NSA insegna a censurare i documenti elettronici

In un documento rivolto a tutte le agenzie americane, l'intelligence statunitense ricorda quanto sia facile diffondere materiali classificati per errore. Molte le figuracce, come quella sul Rapporto Calipari

Roma - Chi ricorda il "neretto" con cui la Difesa americana aveva tentato di coprire parti del Rapporto Calipari? Chi lo ricorda sa anche quanto poco ci volesse per togliere quei blocchi neri dal testo e leggere cosa vi si celava sotto, accedendo così ad informazioni che il Pentagono avrebbe voluto evitare di rendere pubbliche.

Contro questi eventi, che si sono ripetuti in molte occasioni, e naturalmente tutte piuttosto delicate, la National Security Agency (NSA), il cuore dell'intelligence statunitense, ha deciso di provvedere diffondendo una sorta di opuscolo sulla censura, una guida che spiega come evitare che tutto questo accada di nuovo.

Il documento, rivolto naturalmente alle agenzie governative ma comunque disponibile qui in PDF, si intitola: "Redigere documenti con fiducia: come pubblicare in sicurezza rapporti censurati convertiti da Word a PDF". Sì, perché sia Microsoft Word che il formato PDF sono ampiamente utilizzati dalle amministrazioni statunitensi e fin qui in troppe occasioni si è cercato di oscurare parti del testo quando si sono diffusi documenti elettronici senza riuscirvi per intero. L'ingenuità e la scarsa preparazione di chi ha realizzato quelle pagine si è spesso tradotta in imbarazzi senza fine per le autorità.
L'idea di fondo è che quando si parla di documenti digitali "non basta coprire" le informazioni riservate, bisogna "rimuoverle" dal testo. Il che non è sempre semplice, visto l'utilizzo di software, come appunto MS Word, che registra una quantità di dati sul documento prodotto, anche informazioni cancellate dai documenti stessi, che con un po' di pratica non è difficile recuperare. "Oltre ai contenuti visibili del documento - scrive infatti NSA - la maggiorparte degli strumenti da ufficio, come Word, contengono sostanziali informazioni nascoste sul documento. Queste informazioni sono spesso importanti come quelle del documento originale".

Per questa ragione NSA istruisce su come cancellare le informazioni riservate dai documenti di Word prima di convertirli in file PDF, facendo attenzione dunque non solo a ciò che si vede sul documento originale ma anche ai metadati e alle immagini eventualmente contenute.

Proprio sulle immagini, NSA spiega che il sistema di "coprire parti di una immagine con altre grafiche, ad esempio rettangoli neri, o rendere un'immagine illeggibile riducendone le dimensioni, è adatto per redigere materiali stampati. In genere non è efficace per documenti digitali". Anche qui il consiglio è di rimuovere tutto ciò che non si vuole far vedere cancellando anche ogni ulteriore traccia della presenza nel documento di quelle informazioni.

Funzionerà il libercolo di NSA? Alcuni esperti non ne sono sicuri, ritengono comunque troppo complesse le procedure e temono che molti impiegati pubblici non sappiano gestirle. Per ora, come fa notare cnet, la stessa NSA non sembra curarsene più di tanto: l'opuscolo diffuso dall'organizzazione contiene alcuni metadati: dalla copertina si direbbe un documento creato il 13 dicembre 2005, ma dalle proprietà del documento PDF si scopre che in realtà è stato realizzato il 10 gennaio 2006.
TAG: sicurezza
17 Commenti alla Notizia NSA insegna a censurare i documenti elettronici
Ordina
  • > In ogni caso "classificati" non e' brutto come termine, e'
    > semplicemente inadeguato perche' nel significato in cui
    > e' inteso sarebbe molto piu' adatto "riservati", e' chiaro
    > che classificati fa' piu' "gergo tecnico" e consente di non
    > dire esplicitamente che sono segreti e quindi
    > *censurati* o *censurabili*.

    Io trovo che "classificati" sia semplicemente una maldestra traduzione.

    In inglese "classified" significa proprio "riservato". Cito dal dizionario Oxford: "(of information) officially secret ed available only to a particular people"

    In italiano "classificato" non ha assolutamente questo significato.
  • (PI - News) In un documento rivolto a tutte le agenzie americane, l'intelligence statunitense ricorda quanto sia facile diffondere materiali classificati per errore. Molte le figuracce, come quella sul Rapporto Calipari

    A raga',
    ma che razza di vocabolario avete?

    Il "classified" inglese si traduce con "riservati", non "classificati"!

  • > Il "classified" inglese si traduce con
    > "riservati", non "classificati"!

    Guarda che classificati ormai lo trovi ovunque

  • - Scritto da: mARCOs
    > A raga',
    > ma che razza di vocabolario avete?
    >
    > Il "classified" inglese si traduce con
    > "riservati", non "classificati"!

    E' una cosa diffusa in Italiano tradurlo malamente in questo modo. Cioe' il termine italiano per indicare queste corretto sarebbe riservati, pero' proprio per far vedere che e' la traduzione del gergo "classified" la si tracduce con il gergo (orrendo) classificati.

    Nel senso che anche in inglese la parola "classified" sarebbe scorretta. Bisognerebbe dire classified as secret, classified as reserved o simile. Classified come l'italiano classificato di per se' non dice nulla. Una cosa puo' anche essere classificata come disponibile al pubblico. Nella solita fretta di abbreviare qualche "intelligente" ha deciso di abbreviare classified as secret anziche' con secret come classified.

    Forse perche' sarebbe "scomodo" andare in giro a dire che ci sono dei documenti "segreti". Molto meno impegnativo dire che si hanno dei documenti "classificati"
  • ...programmi del cavolo!

    OpenOffice RulezA bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ...programmi del cavolo!
    >
    > OpenOffice RulezA bocca aperta

    Probabilmente per questo problema cambia poco, anche OO ha i suoi metadati.
  • - Scritto da: matcion
    >
    > Probabilmente per questo problema cambia poco,
    > anche OO ha i suoi metadati.

    Si' ma essendo un formato aperto non ci vuole niente a metter su un programmino che li rimuova.

    Cosi' anche l'impiegato medio americano potrebbe uasre il punta e clicca e non diffondere informazioni pericolose per la ditta.
    CoD
    131

  • - Scritto da: CoD
    > - Scritto da: matcion
    > >
    > > Probabilmente per questo problema cambia poco,
    > > anche OO ha i suoi metadati.
    >
    > Si' ma essendo un formato aperto non ci vuole
    > niente a metter su un programmino che li rimuova.
    >
    > Cosi' anche l'impiegato medio americano potrebbe
    > uasre il punta e clicca e non diffondere
    > informazioni pericolose per la ditta.

    Il problema non è il programma utilizzato, ma la persona che lo usa.
    Per rimuovere i Metadati di Works esiste un programmino freeware (doc Scrubber) che li elimina.
    Eventualmente basta stampare il documento, mettere la pecetta con un pennarello e aquisirlo con lo scanner da Acrobat, il documento PDF risultante è censurato al 120%
    non+autenticato
  • ah ah aha ha ha ah ah aha ha ha Troll chiacchierone
    non+autenticato
  • > Eventualmente basta stampare il documento,
    > mettere la pecetta con un pennarello e aquisirlo
    > con lo scanner da Acrobat, il documento PDF
    > risultante è censurato al 120%


    Ma se scannerizzi un foglio otine degli orrobili pdf in cui vi e' dentro un immagine, non un testo.
  • - Scritto da: AnyFile
    > > Eventualmente basta stampare il documento,
    > > mettere la pecetta con un pennarello e aquisirlo
    > > con lo scanner da Acrobat, il documento PDF
    > > risultante è censurato al 120%

    > Ma se scannerizzi un foglio otine degli orrobili
    > pdf in cui vi e' dentro un immagine, non un
    > testo.

    Per le scansioni non c'e' niente di meglio del
    Tiff, eventualmente multipagina, si ottengono documenti piu' piccoli dei PDF e di qualita' (chiaramente dipendente dalle impostazioni di scansione e dall' originale).
  • - Scritto da: AnyFile
    > Ma se scannerizzi un foglio otine degli orrobili
    > pdf in cui vi e' dentro un immagine, non un
    > testo.

    Quando io usai il verbo "scannerizzare" fui mangiato vivo.A bocca aperta


    ==================================
    Modificato dall'autore il 26/01/2006 12.38.39
  • - Scritto da: francescor82
    > - Scritto da: AnyFile
    > > Ma se scannerizzi un foglio otine degli orrobili
    > > pdf in cui vi e' dentro un immagine, non un
    > > testo.
    >
    > Quando io usai il verbo "scannerizzare" fui
    > mangiato vivo.A bocca aperta

    Scannerizzare non e' molto bello ma mai brutto quanto il pure usatissimo SCANNARE....
    Ma ci rendiamo conto? Si scannano i documenti?
    Allora meglio "scannerizzare"....

    Cmq e' tanto semplice il termine "scansionare".....

    P.S.
    IO li scannerizzerei tutti quelli che scannano i documentiSorride

    ==================================
    Modificato dall'autore il 26/01/2006 14.37.07

  • - Scritto da: Alessandrox
    > - Scritto da: francescor82
    > > - Scritto da: AnyFile
    > > > Ma se scannerizzi un foglio otine degli
    > orrobili
    > > > pdf in cui vi e' dentro un immagine, non un
    > > > testo.
    > >
    > > Quando io usai il verbo "scannerizzare" fui
    > > mangiato vivo.A bocca aperta
    >
    > Scannerizzare non e' molto bello ma mai brutto
    > quanto il pure usatissimo SCANNARE....
    > Ma ci rendiamo conto? Si scannano i documenti?
    > Allora meglio "scannerizzare"....
    >
    > Cmq e' tanto semplice il termine
    > "scansionare".....
    >
    > P.S.
    > IO li scannerizzerei tutti quelli che scannano i
    > documentiSorride
    >
    > ==================================
    > Modificato dall'autore il 26/01/2006 14.37.07


    Mica per niente ho glissato tra scannerizzare e scannare utilizzando "acquisire con lo scanner"
    non+autenticato

  • - Scritto da: AnyFile
    > > Eventualmente basta stampare il documento,
    > > mettere la pecetta con un pennarello e aquisirlo
    > > con lo scanner da Acrobat, il documento PDF
    > > risultante è censurato al 120%
    >
    >
    > Ma se scannerizzi un foglio otine degli orrobili
    > pdf in cui vi e' dentro un immagine, non un
    > testo.

    Sbagliato. sono lustri che esistono programmi di OCR che hanno come fotmato di uscita anche il PDF, per cui avrai il testo e le pecette
    non+autenticato
  • 1- Aprire il documento con qualunque programma vi giri di farlo

    2- Ingrandite a pieno schermo

    3- Con un pennarello marcate sul monitor le linee da coprire

    Censura Completata !
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > 1- Aprire il documento con qualunque programma vi
    > giri di farlo
    >
    > 2- Ingrandite a pieno schermo
    >
    > 3- Con un pennarello marcate sul monitor le linee
    > da coprire
    >
    > Censura Completata !

    E' quello che dico sempre io a bush, ma lui mi fa le linguacce...
    NSA
    1909