Il telefonino è più salutare del cercapersone

Yale assolve il telefonino: i medici che lo usano, riferisce una ricerca, commettono meno errori di quelli che usano il tradizionale cercapersone

New Haven - Chissà se, dopo questa notizia, dagli ospedali scomparirà il divieto di usare il telefonino. Secondo una ricerca condotta dalla facoltà di medicina dell'Università di Yale, i medici che sfruttano il telefono cellulare sono più efficienti e commettono meno errori di chi usa il cercapersone.

Lo studio, pubblicato sul numero di febbraio di "Anesthesia & Analgesia", sembra essere stato il primo ad "investigare" sull'uso del cellulare dal personale medico, in termini di effetti benefici sulla sicurezza. Si basa sui risultati di un sondaggio effettuato su oltre 4mila partecipanti al meeting della Società Americana degli anestesisti.

Di essi, il 65% ha dichiarato di utilizzare il cercapersone come primo mezzo di comunicazione, mentre il 17% ha dichiarato di preferire il telefono cellulare. Il 40% dei "tradizionalisti", utilizzatori di cercapersone, ha riferito di subire ritardi comunicativi, contro il 31% di chi usa il telefonino. Un dato che, aggiunto alle potenziali interferenze tra cellulare e apparecchiature mediche (2,4%), ridimensionerebbe la fondatezza della regola che vieta il telefonino in determinate strutture ospedaliere.
Il dottor Keith Ruskin, responsabile della ricerca, attribuisce agli apparecchi analogici la causa di tale regola: "I nuovi telefoni cellulari digitali operano su frequenze differenti e assorbono energia in modo diverso. Il basso rischio di interferenza elettromagnetica tra telefoni e apparecchiature è compensabile dalle migliorie introdotte dalle nuove tecnologie di comunicazione".

Significa che una comunicazione più immediata, assicurata da una conversazione al cellulare, può dare benefici più significativi e immediati di una chiamata da cercapersone, che implica comunque un ritardo nel conoscere una risposta.

D.B.
TAG: 
7 Commenti alla Notizia Il telefonino è più salutare del cercapersone
Ordina
  • Basterebbe che i medici fossero in corsia ... al posto di essere semplicemtne reperibili .. e il probelma sarebbe risolto.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Basterebbe che i medici fossero in corsia ... al
    > posto di essere semplicemtne reperibili .. e il
    > probelma sarebbe risolto.

    Eh, si... e poi?
    Gli dai pure gli arresti domiciliari in ospedale?

  • - Scritto da: Anonimo
    > Basterebbe che i medici fossero in corsia ... al
    > posto di essere semplicemtne reperibili .. e il
    > probelma sarebbe risolto.

    Guarda che sono le aziende che vogliono le reperibilità per ottimizzare i costi (ti pago solo quando lavori e se lavori). I medici e gli infermieri sono sicuramente favorevoli ad una guardia sempre attiva in ospedale, perchè sicuramente gli evita lo stress della corsa in ospedale (e magari qualcuno si salva pure la pelle).

    Se i medici non sono in ospedale è un problema di politica/amministrazione.
    non+autenticato
  • Il cellulare è sicuramente meglio del cercapersone, che nella maggior parte dei casi è di tipo "muto", cioè appare solo il numero di chi ti cerca.
    Però gli ospedali sono spesso fatti in cemento armato, e in alcuni luoghi si perde il segnale del cellulare.

    Come si fa a garantire sempre la reperibilità del medico?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Il cellulare è sicuramente meglio del
    > cercapersone, che nella maggior parte dei casi è
    > di tipo "muto", cioè appare solo il numero di chi
    > ti cerca.
    > Però gli ospedali sono spesso fatti in cemento
    > armato, e in alcuni luoghi si perde il segnale
    > del cellulare.
    >
    > Come si fa a garantire sempre la reperibilità del
    > medico?

    Scusate l'ignoranza (vera), ma il cercapersone invece su che rete viaggia?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Scusate l'ignoranza (vera), ma il cercapersone
    > invece su che rete viaggia?

    Bella domanda: presumo che alcuni utilizzino una rete "pubbica", mentre potrebbeessere che alcuni ospedali utilizzano una propria rete "privata" con un loro trasmettitore.

    Comunque io in Italia non ho mai visto medici ne' con il cercapersone ne' con il cellulare (tranne ovviamente averli visti fare telefonate private con il celulare ... ma quello e' un altro discorso)
    non+autenticato
  • > Comunque io in Italia non ho mai visto medici ne'
    > con il cercapersone ne' con il cellulare (tranne
    > ovviamente averli visti fare telefonate private
    > con il celulare ... ma quello e' un altro
    > discorso)

    Beh, si vede che stai poco in ospedale (meglio cosìSorride ).
    E' ovvio che non tutti i medici hanno il cercapersone, ma solo quelli che devono gestire le emergenze vere (es. anestesisti rianimatori). Oltre a questi tipicamente hanno il cercapersone anche i medici di guardia nei reparti.

    La rete mi risulta che sia quasi sempre ospedaliera, in UHF o VHF.
    non+autenticato