Sony DSC-S600, 6 megapixel per l'amatore

Sei megapixel e obiettivo firmato Zeiss per la nuova fotocamera Sony di fascia media

Milano ? Sony lancia sul mercato una nuova macchina fotografica digitale per il mercato midrange, provvista di sensore da 6 megapixel e obiettivo grandangolare Carl Zeiss Vario-Tessar con zoom ottico 3x.

La nuova fotocamera di Sony, presentata ufficialmente nel corso della fiera dell'elettronica di Las Vegas, prende il nome di DSC-S600 e sta ad indicare un dispositivo sobrio e compatto dotato della classica colorazione grigia metallizzata che contraddistingue la serie Cyber-shot. La macchina è provvista anche di un piccolo display LCD da 2", dove poter visualizzare i propri scatti, memoria interna da 32 MB, sufficienti solamente per poche fotografie in formato 6 megapixel, ampliabile grazie allo slot per Memory Stick Duo Pro integrato.

La DSC-S600 vanta la tecnologia High Sensivity "anti-blur" per mezzo della quale è possibile riprendere in condizioni di scarsa luminosità. La tecnologia in questione funziona anche da stabilizzatore di immagine, diminuendo i rischi di fotografie sfocate negli scatti effettuati in movimento. Inoltre, la particolarità della macchina in questione è dovuta alla grande sensibilità che è capace di raggiungere: ben 1000 ISO grazie alla quale risulta più semplice scattare fotografie anche con condizioni climatiche sfavorevoli.
La fotocamera è dotata di funzionalità di autofocus ed è possibile, per mezzo dei menù, regolare i valori di saturazione, dettaglio e contrasto direttamente sulla macchina senza dover affidarsi ad un programma di editing. Le fotografie possono essere scattate anche in modalità 16:9 per essere pronte ad una presentazione su di un monitor widescreen; oltre alle immagini il nuovo dispositivo di Sony è capace di riprendere anche filmati, con risoluzione di 800 x 600 pixel, ad una velocità di 30 frame per secondo.

La Sony Cyber-shot DSC-S600 utilizza 2 batterie di tipo AA grazie alle quali si riesce ad arrivare, stando ai dati forniti dalla stessa azienda, a più di 400 scatti consecutivi. Oltre alla classica interfaccia USB, la fotocamera dell'azienda giapponese supporta anche lo standard PictBridge che permette di collegarsi direttamente ad una stampante senza dover aver bisogno del PC.

La nuova macchina fotografica, in arrivo in questi giorni nei negozi, costerà poco più di 200 euro.

Dario Panzeri