OpenOffice 2.0 al suo primo update

Il team di sviluppo di OpenOffice.org ha rilasciato un aggiornamento che sistema vari problemi e introduce alcune nuove funzionalità. Disponibile anche Thunderbird 1.5 RC2

Roma - A circa due mesi dal rilascio della tanto attesa versione 2.0, il nuovo OpenOffice usufruisce di un aggiornamento che corregge diversi problemi di gioventù e introduce alcune nuove funzionalità.

Tra le caratteristiche di OpenOffice 2.0.1 espressamente dedicate gli utenti aziendali c'è la possibilità, per gli amministratori di sistema, di disabilitare e nascondere menù e impostazioni: ciò può risultare particolarmente utile per limitare l'accesso di certi dipendenti alle funzionalità e alle configurazioni dell'applicazione. Gli amministratori possono inoltre costruire degli speciali pacchetti d'installazione di OpenOffice personalizzati in base alle esigenze di differenti gruppi di utenti.

Il progetto OpenOffice.org ha poi ulteriormente migliorato la compatibilità della suite con i formati di Office, aggiungendo il supporto agli elenchi numerati e a quelli con simboli grafici: ciò significa che quando un documento di Office viene convertito nel formato OpenDocument, il layout originale degli elenchi viene preservato.
Tra le altre novità si citano una scorciatoia da tastiera che permette di salvare l'ultima posizione del cursore nel documento, una migliorata funzionalità di mail merge, e l'aggiunta del supporto a varie lingue dell'Europa dell'Est.

OpenOffice 2.0.1, di cui si attende la localizzazione italiana, segna la fine di un anno particolarmente importante per la comunità OpenOffice.org: oltre all'uscita della major release 2.0, il 2005 si è infatti caratterizzato per il superamento dei 50 milioni di download.

La scorsa settimana un'altra importante comunità open source, Mozilla.org, ha rilasciato la seconda release candidate del proprio client di posta elettronica Thunderbird 1.5. Questa versione ha il compito di far emergere eventuali bug dell'ultima ora prima del rilascio, all'inizio del prossimo anno, della release 1.5 finale. Le note di rilascio di Thunderbird 1.5 RC2 possono essere consultate qui, mentre il download è disponibile qui.
64 Commenti alla Notizia OpenOffice 2.0 al suo primo update
Ordina
  • praticamente impossibile usare una versione di OpenOffice recente!
    Quando si compone un documento con delle immagini, da tagliare, incollare, ridimensionare... crah continui ed esasperanti, con conseguente disinstallazione, bestemmie e successiva installazione di una versione piu' antica del programma!

    Riassumendo: esce una nuova versione? Bene, allora si installa la penultima....
    non+autenticato
  • Come software è un po' bloated.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Come software è un po' bloated.

    concordo pienamente, office 2003 è 10 volte più veloce in tutto.
    non+autenticato
  • e in più si pulisce da solo!
    non+autenticato
  • http://www.pinellus.it/smokers/2005/12/20/openoffi.../

    confermo il primo bug (delle linee di quota)


    1 file html con una tabella e due parola

    Failed validation, 31 errors

    Il programma di calcolo esportando in html ottiene il punteggio

    Failed validation, 12 errors

    Il programma di disegno invece ottiene:

    Passed validation

    Praticamente converte la pagine in una jpg e la mostra nella pagina html, speriamo che nessuno lo usi per fare siti su internet Sorride.

    ciao

  • sapete se e' stato corretto il bug delle linee di quota (per quanto riguarda la visualizzazione delle unita' di misura).

    Ho provato sia su windows che qualche distro linux e l'ho sempre trovato Triste.

    ciao
    non+autenticato
  • beh tanto è inutile girarci intorno.. openoffice è la copia di microsoft office, sia come aspetto che come funzioni.
    senza contare che office è lo standard mondiale dei documenti, altro che opendocument!
    poi se c'è un problema con openoffice chi chiamo? i programmatori opensource? ma lol!!!

    Fan WindowsFan WindowsFan Windows
  • Oltre che il prosciutto sugli occhi tu dimostri di avere anche i tappi nelle orecchie. Peccato che tu non abbia invece qualcosa in bocca in modo da non far uscire certe stronzate alla carlona!
    OpenDocumentati meglio la prossima volta Sorride
    non+autenticato
  • Per chi lo ha definito "programmuncolo":
    nemmeno tu dimostri di aver compreso la portata di questo progetto...
    Continua ad usare Microsoft Office, per te non c'è speranza.
    non+autenticato

  • - Scritto da: TrollSpammer
    > beh tanto è inutile girarci intorno.. openoffice
    > è la copia di microsoft office, sia come aspetto
    > che come funzioni.

    puo' anche essere, poi dipende da quello che devi fare, io lo uso principalemnte per disegno (programma draw), in quel caso non mi risulta che MSOffice abbia qualcosa di simile (Publisher fa altro).

    > senza contare che office è lo standard mondiale
    > dei documenti, altro che opendocument!

    Verissimo, pero' si sta diffondendo anche il PDF (anzi e' gia' molto diffuso).
    Magari fra qualche tempo anche Opendocument.......

    > poi se c'è un problema con openoffice chi chiamo?
    > i programmatori opensource? ma lol!!!

    In tal caso ti confiene StarOffice e chiami la Sun oppure Corel WordPerfect, oppure una delle tanti scelte disponibili tra le quali c'e' anche MSOffice.

    Personalmente a casa (visto anche il costo) preferisco open office (anche per il motivo sopra menzionato, altrimenti userei WordPerfect, troato in edicola in versione completa).

  • - Scritto da: TrollSpammer
    > Beh tanto è inutile girarci intorno.. openoffice
    > è la copia di microsoft office, sia come aspetto
    > che come funzioni.

    Azz, la grande azienda che si fa copiare i prodotti di punta da 4 hobbisti... Ma che fanno i programmatori M$ tutto il giorno ?? Dormono ??

    > senza contare che office è lo standard
    > mondiale dei documenti, altro che
    > opendocument!
    > Poi se c'è un problema con openoffice chi
    > chiamo?

    Hai mai avuto bisogno di chiamare M$ per un problema per il risolvere il quale non basta reinstallare il prodotto ?
    Prova poi sappimi dire...

    > i programmatori opensource? ma lol!!!

    Sempre meglio di chiamare il supporto M$, parlo per esperienza.
    non+autenticato
  • sei sicuro? magari lo fanno per hobby ma molti sono qualificati...fidati
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > sei sicuro? magari lo fanno per hobby ma molti
    > sono qualificati...fidati

    Spiegalo ai fan M$...
    non+autenticato
  • guarda che io il FREE software non lo posso soffrire perchè toglie lavoro a molte persone e al massimo genera un lavoro di basso profilo tipo installazione e/o manutenzione.
    Non esistono i fans Microsoft....esiste solo gente che si è accorta che nell'informatica vale solo più la pena di essere utenti perchè è tutto un monopolio dove microsft e il software gratuito non lasciano spazio per la nascita di piccole software house... e dove non arrivano loro esiste solo il software "domestico" a cui pensa il p2p
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > guarda che io il FREE software non lo posso
    > soffrire perchè toglie lavoro a molte persone e
    > al massimo genera un lavoro di basso profilo
    > tipo installazione e/o manutenzione.

    E non te ne accorgevi quando M$ saliva la china del monopolio ?
    E' un po' tardi adesso...

    > Non esistono i fans Microsoft....esiste solo
    > gente che si è accorta che nell'informatica
    > vale solo più la pena di essere utenti perchè
    > è tutto un monopolio dove microsft e il
    > software gratuito non lasciano spazio per la
    > nascita di piccole software house...

    Me lo dicesse un programmatore... Questa gente di cui parli sono solo utenti che non sarebbero mai stati altro.

    > e dove non arrivano loro esiste solo il
    > software "domestico" a cui pensa il p2p

    Da come la metti sembra che il p2p scriva il software autonomamente.

    Inoltre non parli del software a uso professionale, (autocad, photoshop, office) che continua vendere nonostante le alternative free...

    Da quando sei nel mondo dell'informatica per permetterti queste approfondite analisi ??
    non+autenticato
  • puoi fare autocad o photoshop in una piccola azienda?

    poi il p2p è legato al software CASALINGO... nel senso che tutti scaricano e nessuno compra quindi non riesci a fare una piccola software house per software "casalinghi" come corsi di questo e quello,ecc.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > puoi fare autocad o photoshop in una piccola
    > azienda?

    Bhe facciamo un esempio : il software Hotel Manager che si spartisce il mercato mondiale con l'unico altro software del genere americano e' fatto da una piccola azienda italiana e al progetto ci lavoreranno si e no 5 persone.
    Non mi sembra che abbiano problemi, al contrario ci sono ancora un sacco di settori che avrebbero bisogno di software del genere...

    > poi il p2p è legato al software CASALINGO...
    > nel senso che tutti scaricano e nessuno
    > compra quindi non riesci a fare una piccola
    > software house per software "casalinghi"
    > come corsi di questo e quello,ecc.

    Mi sembra che di corsi di questo e di quello siano piene le riviste, evidentemente c'e' un mercato.
    Cosi' come i videogiochi si sono sempre piratati eppure le buone software house non muoiono.

    L'unica concorrenza che puo' fare il software opensource e' contro il software pirata, quello che la gente si scaricava perche' non sapev che c'erano alternative.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)