USA, fondi pubblici per il DTT

Sta per essere approvata la legge che stanzia un miliardo e mezzo di dollari per consentire alle fasce meno agiate di acquistare un decoder per la televisione digitale prima che quella analogica venga abbandonata

Washington (USA) - Una nuova normativa per la televisione digitale terrestre è stata approvata nelle scorse ore dalla Camera dei Rappresentanti statunitense, una legge che prevede l'erogazione di fondi pubblici a sostegno dell'acquisto dei set-top box per il DTT da parte delle famiglie meno abbienti.

La normativa è frutto di un laborioso accordo tra democratici e repubblicani e mette sul piatto 1,5 miliardi di dollari. L'idea è di arrivare allo switch-off, ovvero al momento in cui le emittenti trasmetteranno solo in digitale, entro i primi mesi del 2009.

La necessità di accelerare sui set-top box è legata al fatto che fin qui il DTT non ha ricevuto negli USA forte attenzione da parte delle famiglie e nelle fasce più deboli della popolazione, che pure dispongono in gran parte della televisione, il "decoder" per la "nuova televisione" viene percepito come una spesa non essenziale. Questo è accaduto anche perché le emittenti potranno girare in digitale solo quando l'85 per cento della popolazione sarà abilitata a ricevere il DTT, una disposizione che evidentemente non ha messo "fretta" agli utenti tv.
Ma non è solo questo: anche negli USA lo switch-off è atteso con trepidazione dai tanti business che potranno "catturare" le frequenze oggi usate per la televisione analogica: il Congresso intende mettere all'asta gran parte di queste frequenze e si stima che l'operazione possa portare nelle casse dello stato miliardi di dollari. Alcune altre frequenze saranno invece "trattenute" dallo Stato e verranno affidate ai pubblici servizi, dalla polizia ai vigili del fuoco.

In Italia, come noto, dopo i finanziamenti di 220 milioni di euro per gli acquisti dei decoder, distribuiti senza peraltro alcun discrimine di censo, la Finanziaria prevede per l'anno prossimo stanziamenti per 10 milioni di euro rivolti solo alle aree in cui partirà la prima sperimentazione regionale DTT.
TAG: dtt
21 Commenti alla Notizia USA, fondi pubblici per il DTT
Ordina
  • Quando finirà il copyright, nel 2007, sui super-strimmer, capaci di dare una qualità audio/video superiore alla tv con solo 30kb, prodotti come "mediacenter" diventeranno vendutissimi.
    :|
    Ecco il perché, già ora le ditte cercano di vendere schede video con uscita TV, si sostengono ditte (che non danno profitto) come Winamp e Realplayer, esistono già 10000 "canali" (soprattutto porno) su internet, tutte le grandi TV (come la RAI) già forniscono questi servizi gratis, nascono come funghi le ditte che propongono "mediacenter" come la Commodore, quando non esistono ora clienti.Occhiolino

    Dopo questo il DTT diventerà una scatoletta inutile, bisogna venderla subito Occhiolino con qualsiasi mezzo, oppure rimarrà in magazzino ad ammuffire.
    A bocca aperta
    mda
    783
  • la gente crepa per strada perche' non si puo' permettere l'assistenza sanitaria (che lo stato non ti passa) e loro stanziano soldi per il DTT alle classi meno agiate? sara' che la televisione serve a tenere sotto controllo il popolo (pane et circenses) mentre se la gente crepa perche' non ha assistenza sanitaria non ci son problemi per lo status quo?
    non+autenticato
  • in america lo sai i coccodrilli vengon fuori dalla doccia...
    non+autenticato
  • Ma il contributo e' dato per i decoder piu' semplici o come in Italia per quelli piu' lussuosi (quelli interattivi)?

    Circa il caso italiano bisogna tenere bene a mente che il contributo era dato non per l'acquisto di un decoder da digitale ad analogico (cioe' per permenttere ai meno ricchi di poter continuare a ricevere le trasmissioni nel loro vecchio televisore analogico), bensi' perche' si acquistassero i decoder interattivi (di cui sappiamo bene a favore di chi vada il loro utilizzo)
  • alcuni deputati e proprietari di networks si sono comprati fabbriche di componenti eletrroniche in stato prefallimentare
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > alcuni deputati e proprietari di networks si sono
    > comprati fabbriche di componenti eletrroniche in
    > stato prefallimentare

    E L' Italia ha fatto scuola.
    WoW che soddisfazione.....
  • andate in cina
    non+autenticato
  • c'è gente che muore di fame e guarda come spendono il denaro pubblico.
    speriamo che almeno lo tolgano alle spese belliche!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > c'è gente che muore di fame e guarda come
    > spendono il denaro pubblico.
    > speriamo che almeno lo tolgano alle spese
    > belliche!

    e quindi? Ci fermiamo? Non facciamo più niente perchè qualsiasi fondo pubblico può essere usato per altri scopi?
    In pratica tu dici che finchè non si sconfigge la fame e la povertà i fondi pubblici non si possono utilizzare per nient'altro...giusto?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > - Scritto da: Anonimo
    > > c'è gente che muore di fame e guarda come
    > > spendono il denaro pubblico.
    > > speriamo che almeno lo tolgano alle spese
    > > belliche!

    > e quindi? Ci fermiamo? Non facciamo più niente
    > perchè qualsiasi fondo pubblico può essere usato
    > per altri scopi?
    > In pratica tu dici che finchè non si sconfigge la
    > fame e la povertà i fondi pubblici non si possono
    > utilizzare per nient'altro...giusto?

    No certo... si puo' anche dare i soldi a chi si trova in difficolta' solo perche' si compri un decoder ma allora smettiamola di riempirci la bocca di solidarieta', di esportazione della civilta', di giustizia e diciamo chiaramente che dei veri problemi non ce ne frega un accidente e che i soldi della gente servono soprattutto a far girare l' economia delle aziende a scapito di chi e' in difficolta'.   Certo che se con il DTT si risolvessero anche questi problemi allora tanto di cappello ma sai bene che cosi' NON e'.
  • Per eliminare la fame nel mondo basterebbe lasciar fare il terzo mondo... cioè non gli diamo i soldi e usiamoli pure per decoder, tunnel e qualsiasi altra cazzata, ma se vogliamo veramente aiutarli esportiamo ingegneri e trattori, visto che alla fine una patata mangiata in un posto vivibile porta molto più beneficio di un dollaro/euro...
    Ogni paese pensa per se, se gli serve aiuto lo chiede e gli verrà dato, come succede adesso (qualche volta...). Ad esempio cancellare il debito non è quella gran cosa, lo rifaranno se nessuno gli dice come tirarsi su... e ora come ora gli insegnamo solo a tirarsi giùSorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > , ma se vogliamo veramente
    > aiutarli esportiamo ingegneri e trattori, visto
    > che alla fine una patata mangiata in un posto
    > vivibile porta molto più beneficio di un
    > dollaro/euro...

    Forse più che esportare i nostri ingegneri dovremmo aituare gli ingegneri locali a lavorare in loco, e non incentivarli a venire a lavorare qui, come Barroso ha proposto. Cancellare il debito, poi, è servito solo ai ricchi dittatori debitori. Ed in cambio non abbiamo neanche avuto volontà di aumentare la democrazia in quei posti..

  • - Scritto da: Anonimo
    > Per eliminare la fame nel mondo basterebbe
    > lasciar fare il terzo mondo... cioè non gli diamo
    > i soldi e usiamoli pure per decoder, tunnel e
    > qualsiasi altra cazzata, ma se vogliamo veramente
    > aiutarli esportiamo ingegneri e trattori, visto
    > che alla fine una patata mangiata in un posto
    > vivibile porta molto più beneficio di un
    > dollaro/euro...

    Ma credi alla favoletta degli aiuti ?
    Domanda ad un immigrato, risponderà :
    Certo le armi, i pasti per l'esercito, le lussuose auto di chi fa la borsa nera, ma NIENTE per i poveri.Arrabbiato salvo qualcuno che fa i filmini per le donazioni
    mda
    783
  • Sono assolutamente daccordo ma io mi riferivo al III mondo che abbiamo in casa, quello non si puo' "lasciar stare"

    - Scritto da: Anonimo
    > Per eliminare la fame nel mondo basterebbe
    > lasciar fare il terzo mondo... cioè non gli diamo
    > i soldi e usiamoli pure per decoder, tunnel e
    > qualsiasi altra cazzata, ma se vogliamo veramente
    > aiutarli esportiamo ingegneri e trattori, visto
    > che alla fine una patata mangiata in un posto
    > vivibile porta molto più beneficio di un
    > dollaro/euro...
    > Ogni paese pensa per se, se gli serve aiuto lo
    > chiede e gli verrà dato, come succede adesso
    > (qualche volta...). Ad esempio cancellare il
    > debito non è quella gran cosa, lo rifaranno se
    > nessuno gli dice come tirarsi su... e ora come
    > ora gli insegnamo solo a tirarsi giùSorride
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)