Su Vista x64 solo driver col bollino

In nome di sicurezza e affidabilità, Microsoft ha deciso che sulle versioni x64 di Windows Vista potranno essere installati solo driver certificati provenienti da fonti certificate

Roma - Negli scorsi giorni Microsoft ha annunciato in in questa pagina del proprio sito che le versioni x64 di Windows Vista accetteranno solo moduli del kernel dotati di firma digitale. Ciò significa che tutti i software che funzionano in modalità kernel, tra cui i driver di periferica, potranno essere installati solo se accompagnati da un certificato digitale emesso da VeriSign.

Il nuovo sistema di protezione è decisamente più rigido e severo di quello introdotto in passato: attualmente il Windows Hardware Quality Lab di Microsoft rilascia una firma digitale che certifica la conformità di un driver con una certa versione di Windows, tuttavia l'utente conserva la facoltà di installare anche driver non certificati. Con Vista x64 ciò non sarà più possibile.

Tutti i driver che gireranno sulle versioni x86 a 64 bit del futuro sistema operativo di Microsft dovranno includere un Publisher Identity Certificate (PIC): sebbene Microsoft rilascerà tali certificati gratuitamente, gli sviluppatori potranno ottenerli solo esibendo un Class 3 Commercial Software Publisher Certificate di VeriSign dal costo annuale di 500 dollari. Da notare come tale certificato sia disponibile esclusivamente agli utenti commerciali (e dunque, in Italia, dotati di Partita IVA).
C'è chi sostiene che questo cambiamento andrà a danneggiare i piccoli sviluppatori indipendenti e, tra questi, quelli che hanno aderito al movimento open source: va ricordato che per il momento si sta parlando solo di mouli del kernel, e principalmente di driver di periferica, ma diversi membri della comunità del software libero reputano la scelta del big di Redmond già una grave limitazione alla libertà di sviluppo e alla creatività.

Molti temono inoltre che questo sia solo il primo passo verso il controllo totale, da parte di Microsoft, di tutto il software che girerà su Windows: prendono così corpo le più fosche teorie che oggi accompagnano il controverso concetto di trusted computing.

Il colosso di Redmond sostiene tuttavia che i certificati digitali rappresentano un passo necessario per contrastare la diffusione di virus e di altri codici dannosi e rafforzare la sicurezza degli utenti.
TAG: microsoft
210 Commenti alla Notizia Su Vista x64 solo driver col bollino
Ordina
  • E basta con questa polemica, suvvia sono secoli che ci pasturano, ci danno il foraggio, ci fanno sentire tanta musica per fare il

    latte buono buono.
    a quelli come noi piace il "bollino" sui driver di vista 64bit, non siamo più disposti ad usare il cervello, l'autocritica il

    DISCERNIMENTO.... troppa fatica... puff puff
    Lasciate che quoi pochi che preferiscono faticare ad usare la testa decidano per noi.
    Lasciate che ci diano esattamente quello di cui abbiamo bisogno senza complicazioni, siamo stanchi.
    Ma chi ha voglia la sera di star li programmare, creare, congettuare, pensare, protestare, contestare.
    Porka miseria ci hanno messo sudore e sangue per ridurci a mangiare biscotti del mulino bianco alla mattina, comperare auto

    a suon di decenni di rate, a cambiare celluare 6 volte all'anno, camminare su 200 euri di scarpe da ginnastica.
    Adesso che finalmente ci vogliono offrire un bel sistema per usare quella misteriosa e complicatissima macchina che

    chiamano PC senza orpelli, senza crash senza star li ragionare su che caz... stiamo facendo, voi siete li a protestare e

    inveire..... ma dai
    insomma basta pagare e il gioco è fatto, rata + rata - ma ki se frega.
    Sarò libero o no di spendere 40 euro per un DVD o no ?
    Sarà mio figlio libero di spendere i miei 40 euri per il gruppo HI-POP ke è stato convinto a farsi piacere perchè in tv un pirla di

    17 anni facendo superman a smalville cukka le ragazze con quella musica come sottofondo o no ?
    e insomma dai che se continuiamo a fare i pirati poi licenziano tutti quei poveretti che fanno i programmatori.... sottopagati

    questo è vero, senza possibilità di trovare alrri posti perchè ormai esistono solo quelle 2 o 3 multinazionali... ma e che

    diamine.
    A me va benissimo così, perchè pensare e ragionare mi costa fatica e tanta anche, e voi li a scrivere complicate illazioni su

    quello che succederà quando tutto sara FINALMENTE sotto controllo.
    Mica vi capisico sapete, un po per mancanza di neuroni (sono sull'isola dei famosi) un po perchè non capite quanto sia

    comodo per le mukke come noi lasciar fare agli altri, che ci curano e ci fanno stare li tranquilli tranquilli.
    E poi pensate ke io non sappia come gira il mondo ? é? guaradate ke io non perdo una puntata di porta a porta come stanno

    realmente le cose...IO
    quindi piantatela e lasciateci godere del TCPA (tanto non capisco un H di quello che è) che se ci dicono (quelli che contano

    ovviamente) ke va bene allora è SICURAMENTE così, io ho paura dei virus e degli hacker che entrano nel mio PC e mi

    cancellano tutte le cartelle con i link porno che guardo la sera quando tutti dormono.
    Io ho paura dei pirati che mi spiano e mi rubano i segreti.
    E poi non sono capace di reinstallare tutto perchè bisogna ragionare, studiare, pensare e a me non va e poi ormai non ci

    riesco più, mi han fatto capire che non serve (tanto pago con le rate e vi frego tutti).
    QUINDI basta rompere le palle io voglio il PC trhusted ke tanto LORO sanno quello che fanno, e sicuramente lo fanno per il

    nostro bene mika per guadagnarci...ILLUSI.

    e adesso vado che c'è il grande fratello e se mi perdo una puntata poi non ci capisco nulla e non mi rimane più niente di cui

    parlare domani al lavoro....

    non+autenticato
  • :| Deluso Deluso Siamo al delirio
    non+autenticato
  • visto ? avete visto ?
    questo dice che deliro e ha ragione
    l'ho confuso, non ha capito nulla e ha RAGIONE
    trovare sillogismi e pertinenze fra il mio delirio e tutto il discorso alla base di TCPA, DRM ecc ecc costa fatica
    quindi basta polemiche e continuate a comperare altrimenti l'economia non gira ...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > visto ? avete visto ?
    > questo dice che deliro e ha ragione
    > l'ho confuso, non ha capito nulla e ha RAGIONE
    > trovare sillogismi e pertinenze fra il mio
    > delirio e tutto il discorso alla base di TCPA,
    > DRM ecc ecc costa fatica
    > quindi basta polemiche e continuate a comperare
    > altrimenti l'economia non gira ...

    Hai bisogno di uno specialista Perplesso Perplesso Perplesso
    non+autenticato
  • eh eh e he h eh

    però mi rispondi vedo

    ehe he ehe eh ehe
    non+autenticato

  • Quanti sono i Programmi che hai attualmente installato che vengono distribuiti Gratis in Internet?

    Non parlo di programmi piratati, parlo di Programmi che vengono distribuiti Closed Source, ma ce sono GRATIS, fatti da Programmatori appassionati...

    Ebbene, tutti quei Programmi non potrai piu` installarli, perhce` non sono approvati dal TCG.
    Se venissero approvati, diventerebbero automaticamente a pagamento perche`, per far approvare un Programma dal TCG biosgna pagare, ed a fornte della spesa, nessun Programmatore, anche il piu` generoso, non cercherebbe, come minimo, di recuperare la spesa fatta per l'approvazione del suo Programma mettendolo in vendita.

    Ecco, adesso, se vuoi, vai con le rate
    Crazy
    1945

  • - Scritto da: Crazy

    > Ebbene, tutti quei Programmi non potrai piu`
    > installarli, perhce` non sono approvati dal TCG.

    Non fare disinformazione, please. Almeno leggiti le specifiche del TC prima di spararle grosse. Grazie.
    non+autenticato
  • Carino il monologo, peccato che l'impaginazione non gli rende giustizia. Usi forse un browser fuori dal mainstream??
    Se hai altri pezzi postali, sei bravo.
    non+autenticato
  • Specie se blu: Billghéits vuole trasformare il settore informatico nella sua repubblica delle banane.
    non+autenticato
  • tutti i giorni se ne esce con un pezzetto
    nuovo, propagandato con la solita fuffa
    del benessere dell'utente e della sicurezza
    per tutti, che, preso di per se sembrerebbe
    accettabile, e come tale viene presentato,
    ma inserito concretamente nel contesto
    disegna una situazione finale che, una
    volta innescata, vorrà dire MONOPOLIO,
    PERDITA' DI LIBERTA' NELL'USO DEL PC,
    COSTI DI GRAN LUNGA MAGGIORI,
    ABUSO DI CONTROLLO

    Non passerà: troppa gente è ormai
    sensibile a questi temi, troppi paesi
    importanti non hanno nessuna intenzione
    di adeguarsi (leggi cina, per es)

    E speriamo che fallisca vista, e con vista
    i suoi cari produttori, che hanno ormai
    stracciato le OO a tutti.
    non+autenticato
  • Infatti,io con Windows Xp mi trovo benissimo e Vista non mi piace per niente... Spero che fallisca presto
    non+autenticato
  • A me va bene avere un sistema dove per installare un driver bisogna che questo sia certificato.
    Chi non è disposto a spendere indirettamente questi 500 Euro per certificarsi il driver (che non si pagano di certo a Microsoft), credo che non sia un buon professionista. Oppure si parla di veramente di cantinari? Se parliamo di sviluppatori open-source, cioè che rilasciano il codice ma che comunque aderiscono ad un modello di business che li fa guadagnare più degli altri (così dicono), non vedo dove stia la difficoltà.

    Tra parentesi: la notizia è come al solito tendenziosa e costruita ad arte per farci litigare. Cosa importa sottolineare che il certificato ecc ecc costa 500 euro all'anno? E' come dire: "Attenzione, con linux potete sviluppare gratuitamente ma dovete comprarvi il computer"...
    Le spese di gestione ci sono per tutti, non possiamo dimenticare che chi lavora con il PC ha bisogno di hardware, corrente elettrica, riscaldamento/raffreddamento, beni consumabili quali fogli matite e supporti per il back-up ecc ecc.
    500 euro per scrivere driver che lavorano a livello kernel mi sembra veramente una sciocchezza per uno che ci lavora, non facciamo sterili polemiche.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > A me va bene avere un sistema dove per installare
    > un driver bisogna che questo sia certificato.
    > Chi non è disposto a spendere indirettamente
    > questi 500 Euro per certificarsi il driver (che
    > non si pagano di certo a Microsoft), credo che
    > non sia un buon professionista. Oppure si parla
    > di veramente di cantinari? Se parliamo di
    > sviluppatori open-source, cioè che rilasciano il
    > codice ma che comunque aderiscono ad un modello
    > di business che li fa guadagnare più degli altri
    > (così dicono), non vedo dove stia la difficoltà.

    Ricordi i driver Riva TNT 2 ?? Fatti dal produttore ma molto meno efficenti dei non certificati Detonator.

    Oppure i driver certificati per schede wireless che soffrivano di rallentamenti rispetto a quelli non ufficiali ??

    Se fosse una garanzia di qualita' piacerebbe anche a me, ma pultroppo non e' cosi', e' solo la prova che si hanno 500 E da dare a Microsoft per la certificazione.

    > Tra parentesi: la notizia è come al solito
    > tendenziosa e costruita ad arte per farci
    > litigare. Cosa importa sottolineare che il
    > certificato ecc ecc costa 500 euro all'anno? E'
    > come dire: "Attenzione, con linux potete
    > sviluppare gratuitamente ma dovete comprarvi il
    > computer"...
    > Le spese di gestione ci sono per tutti, non
    > possiamo dimenticare che chi lavora con il PC ha
    > bisogno di hardware, corrente elettrica,
    > riscaldamento/raffreddamento, beni consumabili
    > quali fogli matite e supporti per il back-up ecc
    > ecc.
    > 500 euro per scrivere driver che lavorano a
    > livello kernel mi sembra veramente una
    > sciocchezza per uno che ci lavora, non facciamo
    > sterili polemiche.

    Infatti nessuno polemizzava su quello, ma su un sistema operativo talmente instabile e poco robusto che non regge un driver scritto male senza crashare.
    non+autenticato

  • > Ricordi i driver Riva TNT 2 ?? Fatti dal
    > produttore ma molto meno efficenti dei non
    > certificati Detonator.
    >
    > Oppure i driver certificati per schede wireless
    > che soffrivano di rallentamenti rispetto a quelli
    > non ufficiali ??
    >

    Forse non ci capiamo, non ho detto che i driver certificati siano migliori in prestazioni, anzi, può darsi proprio che preferiscano la stabilità alla prestazione. E' quello che vogliamo: stabilità.

    > Se fosse una garanzia di qualita' piacerebbe
    > anche a me, ma pultroppo non e' cosi', e' solo la
    > prova che si hanno 500 E da dare a Microsoft per
    > la certificazione.
    >

    Non li devi dare a MS, forse non hai letto bene l'articolo e neppure il mio post dove sottolineavo appunto che esistono delle spese di gestione che, personalmente mi sembrano accettabili.
    Tornando agli esempi che hai citato tu, non credi che chi ha sviluppato i driver Detonator abbia guadagnato qualcosa? 500 Euro non gli avanzano? Se la risposta è no allora è meglio che cambino mestiere.

    >
    > Infatti nessuno polemizzava su quello, ma su un
    > sistema operativo talmente instabile e poco
    > robusto che non regge un driver scritto male
    > senza crashare.

    Su questo non discuto, ci sono milioni di post ormai di esperienze contrastanti. Io consiglio sempre di cambiare a chi si trova male. Io non ho problemi con Windows da diversi anni ormai ma non ho intenzione per questo di far proselitismo o altro, ripeto, che ognuno usi quello che gli pare se si trova bene.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Forse non ci capiamo, non ho detto che i driver
    > certificati siano migliori in prestazioni, anzi,
    > può darsi proprio che preferiscano la stabilità
    > alla prestazione. E' quello che vogliamo:
    > stabilità.

    "Vogliamo" chi? A nome di chi parli?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Infatti nessuno polemizzava su quello, ma su un
    > sistema operativo talmente instabile e poco
    > robusto che non regge un driver scritto male
    > senza crashare.

    Mi sai indicare un sistema operativo che regge tranquillamente un driver in KERNEL MODE scritto con i piedi senza crashare?

    Grazie per la preziosa delucidazione
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo

    > > Infatti nessuno polemizzava su quello, ma su un
    > > sistema operativo talmente instabile e poco
    > > robusto che non regge un driver scritto male
    > > senza crashare.

    > Mi sai indicare un sistema operativo che regge
    > tranquillamente un driver in KERNEL MODE scritto
    > con i piedi senza crashare?

    > Grazie per la preziosa delucidazione

    Non mi e' mai successo che inserendo un cellulare o un palmare in usb in un linux senza prima aver messo i driver mi crashasse, con windows invece succede... Non so se e' kernel mode / user mode o magia Woodoo...

    Forse hanno solo fatto le cose per bene.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > - Scritto da: Anonimo
    >
    > > > Infatti nessuno polemizzava su quello, ma su
    > un
    > > > sistema operativo talmente instabile e poco
    > > > robusto che non regge un driver scritto male
    > > > senza crashare.
    >
    > > Mi sai indicare un sistema operativo che regge
    > > tranquillamente un driver in KERNEL MODE scritto
    > > con i piedi senza crashare?
    >
    > > Grazie per la preziosa delucidazione
    >
    > Non mi e' mai successo che inserendo un cellulare
    > o un palmare in usb in un linux senza prima aver
    > messo i driver mi crashasse, con windows invece
    > succede... Non so se e' kernel mode / user mode o
    > magia Woodoo...
    >
    > Forse hanno solo fatto le cose per bene.

    Ti ho chiesto una spiegazione tecnica, non chiacchiere (tra parentesi molti dei driver usb per cell. sono in USER SPACE).
    Mi spieghi come il sistema operativo può impedire a del sw che gira CON I SUOI STESSI PRIVILEGI di impedirgli di mandare in crash la macchina?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > > > > Infatti nessuno polemizzava su quello, ma su
    > > > > un sistema operativo talmente instabile e
    > > > > poco robusto che non regge un driver scritto
    > > > > male senza crashare.
    > > > Mi sai indicare un sistema operativo che regge
    > > > tranquillamente un driver in KERNEL MODE
    > > > scritto con i piedi senza crashare?
    > > Grazie per la preziosa delucidazione

    > > Non mi e' mai successo che inserendo un
    > > cellulare o un palmare in usb in un linux senza
    > > prima aver messo i driver mi crashasse, con
    > > windows invece succede... Non so se e' kernel
    > > mode / user mode o magia Woodoo...

    > > Forse hanno solo fatto le cose per bene.

    > Ti ho chiesto una spiegazione tecnica, non
    > chiacchiere (tra parentesi molti dei driver usb
    > per cell. sono in USER SPACE).

    Non sono un tecnico, mi limito a constatare la maggiore stabilita' a parita' di uso.

    > Mi spieghi come il sistema operativo può impedire
    > a del sw che gira CON I SUOI STESSI PRIVILEGI di
    > impedirgli di mandare in crash la macchina?

    Non sono in grado di spiegarti il motivo, mi sono limitato a constatare su windows l'operazione fa crashare il sistema operativo, su linux no....

    Un po' come dover riavviare per cambiare IP nei windows prima di XP, o attualmente riavviare per entrare in un dominio... Non so perche' tutti questi riavvii nei SO microsoft, su linux le stesse cose si fanno senza riavviare alcunche'.

    Forse puo' spiegarlo ad entrambi qualcuno piu' preparato su queste cose; anche se bisognerebbe che lo spiegasse ai programmatori microsoft.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > > > Forse hanno solo fatto le cose per bene.
    >
    > > Ti ho chiesto una spiegazione tecnica, non
    > > chiacchiere (tra parentesi molti dei driver usb
    > > per cell. sono in USER SPACE).
    >
    > Non sono un tecnico, mi limito a constatare la
    > maggiore stabilita' a parita' di uso.
    >

    Che dipende dai driver, e non dal SO (a meno che su linux girino in user space mentre su windows in kernel space). Poiché nessun SO, dico nessun SO, può evitare di crashare se gli butti in kernel space codice scritto con il sedere. Né Windows, né linux, né OSX, né QNX, né il SO che vuoi. Anzi, dovreste premiare il fatto che una decisione del genere incoraggia a scrivere driver in user space.

    E con questo chiudo la discussione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo

    > > > > Forse hanno solo fatto le cose per bene.
    > > > Ti ho chiesto una spiegazione tecnica, non
    > > > chiacchiere (tra parentesi molti dei driver
    > > > usb per cell. sono in USER SPACE).
    > > Non sono un tecnico, mi limito a constatare la
    > > maggiore stabilita' a parita' di uso.

    > Che dipende dai driver, e non dal SO (a meno che
    > su linux girino in user space mentre su windows
    > in kernel space). Poiché nessun SO, dico nessun
    > SO, può evitare di crashare se gli butti in
    > kernel space codice scritto con il sedere. Né
    > Windows, né linux, né OSX, né QNX, né il SO che
    > vuoi. Anzi, dovreste premiare il fatto che una
    > decisione del genere incoraggia a scrivere driver
    > in user space.

    Bhe, allora probabilmente e' come dici tu: linux non crasha perche' ha i driver in user space...
    Quello che mi chiedo e' perche' i genialoidi di microsoft non facciano altrettanto.
    A bocca aperta
    > E con questo chiudo la discussione.

    Si, mi sembra un buon momento...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > - Scritto da: Anonimo
    >
    > > > > > Forse hanno solo fatto le cose per bene.
    > > > > Ti ho chiesto una spiegazione tecnica, non
    > > > > chiacchiere (tra parentesi molti dei driver
    > > > > usb per cell. sono in USER SPACE).
    > > > Non sono un tecnico, mi limito a constatare la
    > > > maggiore stabilita' a parita' di uso.
    >
    > > Che dipende dai driver, e non dal SO (a meno che
    > > su linux girino in user space mentre su windows
    > > in kernel space). Poiché nessun SO, dico nessun
    > > SO, può evitare di crashare se gli butti in
    > > kernel space codice scritto con il sedere. Né
    > > Windows, né linux, né OSX, né QNX, né il SO che
    > > vuoi. Anzi, dovreste premiare il fatto che una
    > > decisione del genere incoraggia a scrivere
    > driver
    > > in user space.
    >
    > Bhe, allora probabilmente e' come dici tu: linux
    > non crasha perche' ha i driver in user space...

    Solo certi. Esempio: se hai un modem adsl probabilmente hai il driver in user space. La maggioranza invece stanno in kernel space. E lì non ci sono santi che tengono: se è fatto coi piedi, ti crasha anche linux.

    > Si, mi sembra un buon momento...

    Sono itervenuto solo per puntualizzare perché la chiudo: non ho tempo da perdere con chi parla di questi argomenti senza nemmeno sapere come funzionano i SO.
    non+autenticato
  • Visto che il problema riguarda solo i driver a livello kernel, e mi sembra tranquillo che qualcosa che gira in kernel mode può buttare giù tutto il sistema operativo se scritto male, e quindi la microsoft ha tutto il diritto di tutelarsi visto che nel 99% dei casi gli utenti pensano che debba rimediare lei anche a questi problemi (driver in kernel mode scritti con il sedere che tirano giù il SO), preso atto che qua vedo gente che si butta dalla finestra convinte che questo sia palladium, Microsoft dovrebbe attuare una politica del genere: se vuoi installare un driver non certificato, Vista ti avverte della cosa, e se proprio insisti perdi qualsiasi tipo di supporto da parte di microsoft. Gli aggiornamenti ti continuano a funzionare, ma se c'hai qualsiasi tipo di problemi sono affari tuoi. Ovviamente tutto questo con un bel avviso gigante.
    non+autenticato

  • Il Problema e` che qui non e` che poi, insistendo ti lascia installare il Driver in questione, te lo impedisce e basta.
    Sai cosa vuol dire?
    Che se Microsoft decidera` di non accettare nessun Driver dell'azienda X, l'azienda X perdera` una bella fetta di clientela.
    In se, non e` Microsoft che decide, ma il TCG: se l'azienda X e` membro del TCG, tutto viene approvato, se non lo e`, non approvano nulla.
    Non riguarda per niente i Bug
    Qui e` una bella tattica monopolistica, e va tranquillo, e` questione di poco tempo prima che anche i Driver in User Mode debbano essere certificati... probabilmente al Service Pack 1 di Vista verra` aggiunta questa nuova limitazione a quelle gia` esistenti.
    Crazy
    1945

  • - Scritto da: Crazy
    >
    > Il Problema e` che qui non e` che poi, insistendo
    > ti lascia installare il Driver in questione, te
    > lo impedisce e basta.

    Infatti per questo ho detto che per evitare qualsiasi sospetto dovrebbero consentirlo dietro conferma dell'utente, avvertendo che non potranno più ottenere supporto da microsoft. Un po' come se modifichi apparecchiature in garanzia.

    > In se, non e` Microsoft che decide, ma il TCG: se
    > l'azienda X e` membro del TCG, tutto viene
    > approvato, se non lo e`, non approvano nulla.

    Questa è un'accusa pesante. Che magari ci siano dei favoritsimi per certe ditte, ci può stare (si sa come funzionano queste cose nella realtà, in qualunque settore), ma che deliberatamente si rifiutino di certificare un driver, questo mi sembrerebbe molto grave se fosse vero. Hai almeno qualche riferimento per affermare ciò? O almeno esperienze dirette o quasi?

    > Qui e` una bella tattica monopolistica, e va
    > tranquillo, e` questione di poco tempo prima che
    > anche i Driver in User Mode debbano essere
    > certificati...

    Lo ritengo improbabile. Mentre per quelli in kernel mode c'è un senso, per quelli in user mode no, e tecnicamente sarebbe un'ammssione che Vista è un SO fatto da incompetenti. Nell'eventualità sarò il primo a protestare.
    non+autenticato

  • > Infatti per questo ho detto che per evitare
    > qualsiasi sospetto dovrebbero consentirlo dietro
    > conferma dell'utente, avvertendo che non potranno
    > più ottenere supporto da microsoft. Un po' come
    > se modifichi apparecchiature in garanzia.
    >

    Gia`, ma cosi` manderesti a quel paese il Trusted Computing.
    Infatti e` proprio questa la parte che si contesta: l'Utente non puo` scegliere in cosa credere ed in cosa no, lo decidono loro a priori e ti impediscono di installare cio` che per loro non va bene,


    > Questa è un'accusa pesante. Che magari ci siano
    > dei favoritsimi per certe ditte, ci può stare (si
    > sa come funzionano queste cose nella realtà, in
    > qualunque settore), ma che deliberatamente si
    > rifiutino di certificare un driver, questo mi
    > sembrerebbe molto grave se fosse vero. Hai almeno
    > qualche riferimento per affermare ciò? O almeno
    > esperienze dirette o quasi?
    >

    Non e` una accusa, ma e` semplicemente basata su quanto previsto dai documenti che trovi nel sito del TCG: componenti TC non saranno compatibili con componenti che non lo siano ed un Software TC non accettera` di funzionare su Hardware che non lo sia, insomma, o haitutto il Computer TC sia a livello HardWare che SoftWare oppure, nulla deve essere TC.
    Se vuoi, ho spiegato in maniera piu` tecnica come funziona questa cosa in un post di qualche giorno fa:
    " http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1273... "


    > Lo ritengo improbabile. Mentre per quelli in
    > kernel mode c'è un senso, per quelli in user mode
    > no, e tecnicamente sarebbe un'ammssione che Vista
    > è un SO fatto da incompetenti. Nell'eventualità
    > sarò il primo a protestare.

    Come detto, il trusted Computing poteva essere una tecnologia positiva, ma come tutti si aspettavano, sta venendo utilizzata nel modo scorretto, con immensi svantaggi per i consumatori che si trovano a non possedere piu` i loro Computer in quanto non li potranno piu` utilizzare come avevano sempre fatto
    DISTINTI SALUTI
    Crazy
    1945
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | Successiva
(pagina 1/7 - 35 discussioni)