Spyware, produttori in allerta

Anti-Spyware Coalition ha aggiornato il suo documento guida sugli spyware con le indicazioni postate dagli utenti; adesso è il momento del primo workshop al riguardo, fissato per il prossimo febbraio

Washington (USA) - Anti-Spyware Coalition ha completato la bozza finale del documento che dovrebbe dare una "definizione condivisa" agli spyware. Una questione spinosa, anzi spinosissima, se si considerano i contenziosi che i gruppi che si battono per i diritti degli utenti si trovano ad affrontare con aziende che talvolta spacciano per innocui software commerciali programmi capaci di violare la privacy e l'integrità dei dati sui computer privati. Definire oggi spyware un software e filtrarlo come tale con un prodotto di sicurezza, può persino significare essere denunciati per diffamazione: da qui tutta l'urgenza di una definizione condivisa del termine.

La scorsa estate la Coalizione aveva pubblicato online una prima nota al riguardo denominata "Spyware Definitions and Supporting Documents"; in ottobre è stato reso possibile il posting di commenti, fondamentali per l'inserimento di eventuali correzioni.

L'obiettivo è quello di individuare una descrizione precisa per gli spyware e le altre tecnologie che "influiscono sull'operato degli utenti, sulla privacy o sulla sicurezza dei sistemi". Allo stesso tempo si è rivelata fondamentale anche la definizione di come queste "applicazioni intervengano sulle piattaforme e come raccolgano, utilizzino e distribuiscano le informazioni sensibili degli utenti".
"Questo documento chiarifica le specifiche e le modalità di azione che rendono alcune applicazioni pericolose. Demistificando il processo di identificazione degli spyware, le linee guida permettono ai consumatori di comprendere come gli anty-spyware possano proteggerli e agli sviluppatori come realizzare prodotti più sicuri e user-friendly", ha dichiarato Ari Schwartz, direttore del Center for Democracy and Technology.

Anti-Spyware Coalition ha confermato che il prossimo 6 febbraio, presso l'hotel Hyatt Capitol Hill di Washington DC, verrà organizzato un public workshop, denominato "Defining the Problem, Creating Solutions", che permetterà di fare il punto sul problema spyware non solo per quanto riguarda il lato tecnico, con la partecipazione delle più importanti aziende ICT, ma anche legislativo, grazie alla presenza di Deborah Platt Majoras, presidente della Federal Trade Commission (FTC).

"Le persone che hanno aderito all'iniziativa rappresentano la prima linea per la lotta agli spyware. La presenza dei massimi esperti nazionali evidenzia l'impegno profuso in questi mesi dalla coalizione", ha dichiarato Schwartz. I produttori di spyware sono avvertiti: perseguirli sarà presto più facile.

Dario d'Elia
16 Commenti alla Notizia Spyware, produttori in allerta
Ordina
  • c.d.o.
    quando installi i pacchetti e li scarchi dal sito fai sapere a tutti cosa installi.. Arrabbiato

  • - Scritto da: TrollSpammer
    > c.d.o.
    > quando installi i pacchetti e li scarchi dal sito
    > fai sapere a tutti cosa installi.. Arrabbiato

    non è vero. basta scaricarli e non installarli, e così li freghi.
    'gnurant
    non+autenticato
  • basta aprire il windows media player e guardare i pacchetti che passano nel modem.
    non+autenticato

  • - Scritto da: TrollSpammer
    > c.d.o.
    > quando installi i pacchetti e li scarchi dal sito
    > fai sapere a tutti cosa installi.. Arrabbiato

    a tutti? sei sicuro che lo scoprano tutti tutti?
    non+autenticato

  • - Scritto da: TrollSpammer
    > c.d.o.
    > quando installi i pacchetti e li scarchi dal sito
    > fai sapere a tutti cosa installi.. Arrabbiato
    Deluso Deluso Deluso
    O Mio Dio
    Allora anche il mio IP di quando scarico avastè tracciato e quindi sanno che ho scaricato avast..anche quando faccio Win Update vengono tracciati gli aggiornamenti o Mio Dio ! ! !
    anche ora che sto scrivendo questo 3d sono tracciato
    allora da domani prendo una clava e spacco il mio pc.
    Stiamo scherzando ? ? ? ? ? ? ? ? tu sei paranoico e poi non ti preoccupi per frasi come queste
    "La 180solutions, startup statunitense che opera nel settore del marketing pervasivo, ha denunciato Zone Labs per diffamazione: la pietra dello scandalo è ZoneAlarm Anti-Spyware, uno strumento per la rimozione di software malevoli."
    "La definizione dei nostri prodotti offerta dagli esperti di ZoneLabs", fanno sapere i portavoce di 180solutions, "non è corretta ed è solo fuorviante".
    sai che vuol dire che potenzialmente sul tuo bel WIndows girtano tante shcifezze che NON POSSONO ESSER rintrate x cavilli? ? ? ?
  • Ma cosa gli rispondete a fare?

    Pensate che cambierà idea?

    Il suo nink non vi dice niente?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma cosa gli rispondete a fare?
    >
    > Pensate che cambierà idea?
    >
    > Il suo nink non vi dice niente?

    sono l'autore di una delle risposte di sopra.
    non rispondo a lui direttamente, proprio perchè, come tu fai giustamente notare, il nick è tutto un programma, e l'avatar è la conferma.
    però se qualche utente poco informato capita per caso sul thread, almeno ha a disposizione più risposte, alcune sensate. altre no, ma trovami un thread dove tutti i post siano sensati
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > però se qualche utente poco informato capita per
    > caso sul thread, almeno ha a disposizione più
    > risposte, alcune sensate. altre no, ma trovami un
    > thread dove tutti i post siano sensati

    Scusami, ma l'unica risposta sensata che TS merita è "dici balle, sei un troll", e per me è già troppo sforzarsi a scrivere così tanto per una trollata.

    Meno corda si dà ai troll e più post interessanti vengono fuori, pare che molti (sopratutto leggendo i thread di oggi) se lo siano scordato...

    E se per caso un utente poco informato passa sopra e non trova neanche una risposta sensata si farà venire qualche dubbio sul personaggio in questione o sugli argomenti in questione. In questo caso imparerà ad evitare i personaggi in questione e/o aprirà un nuovo thread in cui farà *domande* sui suoi dubbi e arriveranno risposte più a tema e più sensate di quelle date ad un troll.



    Bye Sorride
    non+autenticato
  • Realizzare un programma in grado di rilevare spy e malware basato su un linguaggio di scripting aperto dove in pratica non c'è una società centrale che realizza queste definizioni (e quindi non può essere denunciata) ma sono gli utenti stessi a scrivere le info per rilevare i vari i programmi sulal base di informazioni rilasciate in una sorta di forum comune. Voglio poi vederle le società che producono gli spyware a dare la caccia agli utenti che semplicemente postano delle informazioni.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Realizzare un programma in grado di rilevare spy
    > e malware basato su un linguaggio di scripting
    > aperto dove in pratica non c'è una società
    > centrale che realizza queste definizioni (e
    > quindi non può essere denunciata) ma sono gli
    > utenti stessi a scrivere le info per rilevare i
    > vari i programmi sulal base di informazioni
    > rilasciate in una sorta di forum comune. Voglio
    > poi vederle le società che producono gli spyware
    > a dare la caccia agli utenti che semplicemente
    > postano delle informazioni.


    gente sarebbe capce di farlo:diffamazione e poi sai quanti si divertirebbero a scriver cretinate?
    In ogni caso pèuò esser un tentativo:perchè non avvi il progetto visto che hai così tante idee?
  • Denuncia di diffamazione contro chi ? Un nick ? Un indirizzo IP che può essere soggetto a più proxy in serie ? Non riescono a rilevare la maggior parte degli scaricatori la MPAA che scoppia di soldi e ci dovrebbero riuscire queste societucole ?
    non+autenticato
  • ma bisognerebbe metterli tutti alla gogna 'sti spioni ....

  • - Scritto da: AnyFile
    > ma bisognerebbe metterli tutti alla gogna 'sti
    > spioni ....
    e si ,ci vorrebbe ,la pena di morte ! CylonCylon
    non+autenticato
  • non con la pena di morte si ottine solo il decesso di parecchia gente.

    Se invece si condanna la gente ad una pena certa, vista da tutti e abbastanza severa e soprattutto da esempio per tutti ... vedi che dopo un paio di condannati diventano tutti santi.
  • ... verrà data una bella definizione in legalese di spyware, così che i produttori di tali software potranno scrivere qualcosa che si discosti quanto basta dalla definizione per essere perfettamente protetti da ogni problema legale.

    Chi ci guadagnerà saranno gli avvocati delle società, chi ci perderà, come sempre, gli utenti finali.

    Madder
  • inoltre e' anche interessante notare come nella "coalizione antispyware" ci siano societa' come Microsoft e AOL..

    inutile dare url... basta un google con > microsoft wmp spyware , x es...
    non+autenticato