Nanoarmature pronte per il 2007

Un'azienda israeliana ha iniziato la produzione di un nuovo materiale cinque volte più resistente dell'acciaio. Prime applicazioni: giubbotti anti-proiettile e blindature

Gerusalemme (Israele) - In un secolo che sembra trasformare in realtà le più estreme fantasie steampunk non possono mancare rivoluzionari gadget militari. L'ultimo è una sorta di armatura costituita da nanocosi, che dimostra quanto la scienza dei materiali stia correndo.

ApNano, azienda israeliana specializzata in nano-tecnologie, ha realizzato un materiale in grado di sopportare shock di ogni genere. Presso la "School of Mechanical, Materials and Manufacturing Engineering" della University of Nottingham il professor Yan Qiu Zhu ha eseguito numerosi test che dimostrano l'incredibile resistenza di questo composto. Un proiettile di acciaio sparato a 1,5 km al secondo non è riuscito a scalfire il prototipo: in pratica il materiale è stato in grado di assorbire un impatto di 250 tonnellate per centimetro quadrato, come se quattro vecchie locomotive diesel avessero impattato contro un'area grande come un'unghia. Dati da capogiro per i ricercatori specializzati nel settore. Un ulteriore test eseguito presso Ecole Central di Lione ha dimostrato che con pressione isostatica la stabilità del materiale si mantiene inalterata fino a 350 tonnellate per centimetro quadrato.

La nanostruttura del materiale sfrutta una disposizione multi-strato ed è il risultato di una sofisticata manipolazione a livello atomico, che permette di raggiungere altissimi livelli di resistenza. Il gruppo di ricerca della ApNano è riuscita a sintetizzare alcuni composti inorganici come WS2, MoS2, TiS2 e NbS2 in piccole nanosfere e nanotubi vicini nella struttura ai fullereni, molecole di carbonio simili a quelle del diamante e della grafite.
I fullereni inorganici prodotti da ApNano nei laboratori israeliani di Nes Ziona si sono dimostrati non solo più economici delle versioni organiche, ma anche dotati di qualità ignifughe, stabilità molecolare e atossicità. La combinazione con altri materiali ha permesso di raggiungere livelli di resistenza 5 volte superiori rispetto all'acciaio, in altri casi qualità elastiche combinate con la capacità di assorbire impatti violenti. Insomma, queste soluzioni si profilano come le migliori candidate per giubbotti e blindature per mezzi di domani.

"Attualmente siamo in grado di produrre pochi chili di materiale al giorno, ma nei prossimi sei mesi, con le nuove infrastrutture, saremo in grado di arrivare ad almeno 100/200 kg giornalieri. La produzione industriale su vasta scala sarà raggiunta solo nel 2007", ha spiegato il dottor Menachem Genut, CEO di ApNano.

Il prezzo di commercializzazione non è stato reso noto, ma secondo i tecnici sarà soprattutto il costo dei materiali ad incidere. I primi modelli saranno disponibili fra tre anni. Goblin e Orchetti non potranno che esultare per le nuove nanoarmature.

Dario d'Elia
68 Commenti alla Notizia Nanoarmature pronte per il 2007
Ordina
  • E di cui pochi parlano è che se si disperdono nell'aria a causa di un qualsiasi impatto,essendo cosi' piccoli,sono pericolosissimi per la salute.
    non+autenticato
  • ma se hanno detto che sono atossici?-.-
    non+autenticato
  • Se chiamamo S il sistema costituito da proiettile + bersaglio, possiamo definire la sua quantita' di moto totale come (Qt) come Quantita' di modo del bersaglio (Qb) + quantita' di moto del proiettile (Qp) di modo che

    1) Qt = Qb + Qp.

    Che succede se il proiettile colpisce il bersaglio?

    Succede che la quantita' di moto del sistema rimane la stessa, solo che ora il proiettile e' fermo (urto perfettamente elastico).

    Eh ma...
    Se Qt1 e' la quantita' di moto totale prima dell'urto, e Qt2 la quantita' di moto dopo l'urto e Qt1=Qt2, e Qp2 = 0 (proiettile fermo) allora avremo
    Qt1 = Qt2
    Qp2 = 0
    Qt2 = Qp2 + Qb2
    Qt2 = 0 + Qb2 = Qb2
    Tutta la quantita' di moto e' trasferita al bersaglio.
    L'articolo parlava di 4 locomotive.
    Sapete dove arriva il bersaglio?

    >GT<

  • Il ragionamento evidentemente non teneva conto dell'inerzia e il paragone serviva solo a dare un'idea della robustezza del materiale.

    L'inerzia di un proiettile da pochi grammi è parecchio inferiore rispetto all'inerzia di un uomo di 70Kg.
    A parte questo, non è detto che il giubbotto debba essere costruito interamente con quel materiale. Quel materiale può essere lo strato interno, l'ultima difesa contro il proiettile. Gli altri materiali del giubbotto avranno la funzione di attutire il colpo.


    Lieutenant
    non+autenticato
  • > L'articolo parlava di 4 locomotive.
    > Sapete dove arriva il bersaglio?

    Si sposta con moto uniforme alla velocità di 0,36 m/s
    non+autenticato
  • l'articolo parlava di un esempio. 4 locomotive da 250 ton sono un modo per quantificare la forza applicata su unità di superfice. E' chiaro si tratta di un esempio puramente teorico. Un proiettile pesa poco, un'ipotetica scheggia derivante da un'esplosione pure, la loro elevata velocità tuttavia può produrre i danni che sappiano.

    Il detto materiale -e in maniera minore giubbetti tradizionali e simili- riscono a distribuire su un'area + vasta, tramite energia elastica, una forza tremenda che applicata su una superfice ridotta produce danni.

    chi è colpito da un proiettile e indossa un giubbetto infatti prende lo stesso una bella botta, + o meno come una martellata, ma distribuita su ampia superfice e non su un solo punto, e il risultato sono danni minimi.

  • Immaginate l'ipotesi di un automobile costruita con questo materiale, in caso di incidente al massimo si rimbalza! (sorvolando ovviamente sull'inerzia dell'impatto)

    Certo che poi i carrozzieri chiudono... A bocca aperta A bocca aperta A bocca aperta

    TAD

  • - Scritto da: TADsince1995
    >
    > Immaginate l'ipotesi di un automobile costruita
    > con questo materiale, in caso di incidente al
    > massimo si rimbalza! (sorvolando ovviamente
    > sull'inerzia dell'impatto)
    >
    > Certo che poi i carrozzieri chiudono... A bocca aperta A bocca aperta

    Sì...
    ... e a te schizzerebbero occhi e budella dal rinculo
    ... e ogni pedone investito sarebbe un pedone morto
    ... e la rottamazione la farebbero con la lancia al plasma
    ... e i ladri saprebbero come entrare in banca senza passare per la porta
    ....
    non+autenticato

  • - Scritto da: TADsince1995
    >
    > Immaginate l'ipotesi di un automobile costruita
    > con questo materiale, in caso di incidente al
    > massimo si rimbalza! (sorvolando ovviamente
    > sull'inerzia dell'impatto)
    >
    > Certo che poi i carrozzieri chiudono... A bocca aperta A bocca aperta
    >A bocca aperta
    >
    > TAD


    Com'era la pubblicità?

    "se facessimo auto, le faremmo così..." (con l'immagine di un'auto che sfonda una parete senza minimamente graffiarsi)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: TADsince1995
    > >
    > > Immaginate l'ipotesi di un automobile costruita
    > > con questo materiale, in caso di incidente al
    > > massimo si rimbalza! (sorvolando ovviamente
    > > sull'inerzia dell'impatto)
    > >
    > > Certo che poi i carrozzieri chiudono... A bocca aperta A bocca aperta
    > >A bocca aperta
    > >
    > > TADi
    >
    >
    > Com'era la pubblicità?
    >
    > "se facessimo auto, le faremmo così..." (con
    > l'immagine di un'auto che sfonda una parete senza
    > minimamente graffiarsi)


    Già... e se costruissero pareti invece???

    Non l'ho mai capita quella pubblicità, no no no...
    non+autenticato

  • La sai lunga ehhhhhh.........
    Le auto sono volutamente costruite in modo da deformarsi per assorbire l'urto.

    non+autenticato
  • Mi auspico anche un uso civile:

    1 - potrei scordarmi il carrozziere
    2 - indumenti e caschi per gli operai
    3 - corazze per gli artificeri e vigile del fuoco
    4 - le stoviglie di casaSorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Mi auspico anche un uso civile:
    >
    > 1 - potrei scordarmi il carrozziere

    Veramente preferirei carrozzerie in canapa come faceva ford all'inizio, erano resisteni e biodegradabili, forse erano buone anche da fumareSorride

    > 4 - le stoviglie di casaSorride
    :)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Mi auspico anche un uso civile:
    >
    > 1 - potrei scordarmi il carrozziere

    Non credo, se una carrozzeria fosse così resistente ci si ammazzerebbe anche con un urto fatto ai 40 km/h

    > 2 - indumenti e caschi per gli operai

    Eheheh... chissà se sarà possibile. Nell'articolo si sono dimenticati di dire quanto pesa questo nuovo materiale. Pensa se pesasse più del piombo, anche se è molto più resistente dopo una giornata a spasso con 50kg di roba sulle spalle avresti bisogno di almeno una settimana di riposo assoluto Occhiolino

    > 3 - corazze per gli artificeri e vigile del fuoco

    Idem come sopra

    > 4 - le stoviglie di casaSorride

    Ma xké? Vuoi forse mangiarti le stoviglie?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Mi auspico anche un uso civile:
    > >
    > > 1 - potrei scordarmi il carrozziere
    >
    > Non credo, se una carrozzeria fosse così
    > resistente ci si ammazzerebbe anche con un urto
    > fatto ai 40 km/h
    >

    Leggi meglio, riporto l'articolo:
    "La combinazione con altri materiali ha permesso di raggiungere livelli di resistenza 5 volte superiori rispetto all'acciaio, in altri casi qualità elastiche combinate con la capacità di assorbire impatti violenti. Insomma, queste soluzioni si profilano come le migliori candidate per giubbotti e blindature per mezzi di domani."

    > > 2 - indumenti e caschi per gli operai
    >
    > Eheheh... chissà se sarà possibile. Nell'articolo
    > si sono dimenticati di dire quanto pesa questo
    > nuovo materiale. Pensa se pesasse più del piombo,
    > anche se è molto più resistente dopo una giornata
    > a spasso con 50kg di roba sulle spalle avresti
    > bisogno di almeno una settimana di riposo
    > assoluto Occhiolino
    >
    > > 3 - corazze per gli artificeri e vigile del
    > fuoco
    >
    > Idem come sopra

    Idem come sopraOcchiolino

    >
    > > 4 - le stoviglie di casaSorride
    >
    > Ma xké? Vuoi forse mangiarti le stoviglie?

    Perche' non si rompono. Mi viene il dubbio che tu non capisca quando uno scherza e il significato di cio' che leggiA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 19 discussioni)