha 01/v [mixer digitale, tramite MIDI o SCSI], il mio Yamaha A3000 [campionatore, via MIDI o SCSI] e il mio Korg Prophecy [sintetizzatore, via MIDI] NOTA: per questi ultimi tre aggeggi ho ottimi programmi sotto windows (e alcuni sotto MAC) che funzionano meravigliosamente.)
    Chi accetta la sfida? Pochi, temo, se non nessuno.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Manu Dibango
    > Beh, è facile dichiararmi off-topic e
    > mettere a tacere un argomento spinoso.
    >
    > Qualcuno ha scritto che scrivo stronzate.
    > Argomentate, please.

    "provate a fare girare i cd omaggio dell'Espresso"
    "provate a giocare ad Age Of Empires oppure a Final Fantasy 8"
    "se volete per caso giocare con qualche demo"
    "utilizzare che ne so il Creative Juke-box"

    Stiamo parlando di sw specifico. Allora potrei dirti di provare a far girare ad esempio Galeon sotto Windows...

    "creare un file .pdf (ma è già difficile leggerli)."

    I pdf li leggi esattamente come in Windows con Acrobat Reader. In compenso se non ti piace AR i Windows ti attacchi, in Linux li puoi leggere anche con altri programmi...
    Comunque li puoi anche creare.

    "provate ad ascoltare uno streaming con Linux"
    "se volete ascoltare una qualsiasi radio online"

    Lo faccio spesso e volentieri...

    "niente realplayer"

    http://forms.real.com/real/player/unix/unix.html?s...#

    Oppure la macchina fotografica digitale?

    http://www.gphoto.org/


    > Io ho posto problemi pratici, dettati dalla
    > mia esperienza di produttore multimediale (e
    > potrei anche parlare della mia fidanzata
    > architetto, che non può che usare PC & Mac).

    Il fatto che non vada bene per le tue esigenze non vuol dire che non debba andare bene per nessuno...
    Mi sembra che la tua sia una visione un po' egocentrica...

    "Forza, fatevi sotto, fatemi sentire una merda e cominciate ad elencare: ho 10 Megabit di potenza pronti a scaricare cosa mi indicate."

    Sono molto contento per te che hai Fastweb su fibra, ma guarda, francamente non ho la più pallida idea se esiste o meno il software che ti serve su Linux. Ma per procurartelo per Windows, come hai fatto ? Te lo sei andato a cercare ? Ecco, appunto...

    www.google.com



    non+autenticato
  • A me sembra che sto' tizio non vuole fare lo sforzo di cercare e provare, e si inventa una sfida per avere la pappa pronta.
    non+autenticato


  • - Scritto da: TeX
    >
    >
    > - Scritto da: Manu Dibango
    > > Beh, è facile dichiararmi off-topic e
    > > mettere a tacere un argomento spinoso.
    > >
    > > Qualcuno ha scritto che scrivo stronzate.
    > > Argomentate, please.
    >
    > "provate a fare girare i cd omaggio
    > dell'Espresso"
    > "provate a giocare ad Age Of Empires oppure
    > a Final Fantasy 8"
    > "se volete per caso giocare con qualche demo"
    > "utilizzare che ne so il Creative Juke-box"

    Ti rendi conto della difficolta' di realizzare questi CD (quelli dell'espresso) per tutti i SO?
    Non lo farebbero mai.


    >
    > "creare un file .pdf (ma è già difficile
    > leggerli)."
    >
    > I pdf li leggi esattamente come in Windows
    > con Acrobat Reader. In compenso se non ti
    > piace AR i Windows ti attacchi, in Linux li
    > puoi leggere anche con altri programmi...

    Beh questo e' opinabile. Se di questi programmi hai i sorgenti, non vedo l'insormontabile ostacolo a farli girare sotto windows.
    Tutto quello che e' opensource serve a tutti i SO, mica solo a Linux (per definizione).

    Saluti
    non+autenticato


  • - Scritto da: Sarge
    >
    >
    > - Scritto da: TeX
    > >
    > >
    > > - Scritto da: Manu Dibango
    > > > Beh, è facile dichiararmi off-topic e
    > > > mettere a tacere un argomento spinoso.
    > > >
    > > > Qualcuno ha scritto che scrivo
    > stronzate.
    > > > Argomentate, please.
    > >
    > > "provate a fare girare i cd omaggio
    > > dell'Espresso"
    > > "provate a giocare ad Age Of Empires
    > oppure
    > > a Final Fantasy 8"
    > > "se volete per caso giocare con qualche
    > demo"
    > > "utilizzare che ne so il Creative
    > Juke-box"
    >
    > Ti rendi conto della difficolta' di
    > realizzare questi CD (quelli dell'espresso)
    > per tutti i SO?
    > Non lo farebbero mai.

    Non è questo il punto. Il punto è che non puoi dire che Linux fa schifo perchè non ci girano i CD dell'espresso. Ovvio che non ci girano, visto che sono stati compilati per Windows (Wine a parte...). Allora potrei dire che Window sfa schifo perchè non ci girano i programmi per MAC....

    > > "creare un file .pdf (ma è già difficile
    > > leggerli)."
    > >
    > > I pdf li leggi esattamente come in Windows
    > > con Acrobat Reader. In compenso se non ti
    > > piace AR i Windows ti attacchi, in Linux
    > li
    > > puoi leggere anche con altri programmi...
    >
    > Beh questo e' opinabile. Se di questi
    > programmi hai i sorgenti, non vedo
    > l'insormontabile ostacolo a farli girare
    > sotto windows.

    Certo. In effetti di molti programmi per Linux/Unix è stato fatto il porting per Windows. Ma non pensare che sia così semplice, almeno se la cosa non è stata prevista da subito...
    Comunque per il software in questione il porting in Windows non esiste. Se lo fai tu dimmelo perchè lo preferisco all'Acrobat Reader...
    non+autenticato


  • - Scritto da: TeX

    > >
    > > Ti rendi conto della difficolta' di
    > > realizzare questi CD (quelli
    > dell'espresso)
    > > per tutti i SO?
    > > Non lo farebbero mai.
    >
    > Non è questo il punto. Il punto è che non
    > puoi dire che Linux fa schifo perchè non ci
    > girano i CD dell'espresso.

    Infatti io non lo dico. La mia era una considerazione commerciale.

    > > > puoi leggere anche con altri
    > programmi...
    > >
    > > Beh questo e' opinabile. Se di questi
    > > programmi hai i sorgenti, non vedo
    > > l'insormontabile ostacolo a farli girare
    > > sotto windows.
    >
    > Certo. In effetti di molti programmi per
    > Linux/Unix è stato fatto il porting per
    > Windows. Ma non pensare che sia così
    > semplice, almeno se la cosa non è stata
    > prevista da subito...

    Mah le difficolta credo siano prevalentemente grafiche (come al solito), per le altre funzioni unix si puo' usare la dll cygwin che le emula rimappandole nelle corrispondenti api windows (almeno credo funzioni cosi').
    Per la grafica e' possibile pero' installarsi un Xserver emulato. Certo, e' ovvio che occorrerebbe invece fare altro...

    Saluti
    > Comunque per il software in questione il
    > porting in Windows non esiste. Se lo fai tu
    > dimmelo perchè lo preferisco all'Acrobat
    > Reader...
    non+autenticato


  • - Scritto da: Sarge
    >
    >
    > - Scritto da: TeX
    >
    > > >
    > > > Ti rendi conto della difficolta' di
    > > > realizzare questi CD (quelli
    > > dell'espresso)
    > > > per tutti i SO?
    > > > Non lo farebbero mai.
    > >
    > > Non è questo il punto. Il punto è che non
    > > puoi dire che Linux fa schifo perchè non
    > ci
    > > girano i CD dell'espresso.
    >
    > Infatti io non lo dico. La mia era una
    > considerazione commerciale.

    Ok !! Avevo capito... Era un "puoi" generalizzato rivolto più che altro a chi dice "Che schifo Linux: non ci girano neanche i CD di Espresso"...

    >
    > > > > puoi leggere anche con altri
    > > programmi...
    > > >
    > > > Beh questo e' opinabile. Se di questi
    > > > programmi hai i sorgenti, non vedo
    > > > l'insormontabile ostacolo a farli
    > girare
    > > > sotto windows.
    > >
    > > Certo. In effetti di molti programmi per
    > > Linux/Unix è stato fatto il porting per
    > > Windows. Ma non pensare che sia così
    > > semplice, almeno se la cosa non è stata
    > > prevista da subito...
    >
    > Mah le difficolta credo siano
    > prevalentemente grafiche (come al solito),

    Esatto.. ma non solo... infatti di non tutti i programmi testuali è stato fatto il porting..
    Comunque per compilare sotto Cygwin devi fare qualche modifica perlomeno al Makefile...

    > per le altre funzioni unix si puo' usare la
    > dll cygwin che le emula rimappandole nelle
    > corrispondenti api windows (almeno credo
    > funzioni cosi').

    Di fatto è possibile compilare utilizzando la cygwin.dll, che fa il lavoro che dici, oppure senza utilizzarla. In questo caso vengono utilizzate direttamente le dll di Windows.

    > Per la grafica e' possibile pero'
    > installarsi un Xserver emulato. Certo, e'
    > ovvio che occorrerebbe invece fare altro...

    In realtà non è sempre necessario. Alcune librerie grafiche consentono di utilizzare infatti le librerie Windows. In questo caso non è quindi necessario installare X.

    Come dicevo prima se tu programmi in alcuni ambienti (per esempio wxWindows e fltk) e, pobabilmente se non utilizzi alcune funzioni, il porting è semplice. Ma se prendi un qualsiasi sorgente Linux a caso, il porting è un bagno di sangue...

    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | Successiva
(pagina 1/9 - 42 discussioni)